FilmUP.com > Forum > Sondaggi - Ma quest' Arte moderna...
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > interAction > Sondaggi > Ma quest' Arte moderna...   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Ma quest\' Arte moderna...
E' Arte 10 55.6%
E' na' strunzata 8 44.4%
Totale 18 100%

Autore Ma quest' Arte moderna...
anthares

Reg.: 21 Set 2004
Messaggi: 14230
Da: Trento (TN)
Inviato: 28-10-2005 13:03  
quote:
In data 2005-10-28 11:59, gatsby scrive:

Al Moma così come in altri musei ne ho visti di bellissimi e di meno, come di qualsiasi altra cosa. e, a livello generale, devo dire che sono più le cose che mi piacciono che quelle no.




anche a me.
ci sono opere che colpiscono e altre che non piacciono, ma non si può dire che è tutta schifezza.
_________________
ci vuole intelligenza.. per capire di essere idioti.

  Visualizza il profilo di anthares  Invia un messaggio privato a anthares    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 28-10-2005 14:25  
ma in effetti i termini in cui è posta la questione mi sembrano un tantino troppo semplicistici... non che io sia capace di porla in maniera più consona, eh.

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 28-10-2005 14:55  
Secondo me l'arte moderna non può essere considerata arte, in quanto non è esteticamente piacevole agli occhi. Spesso viene considerata arte dando a queste opere un significato simbolico (mi vengono in mente le famose Tele tagliate http://www.gnam.arti.beniculturali.it/Fontana/Fontana%20in%20GNAM/12.JPG di Fontana), quasi per compensare la scarsità estetica.
Un'opera d'arte, e soprattutto un quadro, deve conferire emozioni, date dal particolare uso dei colori, dalle forme, dai soggetti... e sta lì la capacità dell'autore. Non capisco infatti quale sia la capacità di Fontana (e degli altri pittori moderni) nel riprodurre quelle schifezze.
Eppure ci sono degli estimatori, ma non li capisco assolutamente.

_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
roccomedia

Reg.: 15 Lug 2005
Messaggi: 3829
Da: Bergamo (BG)
Inviato: 28-10-2005 15:21  
quote:
In data 2005-10-27 20:41, Onceupon scrive:
"Tempo fa...un mio amico muratore durante gli scavi sotto una villa a Torre del Greco trovò un quadro di Luca Giordano...lui subito capì che si doveva trattare di un'opera d'arte così chiamò subito quelli de 'Il Mattino' che gli diedero pure una lauta 'mazzetta'....
Ora mi chiedo io....ipotesi...un muratore del 3000 ritrova sotto gli scavi di una villa qualsiasi un dipinto di Wassermann (Tom Wassermann)....domanda...cosa crederà di aver trovato, un' opera d'arte o nu' cesso scassato?????"

(Da "Il mistero Bellavista")



Rispondendo come il Professor Bellavista si dovrebbe scomodare Protagora di Abdela (che non è quello del teorema come sottolinea De Crescenzo...): "L'uomo è la misura di tutte le cose: di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono...se l' 'uomo' Saverio ritiene che i lavori di Wesselmann gli danno un'emozione allora Wesselmann è arte....se l' 'uomo' Salvatore ritiene che i lavori di Wesselmann non gli trasmettono niente allora Wesselmann non è arte"

Sostiene la Arendt che la nascita dell'opera d'arte si fonda su un particolare paradosso: Essa è anzitutto attività di pensiero, ed in quanto tale unica e irriproducile; ma al contempo per essere realizzata ha bisogno di un' abilità manuale da "Homo Faber" che la rende più simile e vicina agli oggetti d'uso, una caratteristica che l'arte contemporanea sembra aver accentuato (cfr. H. Arendt, "Vita activa", 1964).
Se in passato infatti l'oggetto d'arte aveva anche una sua forma specifica di oggetto d'uso che lo rendeva facilmente riconoscibile (un quadro, un manoscritto, ecc.), l'arte contemporanea sembra avere abolito la rigidità della "forma" favorendo l'entrata degli oggetti più disparati come veicolo dei contenuti (così Tom Wesselmann costruisce la sua "stanza da bagno" con tanto di WC,asciugamani e donna nuda sotto la doccia!!!....così Andy Warhol e Roy Lichtenstein trasformano automobili in opere d'arte...). Tutto ciò non è che renda l'arte moderna meno "arte" di quella del passato, ma la rende semplicemente meno riconoscibile nello spazio e nel tempo in quanto veicolata a forme non convenzionali...e dunque sarà normale ed inevitabile che il muratore del 3000 scambierà la "stanza da bagno" di Wesselmann per un cesso scassato...

  Visualizza il profilo di roccomedia  Invia un messaggio privato a roccomedia    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 28-10-2005 15:49  
parole sante.

Non condivido affatto il discorso di Lolly, i canoni con cui si è soliti affrontare un'opera d'arte non sono sempre gli stessi.
Le stesse tele tagliate ai miei occhi simboleggiano moltissime cose, le reputo arte. Non dipindi, non sculture, non so cosa siano, ma mi comunicano. e tanto basta.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
vietcong

Reg.: 13 Ott 2003
Messaggi: 4111
Da: roma (RM)
Inviato: 28-10-2005 15:51  
ognuno ha quello che si merita
_________________
La realtà è necessaria a rendere i sogni più sopportabili

  Visualizza il profilo di vietcong  Invia un messaggio privato a vietcong    Rispondi riportando il messaggio originario
buffetta

Reg.: 07 Dic 2004
Messaggi: 418
Da: merano (BZ)
Inviato: 28-10-2005 17:40  
quote:
In data 2005-10-28 11:49, meskal scrive:
quote:
In data 2005-10-28 11:36, buffetta scrive:
vi diro', di arte non me ne intendo, ma a me sta arte moderna mi sembra una gran cagata!!!!



Alludi a questo?



esattamente!!!
_________________
*Elizabeth: Perché io e te siamo uguali e arriverà un momento in cui avrai modo di dimostrarlo, facendo la cosa giusta...

*Jack: Adoro quei momenti, gli faccio ciao e li lascio passare!

  Visualizza il profilo di buffetta  Invia un messaggio privato a buffetta    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 28-10-2005 19:44  
E' sempicemente una forma d'arte adatta ai tempi,alla tecnologia ed alle disponibilità del tempo moderno.L'arte classica era arte della nobiltà per la nobiltà,si viveva in un contesto totalmente diverso.
Non comprenderne la validità perlomeno "concettuale" è un errore gravissimo.
_________________
Se nulla capivo, qui tu finalmente
nulla lasciavi germogliare sulla brulla,
paradossale, tra noi terra infondata,
dove sono i leoni, ammattiti e marroni
lasciando immaginare
la sposa occidentale.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Deeproad

Reg.: 08 Lug 2002
Messaggi: 25368
Da: Capocity (CA)
Inviato: 28-10-2005 21:19  
quote:
In data 2005-10-28 15:49, gatsby scrive:
Non condivido affatto il discorso di Lolly



Nemmeno io. A parte il fatto che la tela che ha postato è molto figa...
_________________
Le opinioni espresse da questo utente non riflettono necessariamente la loro immagine allo specchio.

  Visualizza il profilo di Deeproad  Invia un messaggio privato a Deeproad  Vai al sito web di Deeproad    Rispondi riportando il messaggio originario
royearle
ex "meskal"

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 6294
Da: napoli (NA)
Inviato: 28-10-2005 22:35  
Qualche opera di Marcel Duchamp, intanto.

La mariée mise à nu par ses célibataires, même
Fountain
L.H.O.O.Q.
Nu descendant un escalier
la "ruota di bicicletta"

  Visualizza il profilo di royearle  Invia un messaggio privato a royearle     Rispondi riportando il messaggio originario
Chenoa

Reg.: 16 Mag 2004
Messaggi: 11104
Da: Vittorio Veneto (TV)
Inviato: 29-10-2005 12:38  
Ma certo che è arte!

  Visualizza il profilo di Chenoa  Invia un messaggio privato a Chenoa    Rispondi riportando il messaggio originario
sgamp2003


Reg.: 21 Ago 2004
Messaggi: 11260
Da: Roma (RM)
Inviato: 29-10-2005 12:40  
Io ritengo che sia arte, però a me non piace.
Non comprerei mai un quadro di quel genere.

_________________
tesserò i tuoi capelli come trame di un canto,
conosco le leggi del mondo e te ne farò dono...

  Visualizza il profilo di sgamp2003  Invia un messaggio privato a sgamp2003    Rispondi riportando il messaggio originario
Chenoa

Reg.: 16 Mag 2004
Messaggi: 11104
Da: Vittorio Veneto (TV)
Inviato: 29-10-2005 12:45  
quote:
In data 2005-10-28 15:21, roccomedia scrive:

Rispondendo come il Professor Bellavista si dovrebbe scomodare Protagora di Abdela (che non è quello del teorema come sottolinea De Crescenzo...): "L'uomo è la misura di tutte le cose: di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono...se l' 'uomo' Saverio ritiene che i lavori di Wesselmann gli danno un'emozione allora Wesselmann è arte....se l' 'uomo' Salvatore ritiene che i lavori di Wesselmann non gli trasmettono niente allora Wesselmann non è arte"

Sostiene la Arendt che la nascita dell'opera d'arte si fonda su un particolare paradosso: Essa è anzitutto attività di pensiero, ed in quanto tale unica e irriproducile; ma al contempo per essere realizzata ha bisogno di un' abilità manuale da "Homo Faber" che la rende più simile e vicina agli oggetti d'uso, una caratteristica che l'arte contemporanea sembra aver accentuato (cfr. H. Arendt, "Vita activa", 1964).
Se in passato infatti l'oggetto d'arte aveva anche una sua forma specifica di oggetto d'uso che lo rendeva facilmente riconoscibile (un quadro, un manoscritto, ecc.), l'arte contemporanea sembra avere abolito la rigidità della "forma" favorendo l'entrata degli oggetti più disparati come veicolo dei contenuti (così Tom Wesselmann costruisce la sua "stanza da bagno" con tanto di WC,asciugamani e donna nuda sotto la doccia!!!....così Andy Warhol e Roy Lichtenstein trasformano automobili in opere d'arte...). Tutto ciò non è che renda l'arte moderna meno "arte" di quella del passato, ma la rende semplicemente meno riconoscibile nello spazio e nel tempo in quanto veicolata a forme non convenzionali...e dunque sarà normale ed inevitabile che il muratore del 3000 scambierà la "stanza da bagno" di Wesselmann per un cesso scassato...

Concordo assolutamente. E comunque l'opera "stanza da bagno" la trovo ottima.

  Visualizza il profilo di Chenoa  Invia un messaggio privato a Chenoa    Rispondi riportando il messaggio originario
anthares

Reg.: 21 Set 2004
Messaggi: 14230
Da: Trento (TN)
Inviato: 29-10-2005 12:59  
quote:
In data 2005-10-29 12:40, sgamp2003 scrive:

Non comprerei mai un quadro di quel genere.





io invece li comprerei, eccome, potendo.
ne ho viste una serie, di opere fatte con la tela modellata in varie forme, che sono splendide, sia per i colori che per l'impatto visivo.



_________________
ci vuole intelligenza.. per capire di essere idioti.

  Visualizza il profilo di anthares  Invia un messaggio privato a anthares    Rispondi riportando il messaggio originario
royearle
ex "meskal"

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 6294
Da: napoli (NA)
Inviato: 29-10-2005 12:59  
Comunque mi pare di aver letto da qualche parte un luogo comune, in cui a volte si rischia di cadere nei confronti dell'arte...Che quella del passato, a differenza di quella moderna, sia in qualche modo immediatamente comprensibile e che la sua bellezza sia in qualche modo data e immediata, cosa che ritengo abbastanza lontana dal vero. Un'opera d'arte che si dà completamente al primo sguardo non credo che sia una buona opera d'arte, e non è certo così per l'arte "antica"... E d'altra parte c'è un sacco di gente che rimane comunque abbastanza fredda di fronte alle opere di un Michelangelo, o di un Leonardo, peraltro densissime di significati che non sono alla portata di chiunque. Mentre tantissime opere contemporanee hanno comunque anche quelle caratteristiche di bellezza "esteriore", di cui mi pare si lamenti l'assenza forse non tanto a ragione.
_________________

  Visualizza il profilo di royearle  Invia un messaggio privato a royearle     Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.250557 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: