FilmUP.com > Forum > Attualità - Castrazione chimica
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Castrazione chimica   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore Castrazione chimica
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 23-06-2005 14:22  
quote:
In data 2005-06-23 11:07, stilgar scrive:
In linea di principio sono contrario alla castrazione chimica ma il discorso fatto da dottordio secondo me non regge.
Primo: in Italia si può avere rapporti sessuali con un minore conseziente che abbia più di 14 anni senza poter venire accusati di niente.
Secondo: la giustificazione dell'ubriachezza mi sembra una cosa un po' ad hoc perchè allora la cosa potrebbe estendersi ad ogni tipo di reato e non credo sia giusto permettere che uno faccia quello che vuole solo perchè ha 16 anni ed è ubriaco o sotto stupefacenti. Chi fa una cazzata deve pagare.


Io non metto in dubbio che le persone devono pagare per le proprie colpe in qualsiasi stato fisico essi siano.
Ho fatto l'esempio di un ragazzino in stato d'ebrezza (ho parlato di alcolici e non di stupefacenti illegali!) solo per dire che in uno stato normale certe cose non le farebbe, mentre da ubriaco si potrebbe spingere a fare cose che non si sognerebbe mai di fare. Pagherà la giusta pena, ma non per questo sarebbe (a mio parere ovviamente) meritevole di essere castrato o peggio ancora di muorire se ha ucciso accidentalmente qualcuno.
Secondo me è una pena assolutamente inappropriata e "tecno-medievale", mentre una reintegrazione graduale nella società con una pena a più lungo termine sarebbe una soluzione migliore.
Se poi il soggetto non dà segni di miglioramento la pena si può tranquillamente allungare (in Italia spesso succede il contrario ).
Naturalmente sarebbe ancora meglio istruire adeguatamente la popolazione e prevenire i danni.

Cmq vorrei precisare per chi non lo sapesse che la castrazione chimica è un'operazione reversibile (non so di preciso se lo è totalmente o solo parzialmente).
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 23-06-2005 14:25  
Cmq ancora nessuno m'ha detto se Polanski è una testa di cazzo immonda posseduto dal demonio e da essere castrato per le sue immonde azioni innominabili o se è un genio del ciema che ha avuto una relazione consensiente con una minorenne (per la legge americana equivale allo stupro).
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
Karion

Reg.: 11 Mar 2005
Messaggi: 327
Da: Roma (RM)
Inviato: 23-06-2005 14:29  
quote:
In data 2005-06-22 12:52, marcomond scrive:
quote:
In data 2005-06-22 00:59, DottorDio scrive:
Ancora non si trovano articoli da poter postare, provvederò io domattina o chi per me, cmq le parole di Calderoli le abbiamo sentite bene: punire con la castrazione chimica i pedofili e i maniaci sessuali.
Dopo la legge 40 ecco il secondo episodio della saga "Ritorno al Medioevo"!
Ma perchè dovremmo abbassarci a certe barbarie? Poi ci lamentiamo degli islamici
L'unica cosa positiva della politica italiana è che almeno ci si diverte a sentire le parole di certi politici (definire Calderoli politico è un po' pretenzioso, lo so)

A parte gli scherzi, che ne pensate di questo genere di pene (mai parola più adatta )?




Sinceramente sono solo gli stupri che sono stati commessi ad essere barbari. Sì alla castrazione chimica. Inoltre colgo l'occasione per riferire che grazie a persone come te che puntano il dito contro "ritorni al Medioevo" invece che puntarlo contro i crimini, quelli veri e aberranti come quelli degli ultimi giorni fanno di questo paese un letamaio ideologico sempre pronto a prenderselo in quel posto, con la legge che fa ridere e i criminali poco puniti. Complimenti, davvero...



Ma nn t rendi conto ke è un ritorno graduale all'inquisizione? Dopo la castrazione chimica verrà la pena di morte, poi la tortura, e infina anche il rogo...
_________________
http://s5.bitefight.it/c.php?uid=26299

  Visualizza il profilo di Karion  Invia un messaggio privato a Karion     Rispondi riportando il messaggio originario
Alessandro

Reg.: 12 Nov 2002
Messaggi: 1274
Da: Milano (MI)
Inviato: 23-06-2005 15:01  
quote:
In data 2005-06-23 14:29, Karion scrive:
quote:
In data 2005-06-22 12:52, marcomond scrive:
quote:
In data 2005-06-22 00:59, DottorDio scrive:
Ancora non si trovano articoli da poter postare, provvederò io domattina o chi per me, cmq le parole di Calderoli le abbiamo sentite bene: punire con la castrazione chimica i pedofili e i maniaci sessuali.
Dopo la legge 40 ecco il secondo episodio della saga "Ritorno al Medioevo"!
Ma perchè dovremmo abbassarci a certe barbarie? Poi ci lamentiamo degli islamici
L'unica cosa positiva della politica italiana è che almeno ci si diverte a sentire le parole di certi politici (definire Calderoli politico è un po' pretenzioso, lo so)

A parte gli scherzi, che ne pensate di questo genere di pene (mai parola più adatta )?




Sinceramente sono solo gli stupri che sono stati commessi ad essere barbari. Sì alla castrazione chimica. Inoltre colgo l'occasione per riferire che grazie a persone come te che puntano il dito contro "ritorni al Medioevo" invece che puntarlo contro i crimini, quelli veri e aberranti come quelli degli ultimi giorni fanno di questo paese un letamaio ideologico sempre pronto a prenderselo in quel posto, con la legge che fa ridere e i criminali poco puniti. Complimenti, davvero...



Ma nn t rendi conto ke è un ritorno graduale all'inquisizione? Dopo la castrazione chimica verrà la pena di morte, poi la tortura, e infina anche il rogo...




L'unica differenza è che l'Inquisizione puniva per la maggior parte persone che si erano macchiati di "crimini" che oggi paiono per la maggior parte ridicoli e impunibili da qualunque tribunale fondato sul nostro diritto.Anzi , tutti.

Per cui la tua preoccupazione probabilmente è eticamente fondata (anche se parecchio ingenua, secondo me) ma storicamente e culturalmente errata.
_________________
Io sono tutti.

  Visualizza il profilo di Alessandro  Invia un messaggio privato a Alessandro  Email Alessandro    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 23-06-2005 16:30  
quote:
In data 2005-06-22 16:12, Alfred scrive:
quote:
In data 2005-06-22 16:04, greenday2 scrive:
Ma vogliamo andare a vedere cosa gli fanno a questi stupratori nei loro paesi? Mi risulta che la sharia in merito sia molto chiara.....pisello su un asse di legno e via di accetta. Perchè non importare alcune delle loro leggi per "integrarli meglio" ?



Quindi stesso reato ma pene differenti a seconda della nazionalità?
Figo!
Nemmeno i fondamenti della democrazia adesso.


Se non sbaglio l'UE ha allo studio un provvedimento che va in questa direzione. Ovvero i cittadini comunitari che compiono un reato in un altro paese dell'unione dovrebbero essere giudicati col proprio codice penale d'origine. Come vedi i fondamenti della democrazia sono piuttosto labili.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
angel76st

Reg.: 18 Apr 2004
Messaggi: 1945
Da: ostuni (BR)
Inviato: 23-06-2005 16:33  
quote:
In data 2005-06-23 16:30, ipergiorg scrive:

Se non sbaglio l'UE ha allo studio un provvedimento che va in questa direzione. Ovvero i cittadini comunitari che compiono un reato in un altro paese dell'unione dovrebbero essere giudicati col proprio codice penale d'origine. Come vedi i fondamenti della democrazia sono piuttosto labili.




potresti essere più preciso, per favore?

_________________
"quando vivi nella paura arrivi al punto , che vorresti essere morto." Sonatine.

  Visualizza il profilo di angel76st  Invia un messaggio privato a angel76st  Email angel76st     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 23-06-2005 16:40  
quote:
In data 2005-06-23 14:25, DottorDio scrive:
Cmq ancora nessuno m'ha detto se Polanski è una testa di cazzo immonda posseduto dal demonio e da essere castrato per le sue immonde azioni innominabili o se è un genio del ciema che ha avuto una relazione consensiente con una minorenne (per la legge americana equivale allo stupro).




il caso di Polansky è ovviamente atipico.
1) perchè di violenza fisica a quel che pare non ve ne è stata (lei era consenziente)
2) perchè probabilmente Polansky non sapeva della tenera età della ragazza. In caso contrario andrebbe punito ovviamente.
Ma c'è stupro e stupro, come c'è omicidio e omicidio. Non per tutti gli omicidi richiederei la pena di morte e non per tutti gli stupri la castrazione.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 19:07  
Non è una realtà irreale o infondata...è la realtà.


LA CASTRAZIONE chimica è già legge in diversi Stati europei (Francia, Germania, Danimarca, Svezia e Norvegia) e d’Oltreoceano (California e Canada). In Danimarca i delinquenti sessuali possono scegliere fra lo scontare la condanna in carcere fino alla fine o accettare di seguire un trattamento medico, beneficiando cosi' di una liberazione anticipata. Dal 1989 sono stati trattati 25 casi con esito positivo: per nessuno di essi si è registrata una recidiva. Altre esperienze di castrazione chimica, sempre su base volontaria, sono state avviate in Germania e in Svezia.
Francia, 9 novembre 2004. Parigi ha deciso di sperimentare dal 2005 la castrazione chimica su 48 pazienti ex detenuti (tutti condannati per questo tipo di crimini, recidivi), che si sottoporranno come volontari. Verranno somministrati farmaci che contengono due sostanze - l'acetato di ciproterone e la leuprorelina - che hanno la proprietà di neutralizzare e di impedire la secrezione del testosterone, l'ormone che agisce sul desiderio sessuale e la capacità fisica dell'erezione.
Norvegia, 7 giugno. Quattro prigionieri condannati per reati sessuali hanno accettato di sottoporsi a un trattamento di castrazione chimica.
In Australia nel giugno scorso i conservatori hanno proposto il ricorso alla castrazione chimica per combattere la pedofilia.

mercoledì 22 dicembre 2004


  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
marcomond

Reg.: 25 Nov 2001
Messaggi: 1968
Da: varese (VA)
Inviato: 23-06-2005 19:10  
- "Castrazione chimica? Si può!"


Francia: Si Sperimentera' 'Castrazione Chimica' Per Pedofili Recidivi
Di (Sal/Pn/Adnkronos)

Parigi, 9 nov. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Lotta dura contro pedofilia in Francia. A partire dal 2005 nel Paese d'oltralpe si sperimentera' una terapia a base di farmaci su 'delinquenti recidivi'. La proposta, annunciata dal ministro della Giustizia e gia' battezzata 'castrazione chimica', prevede l'avvio di un test su 48 volontari che si sottoporranno alla cura per due anni sotto il controllo dello psichiatra Serge Stoleru, dell'Istituto nazionale della salute e della ricerca medica (Inserm).

  Visualizza il profilo di marcomond  Invia un messaggio privato a marcomond  Vai al sito web di marcomond    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 23-06-2005 19:43  
quote:
In data 2005-06-23 16:40, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2005-06-23 14:25, DottorDio scrive:
Cmq ancora nessuno m'ha detto se Polanski è una testa di cazzo immonda posseduto dal demonio e da essere castrato per le sue immonde azioni innominabili o se è un genio del ciema che ha avuto una relazione consensiente con una minorenne (per la legge americana equivale allo stupro).




il caso di Polansky è ovviamente atipico.
1) perchè di violenza fisica a quel che pare non ve ne è stata (lei era consenziente)
2) perchè probabilmente Polansky non sapeva della tenera età della ragazza. In caso contrario andrebbe punito ovviamente.
Ma c'è stupro e stupro, come c'è omicidio e omicidio. Non per tutti gli omicidi richiederei la pena di morte e non per tutti gli stupri la castrazione.



Finalmente una risposta.
Mi fa piacere sentire che non per tutti gli omicidi chiederesti la pena di morte: è un passo in avanti
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
Hellboy

Reg.: 22 Ago 2003
Messaggi: 4287
Da: Rio Bo (es)
Inviato: 23-06-2005 20:30  
ritengo la castrazione chimica fattibile anche in Italia. In Germania sta avendo successo.
problemi pone estenderla ai c.d. maniaci sessuali , termine sui generis che dice poco.
chi stupra una volta non è maniaco sessuale, in quanto una mania intende qualcosa di continuativo.
e poi se uno , come sovente avviene, viene dichiarato "incapace di intendere e di volere" che si fa?
lo si castra anche se non era cosciente di cio' che faceva ( o cosi' e' riuscito a far credere)?

_________________

  Visualizza il profilo di Hellboy  Invia un messaggio privato a Hellboy    Rispondi riportando il messaggio originario
Ascanio

Reg.: 26 Gen 2004
Messaggi: 1277
Da: Arosio (CO)
Inviato: 23-06-2005 21:01  
quote:
In data 2005-06-22 21:34, DottorDio scrive:
quote:
In data 2005-06-22 17:33, Ascanio scrive:
Guardiamo sofri, un delinquente che si gode il suo permesso premio facendo un lavoro che tanti onesti studenti universitari non trovano dopo la laurea.



Lo stipendio di Sofri va al carcere che lo ospita, in pratica si guadagna da vivere senza essere mantenuto a spese dello Stato.
è stato un provvedimento che m'è piaciuto molto, anche se potevano dargli un impiego più modesto: in effetti, molti laureati non riescono a trovare un lavoro del genere, questa è l'unica cosa negativa di questo provvedimento, il suo principio base lo condivido in pieno!



ma stiamo scherzando???Che bel provvedimento, uccidi una persona e dopo solo un terzo di pena puoi uscire, perchè hai il diritto di rifarti una vita, anche se ne hai tolto una.
E per di più non lo mandi a pulire le strade dalle cartacce, o a fare qualche cosa di utile ma lo mandi alla normale di pisa a catalogare i libri, cosa che un archivista/bibliotecario laureato sognerebbe.
Cosa importa se lo stipendio và al carcere??La legge mi sembra troppo permissiva.
_________________
LEG XIIII GEMINA MARTIA VICTRIX

  Visualizza il profilo di Ascanio  Invia un messaggio privato a Ascanio  Email Ascanio    Rispondi riportando il messaggio originario
josebono

Reg.: 14 Gen 2005
Messaggi: 1606
Da: partinico (PA)
Inviato: 23-06-2005 21:31  
La castrazine chimica facciamola si però solo sugli immigranti, vi raccomando. Non tocchiamo i nostri bravi ragazzi italiani... loro no stuprano...solo i marocchini, i tunisini, gli albanesi,ecc.
Quando capiterà al figlio di qualche personaggio nostrano ricco e di buona famiglia, diciamo che la colpa è de la ragazza e il gioco è fatto.

  Visualizza il profilo di josebono  Invia un messaggio privato a josebono  Email josebono    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 23-06-2005 23:24  
quote:
In data 2005-06-23 21:01, Ascanio scrive:
quote:
In data 2005-06-22 21:34, DottorDio scrive:
quote:
In data 2005-06-22 17:33, Ascanio scrive:
Guardiamo sofri, un delinquente che si gode il suo permesso premio facendo un lavoro che tanti onesti studenti universitari non trovano dopo la laurea.



Lo stipendio di Sofri va al carcere che lo ospita, in pratica si guadagna da vivere senza essere mantenuto a spese dello Stato.
è stato un provvedimento che m'è piaciuto molto, anche se potevano dargli un impiego più modesto: in effetti, molti laureati non riescono a trovare un lavoro del genere, questa è l'unica cosa negativa di questo provvedimento, il suo principio base lo condivido in pieno!



ma stiamo scherzando???Che bel provvedimento, uccidi una persona e dopo solo un terzo di pena puoi uscire, perchè hai il diritto di rifarti una vita, anche se ne hai tolto una.
E per di più non lo mandi a pulire le strade dalle cartacce, o a fare qualche cosa di utile ma lo mandi alla normale di pisa a catalogare i libri, cosa che un archivista/bibliotecario laureato sognerebbe.
Cosa importa se lo stipendio và al carcere??La legge mi sembra troppo permissiva.



Restare in carcere a non fare un cazzo se permetti è molto peggio.
Ho anche detto che sarebbe stato meglio che Sofri avesse un impiego molto più modesto.
Il principio a cui mi riferivo è che i carcerati devono guadagnarsi il vitto e l'alloggio come minimo, quindi devono lavorare.
Una persona rimane vent'anni in carcere, quando esce si trova sicuramente spaesato e per di più il carcere potrebbe avergli fatto altro che male perchè è stato abituato a essere mantenuto.
Penso tu abbia franinteso quello che volevo dire
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 24-06-2005 09:32  
quote:
In data 2005-06-23 16:33, angel76st scrive:
quote:
In data 2005-06-23 16:30, ipergiorg scrive:

Se non sbaglio l'UE ha allo studio un provvedimento che va in questa direzione. Ovvero i cittadini comunitari che compiono un reato in un altro paese dell'unione dovrebbero essere giudicati col proprio codice penale d'origine. Come vedi i fondamenti della democrazia sono piuttosto labili.




potresti essere più preciso, per favore?





spiace, era una proposta sorta qualche mese fa, francamente non me ne sono interessato più di tanto. Il punto è che un cittadino polacco non può sapere tutto ciò che è vietato che so in francia e quanto è punito. Quindi venisse colto a compiere un'azione illegale in francia dovrebbe essere deferito ad un tribunale polacco che giudicherebbe l'accaduto in base alla legge polacca. Questo per rimuovere un piccolo ostacolo alla libera circolazione degli uomini .
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.238842 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: