FilmUP.com > Forum > Attualità - Si può cominciare ad aprire una riflessione sulla Legge 194
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Si può cominciare ad aprire una riflessione sulla Legge 194   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 Pagina successiva )
Autore Si può cominciare ad aprire una riflessione sulla Legge 194
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 15-06-2005 20:15  
quote:
In data 2005-06-15 17:51, Ascanio scrive:
quote:
In data 2005-06-15 00:36, DottorDio scrive:
L'embrione ha gli stessi diritti del nascituro, mentre il feto no.
Ma non c'è contraddizione, dove la vedete?
Le due cose vanno di pari passo: fino a 14 giorni non puoi essere toccato e 14 giorni a 3 mesi puoi essere abortito. Tutto torna!



Il parlamento ha sbagliato a votare la legge 40, doveva modificarla in partenza.
Boh, inizio a pensare di trasferirmi, perchè non voglio dover trovarmi a vivere in un regime cattolico.





liberissimo di farlo, ma io inizio ad essere stanco di tutta questa gente che, se vince la parte avversa, minaccia di andarsene, salvo poi rimanere, rettificare o stare in silenzio!

non si puo' pensare a priori di avere al governo solo e sempre chi ti aggrada!




_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 16-06-2005 09:40  
quote:
In data 2005-06-15 16:29, Hellboy scrive:


visto che mi considero libertario , mi sento chiamato in causa.
il termine laico oggi appare alquanto sbiadito ...e si contrapporrebbe a cosa...a cattolico...ok.
esistono le suore laiche...non è una contraddizione in termini.


allora posso rispondere dicendo cosa ritengo io per laico: una persona, o meglio uno Stato, che non fa differenze tra le diverse religioni o credi esistenti.

il dogma di me laico è un paletto, uno solo: il dubbio.



ecco appunto. E il dubbio che l'embrione sia vita e che quindi con la sua soppressione o con l'aborto si commetta un omicidio non vi viene mai? Perchè da questo dubbio dovrebbe nascere la prudenza: è saggio fare ricerca su degli embrioni se si ammette il rischio, la possibilità che essi siano vita?

quote:
In data 2005-06-15 16:29, Hellboy scrive:

il cattolico è sicuro delle sue convinzioni e dei dogmi, quelli veri, che la chiesa gli insegna.

a meno che non si prenda per esempio il c.d. cattolico non praticante che osserva i dettati della chiesa solo quando gli fa comodo.

io come libertario non credo che si possa imporre per legge una visione di vita, una filosofia, un credo a tutti.

faccio qualche esempio:
divorzio : se io credo nell'indissolubilita' del matrimonio perche' dovrei imporre a chi non ci crede di non potersi risposare?

con la legge sul divorzio io resto libero di non divorziare, come gli altri di farlo.

ma se la legge fosse stata abrogata ora i divorzi si farebbero, per chi puo', all'estero.


anche per chi considera il matrimonio un contratto e non un sacramento.

aborto: sono contrario a questo istituto.
mai consentirei alla mia compagna di vita di abortire!

ma se altri, con altre opinioni, vogliono farlo perche' lo si dovrebbe impedire?


fecondazione assistita: non so, nonostante tutti i discorsi fatti da luminari della scienza, della medicina, del diritto e della teologia, se l'embrione in quanto tale sia vita o meno.
in dubbio pro reo, ed infatti ho annullato questa scheda.

ma cosi' come l'area cattolica è convinta che sia vita, esiste una controparte che lo esclude.
una controparte che ora deve sottostare ad un orientamento etico-morale che non gli appartiene.

è questo il punto per me basilare.




l'esempio del divorzio è calzante. Trovo meno calzanti invece quelli dell'aborto e della procreazione. Io credo che la legge debba tutelare un terzo soggetto: l'embrione,il feto. Tu invece questo soggetto non lo citi nemmeno; il dubbio di stare sbagliando nel considerare il feto una "non vita" non sfiora affatto il tuo ragionamento. Sennò, ripeto, dovresti essere + prudente. Sei sicuro di coltivare il dubbio?





[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 16-06-2005 alle 09:42 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 16-06-2005 09:45  
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Alfred

Reg.: 27 Mar 2004
Messaggi: 812
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 16-06-2005 11:08  
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Anche la pena di morte è un omicidio.

  Visualizza il profilo di Alfred  Invia un messaggio privato a Alfred    Rispondi riportando il messaggio originario
Alfred

Reg.: 27 Mar 2004
Messaggi: 812
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 16-06-2005 11:13  
quote:
In data 2005-06-16 09:40, ipergiorg scrive:

ecco appunto. E il dubbio che l'embrione sia vita e che quindi con la sua soppressione o con l'aborto si commetta un omicidio non vi viene mai? Perchè da questo dubbio dovrebbe nascere la prudenza: è saggio fare ricerca su degli embrioni se si ammette il rischio, la possibilità che essi siano vita?

l'esempio del divorzio è calzante. Trovo meno calzanti invece quelli dell'aborto e della procreazione. Io credo che la legge debba tutelare un terzo soggetto: l'embrione,il feto. Tu invece questo soggetto non lo citi nemmeno; il dubbio di stare sbagliando nel considerare il feto una "non vita" non sfiora affatto il tuo ragionamento. Sennò, ripeto, dovresti essere + prudente. Sei sicuro di coltivare il dubbio?



Guardando le cose da un punto di vista strettamente "tecnico" il feto si può considerare vivo, dato che le cellule sono già specializzate.
L'embrione no, dato che è solamente un ammasso di cellule.
Per questo ritengo assurdo che un embrione abbia più diritti di un feto.
Il toccare la legge sull'aborto poi mi preoccupa non poco.
Ultimamente si sta assistendo ad un'ondata di fondamentalismo cristiano.
Ed il fondamentalismo è dannoso a prescindere dalla matrice, dato che è sempre fonte di prevaricazioni.
Se si dovesse rivedere la 194 sarebbe utile lasciare perdere l'ottica cattolica, ma concentrarsi sulle implicazioni umane e sociali, senza tenere conto del credo di chi vi ricorre.
Io sono del parere che è meglio un bambino non nato che un bambino non amato.

  Visualizza il profilo di Alfred  Invia un messaggio privato a Alfred    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 16-06-2005 12:14  
quote:
In data 2005-06-16 11:08, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Anche la pena di morte è un omicidio.



non è che c'entri molto con la discussione eh.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 16-06-2005 12:17  
quote:
In data 2005-06-16 11:13, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-16 09:40, ipergiorg scrive:

ecco appunto. E il dubbio che l'embrione sia vita e che quindi con la sua soppressione o con l'aborto si commetta un omicidio non vi viene mai? Perchè da questo dubbio dovrebbe nascere la prudenza: è saggio fare ricerca su degli embrioni se si ammette il rischio, la possibilità che essi siano vita?

l'esempio del divorzio è calzante. Trovo meno calzanti invece quelli dell'aborto e della procreazione. Io credo che la legge debba tutelare un terzo soggetto: l'embrione,il feto. Tu invece questo soggetto non lo citi nemmeno; il dubbio di stare sbagliando nel considerare il feto una "non vita" non sfiora affatto il tuo ragionamento. Sennò, ripeto, dovresti essere + prudente. Sei sicuro di coltivare il dubbio?



Guardando le cose da un punto di vista strettamente "tecnico" il feto si può considerare vivo, dato che le cellule sono già specializzate.
L'embrione no, dato che è solamente un ammasso di cellule.
Per questo ritengo assurdo che un embrione abbia più diritti di un feto.
Il toccare la legge sull'aborto poi mi preoccupa non poco.
Ultimamente si sta assistendo ad un'ondata di fondamentalismo cristiano.
Ed il fondamentalismo è dannoso a prescindere dalla matrice, dato che è sempre fonte di prevaricazioni.
Se si dovesse rivedere la 194 sarebbe utile lasciare perdere l'ottica cattolica, ma concentrarsi sulle implicazioni umane e sociali, senza tenere conto del credo di chi vi ricorre.
Io sono del parere che è meglio un bambino non nato che un bambino non amato.



fondamentalismo cattolico? non ti pare di esagerare?

Originale tecnicismo. C'è vita quando c'è specializzazione.. poi mi sapresti dire quando inizia la specializzazione? Tanto per essere tecnici e precisi.

Meglio un bambino non nato che un bambino non amato? E perchè dovresti decidere tu? Lo chiediamo agli orfani invece se preferirebbero non essere nati? Anzi perchè non si suicidano visto che non sono amati? "Poverino sarebbe triste, sopprimiamolo!" ma che ragionamento è?

Cmq con Hell stavo discutendo del "dubbio" che per lui è la caratterizzazione dell'essere laici. Vedo che non solo tu non hai alcun dubbio sugli embrioni, ma addirittura hai la sfera di scristallo per stabilire il futuro felice o infelice del nascituro.

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 16-06-2005 alle 12:29 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 16-06-2005 12:50  
quote:
In data 2005-06-16 09:40, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 16:29, Hellboy scrive:


visto che mi considero libertario , mi sento chiamato in causa.
il termine laico oggi appare alquanto sbiadito ...e si contrapporrebbe a cosa...a cattolico...ok.
esistono le suore laiche...non è una contraddizione in termini.


allora posso rispondere dicendo cosa ritengo io per laico: una persona, o meglio uno Stato, che non fa differenze tra le diverse religioni o credi esistenti.

il dogma di me laico è un paletto, uno solo: il dubbio.



ecco appunto. E il dubbio che l'embrione sia vita e che quindi con la sua soppressione o con l'aborto si commetta un omicidio non vi viene mai? Perchè da questo dubbio dovrebbe nascere la prudenza: è saggio fare ricerca su degli embrioni se si ammette il rischio, la possibilità che essi siano vita?

quote:
In data 2005-06-15 16:29, Hellboy scrive:

il cattolico è sicuro delle sue convinzioni e dei dogmi, quelli veri, che la chiesa gli insegna.

a meno che non si prenda per esempio il c.d. cattolico non praticante che osserva i dettati della chiesa solo quando gli fa comodo.

io come libertario non credo che si possa imporre per legge una visione di vita, una filosofia, un credo a tutti.

faccio qualche esempio:
divorzio : se io credo nell'indissolubilita' del matrimonio perche' dovrei imporre a chi non ci crede di non potersi risposare?

con la legge sul divorzio io resto libero di non divorziare, come gli altri di farlo.

ma se la legge fosse stata abrogata ora i divorzi si farebbero, per chi puo', all'estero.


anche per chi considera il matrimonio un contratto e non un sacramento.

aborto: sono contrario a questo istituto.
mai consentirei alla mia compagna di vita di abortire!

ma se altri, con altre opinioni, vogliono farlo perche' lo si dovrebbe impedire?


fecondazione assistita: non so, nonostante tutti i discorsi fatti da luminari della scienza, della medicina, del diritto e della teologia, se l'embrione in quanto tale sia vita o meno.
in dubbio pro reo, ed infatti ho annullato questa scheda.

ma cosi' come l'area cattolica è convinta che sia vita, esiste una controparte che lo esclude.
una controparte che ora deve sottostare ad un orientamento etico-morale che non gli appartiene.

è questo il punto per me basilare.




l'esempio del divorzio è calzante. Trovo meno calzanti invece quelli dell'aborto e della procreazione. Io credo che la legge debba tutelare un terzo soggetto: l'embrione,il feto. Tu invece questo soggetto non lo citi nemmeno; il dubbio di stare sbagliando nel considerare il feto una "non vita" non sfiora affatto il tuo ragionamento. Sennò, ripeto, dovresti essere + prudente. Sei sicuro di coltivare il dubbio?





[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 16-06-2005 alle 09:42 ]




certamente e l'ho anche detto qui :
fecondazione assistita: non so, nonostante tutti i discorsi fatti da luminari della scienza, della medicina, del diritto e della teologia, se l'embrione in quanto tale sia vita o meno.
in dubbio pro reo, ed infatti ho annullato questa scheda.

non ho mai affermato che l'embrione sia vita, come che non lo sia.
quindi, non avendo dato il mio si ho indirettamente difeso l'embrione, vita o meno che sia.

non ho dubbi di avere dubbi.
lasciami questo unico punto fermo.
un'ultima cosa, ovvia...avere dubbi non vuol dire anche non avere valori in cui credere come ad es.la solidarieta',l'altruismo,la non violenza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: Hellboy il 16-06-2005 alle 12:54 ]

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 16-06-2005 12:55  
pero' io ho risposto a Petrus.
vorrei avere una controreplica da lui.
_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 16-06-2005 12:57  
scusa Hell ma hai glissato sull'aborto. Comme si accorda la tua posizione con il rpincipio di prudenza?



[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 16-06-2005 alle 12:59 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Daniel


Reg.: 14 Feb 2003
Messaggi: 4301
Da: Nuoro (NU)
Inviato: 16-06-2005 13:16  
quote:
In data 2005-06-16 12:14, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-16 11:08, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Anche la pena di morte è un omicidio.



non è che c'entri molto con la discussione eh.



a perchè saresti pure per la pena di morte dopo tutte le pippe sull'embrione non si tocca perchè persona?

incredibile ammishiiiii!!!
_________________
::M:: cineForum

  Visualizza il profilo di Daniel  Invia un messaggio privato a Daniel    Rispondi riportando il messaggio originario
Daniel


Reg.: 14 Feb 2003
Messaggi: 4301
Da: Nuoro (NU)
Inviato: 16-06-2005 13:22  
Ah giusto dimenticavo l'exploit aberrante su sondaggi riguardo la pena di morte.

  Visualizza il profilo di Daniel  Invia un messaggio privato a Daniel    Rispondi riportando il messaggio originario
Daniel


Reg.: 14 Feb 2003
Messaggi: 4301
Da: Nuoro (NU)
Inviato: 16-06-2005 13:29  
Cmq senza protrarre idee l'embrione non viene (è) considerato persona ... ma è in temi 'quantistici' e 'morali' che il pensiero prende corpo ma difatto nell'essenza stessa non lo è non avendo nemmeno attività minima di pensiero e/o onde (qualsiasia erchetipo di attività) cerebrali ... l'assassino o l'accusato rimane nell'ambito 'personae' proprio per gli stessi motivi ciò è intoccabile e sopratutto inattaccabile.

Se la tua etica prevede che l'embrione è persona in quanto potenza e l'assassino perda la dignità di persona ammazzando qualcuno, sono problemi/soluzioni tuoi etici che non dovrebbero essere verbo per il vivere altrui. quindi sciò.
_________________
::M:: cineForum

  Visualizza il profilo di Daniel  Invia un messaggio privato a Daniel    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 16-06-2005 13:36  
quote:
In data 2005-06-16 13:16, Daniel scrive:
quote:
In data 2005-06-16 12:14, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-16 11:08, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-16 09:45, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-15 17:53, Ascanio scrive:

Perchè i cattlici debbono imporre la loro visione del mondo e della vita??
Se un cattolico considera l'aborto un omicidio, non lo pratichi.
Ma perchè deve guastare la vita a chi la pensa diversamente?




non vedi che ti sei risposta da sola?
Secondo te gli omicidi non vanno ostacolati?




Anche la pena di morte è un omicidio.



non è che c'entri molto con la discussione eh.



a perchè saresti pure per la pena di morte dopo tutte le pippe sull'embrione non si tocca perchè persona?

incredibile ammishiiiii!!!



E' ovvio che per ipergiorg non c'entri nulla con la discussione, soprattutto quando si smascherano certe ipocrisie.
Non sono entrato nel merito della discussione referendaria di questi giorni, un po' perchè una mia idea già me l'ero formata, un po'perchè certe interminabili "sbrodolate" raggiungono spesso tali vette di retorica da renderle inevitabilmeente stucchevoli (o forse sono io che sono deboluccio di stomaco).
Sono stato a votare, ho votato 4 si. Basta.
Non ho nulla contro chi ha votato no e nemmeno contro chi non è andato a votare.
Ma se uno difende a spada tratta una cellula che non si sa nemmeno se diventerà un pelo del naso piuttosto che un "nobile" neurone del lobo frontale, allora mi aspetto che difenda la vita ad ogni livello, non solo quando si fa comodo.
Neanche troppa, ma un po' di coerenza si.

_________________
"Quando sarò grande non leggerò i giornali e non voterò. Così potrò lagnarmi che il governo non mi rappresenta. Poi quando tutto andrà a scatafascio, potrò dire che il sistema non funziona e giustificare la mia antica mancanza di partecipazione"

[ Questo messaggio è stato modificato da: xander77 il 16-06-2005 alle 13:37 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: xander77 il 16-06-2005 alle 13:38 ]

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
pantofole

Reg.: 27 Ago 2003
Messaggi: 4742
Da: milano (MI)
Inviato: 16-06-2005 13:48  
e perchè non torniamo direttamente al medioevo che ci risolviamo tutti i problemi e non se ne parla più?

_________________
[ Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l'autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira. ]

  Visualizza il profilo di pantofole  Invia un messaggio privato a pantofole  Vai al sito web di pantofole    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 Pagina successiva )
  
0.236469 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: