FilmUP.com > Forum > Attualità - Campagna elettorale 2006
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Campagna elettorale 2006   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
Autore Campagna elettorale 2006
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 16-03-2006 12:51  
Apro questo topic per condensare tutte le battute/interventi dei nostri(?) politici e le vostre considerazioni in merito durante ques'ultimo mese di campagna elettorale. Solo in casi di eventi particolari i topic aperti al'infuori di questo, non verranno spostati qui dentro. Tutto cià lo faccio per non avere un forum di Attualità unicamente dedicato alla poltica interna. sò che il rischio è la confusione, spero che sarete parchi nel postare link da giornali e simili e che le discussioni vertano sui nostri pensieri (polemici si, ma sempre educati e contenuti nei modi).
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
pietro2004


Reg.: 28 Mag 2004
Messaggi: 1909
Da: Roma (RM)
Inviato: 16-03-2006 13:55  
A proposito della Campagna elettorale 2006, io purtroppo non sono siciliano e quindi non potrò votare Giovanni Bivona...

Lo segnalai
qui, penso sia comunque in topic ricordarlo qui dentro..
_________________

  Visualizza il profilo di pietro2004  Invia un messaggio privato a pietro2004    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 16-03-2006 18:26  
http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoelezioni38/iracavaliere/iracavaliere.html

Berlusconi furibondo per le critiche di Fini e la presa di distanza di Casini
"Anche se perdo le elezioni non me ne vado". E insiste sul partito unico
"Stanno abbandonando la nave
ma affogheranno anche loro"
"Mi ero liberato di Follini e adesso me ne ritrovo due. Che bella figura"
"Vogliono farmi le scarpe dopo il 10 aprile, ci fosse Umberto ad aiutarmi"
di CLAUDIO TITO


Berlusconi, ieri sera, allo stadio di San Siro
ROMA - "Pensano di abbandonare la nave come i sorci, pensano che stiamo affondando. Ma non hanno capito che se affondo io, affondano anche loro. Dovrò fargli capire che io, anche se perdo le elezioni, non me ne vado. Resto e le carte per il futuro della Cdl, le darò comunque io". Dopo il duello televisivo tra Berlusconi e Prodi, il centrodestra sembra una scialuppa in balia delle onde. Con Gianfranco Fini e Pier Ferdinando Casini rapidi nel prendere le distanze dal premier, Umberto Bossi silenzioso nella sua degenza e il Cavaliere infuriato con gli alleati.

Il Cavaliere infuriato per le critiche degli alleati non esclude di rinunciare al match di ritorno e pensa di rilanciare il partito unico

Alla ricerca di una ricetta per rimettere la campagna elettorale sui binari sperati e per scovare le contromisure più adatte per sfidare il Professore nel faccia a faccia decisivo, quello del 3 aprile.

Sta di fatto che a meno di 24 ore dallo scontro con il leader dell'Unione, il Cavaliere non si aspettava un "voltafaccia" così esplicito dai due principali partner, ossia dal leader di An e da quello dell'Udc. Così, prima di assistere a San Siro alla partita di addio dell'ex milanista Demetrio Albertini, si è fatto leggere le loro dichiarazioni. E a quel punto è scattato. "Sono stati in silenzio fino ad ora e parlano adesso. Bella figura. Mi ero liberato di Follini e adesso me ne ritrovo due".

Una situazione inaccettabile per l'inquilino di Palazzo Chigi. Che è deciso a ingabbiare politicamente gli alleati per affrontare gli ultimi 25 giorni di campagna elettorale. La scorsa settimana aveva già fatto commissionare un sondaggio per verificare l'impatto sull'elettorato di un eventuale rilancio del progetto del partito unico. Da ieri quell'idea è tornata sul tavolo del premier. "Diciamo subito che il giorno dopo le elezioni ci sarà una sola formazione nel centrodestra, annunciamo che ci saranno i gruppi unici. E vediamo che succede".

Nel piano del premier, questo progetto non serve solo a sterilizzare le polemiche interne e a improntare i rapporti interni nel segno della "coesione indispensabile per vincere". Ma è anche una sorta di "assicurazione" sulla vita in caso di sconfitta. Sarebbe il contenitore nel quale bloccare tutte le spinte centrifughe che si azioneranno nel Polo davanti al governo Prodi e, in più, confermare la leadership berlusconiana anche all'opposizione. "È chiaro che quei due stanno facendo una corsa per il dopo 10 aprile. Entrambi pensano di prendere il mio posto, di farmi fuori. Evidentemente ancora non hanno imparato a conoscermi".

Insomma, Berlusconi vuole costruire fin da ora una barriera che alzerà dopo il voto se la rincorsa non si concluderà con la vittoria. Il Cavaliere vuole essere comunque il "king maker" della Cdl e il referente quando si intavoleranno le trattative per scegliere il nuovo capo dello Stato. Con un occhio agli interessi delle aziende che, a suo giudizio, "si tutelano meglio se si è al vertice di una forza politica di rispetto".

Di certo, in una giornata delicata per il centrodestra, non può essere un caso che Berlusconi non abbia sentito né Fini, né Casini. Avrebbe voluto, semmai, parlare con Bossi. "Se Umberto riuscisse a fare un po' di campagna elettorale, molto cambierebbe. L'ho anche detto ai suoi: "fategli fare qualche uscita alla radio o in tv"".

In questo clima, invece, le uniche telefonate sono intercorse tra il presidente della Camera e il ministro degli Esteri. Concordando di fatto le loro uscite. "La verità - ha spiegato Casini al suo staff - è che serve un rinnovamento generazionale. È la campagna elettorale a dircelo. Vale per noi come per l'Unione. Il duello in tv ha mostrato due esponenti di una politica vecchia".

Non solo. Già qualche settimana fa, il capo dei centristi aveva avvertito che se il Cavaliere non fosse riuscito a riacciuffare Prodi almeno nei sondaggi, avrebbe cominciato a sferrare "calci". E ieri, in effetti, ha iniziato. Anche perché con la sovraesposizione berlusconiana, "noi siamo di fatto cannibalizzati.

Finché c'era la possibilità di arrivare alla vittoria, va bene. Ma se non è così, dobbiamo difenderci. Se Silvio vuol fare tutto da solo, noi siamo costretti a farci sentire. In gioco, ormai, è il futuro. E non il presente". Fini è meno tranciante. Ma il discorso è analogo. "Noi dobbiamo rilanciare l'attacco a tre punte. Abbiamo capito che ci sono elettori che non voteranno mai l'Unione e non vogliono nemmeno votare il presidente del consiglio. Ecco, vogliamo far sapere che possono dare a noi la loro preferenza. Noi, e non Forza Italia, possiamo intercettare il voto dei delusi".

Riflessioni che Berlusconi conosce perfettamente. E per questo si sta preparando a rintuzzare gli assalti, degli alleati e degli avversari, senza scartare neanche l'ipotesi di rinunciare al match di ritorno con Prodi: "Da oggi - ha annunciato ai suoi - si cambia registro. Si passa all'attacco su tutto. Il prossimo faccia a faccia deve essere diverso. Altrimenti tanto vale non farlo. Tutte le cartucce le utilizzerò lì, ad una settimana dal voto quando quel 25% di incerti inizia davvero a valutare se schierarsi".

Si vuole giocare tutte le carte di riserva. Sfoggiare proposte nuove. "Gli italiani vogliono sognare e devo farli sognare". Ed entro il 3 aprile, il Cavaliere spera anche in "un aiuto esterno". Perché, dicono a Via del Plebiscito, "le inchieste giudiziarie sui vertici del centrosinistra che si erano fermate, nei prossimi giorni potrebbero ripartire. Se si tratta di questioni pesanti, allora cambierà tutto".

(16 marzo 2006)
_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
JerichoOne

Reg.: 06 Mar 2006
Messaggi: 3171
Da: Frittole (FI)
Inviato: 16-03-2006 20:18  
Secondo me Berlusconi non ha sbagliato a impostare il confronto come ha fatto, è il persidente del consiglio uscente e l'unica possibilità che ha di essere rieletto è dimostrare che il suo governo ha governato bene, e ha tentato di farlo proponendo una valanga di cifre a sostegno di questa tesi, talmente tante che per qualche secondo il dubbio che fosse davvero csì è venuto anche ai suoi più acerrimi detrattori. Prodi non ha sempre saputo ribattere in maniera efficace, e anche se alcune delle cifre fornite da Berlusconi sono state contestate già dal giorno dopo, una parte del pubblico della sfida questo non lo saprà mai.
Se avesse svolto questa difesa del proprio operato con maggiore equilibrio Berlusconi poteva risultare il vincitore della sfida.

Il vero clamoroso autogol del leader del centrodestra è stato a mio parere la risposta sulle donne, il cui voto è decisivo in questa campagna elettorale, quando ha detto che non si trovano donne preparate disposte ad andare in Parlamento lasciando il marito e i figli 5 giorni alla settimana, e a definito le donne una "categoria", come gli autoferrotranvieri o i chimici...
A questo punto a Prodi è bastato richiamarsi alla proposta delle "quote rosa" per passare da grande femminista.

Ma il fatto di cui si dovrebbe discutere in questa campagna elettorale è proprio la legge ellettorale, basata su un proprorzionale con liste bloccate, in cui i cittadini sono sostanzialmente espropriati del diritto di scegliere i propri rappresentanti, nominati direttamente dai partiti. Legge che oggi lo stesso estensore materiale, Calderoli, ha definito testualmente una porcata...
_________________
life that comes of no harm
the day goes by

  Visualizza il profilo di JerichoOne  Invia un messaggio privato a JerichoOne    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 16-03-2006 23:04  
quote:
In data 2006-03-16 20:18, JerichoOne scrive:

Ma il fatto di cui si dovrebbe discutere in questa campagna elettorale è proprio la legge ellettorale, basata su un proprorzionale con liste bloccate, in cui i cittadini sono sostanzialmente espropriati del diritto di scegliere i propri rappresentanti, nominati direttamente dai partiti. Legge che oggi lo stesso estensore materiale, Calderoli, ha definito testualmente una porcata...




quoto te, per non dire che quoto Calderoli...
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 16-03-2006 23:41  
quote:
In data 2006-03-16 20:18, JerichoOne scrive:
Secondo me Berlusconi non ha sbagliato a impostare il confronto come ha fatto, è il persidente del consiglio uscente e l'unica possibilità che ha di essere rieletto è dimostrare che il suo governo ha governato bene, e ha tentato di farlo proponendo una valanga di cifre a sostegno di questa tesi, talmente tante che per qualche secondo il dubbio che fosse davvero csì è venuto anche ai suoi più acerrimi detrattori. Prodi non ha sempre saputo ribattere in maniera efficace, e anche se alcune delle cifre fornite da Berlusconi sono state contestate già dal giorno dopo, una parte del pubblico della sfida questo non lo saprà mai.
Se avesse svolto questa difesa del proprio operato con maggiore equilibrio Berlusconi poteva risultare il vincitore della sfida.

Il vero clamoroso autogol del leader del centrodestra è stato a mio parere la risposta sulle donne, il cui voto è decisivo in questa campagna elettorale, quando ha detto che non si trovano donne preparate disposte ad andare in Parlamento lasciando il marito e i figli 5 giorni alla settimana, e a definito le donne una "categoria", come gli autoferrotranvieri o i chimici...
A questo punto a Prodi è bastato richiamarsi alla proposta delle "quote rosa" per passare da grande femminista.

Ma il fatto di cui si dovrebbe discutere in questa campagna elettorale è proprio la legge ellettorale, basata su un proprorzionale con liste bloccate, in cui i cittadini sono sostanzialmente espropriati del diritto di scegliere i propri rappresentanti, nominati direttamente dai partiti. Legge che oggi lo stesso estensore materiale, Calderoli, ha definito testualmente una porcata...



ottima analisi Jericho.
Comuqnue ci sono anche altre cose vergognose, più del sistema elettorale vigente(che trovo sbagliato, ma alla fine il proporzionale è un modello affermato in tutto il mondo, e il Italia è morto solo per una dozzina di anni, quindi ci si può stare). Se ci pensi poi col maggioritario gente come Previti e altri sono comunque andati in Parlamento...
Dicevo delle cose vergognose: secondo me è scandaloso che la lotta alla mafia e alla corruzione non sia al centro di nessuno dei programmi dei due schieramenti. Mi ripeterò, è vero, ma penso che il primo grosso problema della nostra comunità, sia in termini sociali che economici, sia il non rispetto della legge e l'imperante impunità. Tutto ciò non attrae gli investimenti (utaliani e esteri), rappresenta un costo altissimo per i processi produttivi e rallenta lo sviluppo. E' il problema di più "facile" soluzione e dai riscontri pià immediati eppure nessuno se ne rende conto, o meglio, preferisce chiudere gli occhi. Chi fa rispettare la legge risulta purtroppo antpatico, vedasi Cofferati, e nessuno vuol sembrare antipatico. Anche perchè l'italiano in cuor suo sà che è sempre colpevole di qualcosa che nessuno gli contesta, e votare per qualcuno che mette a rischio il suo egoismo non lo attrae più di tanto.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
JerichoOne

Reg.: 06 Mar 2006
Messaggi: 3171
Da: Frittole (FI)
Inviato: 17-03-2006 00:14  
Ma non mi riferisco al proporzionale, che a me a questo punto non dispiace come sistema, ma all'assenza del voto di preferenza, che assegna ai partiti un potere inaudito...
Sulla legalità il discorso è molto complesso, la criminalità organizzata non compie più gesti eclatanti(a livello nazionale), quindi non fa più notizia e per questo non è più un tema di campagna elettorale, ma è in realtà più forte e integrata nel sistema economico di prima, purtroppo in pochi ne parlano, comunque la lotta alla mafia non può essere delegata solo alle forze dell'ordine, ma richiede trasparenza nella gestione della cosa pubblica, un'informazione aggressiva, ci vuole una risposta complessa della società nel suo insieme e di ogni singolo cittadino, soprattutto nel Mezzogiorno ovviamente.
Poi abbiamo una realtà come Napoli, dove la delinquenza è molto aggressiva e ti condiziona anche nei momenti della vita quotidiana, anche a livello di semplice teppismo, ma qui si tratta soprattutto di un degrado economico e sociale che non si è mai voluto davvero combattere, e che si è incancrenito generando una realtà rispetto alla quale ormai Tarantino appare come quello che per il resto del mondo è James Ivory...

  Visualizza il profilo di JerichoOne  Invia un messaggio privato a JerichoOne    Rispondi riportando il messaggio originario
stevie

Reg.: 26 Feb 2004
Messaggi: 2135
Da: viterbo (RM)
Inviato: 17-03-2006 00:30  
Ma il Presidente Panettiere non l'avete visto?
Mo' si che i sondaggi di Merdaset volano e Casini e Fini se mangiano le manini, così imparano.
_________________
Save the cheerleader, save the world

  Visualizza il profilo di stevie  Invia un messaggio privato a stevie    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 17-03-2006 06:11  
quote:
In data 2006-03-16 20:18, JerichoOne scrive:
Secondo me Berlusconi non ha sbagliato a impostare il confronto come ha fatto, è il persidente del consiglio uscente e l'unica possibilità che ha di essere rieletto è dimostrare che il suo governo ha governato bene, e ha tentato di farlo proponendo una valanga di cifre a sostegno di questa tesi



Dopo 5 anni così disastrosi è impossibile che venga rieletto. Interessante quanto dici sui dubbi degli avversari. Dimostra che Berlusconi è un imbroglione e frega le masse con le parole. Un imbonitore puro.
_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 17-03-2006 09:58  
PRODI E FASSINO NON partecipano A FIACCOLATA
(AGI) - Roma, 16 mar - Con una lunga telefonata al presidente della Confcommercio Carlo Sangalli, il leader del centrosinistra Romano Prodi ha nuovamente espresso la propria piena e convinta solidarieta' ai commercianti milanesi per i violenti episodi che hanno avuto luogo in corso Buenos Aires a Milano sabato scorso. Lo rende noto l'ufficio stampa di Romano Prodi. Solidarieta' ai commercianti milanesi e' stata espressa anche in una telefonata al presidente della Ascobaires (l'associazione dei commercianti di Corso Buenos Aires). Al presidente Sangalli, il presidente Prodi ha comunicato la propria decisione di non partecipare alla manifestazione che si terra' in serata per evitare strumentalizzazioni finalizzate a determinare un clima di tensione e di nuova divisione. La decisione e' stata assunta in seguito alle notizie relative alla presenza di striscioni dal tono provocatorio e di slogan offensivi. "Per uscire dalle gravi difficolta' nel quale il nostro Paese si trova - dichiara il presidente Prodi - c'e' bisogno di unita' ed e' necessario un impegno comune e determinato contro ogni forma di intimidazione e violenza che noi condanniamo, come sempre, con fermezza".
Anche il segretario dei Ds, Piero Fassino, non partecipa alla fiaccolata 'contro la violenza', indetta dai commercianti milanesi.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 17-03-2006 09:58  
quote:
In data 2006-03-17 00:14, JerichoOne scrive:
richiede trasparenza nella gestione della cosa pubblica, un'informazione aggressiva, ci vuole una risposta complessa della società nel suo insieme e di ogni singolo cittadino, soprattutto nel Mezzogiorno ovviamente.



parlavo infatti di questo tipo di delinquenza,quella silenziosa che si insinuna nelle più piccole cose.Per me anche un mercatino abusivo di bancarelle (a Roma ce ne è uno stabile davanti al Policlinico e nessuno dice mai nulla) è delinquenza.Perchè mai una persona dovrebbe aprire un negozio (e tutte le sepse connesse ala gestione) lì vicino che vende cose analoghe, ma con prezzi logicamente più alti?Questo è un minimo esempio di un caso particolare, ce ne sono di miglia di analoghi: dalle spinte che bisogna avere per ottenere determinate licenze (o anche la semplice lentezza delle pratiche burocratiche). L'inefficienza è un costo altissimo per la società. Come ben dici (lo dico sempre anche io, e cerco di metterlo in pratica)dev'essere già il singolo cittadino a dare il suo contributo, ma di certo perchè cambi qualcosa ci dev'essere una spinta/sensibilizzazione da parte della politica.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 17-03-2006 10:00  
quote:
In data 2006-03-17 06:11, londoner scrive:
quote:
In data 2006-03-16 20:18, JerichoOne scrive:
Secondo me Berlusconi non ha sbagliato a impostare il confronto come ha fatto, è il persidente del consiglio uscente e l'unica possibilità che ha di essere rieletto è dimostrare che il suo governo ha governato bene, e ha tentato di farlo proponendo una valanga di cifre a sostegno di questa tesi



Dopo 5 anni così disastrosi è impossibile che venga rieletto. Interessante quanto dici sui dubbi degli avversari. Dimostra che Berlusconi è un imbroglione e frega le masse con le parole. Un imbonitore puro.



non vedo l'ora che vinca Prodi e vedere quanto sarà messo in pratica di quanto sta dicendo di questi tempi.

ps:Se Berlusconi se ne va dalla scena politica, ti vedremo ncora sul forum?
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 17-03-2006 10:09  
quote:
In data 2006-03-17 10:00, gatsby scrive:


ps:Se Berlusconi se ne va dalla scena politica, ti vedremo ncora sul forum?




più che altro, se rivince il Berlusca, temo che Londoner morirà per autocombustione.
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 17-03-2006 18:18  
quote:
In data 2006-03-17 10:09, ipergiorg scrive:
quote:
In data 2006-03-17 10:00, gatsby scrive:


ps:Se Berlusconi se ne va dalla scena politica, ti vedremo ncora sul forum?




più che altro, se rivince il Berlusca, temo che Londoner morirà per autocombustione.




Guarda, io non ho di questi problemi. Con Tony Blair l'economia va benissimo. Se rivincerà l'onorevole Silvio Berlusconi farete semplicemente, per l'ennesima volta, del male a voi stessi.
_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
londoner

Reg.: 22 Gen 2005
Messaggi: 690
Da: london (es)
Inviato: 18-03-2006 09:03  
quote:
In data 2006-03-17 10:00, gatsby scrive:
Se Berlusconi se ne va dalla scena politica, ti vedremo ncora sul forum?




Ma perchè così tante persone di destra utilizzano il plurale majestatis ?
_________________
Ecco l'immagine dell'Italia all'estero:
parte prima
parte seconda

  Visualizza il profilo di londoner  Invia un messaggio privato a londoner    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
  
0.216655 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: