FilmUP.com > Forum > Attualità - Castrazione chimica
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Castrazione chimica   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore Castrazione chimica
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 22-06-2005 16:59  
Ritengo che per reati quali lo stupro ci debbano essere pene pesantissime, cocenti, assolutamente incisive. Spesso invece non è così, qui in Italia. Questo è dovuto da un certo buonismo spesso controproducente in cui il carnefice è un povero balordo "da aiutare", le vittime invece devono perdonare, il tutto il nome di una bontà che a chi fa bene ancora non si sa. Non mi ritengo barbaro nè incivile esprimendo il più totale dei disprezzi per i reati sessuali contro donne e bambini. Ma invece una buona parte della politica dice il bene, per non parlare della chiesa, la quale, (vergogna!) manda avanti moniti d'amore e di bontà tramite i soliti barbosi discorsi papali e l'azione nefasta della diocesi, che "cerca l'incontro con i fratelli detenuti", aiuta in nome di pace e redenzione (tante grazie). Ma la realtà è un'altra, dove la gente muore o viene umiliata, dove i colpevoli hanno pene ridicole e dove parametri punitivi come la castrazione chimica sono barbari. Già lo sono questi, non i criminali...brava Italia e complimenti torno a dire a tutti coloro che la pensano così, trasformando dico ancora questo paese in un letamaio ideologico, pronto a prenderselo sempre in quel posto. Senza fare nomi, in altri paesi saremmo davvero sicuri che tali criminali non potranno mai più compiere nefandezze simili...

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Ascanio

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 1277
Da: Arosio (CO)
Inviato: 22-06-2005 17:33  
oltre ad essere una barbarie credo pootrebbe essere applicata con degli errori.
Secondo me non bisogna castrare gli stupratori dopo che stuprano, ma cercare di prevenire la cosa.
Credo che tagliare la delinquenza possa aiutare.
Inoltre, bisognerebbe inasprire le condanne, che già prevedono troppi pochi anni di carcere per reati gravi, in più scontandone solo un terzo hai diritto ad uscire per lavorare.
Guardiamo sofri, un delinquente che si gode il suo permesso premio facendo un lavoro che tanti onesti studenti universitari non trovano dopo la laurea.
_________________
LEG XIIII GEMINA MARTIA VICTRIX

  Visualizza il profilo di Ascanio  Invia un messaggio privato a Ascanio  Email Ascanio    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 22-06-2005 20:37  
quote:
In data 2005-06-22 16:04, greenday2 scrive:
Ma vogliamo andare a vedere cosa gli fanno a questi stupratori nei loro paesi? Mi risulta che la sharia in merito sia molto chiara.....pisello su un asse di legno e via di accetta. Perchè non importare alcune delle loro leggi per "integrarli meglio" ?



Spero che tu stia scherzando perchè altrimenti dovresti renderti conto dell'assurdità del tuo ragionamento.
A parte questo sono assolutamente contrario alla castrazione chimica o fisica; semplicemente si tratterebbe di applicare e talora inasprire le leggi che non considerano ancora lo stupro un reato della gravità quale è.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 22-06-2005 20:44  
Se la castrazione chimica funzionasse non sarei contrario. Secondo il parere di gente che ne sa più di me però sembra che la diminuzione della libido prodotta con la castrazione chimica sia accompagnata da un parallelo aumento dell'aggressività, soprattutto se non accompagnata da un adeguata psicoterapia: un maniaco in meno e un picchiatore molesto in più.
Ci guadagniamo?
_________________
"Quando sarò grande non leggerò i giornali e non voterò. Così potrò lagnarmi che il governo non mi rappresenta. Poi quando tutto andrà a scatafascio, potrò dire che il sistema non funziona e giustificare la mia antica mancanza di partecipazione"

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
greenday2

Reg.: 02 Lug 2004
Messaggi: 1074
Da: reggio emilia (RE)
Inviato: 22-06-2005 20:45  
quote:
In data 2005-06-22 20:37, sloberi scrive:
quote:
In data 2005-06-22 16:04, greenday2 scrive:
Ma vogliamo andare a vedere cosa gli fanno a questi stupratori nei loro paesi? Mi risulta che la sharia in merito sia molto chiara.....pisello su un asse di legno e via di accetta. Perchè non importare alcune delle loro leggi per "integrarli meglio" ?



Spero che tu stia scherzando perchè altrimenti dovresti renderti conto dell'assurdità del tuo ragionamento.
A parte questo sono assolutamente contrario alla castrazione chimica o fisica; semplicemente si tratterebbe di applicare e talora inasprire le leggi che non considerano ancora lo stupro un reato della gravità quale è.




Davvero non si e' colta la mia provocazione?

  Visualizza il profilo di greenday2  Invia un messaggio privato a greenday2    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 22-06-2005 21:30  
Riporto un esempio illustre.
Roman Polanski (spero che sappiate tutti chi sia visto che siamo in un forum di cinema) in America è stato accusato di stupro perchè ha avuto un rapporto sessuale con una sedicenne consenziente tra l'altro.
Non mi sembra che Polanski sia un delinquente, ma qui c'è qualcuno che lo vorrebbe castrare, chi chimicamente e chi con un paglio di forbici.
Uno che ha commesso uno stupro (per stupro si intende anche un maggiorenne che ha rapporti sessuali con una minorenne, come nel caso di Polanski) andrebbe castrato.
Lo strupo è qualcosa di brutto, non ci sono dubbi, però non perchè uno ne commette uno debba essere punito così gravemente, un bel po' di anni di carcere potrebbero essere sufficienti (carcere con lavoro annesso, come avevo detto precedentemente).
In quanto all'esempio riportato prima volevo semplicemente dire che se un ragazzo o un gruppo di ragazzi, magari in stato d'ebrezza, violentano una ragazza sbagliano senz'altro, ma non per questo saranno dei delinquenti per tutta la vita o stupreranno per tutta la vita. A volte si trattano di atteggiamenti giovanili che possono essere cambiati grazie a qualche anno di carcere e un programma di rieducazione.
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 22-06-2005 21:34  
quote:
In data 2005-06-22 17:33, Ascanio scrive:
Guardiamo sofri, un delinquente che si gode il suo permesso premio facendo un lavoro che tanti onesti studenti universitari non trovano dopo la laurea.



Lo stipendio di Sofri va al carcere che lo ospita, in pratica si guadagna da vivere senza essere mantenuto a spese dello Stato.
è stato un provvedimento che m'è piaciuto molto, anche se potevano dargli un impiego più modesto: in effetti, molti laureati non riescono a trovare un lavoro del genere, questa è l'unica cosa negativa di questo provvedimento, il suo principio base lo condivido in pieno!
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 08:34  
quote:
In data 2005-06-22 20:44, xander77 scrive:
Se la castrazione chimica funzionasse non sarei contrario. Secondo il parere di gente che ne sa più di me però sembra che la diminuzione della libido prodotta con la castrazione chimica sia accompagnata da un parallelo aumento dell'aggressività, soprattutto se non accompagnata da un adeguata psicoterapia: un maniaco in meno e un picchiatore molesto in più.
Ci guadagniamo?




Ma per favore, ora siamo già sicuri che castri uno e ti diventa picchiatore...ma per favore, ogni scusa è sempre buona pur di non ammettre che uno stupratore castrato diventa inoffensivo e che subisce il giusto prezzo...e poi picchiatore di che e di chi?

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 08:53  
quote:
In data 2005-06-22 21:30, DottorDio scrive:
Riporto un esempio illustre.
Roman Polanski (spero che sappiate tutti chi sia visto che siamo in un forum di cinema) in America è stato accusato di stupro perchè ha avuto un rapporto sessuale con una sedicenne consenziente tra l'altro.
Non mi sembra che Polanski sia un delinquente, ma qui c'è qualcuno che lo vorrebbe castrare, chi chimicamente e chi con un paglio di forbici.
Uno che ha commesso uno stupro (per stupro si intende anche un maggiorenne che ha rapporti sessuali con una minorenne, come nel caso di Polanski) andrebbe castrato.
Lo strupo è qualcosa di brutto, non ci sono dubbi, però non perchè uno ne commette uno debba essere punito così gravemente, un bel po' di anni di carcere potrebbero essere sufficienti (carcere con lavoro annesso, come avevo detto precedentemente).
In quanto all'esempio riportato prima volevo semplicemente dire che se un ragazzo o un gruppo di ragazzi, magari in stato d'ebrezza, violentano una ragazza sbagliano senz'altro, ma non per questo saranno dei delinquenti per tutta la vita o stupreranno per tutta la vita. A volte si trattano di atteggiamenti giovanili che possono essere cambiati grazie a qualche anno di carcere e un programma di rieducazione.




Oh, ma sai che sei forte? Dunque:

1) La fandonnia sugli atteggiamenti giovanili, lo stato d'ebrezza sono tutte scuse, ridicole e inutili. Maggiorenni e per giunta lucidissimi che fanno quel che hanno fatto mi pare tutto il contrario. Anzi, un ubriaco è meno veloce, meno forte e nemmeno poi così sessualmente attivo da consumare una violenza tale.

2) Chi arriva a compiere un atto del genere, specie se in gruppo dimostra un insieme più che nitido di devianze non tolerabili, nè tanto meno trascurabili. Ci sono già delle attitudini criminali e criminose ben definite in tali soggetti, con l'aggravante della devianza sessuale a carico della figura della donna, oltraggiata, straziata, offesa nel profondo.

3) E' già stato più volte riscontrato che soggetti criminali implicati in reati tali peccano più d'una volta, tanto che quando li si arresta i precedenti già esistevano, le denunce già avevano fatto presenza sulla fedina. Lo stesso vale anche per molti pedofili e molestatori

4) La tua certezza che "non saranno criminali per tutta la vita" non è fondata. Forse no, forse sì.

5) I programmi di rieducazione, recupero e quant'altro non sembrano certo funzionare, spesso per un crimine recidivo come questo, punito addirittura con pochi anni. Inoltre le spese dei contribuenti iniziano ad essere anche troppe se pensiamo a dover incorrere a recuperare uno stupratore, più che maggiorenne e addirittura non italiano ma di un'altro paese in cui certi valori non esistono proprio (rispetto della donna e in generale della vita).

6) Vogliamo parlare di cambiamento? Castrazione chimica che incuta anche timore negli altri che si spera non abbiano ancora fatto niente.


  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 23-06-2005 10:04  
quote:
In data 2005-06-23 08:53, marcomond scrive:


Oh, ma sai che sei forte? Dunque:

1) La fandonnia sugli atteggiamenti giovanili, lo stato d'ebrezza sono tutte scuse, ridicole e inutili. Maggiorenni e per giunta lucidissimi che fanno quel che hanno fatto mi pare tutto il contrario. Anzi, un ubriaco è meno veloce, meno forte e nemmeno poi così sessualmente attivo da consumare una violenza tale.


Un ubriaco sarà anche meno veloce, ma ha una capacità di razionalizzare molto minore e un ragazzo ubriaco può riuscire benissimo a violentare una donna.
Non voglio giustificare lo stupro, ma a certe età non ci si rende bene conto di quello che si fa e può succedere di commettere delle cazzate che pochi anni dopo non si commetterebbero già più.
Uno sbaglio non può essere pagato così pesantemente, poi continuo a dire che rispondere alle barbarie con altre barbarie non è una cosa saggia e razionale!
quote:
In data 2005-06-23 08:53, marcomond scrive:

2) Chi arriva a compiere un atto del genere, specie se in gruppo dimostra un insieme più che nitido di devianze non tolerabili, nè tanto meno trascurabili. Ci sono già delle attitudini criminali e criminose ben definite in tali soggetti, con l'aggravante della devianza sessuale a carico della figura della donna, oltraggiata, straziata, offesa nel profondo.


Non ho mai detto che non vadano puniti, ma spesso quelli si possono dimostrare degli atteggiamenti giovanili che possono essere "curati". Sembra che per te se uno fa una stronzata a sedici anni dimostra di essere pericoloso per la società e dev'essere marchiato a vita!!!
quote:
In data 2005-06-23 08:53, marcomond scrive:

3) E' già stato più volte riscontrato che soggetti criminali implicati in reati tali peccano più d'una volta, tanto che quando li si arresta i precedenti già esistevano, le denunce già avevano fatto presenza sulla fedina. Lo stesso vale anche per molti pedofili e molestatori


Io ho riportato il caso di Polanski che non potè neanche ritirare l'oscar (strameritato) per il pianista perchè accusato di stupro. E questa è la tua risposta? non regge neanche con le stampelle!
quote:
In data 2005-06-23 08:53, marcomond scrive:
4) La tua certezza che "non saranno criminali per tutta la vita" non è fondata. Forse no, forse sì.


Non ho espresso nessuna certezza, ho detto semplicemente che non è detto che queste persone siano criminali per tutta la vita.
Vediamo di leggerli bene i post!

quote:
In data 2005-06-23 08:53, marcomond scrive:
5) I programmi di rieducazione, recupero e quant'altro non sembrano certo funzionare, spesso per un crimine recidivo come questo, punito addirittura con pochi anni. Inoltre le spese dei contribuenti iniziano ad essere anche troppe se pensiamo a dover incorrere a recuperare uno stupratore, più che maggiorenne e addirittura non italiano ma di un'altro paese in cui certi valori non esistono proprio (rispetto della donna e in generale della vita).


Ho già detto che queste persone devono guadagnarsi da vivere con dei lavori utili alla società. Rimanere in carcere a poltrire fa soltanto peggio.
Per un aumento degli anni di carcere potrei essere d'accordo anche se non so quanti sono gli anni previsti dalla legislazione corrente

quote:
In data 2005-06-23 08:53, marcomond scrive:
6) Vogliamo parlare di cambiamento? Castrazione chimica che incuta anche timore negli altri che si spera non abbiano ancora fatto niente.


Vogliamo parlare di cambiamento?
Tagliamo le mani a chi ruba e a chi corrompe così che sia da esempio per tutti e per quelli che si spera non abbiano fatto niente!
Il prossimo passo è la reintroduzione della tortura e della vergine di ferro!
Obbiettivo futuro: scoprire in anticipo i criminali tramite l'analisi del dna e ammazzarli (nonchè castrarli prima) perchè hanno molto peccato dentro di loro e potrebbero essere pericolosi per la società!



[/quote]
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 10:47  
[quote]In data 2005-06-23 10:04, DottorDio scrive:

Un ubriaco sarà anche meno veloce, ma ha una capacità di razionalizzare molto minore e un ragazzo ubriaco può riuscire benissimo a violentare una donna.
Non voglio giustificare lo stupro, ma a certe età non ci si rende bene conto di quello che si fa e può succedere di commettere delle cazzate che pochi anni dopo non si commetterebbero già più.
Uno sbaglio non può essere pagato così pesantemente, poi continuo a dire che rispondere alle barbarie con altre barbarie non è una cosa saggia e razionale!



Che bella questa tua concezione di "sbaglio" e di "età". Parli senza la ben che minima conoscenza, senza la ben che minima capacità di approfondimento. La superficialità di addossare tutto alla tenera età e di asserire al fatto che dopo non si farebbero più cose del genere. A 25 anni, l'età media di uno stupratore mi sembra che una coscienza debba essere per lo meno già formata...peggio se cominci da giovane, ma tanto tutto è giustificabile. Inoltre questa ipocrisia di parlare di barbarie. Tutto connesso ad una parola, "castrazione". ma che superficialità...mettila così allora: "trattamento chimico-artificiale per ridurre ed eventualmente eliminare libido legalmente imputata nefasta in soggetti criminali". E' meno barbaro? A proposito, a certe età non ci si rende conto...ma la piantiamo? Appunto non siamo più nel Medioevo, vediamo di aver rispetto...

____________________________________________

Non ho mai detto che non vadano puniti, ma spesso quelli si possono dimostrare degli atteggiamenti giovanili che possono essere "curati". Sembra che per te se uno fa una stronzata a sedici anni dimostra di essere pericoloso per la società e dev'essere marchiato a vita!!!

Vedi come esemplifichi il tutto, con superficialità e grande incapacità di argomentare? La chiami "stronzata". Per me una stronzata è passare col rosso o giocare soldi ai cavalli, non violentare una ragazza, che lei sì rimarra marchiata a vita, mentre lo stupratore, accolto in senso dalle "cure" tornerà a vivere tranquillo, magari facendolo di nuovo, perchè non è una malattia, ma è una pura e semplice bastardata libidinosa...ma per favore...

___________________________________________

Io ho riportato il caso di Polanski che non potè neanche ritirare l'oscar (strameritato) per il pianista perchè accusato di stupro. E questa è la tua risposta? non regge neanche con le stampelle!

Ma chi ha risposto al caso Polansky? ma che stai dicendo? Concentrati!
____________________________________________


Non ho espresso nessuna certezza, ho detto semplicemente che non è detto che queste persone siano criminali per tutta la vita.
Vediamo di leggerli bene i post!


Di certezze infatti ne hai poche, pochissime, ma parli per sentito dire e con grande impulsività...
____________________________________________

Ho già detto che queste persone devono guadagnarsi da vivere con dei lavori utili alla società. Rimanere in carcere a poltrire fa soltanto peggio.
Per un aumento degli anni di carcere potrei essere d'accordo anche se non so quanti sono gli anni previsti dalla legislazione corrente


Gli anni di carcere? Sicuramente troppo pochi, fossero almeno una ventina e si potrebbe anche riparlarne...ma siamo in Italia, il paese buono...
_____________________________________________

Vogliamo parlare di cambiamento?
Tagliamo le mani a chi ruba e a chi corrompe così che sia da esempio per tutti e per quelli che si spera non abbiano fatto niente!
Il prossimo passo è la reintroduzione della tortura e della vergine di ferro!
Obbiettivo futuro: scoprire in anticipo i criminali tramite l'analisi del dna e ammazzarli (nonchè castrarli prima) perchè hanno molto peccato dentro di loro e potrebbero essere pericolosi per la società!


Cos'è la tua barzelletta finale? L'Italia è un pase piccolo. Una notizia di giusta ed esemplare punizione farebbe il giro di tatta la penisola in soli due giorni, la percezione della gente verrebbe incisa, gli animi finalmente scossi e tutti i potenziali criminali ci pensano più di due volte. Metti 5 anni per rissa, vedi chi si sfiora più con un dito. Metti 10 anni per furto...dura poi voler rubare le auto. Metti la castrazione per lo stupro. Divertiti dopo, mi raccomando.



La realtà è che la si fa sempre facile e si discute su buonismi e indulgenze che torno a dire non fanno bene a nessuno, se non al carnefice. Nessuno riflette sulla posizione sociale e psicologica di certi delinquenti. Si parla di cure, rimedi e aiuti, ma davanti a certe cose chi si deve aiutare e per cosa? Già loro lo sanno, mentre chi vuole giustizia, ma quella vera è un barbaro...questo è il paradosso di una paese che è una gran barzelletta, su un sacco di fronti...complimenti...

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
xander77

Reg.: 12 Ott 2002
Messaggi: 2521
Da: re (RE)
Inviato: 23-06-2005 11:00  
quote:
In data 2005-06-23 08:34, marcomond scrive:
quote:
In data 2005-06-22 20:44, xander77 scrive:
Se la castrazione chimica funzionasse non sarei contrario. Secondo il parere di gente che ne sa più di me però sembra che la diminuzione della libido prodotta con la castrazione chimica sia accompagnata da un parallelo aumento dell'aggressività, soprattutto se non accompagnata da un adeguata psicoterapia: un maniaco in meno e un picchiatore molesto in più.
Ci guadagniamo?




Ma per favore, ora siamo già sicuri che castri uno e ti diventa picchiatore...ma per favore, ogni scusa è sempre buona pur di non ammettre che uno stupratore castrato diventa inoffensivo e che subisce il giusto prezzo...e poi picchiatore di che e di chi?



Se ti dessi una calmata forse riusciresti a a prestare attenzione a quello che scrivono gli altri e al fatto che ho usato il verbo "sembrare": nessuna certezza. Ne' che lo stupratore diventi un violento "generico", ne' tantomeno che la castrazione chimica sia assolutamente efficace. Se possiedi dati che la indicano come un rimedio efficace senza dubbio, allora non mi dico (come ho già affermato) contrario, altrimenti rimaniamo nell'ambito delle opinioni. E la tua non vale più di quella di chiunque altro partecipi alla discussione.

  Visualizza il profilo di xander77  Invia un messaggio privato a xander77    Rispondi riportando il messaggio originario
stilgar

Reg.: 12 Nov 2001
Messaggi: 4999
Da: castelgiorgio (TR)
Inviato: 23-06-2005 11:07  
In linea di principio sono contrario alla castrazione chimica ma il discorso fatto da dottordio secondo me non regge.
Primo: in Italia si può avere rapporti sessuali con un minore conseziente che abbia più di 14 anni senza poter venire accusati di niente.
Secondo: la giustificazione dell'ubriachezza mi sembra una cosa un po' ad hoc perchè allora la cosa potrebbe estendersi ad ogni tipo di reato e non credo sia giusto permettere che uno faccia quello che vuole solo perchè ha 16 anni ed è ubriaco o sotto stupefacenti. Chi fa una cazzata deve pagare.

A marcomond vorrei dire di contro che il discorso delle pene aspre serve e non serve perchè non mi pare che negli Usa, negli stati dove c'è la pena di morte per l'omicidio, questi siano meno frequenti rispetto a quegli stati dove non c'è.
_________________

Profundis - L'anima nera della rete

  Visualizza il profilo di stilgar  Invia un messaggio privato a stilgar  Email stilgar  Vai al sito web di stilgar     Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 11:29  
Una cosa alla volta. Dunque, sicuramente la stragrande maggioranza della gente è troppo sottomessa alla potenza dei vocaboli, tra cui "castrazione". Non sa nemmeno in cosa consiste, pensa subito al peggio oppure ad una siringa da 30cm inniettata nei testicoli, questi si atrofizzano ed il gioco è fatto. Quante puttanate...

In realtà la castrazione chimica è un processo. Un processo medico scientifico, come ce ne sono tanti, riguardante la correzione del profilo ormonale. L'idea è quella di ridurre il testosterone (ormone maschile) o quanto meno i suoi effetti. I farmaci considerati, (soprattutto il ciproterone), sono analoghi dell'ormone. Vengono usati anche nella cura di alcuni tumori; si legano ai recettori (si trovano anche nel cervello) dove dovrebbe andare il testosterone, togliendo così gli effetti di quest'ultimo, come fosse una castrazione. Fine.
Nessun forbicione quindi, nessuna evirazione, niente sangue e soprattutto nessun dolore. Meglio di così...



[ Questo messaggio è stato modificato da: marcomond il 23-06-2005 alle 11:36 ]

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 11:35  
quote:
In data 2005-06-23 11:07, stilgar scrive:

A marcomond vorrei dire di contro che il discorso delle pene aspre serve e non serve perchè non mi pare che negli Usa, negli stati dove c'è la pena di morte per l'omicidio, questi siano meno frequenti rispetto a quegli stati dove non c'è.




Stilgar, quanto sono grandi gli Stati Uniti? E quanto è grande l'Italia? Quanti errori giudiziari fanno gli Stati Uniti? Quanti l'Italia. Il nostro paese è piccolo, ci sarebbe molto successo nello scuotere gli animi della gente. E' più semplice ed immediato...se tutti si sono accorti che la legge fa schifo, tutti si accorgerebbero in ugual modo del contrario. L'esempio degli USA è troppo secondario e non va affatto bene. Parliamo allora della Svizzera, più piccola ancora, ma guarda come si rispettano leggi e regole...il vivere civile non perviene solo e sempre da buonismo e libertà assoluta, anzi il paese italiano sta dimostrando sempre più il contrario...e poi proprio a molti elementi che vongono da altri paesi in cui la delinquenza è sempre più accentuata, all'ordine del giorno, che esempio volgiamo dare? Sicuramente non quello attuale per quanto mi riguarda...

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.234565 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: