FilmUP.com > Forum > Attualità - RANDAGI USATI COME ESCHE PER SQUALI
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > RANDAGI USATI COME ESCHE PER SQUALI   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 )
Autore RANDAGI USATI COME ESCHE PER SQUALI
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 13-09-2005 22:43  
ma infatti un esempio molto semplice:

un cane vive in una casa insieme a 6 persone

la padrona o "mamma" del cane è una ragazza

quando la ragazza parte per un viaggio il cane è triste eppure vive nella stessa casa, con le stesse persone, la stessa cuccia, lo stesso cibo, ecc ecc
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
royearle
ex "meskal"

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 6294
Da: napoli (NA)
Inviato: 13-09-2005 22:59  
Ma che diceva Luna23?

  Visualizza il profilo di royearle  Invia un messaggio privato a royearle     Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 14-09-2005 01:35  
quote:
In data 2005-09-13 22:43, Tenenbaum scrive:
ma infatti un esempio molto semplice:

un cane vive in una casa insieme a 6 persone

la padrona o "mamma" del cane è una ragazza

quando la ragazza parte per un viaggio il cane è triste eppure vive nella stessa casa, con le stesse persone, la stessa cuccia, lo stesso cibo, ecc ecc




Infatti... e magari il cane, in preda al rimpianto perchè non ha avuto il tempo di dire alla padrona che la ama, comincia a bere ed ubriacarsi per sfuggire alla delusione che lei lo ha abbandonato, quindi in un momento di follia si getta dal balcone. Ma per piacere...

Ecco, se i cani avessero sentimenti di giustizia o di dignità o di orgoglio, allora sì che starebbero malissimo, poichè capirebbero che sono usati dai padroni come strumenti o nella migliore delle ipotesi come giocattoli.


  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Deeproad

Reg.: 08 Lug 2002
Messaggi: 25368
Da: Capocity (CA)
Inviato: 14-09-2005 01:48  
quote:
In data 2005-09-13 20:13, Luna23 scrive:
Quello che intendevo dire è che ciò che lega un cane al suo padrone non è la semplice dipendenza ma qualcosa di più profondo e misterioso.



E' semplice istinto Luna. Così come per l'uomo.
_________________
Le opinioni espresse da questo utente non riflettono necessariamente la loro immagine allo specchio.

  Visualizza il profilo di Deeproad  Invia un messaggio privato a Deeproad  Vai al sito web di Deeproad    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 14-09-2005 08:49  
quote:
In data 2005-09-14 01:35, Futurist scrive:

Ecco, se i cani avessero sentimenti di giustizia o di dignità o di orgoglio, allora sì che starebbero malissimo, poichè capirebbero che sono usati dai padroni come strumenti o nella migliore delle ipotesi come giocattoli.



In effetti non ci avevo mai pensato a questa cosa: i cani non si ribellano.
Però penso che un minimo di sentimenti li provino, sentimenti che magari noi non siamo in grado di percepire o che loro non esternano.
Cmq qui mi sa che si va a finire (se non ci siamo già finiti) a parlare del sesso degli angeli
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
royearle
ex "meskal"

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 6294
Da: napoli (NA)
Inviato: 14-09-2005 09:43  
Bah secondo me si tende un po' troppo ad antropomorfizzare i cani, attribuendogli sentimenti affini a quelli umani, rispetto ad altri animali, proprio per la loro vicinanza come animali domestici.

  Visualizza il profilo di royearle  Invia un messaggio privato a royearle     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 10-10-2005 13:22  
Doverosa precisazione

Antibufala: cani randagi usati come esche vive; centomila zombi dall'Olanda


__Cani randagi usati come esche vive?__

Sta circolando dai primi di settembre anche in Italia un appello per fermare la barbarie che si svolgerebbe nell'isola di Reunion, dove i cani randagi verrebbero "presi all'amo per il muso e poi caricati su imbarcazioni per essere gettati in mare ancora vivi per fare da esca agli squali."

Numerose associazioni animaliste di vari paesi si sono associate a questa denuncia, riportata anche da vari giornali, ma c'è il rischio che si tratti (fortunatamente) di una bufala. Le associazioni, infatti, non avrebbero verificato l'appello e l'avrebbero diffuso prendendolo per buono.

Mancano infatti conferme locali e dirette, e il sito che sembra essere l'origine dell'appello, 30millionsdamis.fr, presenta come "prova" soltanto due foto di cani trafitti da un amo: agghiaccianti, ma si tratta di foto che non confermano realmente l'accusa infamante. Potrebbero essere, più banalmente, immagini di incidenti capitati alle bestiole.

Infatti, cinicamente parlando, dovendo mettere all'amo un animale così pesante non avrebbe senso farlo passando l'amo nelle parti molli (labbro superiore in una foto, una sola zampa in un'altra), perché la resistenza dell'acqua lo staccherebbe subito.

Il medesimo sito presenta anche un video, che però in realtà non mostra nulla se non immagini dell'isola e di cani randagi a zonzo. E' strano che questa pratica terribile non sia stata filmata: se è così diffusa e "normale" come dice l'appello, non dovrebbe essere difficile documentarla. La mancanza di documentazione, che in altri casi analoghi è invece tristemente abbondante, induce al dubbio.

Al dubbio si associa anche il sito antibufala Snopes.com, che trova tracce dell'appello nella stampa internazionale a partire da agosto 2005:

http://www.snopes.com/critters/crusader/sharkbait.asp

Ci vorrebbe un'agenzia giornalistica seria che mandasse un inviato sul posto per raccogliere notizie di prima mano, ma nel frattempo è interessante notare un articolo della stampa di Reunion, citato da Snopes.com, che descrive un processo contro un pescatore dilettante accusato di questa pratica:

http://www.clicanoo.com/article.php3?id_article=113902

L'articolo chiarisce che i cani vengono effettivamente usati come esche, ma da morti. La popolazione di randagi di Reunion è vasta, e non è difficile imbattersi in cadaveri di cani sul ciglio della strada. Così i pescatori di squali li raccattano e li agganciano saldamente a degli ami. Sempre parlando molto cinicamente, è molto più pratico infilare all'amo un cadavere che un animale vivo e scalciante (e dotato di denti e artigli coi quali difendersi), e difficilmente gli squali fanno gli schizzinosi.

Il dubbio rimane, naturalmente, perché alla crudeltà e alla stupidità umana non c'è limite: ma piuttosto che inoltrare ciecamente un appello sospetto che parla di un evento improbabile in un'isola remota, sarebbe meglio chiedere agli animalisti (e ai giornali) di verificare l'accusa prima di spararla, per difendere la loro stessa credibilità.

Sarebbe anche molto più costruttivo se nel frattempo noi tutti ci impegnassimo per lottare contro i casi di abusi veri e documentati che avvengono sotto i nostri occhi a casa nostra, invece di limitarci a un pigro "inoltra a tutti".
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
McFly85

Reg.: 05 Set 2005
Messaggi: 46
Da: napoli (NA)
Inviato: 10-10-2005 17:22  
quote:
In data 2005-09-13 00:21, Wilche scrive:
A tutti quelli che mettono i cani sul livello delle zanzare, spiegatemi perchè quando il padrone muore, il cane non cerca cibo, neanche dopo giorni d e giorni di digiuno, ma veglia sul padrone, diventa triste, si accascia sul corpo del padrone fino a morire di fame, perchè addolorato dalla sua morte. Spiegatemi adesso cosa prova quell'animale, visto che dite che non sono sentimenti.




il cane di mio cugino alla morte di mio zio(il padre di mio cugino) nn ha fatto assolutamente nulla di tutto quello ke dici!
Certo ke deve essere un gran cattivone...
_________________
Ehi tu, porco, levale le mani di dosso!

  Visualizza il profilo di McFly85  Invia un messaggio privato a McFly85    Rispondi riportando il messaggio originario
McFly85

Reg.: 05 Set 2005
Messaggi: 46
Da: napoli (NA)
Inviato: 10-10-2005 17:25  
quote:
In data 2005-09-13 18:16, Luna23 scrive:
quote:
In data 2005-09-13 18:09, Futurist scrive:
quote:
In data 2005-09-13 17:23, Luna23 scrive:

Quello che hai scritto non è sbagliato, ma affermare che un cane si affezioni al padrone solo perchè da lui riceve cibo è molto riduttivo. Ci sono infatti cani che pur maltrattati dal loro padrone (che magari non si degna nemmmeno di dargli da mangiare) continuano ad idolatrarlo nonostante tutto.




Proprio così. Il cane nonostante tutto non può far altro che restare accanto al padrone. Se provasse dei veri sentimenti invece si comporterebbe in tutt'altro modo di fronte ad un maltrattamento, o no?




Hai mai sentito parlare di amore disinteressato?





Addirittura? l'amore disinteressato? nn è ke forse poikè il padrone gli da ancora da mangiare il cane continua ad essergli fedele nonostante i maltrattamenti?
_________________
Ehi tu, porco, levale le mani di dosso!

  Visualizza il profilo di McFly85  Invia un messaggio privato a McFly85    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 )
  
0.117231 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: