FilmUP.com > Forum > Sondaggi - Che ne pensate di questo insulto alla preparazione scolastica?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > interAction > Sondaggi > Che ne pensate di questo insulto alla preparazione scolastica?   
Che ne pensate di questo insulto alla preparazione scolastica?
da bruciare 0 0%
tutto nella norma 2 40%
buona , ha un suo che 2 40%
ma levati!(cit.) 1 20%
Totale 5 100%

Autore Che ne pensate di questo insulto alla preparazione scolastica?
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 01:08  
OK, ragazzi. mi "immolo" per voi , per farvi fare due risate...
Posterò di seguito una parte della mia tesina d'esame che ho consegnato.
E' particolare e ben poco gradevole.
Soprattutto è lunga , nonostante qui non l'abbia riportata tutta e abbia tagliato e incollato gli argomenti più significativi.
Ah , ovviamente è solo per chi ha 5-10 minuti da buttare nel cesso. :water:


1945-INTRODUZIONE

si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie

Corre l’anno 1945 , Lo scenario è pressoché apocalittico: interi paesi, intere nazioni sono devastate , economicamente e socialmente , dai bombardamenti e dalla guerra. Soltanto alcune di queste nazioni contano i danni “soltanto” in vite umane e non anche sotto gli aspetti Economici e Sociali.
La seconda guerra mondiale si è appena conclusa , dopo sei anni di combattimenti. Dapprima ha termine in Europa, dove la Germania, pressata a Est dai sovietici e a Ovest dagli anglo-americani, deve accettare la resa senza condizioni; quindi in estremo oriente, dove il Giappone è a sua volta costretto, dopo il bombardamento atomico senza giustificante ragione messo in atto dal presidente Truman , alla resa incondizionata.

Si sovrappose alle difficoltose riprese economiche dei paesi coinvolti nella guerra ,Per più di cinquant’anni dalla fine di essa, l’accentuato antagonismo fra Stati Uniti e Unione Sovietica , in quella che, dagli storici ,venne chiamata “Guerra Fredda”.

Quindi cosa ha da spartire la poesia inizialmente citata di Giuseppe Ungaretti dal nome “Soldati”, scritta durante la prima guerra mondiale, con la guerra fredda?
Molto: La poesia “Soldati” ed il suo significato , il pensiero e idee che ci vengono trasmesse al riguardo , ben si amalgamano con il clima della Guerra Fredda. Per meglio comprendere andiamo ad analizzare singolarmente i due argomenti. Presentiamo di seguito Giuseppe Ungaretti e la sua poesie e poetica.

IL POETA SOLDATO



La Vita
La vita di Ungaretti fu una vita piena di cultura e di esperienze:
Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d’Egitto da genitori Lucchesi. Il soggiorno africano durò fino alla sua adolescenza lasciandoli un patrimonio di ricordi “esotici”.
In seguito iniziò il suo “girovagare” per il mondo.
Si trasferì a Parigi dove continuò gli studi iniziati ad Alessandria d’Egitto.
Nel 1914 ( allo scoppio della prima guerra mondiale ) giunse anche in Italia dove partecipò alla compagnia interventista e dove si arruolò volontario , combattendo poi sul Carso. Nel 1916 esce il suo primo volume di poesie.
Qualche anno dopo tornò a Parigi lavorando per l’ambasciata italiana. Qui scrisse ancora , altre poesie. Fino a che , nel 1936 , accettò l’incarico di insegnare letteratura italiana all’università di San Paolo in Brasile.
Rientrando in patria fu eletto Accademico d’Italia.
Una pecca , volendola trovare , in questo poeta è l’adesione al fascismo in Italia.
Dopo una vecchiaia attivissima quanto la giovinezza , costellata di viaggi , conferenze , premi, morì a Milano nel 1970.

Per conoscere Ungaretti

Ungaretti visse il periodo della prima guerra mondiale in Italia. Come detto , si arruolò militare e compose molte “poesia da trincea”. Una di queste poesie è proprio “Soldati”:

Soldati G. Ungaretti

Si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie

In questa poesia ( facente parte della raccolta “L’Allegria” ) Ungaretti esprime il suo stato d’animo in trincea.
Ci trasmette , in poche righe , la sensazione di quanto sia precaria la nostra esistenza e ciò non è solo dato , come nel suo caso , dal partecipare ad una guerra. Questo stato d’animo potrebbe calzare per ognuno di noi , in qualunque periodo storico.
Nella poesia la fragilità insita sempre nella condizione umana è accentuata dalla partecipazione alla guerra che rende ancora più precaria l’esistenza dell’uomo ( in quanto a soldato che la guerra pone costantemente in pericolo).
Come notiamo in questa poesia , l’obbiettivo del poeta in questa raccolta era di conquistare il massimo dell’essenzialità e di assolutezza espressiva.
Ungaretti abbandona il verso tradizionale :
abbandona le rime e ed elimina la punteggiatura concentrando la semantica delle parole nel tentativo di raggiungere un’esperienza della comunicazione vera e pura.
Per questo lo stile Ungarettiano risulta perlopiù evocativo e suggestivo nonostante l’uso del lessico non particolarmente ricercato.
Inoltre , risponde al medesimo desiderio di concentrazione l’uso particolarmente frequente di analogie e metafore.
Infatti questa poesia potrebbe considerarsi un’intera ed unica metafora.
-LA GUERRA FREDDA-

La guerra fredda rappresenta il fatto centrale nell'epoca successiva alla seconda guerra mondiale e ne è stata la conseguenza diretta. Infatti l'USA e l'URSS si trovano ad essere le uniche grandi potenze presenti sulla scena mondiale e la spartizione del vecchio continente costituì l'atto iniziale della guerra fredda.
Dunque l’alleanza interessata delle due potenze , in funzione antinazista, era entrata in crisi.
Il discorso del presidente americano Truman al Congresso l'11 marzo del 1947 segnò l'inizio ufficiale della guerra fredda. Il discorso si dimostrò un duro attacco verbale contro l'URSS teso a mostrare l'impegno degli USA a combatterlo "per difendere tutti i popoli liberi dal terrore e dall'aggressione di quell'oppressore". La propaganda usata per influenzare la massa veniva allora adottata da entrambe le potenze..
Perché il nome “Guerra Fredda”? Perché troviamo due eserciti pronti ad attaccare e ben attrezzati per farlo , due ideologie e interessi diametralmente opposti( quindi tutti i presupposti per una Guerra) ma , fortunatamente , non scoppierà un conflitto a fuoco fra le due potenze( da qui “Fredda”),troviamo, invece ,uno stato di continua e latente tensione.

E’ proprio qui che possiamo richiamare la poesia “Soldati” , sopra analizzata , di Ungaretti. La precarietà della vita umana , la sua instabilità e la sua incertezza che traspare dalla poesia è , in questa guerra senz’armi , espressa al massimo: L’elevata tensione che si respirava nell’aria , il presagio di morte e distruzione e la consapevolezza che un attacco da parte di una delle due grandi potenze avrebbe messo la parola fine su un’infinità di vite umane se non sull’ intero mondo , data la cospicua disponibilità nucleare accentua in maniera esponenziale, come nella vita in trincea del poeta, la già instabile esistenza umana che viene resa più precaria ed incerta rispetto al quotidiano.

Riprendiamo ora il discorso sulla Guerra Fredda:
La Guerra Fredda tra America ed il suo capitalismo contrapposta all’Unione Sovietica sostenitrice del comunismo , si alimentò attraverso la competizione in vari campi: dalla propaganda e spionaggio alla politica estera e potenziamento militare.
La corsa agli armamenti , soprattutto nel settore atomico, provocò massicci investimenti nell’industria pesante a svantaggio dei consumi.
Dopo una prima fase di scontro duro si determinò un certo allentamento della tensione nel corso degli anni cinquanta , dopo la morte di Stalin (1953) e l’aprirsi di nuove prospettive nella politica sovietica. Tra gli anni cinquanta e sessanta ci fu “l’ età del disgelo” e della coesistenza , più o meno , pacifica fino al crollo dell’unione sovietica quando gli statunitensi si trovarono soli a dominare la politica mondiale.
-RICOSTRUZIONE E RIPRESA ECONOMICA NEL DOPOGUERRA-

Nell’immediato dopoguerra, quasi tutti i paesi europei, si trovarono a dover affrontare il problema della ricostruzione.
Le infrastrutture erano state duramente colpite , gli eserciti decimati , l’agricoltura sconvolta e la produzione Industriale risentiva degli investimenti mirati unicamente al settore militare.
Inoltre la mancanza di materie prime e beni di consumo alimentò ovunque una fortissima inflazione, su cui affluirono anche gli enormi debiti accumulati per il sostentamento di una guerra.
Debiti che si ripercuoteranno anche in futuro nel bilancio degli stati più poveri e non.
Parlando di debiti ed economia di paese , infatti , il bilancio non va tralasciato e svolge un ruolo fondamentale nell’amministrazione finanziaria dello stato.
Bilancio nel quale vengono esplicate le entrate ( dovute , in maggior numero , alle imposte ) e le uscite ( dovute , in teoria più che in pratica ,agli investimenti per il bene della collettività ).
Di seguito riportiamo le funzioni e specifiche del bilancio dello stato.
LA CONTESTAZIONE DEL SISTEMA
Come introdotto precedentemente fu nel corso degli anni sessanta che la civiltà dei consumi e delle multinazionali venne investita da violente critiche ideologiche che ne contestavano il dichiarato carattere di progresso e la capacità di migliorare effettivamente la vita delle masse. Quella che a prima vista si mostrava come una società aperta , tollerante , equa e generosa nel distribuire benessere ( cosa , quest’utlima , che cercano di spacciarci anche ai giorni nostri) , venne accusata di nascondere , dietro una falsa apparenza , una realtà ben diversa. Al suo interno le forme classiche di sfruttamento e oppressione economica e sociale erano sostituiti da sofisticati sistemi di controllo sociale, attraverso l’uso sapiente e allo stesso tempo scellerato delle comunicazioni di massa, delle pubblicità ammalianti e delle istituzioni educative a cui era affidato il compito di diffondere idee e valori conformi e subordinati agli interessi dei poteri dominanti.


Addomesticati dal maggior benessere gli individui tendevano ad accettare il sistema socio-economico esistente e a uniformarvisi. Quest’ultima parte di storia , descritta in queste righe sembra ripetersi tutt’oggi.
Tornando alla rivolta contro il sistema va sottolineato che il moto di protesta non avvenne dagli operai ma si sviluppò in ambiente intellettuali e soprattutto fra i giovani , cioè tra i figli apparentemente felici e appagati della società dispensatrice di opulenza( cosa che darebbe da riflettere a molti giovani di oggi , se ancora ne avessero la capacità ormai sopita da questo stesso “benessere lobotomizzante”).

Il Rifiuto del sistema era da loro espresso anche in nome dei nuovi poveri , esclusi dal benessere delle metropoli: minoranze etniche, emarginati , popoli del terzo mondo derubati delle loro risorse.
Tirando le somme , questo consumismo e questo nuovo stampo della società andrà, nonostante le ragionevoli proteste, avanti negli anni fino ad affermarsi completamente , fino a diventare indelebile e parte integrante del nostro mondo d’oggi , fino ad arrivare sino a noi.
Inoltre il potere dei Mass-Media è stato utilizzato e sfruttato fino all’inverosimile da chiunque , partendo dalle semplici imprese individuali , alle multinazionali fino ad arrivare a quella grande impresa dedita al profitto più di ogni altra , cioè lo stato. Tutti questi soggetti hanno utilizzato il mezzo in questione per portare la collettività verso la società che volevano loro , verso una società a loro più conveniente : La società del benessere , la stessa in cui , si dice , viviamo ora.
FINE



Che ne dite? e perchè?
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 01:12  
mi sto ancora chiedendo perchè l'ho postata...
sarà il caldo
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
sgamp2003


Reg.: 21 Ago 2004
Messaggi: 11260
Da: Roma (RM)
Inviato: 28-06-2005 10:57  
E' bellissima, ed è fatta molto bene!
Non ci sono errori di ortografia, nè di sintassi, e le tematiche sono strutturate bene e senza strafalcioni..
Con questa tesina dovresti prendere il massimo dei voti!
Perchè dici che è brutta?

_________________
tesserò i tuoi capelli come trame di un canto,
conosco le leggi del mondo e te ne farò dono...

  Visualizza il profilo di sgamp2003  Invia un messaggio privato a sgamp2003    Rispondi riportando il messaggio originario
SolidSnake

Reg.: 13 Mar 2003
Messaggi: 10561
Da: San Cesareo (RM)
Inviato: 28-06-2005 13:31  
quote:
In data 2005-06-28 01:12, 8ghtBall scrive:
mi sto ancora chiedendo perchè l'ho postata...
sarà il caldo


Vuoi che posto la mia? Te fai ste du risate...
_________________
Voi guardate verso l'alto, quando cercate elevazione. E io guardo in basso, perchè sono elevato.

Zarathustra, da COSI' PARLO' ZARATHUSTRA

http://nakash.myminicity.com

  Visualizza il profilo di SolidSnake  Invia un messaggio privato a SolidSnake  Email SolidSnake    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 28-06-2005 13:51  
quote:
In data 2005-06-28 01:08, 8ghtBall scrive:
SOLDATI

si sta COME
d’autunno
sugli alberi
le foglie


penso che ti darei un calcincùlo. storpiare ungaretti in una tesina su ungaretti non è proprio eccellente.

_________________
"Non vorrei mai appartenere ad un club che accettasse tra i suoi soci uno come me." (Groucho Marx)
"Ci vuole tutta la vita per vivere.O anche: ci si mette tutta la vita per imparare a vivere.Si può dire in tutt'e due i modi." (Tiziano Sclavi)

[ Questo messaggio è stato modificato da: sandrix81 il 28-06-2005 alle 13:51 ]

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 15:25  
quote:
In data 2005-06-28 13:51, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2005-06-28 01:08, 8ghtBall scrive:
SOLDATI

si sta COME
d’autunno
sugli alberi
le foglie


penso che ti darei un calcincùlo. storpiare ungaretti in una tesina su ungaretti non è proprio eccellente.

_________________
"Non vorrei mai appartenere ad un club che accettasse tra i suoi soci uno come me." (Groucho Marx)
"Ci vuole tutta la vita per vivere.O anche: ci si mette tutta la vita per imparare a vivere.Si può dire in tutt'e due i modi." (Tiziano Sclavi)

[ Questo messaggio è stato modificato da: sandrix81 il 28-06-2005 alle 13:51 ]


...che c'è che non va?
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 28-06-2005 15:26  
l'ho anche messo in maiuscolo, dai...

dannata scuola, quando la finirà di avvantaggiare lo studio mnemonico rispetto a quello razionale?
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 15:32  
quote:
In data 2005-06-28 15:26, sandrix81 scrive:
l'ho anche messo in maiuscolo, dai...

dannata scuola, quando la finirà di avvantaggiare lo studio mnemonico rispetto a quello razionale?



si...avevo visto che era in maiuscolo. ciò nonostante non avevo capito il tuo disappunto. perdonate l'ignoranza. io la poesia la conoscevo così
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 28-06-2005 15:49  
mm... facciamo così, non far caso a quello che ho scritto. sono completamente rincoglionito.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 15:59  
quote:
In data 2005-06-28 15:49, sandrix81 scrive:
mm... facciamo così, non far caso a quello che ho scritto. sono completamente rincoglionito.



come vuoi. In ogni caso non mi lasciare nell'ignoranza se dovessi aver sbagliato qualcosa.
grazie
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
riddick

Reg.: 14 Giu 2003
Messaggi: 3018
Da: san giorgio in bosco (PD)
Inviato: 28-06-2005 16:10  
scaricate tutto da internet! quei bastardi dei professori non meritano una libbra di impegno in più. io mi feci il culo per fare un lavoro originale e non se lo cagò manco un cane.
cmq il tuo è caruccio,se non ti innervosisci un 95 ci scappa
_________________
M.O.I.G.E. al rogo

  Visualizza il profilo di riddick  Invia un messaggio privato a riddick    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 16:11  
quote:
In data 2005-06-28 16:10, riddick scrive:

cmq il tuo è caruccio,se non ti innervosisci un 95 ci scappa




EDIT:
In ogni caso nemmeno io ho fatto un lavoro tanto orgininale proprio per quello. Anzi in materie come matematica ci sono dei pezzo copiati pari pari dal libro.
Ps- un 95...è davvero da escludere
_________________
"Se volete un'immagine figurata del futuro ,
immaginatevi uno stivale che calpesta un volto umano..."
G. Orwell

[ Questo messaggio è stato modificato da: 8ghtBall il 28-06-2005 alle 16:13 ]

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
SolidSnake

Reg.: 13 Mar 2003
Messaggi: 10561
Da: San Cesareo (RM)
Inviato: 28-06-2005 16:24  
Ma è cosi corta?? A me, quando mi deciderò a finirla, verrà circa una ventina di pagine...
_________________
Voi guardate verso l'alto, quando cercate elevazione. E io guardo in basso, perchè sono elevato.

Zarathustra, da COSI' PARLO' ZARATHUSTRA

http://nakash.myminicity.com

  Visualizza il profilo di SolidSnake  Invia un messaggio privato a SolidSnake  Email SolidSnake    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 28-06-2005 16:27  
quote:
In data 2005-06-28 16:24, SolidSnake scrive:
Ma è cosi corta?? A me, quando mi deciderò a finirla, verrà circa una ventina di pagine...



L'ho pure scritto che non è tutta qui...
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.221049 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: