FilmUP.com > Forum > Attualità - Lotta NO TAV
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Lotta NO TAV   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
Autore Lotta NO TAV
Logan71

Reg.: 16 Ott 2005
Messaggi: 3331
Da: TERRACINA (LT)
Inviato: 07-12-2005 13:57  


E' semplicemente vergognoso quello che sta accadendo in Piemonte...Il governo sta facendo una carognata, una forzatura...e hanno anche la presunzione, la faccia da culo a dire che era "solo" per ristabilire l'ordine...un presidio PACIFICO con tanto dei vari Sindaci e politici locali...che SCHIFO!

E Lunardi poi...anche peggio!
"Devono mettersi l'anima in pace...si fa e basta..."
I MIEI COGLIONI, E QUESTA SAREBBE LA CASA DELLE LIBERTA'...SI...LIBERTA' DI FARE COME CAZZO GLI PARE E PIACE!
ALLA FACCIA DELLA DEMOCRAZIA!
E C'HANNO PURE LA FACCIA TOSTA DI CHIAMARE LA SINISTRA "ILLIBERALE" E "ANTIDEMOCRATICA" LORO CHE CAZZO SONO?

SQUADRISTI ECCO CHE SONO!

NON PIEGATEVI, NON RETROCEDETE...FATEVI SENTIRE...CITTADINI DELLA VAL DI SUSA!
IO SONO CON VOI!



_________________
Sono il migliore in quello che faccio...ma quello che faccio a volte non è sempre piacevole...Snikt!
Né l’Uomo Ragno né Rocky, né Rambo ne affini farebbero ciò che faccio per i miei bambini, SONO UN EROE!
Io li odio i Nazisti dell'Illinois!

  Visualizza il profilo di Logan71  Invia un messaggio privato a Logan71    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 07-12-2005 14:47  
Per tutti costoro la domanda è: se tornando a casa trovi una persona che ti sbarra la porta e ti impedisce di entrare, e dopo averci parlato per cinque minuti, per mezz'ora, per due ore, per mezza giornata, insomma, tutto il tempo ragionevole e anche qualcosa di più, questo non si toglie dalle scatole, tu che fai? Usi la forza (tua o della polizia) per fare rispettare la legge o rinunci a entrare in casa?

Fissare l'obbligo di convincere tutti vuol dire mettere in mano a una minoranza di pochi ostinati il potere di veto. E se in democrazia c'è una cosa peggiore della dittatura della maggioranza, questa è la dittatura della minoranza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 07-12-2005 alle 14:48 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Logan71

Reg.: 16 Ott 2005
Messaggi: 3331
Da: TERRACINA (LT)
Inviato: 07-12-2005 14:51  
quote:
In data 2005-12-07 14:47, ipergiorg scrive:
Per tutti costoro la domanda è: se tornando a casa trovi una persona che ti sbarra la porta e ti impedisce di entrare, e dopo averci parlato per cinque minuti, per mezz'ora, per due ore, per mezza giornata, insomma, tutto il tempo ragionevole e anche qualcosa di più, questo non si toglie dalle scatole, tu che fai? Usi la forza (tua o della polizia) per fare rispettare la legge o rinunci a entrare in casa?

Fissare l'obbligo di convincere tutti vuol dire mettere in mano a una minoranza di pochi ostinati il potere di veto. E se in democrazia c'è una cosa peggiore della dittatura della maggioranza, questa è la dittatura della minoranza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 07-12-2005 alle 14:48 ]

Ma falla finita...si parla di paesi, città intere...tutti sono con loro nella vallata., a Torino, in tutto il Piemonte...ma che cazzo dici!
_________________
Sono il migliore in quello che faccio...ma quello che faccio a volte non è sempre piacevole...Snikt!
Né l’Uomo Ragno né Rocky, né Rambo ne affini farebbero ciò che faccio per i miei bambini, SONO UN EROE!
Io li odio i Nazisti dell'Illinois!

  Visualizza il profilo di Logan71  Invia un messaggio privato a Logan71    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 07-12-2005 15:33  
quote:
In data 2005-12-07 14:51, Logan71 scrive:
quote:
In data 2005-12-07 14:47, ipergiorg scrive:
Per tutti costoro la domanda è: se tornando a casa trovi una persona che ti sbarra la porta e ti impedisce di entrare, e dopo averci parlato per cinque minuti, per mezz'ora, per due ore, per mezza giornata, insomma, tutto il tempo ragionevole e anche qualcosa di più, questo non si toglie dalle scatole, tu che fai? Usi la forza (tua o della polizia) per fare rispettare la legge o rinunci a entrare in casa?

Fissare l'obbligo di convincere tutti vuol dire mettere in mano a una minoranza di pochi ostinati il potere di veto. E se in democrazia c'è una cosa peggiore della dittatura della maggioranza, questa è la dittatura della minoranza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 07-12-2005 alle 14:48 ]

Ma falla finita...si parla di paesi, città intere...tutti sono con loro nella vallata., a Torino, in tutto il Piemonte...ma che cazzo dici!



Tanto mica costruiscono a Carbonera...

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 07-12-2005 15:45  
Ma vi torno a ripetere: perchè dalla parte francese con la medesima situazione (anche loro hanno l'amianto) non si sono avuti i minimi problemi? Io vedo il solito localismo all'italiana in tutto questo arrabattamento.

Il comportamento della polizia è molto probabilmente riprovevole ma dall'altra parte i lavori, che erano già stati programmati addirittura nella passata legislatura, devono andare avanti. Per quel che mi sono informato tra l'altro il ministero per le infrastruttura aveva aperto un tavolo di lavoro al quale nessuno si era presentato. Fare questo chiasso ora mi sembra sbagliato e tardivo.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
Logan71

Reg.: 16 Ott 2005
Messaggi: 3331
Da: TERRACINA (LT)
Inviato: 07-12-2005 15:46  
quote:
In data 2005-12-07 15:33, madpierrot scrive:
quote:
In data 2005-12-07 14:51, Logan71 scrive:
quote:
In data 2005-12-07 14:47, ipergiorg scrive:
Per tutti costoro la domanda è: se tornando a casa trovi una persona che ti sbarra la porta e ti impedisce di entrare, e dopo averci parlato per cinque minuti, per mezz'ora, per due ore, per mezza giornata, insomma, tutto il tempo ragionevole e anche qualcosa di più, questo non si toglie dalle scatole, tu che fai? Usi la forza (tua o della polizia) per fare rispettare la legge o rinunci a entrare in casa?

Fissare l'obbligo di convincere tutti vuol dire mettere in mano a una minoranza di pochi ostinati il potere di veto. E se in democrazia c'è una cosa peggiore della dittatura della maggioranza, questa è la dittatura della minoranza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 07-12-2005 alle 14:48 ]

Ma falla finita...si parla di paesi, città intere...tutti sono con loro nella vallata., a Torino, in tutto il Piemonte...ma che cazzo dici!



Tanto mica costruiscono a Carbonera...

Appunto...e poi non ci sono solo i semplici cittadini a fare i presidi ma anche i loro ramministratori, i rappresentanti della politica locale (che a quanto pare per il governo contano meno di zero...) e non mi sembra che tutte quelle siano amministrazioni di sinistra, tantomeno comuniste, ma Forziste e Leghiste (i loro stessi uomini!)...quindi...che cazzo dicono i nostri politici nazionali?
Fesserie, fandonie, falsità.
Tutto per coprire il "loro" sporco interesse...
Che gliene frega aloro dell'Uranio, dell'Amianto, del degrado ambientale e delle 20 discariche che dovranno aprire per permettere i lavori di smaltimento per i prossimi 15 anni!
Mica stanno sotto casa loro...e poi bel modo di discutere...ma per favore.



_________________
Sono il migliore in quello che faccio...ma quello che faccio a volte non è sempre piacevole...Snikt!
Né l’Uomo Ragno né Rocky, né Rambo ne affini farebbero ciò che faccio per i miei bambini, SONO UN EROE!
Io li odio i Nazisti dell'Illinois!

  Visualizza il profilo di Logan71  Invia un messaggio privato a Logan71    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 07-12-2005 16:10  
A quanto ho capito prima di procedere con i lavori devono controllare, giustamente, se sia possibile la costruzione della linea TAV.
Ora, se questi manifestanti non permettono neanche che si controlli tale fattibilità mi pare che tanta ragione di manifestare non l'abbiano.
E' giusto il senso di premura generale, ma bisogna anche mettersi in testa che se non si permette di dar luogo agli studi sul territorio non si potrà mai sapere chi abbia ragione.
Se la zona risulterà a rischio penso proprio che la linea non verrà costruita...almeno me lo auguro!
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
Logan71

Reg.: 16 Ott 2005
Messaggi: 3331
Da: TERRACINA (LT)
Inviato: 07-12-2005 16:15  
quote:
In data 2005-12-07 16:10, DottorDio scrive:
A quanto ho capito prima di procedere con i lavori devono controllare, giustamente, se sia possibile la costruzione della linea TAV.
Ora, se questi manifestanti non permettono neanche che si controlli tale fattibilità mi pare che tanta ragione di manifestare non l'abbiano.
E' giusto il senso di premura generale, ma bisogna anche mettersi in testa che se non si permette di dar luogo agli studi sul territorio non si potrà mai sapere chi abbia ragione.
Se la zona risulterà a rischio penso proprio che la linea non verrà costruita...almeno me lo auguro!


Ehm... ...è stato già fatto questo...e il governo e le aziende impiegate in questo progetto...non vogliono altre...interferenze...il tempo stringe (per il governicchio Berlusca) e i soldini di Eurolandia...fanno gola...e tanto per parlare del "famoso" versante Francese...anche qui bisognerebbe andare a precisare una cosa...lì il traforo non sarà di 57 km...molto meno e geologicamente è meno pericoloso...quel versante...



_________________
Sono il migliore in quello che faccio...ma quello che faccio a volte non è sempre piacevole...Snikt!
Né l’Uomo Ragno né Rocky, né Rambo ne affini farebbero ciò che faccio per i miei bambini, SONO UN EROE!
Io li odio i Nazisti dell'Illinois!

  Visualizza il profilo di Logan71  Invia un messaggio privato a Logan71    Rispondi riportando il messaggio originario
VictimDown

Reg.: 15 Gen 2005
Messaggi: 3183
Da: Sant'Antonino (TO)
Inviato: 07-12-2005 16:21  
quote:
In data 2005-12-07 16:10, DottorDio scrive:
A quanto ho capito prima di procedere con i lavori devono controllare, giustamente, se sia possibile la costruzione della linea TAV.
Ora, se questi manifestanti non permettono neanche che si controlli tale fattibilità mi pare che tanta ragione di manifestare non l'abbiano.
E' giusto il senso di premura generale, ma bisogna anche mettersi in testa che se non si permette di dar luogo agli studi sul territorio non si potrà mai sapere chi abbia ragione.
Se la zona risulterà a rischio penso proprio che la linea non verrà costruita...almeno me lo auguro!


Volevo solo farti notare che il famoso carotaggio che dovrebbe iniziare a Venaus e che è stato tanto contestato non è un semplice buco per vedere se vi sono materiali pericolosi nel terreno, ma è un tunnel di ben 10 chilometri.
Per questo noi valligiani valsusini siamo tanti contrari a questo sondaggio, che sa già tanto di inizio dei lavori, che una volta iniziati sarà molto difficile fermare.
_________________
NO TAV

  Visualizza il profilo di VictimDown  Invia un messaggio privato a VictimDown    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 07-12-2005 16:29  
Purtroppo è una situazione in cui come agisci agisci male.
Mi spiego.
I lavori hanno una certa urgenza e una certa necessità e allo stesso tempo è induscutibile che c'è bisogno di salvaguardare l'ambiente e la sicurezza stessa della linea.
Dei lavori di fretta e furia rischierebbero di provocare gravi danni ambientali e alla fine anche economici.
Dall'altra parte impedire o rallentare lo svolgimento dei lavori potrebbe portare a dei ritardi che graverebbero pesantemente dal punto di vista economico.
A questo punto come come agisci è come se tu giocassi alla lotteria.
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
VictimDown

Reg.: 15 Gen 2005
Messaggi: 3183
Da: Sant'Antonino (TO)
Inviato: 07-12-2005 16:31  
Intanto anche oggi non sono andato a scuola, perchè la mia scuola con l'aiuto di studenti di tutta la valle ha organizzato una marcia pacifica da Susa a Bussoleno, che si è conclusa con il raggiungimento dell'autostrada e l'unione con le già molte persone che avevano occupato l'autostrada. L'occupazione per quanto ne so io dura fino ad adesso, anche se penso che stia per sgomberare perchè quando me ne sono andato, cioè circa quaranta minuti fa, Antonio Ferrentino aveva detto che oramai l'occupazione dell'autostrada non era più molto utile e che ora bisogna pensare alla marcia che si terrà domani da Susa alla oramai famosa Venaus, per raggiungere i lotti di terreno che sono però adesso occupati e cantierizzati dalle ruspe e dalle forze dell'ordine. Spero solo che non avvengano nuovi scontri con la polizia e che si continui con la manifestazione pacifica e democratica, sperando che anche le forze dell'ordine facciano lo stesso.

Vorrei anche ringraziare da parte mia e della Val di Susa tutte le persone che sono solidali nei nostri confronti e che sono rimaste indignate dal comportamento indecoroso delle forze di polizia. Grazie davvero a tutti coloro che stanno dalla nostra parte.
_________________
NO TAV

  Visualizza il profilo di VictimDown  Invia un messaggio privato a VictimDown    Rispondi riportando il messaggio originario
Logan71

Reg.: 16 Ott 2005
Messaggi: 3331
Da: TERRACINA (LT)
Inviato: 07-12-2005 16:31  
quote:
In data 2005-12-07 16:21, VictimDown scrive:
quote:
In data 2005-12-07 16:10, DottorDio scrive:
A quanto ho capito prima di procedere con i lavori devono controllare, giustamente, se sia possibile la costruzione della linea TAV.
Ora, se questi manifestanti non permettono neanche che si controlli tale fattibilità mi pare che tanta ragione di manifestare non l'abbiano.
E' giusto il senso di premura generale, ma bisogna anche mettersi in testa che se non si permette di dar luogo agli studi sul territorio non si potrà mai sapere chi abbia ragione.
Se la zona risulterà a rischio penso proprio che la linea non verrà costruita...almeno me lo auguro!


Volevo solo farti notare che il famoso carotaggio che dovrebbe iniziare a Venaus e che è stato tanto contestato non è un semplice buco per vedere se vi sono materiali pericolosi nel terreno, ma è un tunnel di ben 10 chilometri.
Per questo noi valligiani valsusini siamo tanti contrari a questo sondaggio, che sa già tanto di inizio dei lavori, che una volta iniziati sarà molto difficile fermare.


più che carotaggio, io lo chiamerei quasi 1/5 del lavoro...
_________________
Sono il migliore in quello che faccio...ma quello che faccio a volte non è sempre piacevole...Snikt!
Né l’Uomo Ragno né Rocky, né Rambo ne affini farebbero ciò che faccio per i miei bambini, SONO UN EROE!
Io li odio i Nazisti dell'Illinois!

  Visualizza il profilo di Logan71  Invia un messaggio privato a Logan71    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 07-12-2005 18:31  
quote:
In data 2005-12-07 15:46, Logan71 scrive:
Appunto...e poi non ci sono solo i semplici cittadini a fare i presidi ma anche i loro ramministratori, i rappresentanti della politica locale (che a quanto pare per il governo contano meno di zero...) e non mi sembra che tutte quelle siano amministrazioni di sinistra, tantomeno comuniste, ma Forziste e Leghiste (i loro stessi uomini!)...quindi...che cazzo dicono i nostri politici nazionali?




Ma che vuol dire? Forse gli amministratori di quei posti non sono pure abitanti degli stessi? Potrebbero mai mettersi contro tutta la loro cittadinanza fra l'altro?
Tutto ciò che scrivi pone a favore di un'ipotesi di forte localismo relativamente alla questione.

Poi non parliamo del governicchio Berlusconi e cavolate varie. Questa è un'opera che va fatta e che tutte le parti politiche hanno da sempre voluto, tant'è che i lavori sono stati firmati dal governo del centrosinistra.

Chiaro, se non ci saranno le condizioni non andrà per forza fatta. Anzi non andrà fatta. Però per ora mi accodo al discorso di DottorDio
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 08-12-2005 10:29  
interessante articolo

Angelo Panebianco - A riprova del fatto che se sui «programmi» ci si può sempre accordare è invece sui «problemi» che le contraddizioni diventano ingestibili, il centrosinistra dà segni di sbandamento sulla vicenda della Tav. Divisi fra la convinta adesione al progetto e la volontà di non scontrarsi con le componenti massimaliste dell’Unione, fra la consapevolezza della posta in gioco e la voglia di non alienarsi elettori in Val di Susa, unite alla tentazione di dirottare solo contro il governo gli odi dei valligiani, i leader del centrosinistra oscillano. Benché in quell’area ci siano tanti loro elettori (e il capo-popolo locale, il portavoce della protesta, sia un diessino), nessuno dei leader nazionali della sinistra ha ancora avuto il coraggio di recarsi in Val di Susa per spiegare le ragioni della sua scelta pro-Tav. Protestano contro lo sgombero forzato di chi impediva l’apertura dei cantieri. Dicono anche cose che appaiono ragionevoli e ovvie, come il fatto che occorre «dialogo» e che bisogna evitare l’uso della forza. Ma davvero queste affermazioni sono così ragionevoli e ovvie?

Partiamo dal «dialogo». Nel caso in questione i margini per il dialogo sembrano davvero minimi. I locali, spalleggiati dal Gotha dell’estremismo nazionale, dicono no alla Tav, punto e basta. Il governo, e anche l’opposizione di centrosinistra, dicono invece sì. Dove sono i margini per dialogare? Se, poniamo, occorre imporre una servitù sul terreno di un contadino, una volta garantita la minimizzazione del danno, su che cosa altro si può dialogare?

E veniamo alla questione dell’uso della forza, lo sgombero dei presidi illegali che impediscono l’apertura dei cantieri. Qui si apre una delicatissima questione. Di costume e di cultura politica, prima ancora che di legge e di ordine pubblico. Per decenni si sono tollerate, da un capo all’altro della Penisola, occupazioni di autostrade, ferrovie, eccetera, come se non fossero manifestazioni di illegalità. Mai o quasi mai gli autori di questi episodi sono stati giudicati degni di comparire davanti a un giudice. Al contrario, queste forme di protesta illegale sono state tante volte esaltate come espressioni di democrazia. Per giunta, si sono dimostrate spesso paganti (caso dei forestali, delle opposizioni alle discariche, eccetera). Di volta in volta, settori della sinistra e settori della destra hanno cavalcato queste forme di protesta. Gli abitanti della Val di Susa non pensano di fare niente di male. Stanno ripetendo un copione che hanno visto tante volte recitare, spesso con successo, in altre parti d’Italia.

Ci sono le responsabilità del governo che in altre occasioni è rimasto inerte di fronte alle rivolte e, anzi, ha ceduto ai rivoltosi. E ci sono le responsabilità della sinistra. Forse quest’ultima, che si aspetta di andare tra pochi mesi al governo, dovrà dare un chiarimento (prima di tutto a se stessa) su che cosa si debba intendere per «rispetto della legge» e a chi spetti farla rispettare. Non è il caso di dire finalmente basta a quella visione populista della legalità, che da sempre ci perseguita, che impone due pesi e due misure, e che scambia certe illegalità di popolo, o di piazza, per «pacifico esercizio della democrazia»? Che si dovrà fare, insomma, se in Val di Susa continueranno i boicottaggi illegali?

---

effettivamente questo clima dove si afferma che "la protesta è sempre democratica pacifica e legale" mi pare riscontrabile anche in questo forum. Purtroppo questo governo si è già piegato troppe volte al volere della piazza (Nucleare, inceneritori) dando ovviamente il segnale sbagliato. L'uso dellla forza a inizio legislatura avrebbe forse evitato l'insorgere di molte successive proteste. Poi mi chiedo sempre, ma in italia non vige l'azione penale obbligatoria da parte di un PM che ha notizia di un reato? Magari i magistrati non si sono accorti di nulla..

_________________
e se i No-Global fossero solo frutto di una cospirazione delle Major per farci comprare i dischi di Jovanotti e Manu Chao?

[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 08-12-2005 alle 10:52 ]

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 08-12-2005 10:31  
quote:
In data 2005-12-07 14:51, Logan71 scrive:
quote:
In data 2005-12-07 14:47, ipergiorg scrive:
Per tutti costoro la domanda è: se tornando a casa trovi una persona che ti sbarra la porta e ti impedisce di entrare, e dopo averci parlato per cinque minuti, per mezz'ora, per due ore, per mezza giornata, insomma, tutto il tempo ragionevole e anche qualcosa di più, questo non si toglie dalle scatole, tu che fai? Usi la forza (tua o della polizia) per fare rispettare la legge o rinunci a entrare in casa?

Fissare l'obbligo di convincere tutti vuol dire mettere in mano a una minoranza di pochi ostinati il potere di veto. E se in democrazia c'è una cosa peggiore della dittatura della maggioranza, questa è la dittatura della minoranza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: ipergiorg il 07-12-2005 alle 14:48 ]

Ma falla finita...si parla di paesi, città intere...tutti sono con loro nella vallata., a Torino, in tutto il Piemonte...ma che cazzo dici!




vedo che ovviamente non sai rispondere.
La maggioranza parlamentare di questa e della scorsa legislatura ha sponsorizzato questo progetto. Siete una minoranza. Fattene una ragione.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
  
0.223680 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: