FilmUP.com > Forum > Sondaggi - Visualizzare l'amore
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > interAction > Sondaggi > Visualizzare l'amore   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Visualizzare l\'amore
"L'Atalante" di Jean Vigo - La sovrimpressione subacquea 5 35.7%
"Il raggio verde" di Eric Rohmer - Il raggio verde 0 0%
"Adele H." di François Truffaut - Adele getta al vento soldi e cuscino 1 7.1%
"Nosferatu" di Werner Herzog - La corsa finale tra il vento e la sabbia 1 7.1%
"Nosferatu" di F.W.Murnau - La dissolvenza del vampiro 1 7.1%
"A bittersweet life" di Kim Jee-Woon - Il sorriso di lei nella mente del protagonista al momento della morte 0 0%
"Faust" di F.W. Murnau - Una sola parola apre tutte le porte 0 0%
"Manhattan" di Woody Allen - Il sorriso fiducioso 2 14.3%
"Ferro 3" di Kim Ki Duk - Il peso perfetto, e il bacio perfetto 2 14.3%
"Fino all'ultimo respiro" di Jean Luc Godard - "Sei una schifosa!" 2 14.3%
Totale 14 100%

Autore Visualizzare l'amore
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 25-06-2006 05:03  
L'amore è forse il soggetto più utilizzato al cinema, eppure è forse quanto di più difficile da catturare con una macchina da presa.
Ci hanno provato un po' tutti, ognuno naturalmente a modo suo, a rendere visibile il sentimento, a dare forma alla passione, a narrare l'amore per immagini.

Ognuno di noi del resto ha la sua idea dell'amore cristallizzata in una o più immagini viste su uno schermo, su un monitor o anche su carta.

Tanto per cominciare, non metto l'opzione "altro" perché non ha senso, ma non vuol dire che non sia bene accetta ogni segnalazione.
Anche per me sceglierne 10 è stata dura, e qualcun'altra in mente ce l'ho (il tempo che si ferma in Big Fish, l'amore impossibile di Giglio infranto, la freccia e il cielo de L'arco, non ho addirittura messo dentro Aurora...).

Cominciamo con le opzioni (messe in rigoroso ordine casualissimo).

Sulla sovrimpressione de L'Atalante ha già detto tutto e di più Ghezzi. Jean Dastè si tuffa nel fiume della vita, e il vortice della passione gli rivela nitido e lucente il volto di Dita Parlo. Il resto è tutta acqua che scorre.

Eric Rohmer nel 1986 va a caccia di qualcosa di irripetibile. Il raggio verde è l'ultimo raggio del sole che si riesce a vedere prima che l'astro sia completamente tramontato. Si narra che chi riesca a vedere il raggio verde possa leggere nell'anima della persona che le è a fianco (fisicamente o in senso lato).
La bellezza rarefatta e rara (ma più unica che tale) di un evento naturale come specchio infinitesimale della forza travolgente di un amore nascente.

Adele H. manda a monte il matrimonio di Albert con la figlia di un pezzo grosso presentandosi da quest'ultimo e fingendo di essere incinta dello stesso Albert. Ottenuto lo scopo (e una ricompensa), si reca dal suo amato e davanti a lui (in una intensissima sequenza muta) getta al vento i soldi (la ricompensa) e il cuscino (il finto pancione), poi va via. Non ti lascerò mai in pace, perché io non posso esserlo senza di te. Sarai sempre solo mio, anche se non lo sarai mai.
L'amare come ossessione, l'amore dell'ossessione, l'ossessione dell'amore.

La figura del vampiro è sempre stata in relazione più che avvinghiata con l'amore (e con la morte). Resta solo da scegliere tra la versione umana, deformante ed erotica del Nosferatu di Herzog e quella alienata, deformata e tanatotica del Nosferatu di Murnau.

Ancora amore e morte. Crivellato di colpi, il protagonista di A bittersweet life sembra trovare la pace interiore. Il suo è un passaggio, è il tentativo (riuscitissimo) di superare la morte attraverso l'elevazione metempsicotica nella sfera dell'amore, la più grande, è un sogno fatto in punto di morte perché sopravviva al corpo, è un testamento che non leggerà mai nessuno perché comunque non porterà nulla a nessuno se non a lui stesso. L'amore è la soluzione a tutto, è la causa di tutto, e forse ne è anche la conseguenza.

Ancora Murnau. Come ho detto, ho tenuto fuori Aurora, ma non potevo tener fuori il Faust. Una sola parola è la chiave di tutto, apre tutte le porte, quelle del paradiso come quelle della vita, è stampata enorme e tirannica a caratteri cubitali nell'ultimo cartello-fotogramma-immagine della pellicola.
Faust non si chiude con il solito "Ende" (o The End), ma con la parola "Liebe", "Amore" (si chiude, ma forse è lì che si apre).

Che dire del sorriso finale di Woody Allen in Manhattan? "Bisogna avere fiducia nella gente". Tracy, Manhattan (e il vecchio Groucho Marx, e Louis Armstrong, i film svedesi, le mele e pere di Cezanne,...), fuochi d'artificio. L'amore che esplode come speranza, come fiducia nella persona che si ama e come fiducia di essere amati dalla stessa persona. L'arrendersi all'amore perché egoisticamente è l'unica decisione che si può prendere, l'unico compromesso che si può accettare, o meglio l'unica forza che permette di accettare qualsiasi compromesso.

Ultima immagine di Ferro 3.
Quattro piedi su una bilancia che segna 0. Sogno di perfezione, o realtà di inesistenza? Il meccanismo è stato manomesso perché la perfezione in realtà non può essere raggiunta se non all'interno del rapporto amoroso. Il meccanismo manomesso è quello della bilancia così come lo è il marito della protagonista, ago comandato che segna lo 0 (ossia la perfezione) della coppia.

Un rapporto slegato, slegato dal mondo, dai clichè, dal cinema, dalle convenzioni, dai due attori (del rapporto, ma anche del film). Un rapporto che vive del suo essere apparentemente morto, sbagliato, freddo, superficiale, inesistente. Fino all'ultimo respiro di Michel Poiccard, che prima di morire dichiara finalmente il suo amore a Patricia: "Sei una schifosa!". A questo punto lei non può che essere lui.





(insomma, dovevo sfogarmi un attimo, ora non dico di leggermi, ma se vi va scegliete un'opzione, o segnalatene altre possibili)
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 25-06-2006 08:29  
10 alla cultura cinemetografica.
Dei titoli citati ne ho visti 4.
Drovrei rivederli e ponderare, ma non ho il tempo per farlo. Cazzuola....
Nella mia somma ignoranza ne cito uno fuori elenco, Lanterne Rosse di Zhang Yimou.
Dei tuoi voto Nosferatu di Murnau, l'amore tra la bestia e la bella ricorre dalla notte dei tempi e questa mattina voglio essere un pò tradizionalista.
Bye
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
roccomedia

Reg.: 15 Lug 2005
Messaggi: 3829
Da: Bergamo (BG)
Inviato: 25-06-2006 10:45  
Il girotondo d'angeli sulle teste di George O'Brien e Janet Gaynor in "Aurora" di Murnau.

Di "Adele H.", più che altro il girovagare folle e "miserabile" della signorina Hugo per le strade del mercato di Bridgetown alle Barbados, schernita dagli indigeni ed incapace di riconoscere l'uomo per il quale aveva raggiunto l'isola.

L'immagine della corda dei "vagabondi legati" in "Dolls" di Kitano.

Amore non vuol dire mai mi dispiace di Ali McGraw a Ryan O' Neil in "Love Story".

E per citare un film meno noto, "Il Dio serpente" di Piero Vivarelli (un film che Tarantino venera come una reliquia): Nadia Cassini che scappa a nuoto dalla barca del fidanzato per ricongiungersi al Dio Giambalà che l'ha prescelta.

  Visualizza il profilo di roccomedia  Invia un messaggio privato a roccomedia    Rispondi riportando il messaggio originario
EricDraven

Reg.: 02 Lug 2005
Messaggi: 22547
Da: genova (GE)
Inviato: 25-06-2006 11:55  
Ottimo sondaggio.
Purtroppo ho visto solo la metà di questi film, e tra questi, il mio voto va a "Ferro 3". Scena memorabile.
_________________
Da triste, apro il water

IO E LE DROGHE

  Visualizza il profilo di EricDraven  Invia un messaggio privato a EricDraven  Email EricDraven  Vai al sito web di EricDraven    Rispondi riportando il messaggio originario
Dodolino

Reg.: 10 Nov 2002
Messaggi: 3036
Da: Arezzo (AR)
Inviato: 25-06-2006 11:57  
Sarà un po' fuori dal comune, ma Sin City, come "storia d'amore", mi ha colpito molto.....
_________________
Non sono pessimista. Sono un ottimista che ha fatto molte esperienze

  Visualizza il profilo di Dodolino  Invia un messaggio privato a Dodolino  Email Dodolino  Vai al sito web di Dodolino  Stato di ICQ     Rispondi riportando il messaggio originario
McMurphy

Reg.: 27 Dic 2002
Messaggi: 7223
Da: Verano Brianza (MI)
Inviato: 25-06-2006 13:22  
I due colpi di pistola che segnano la fine di Mathilde e Bernard ne La signora della porta accanto, la disperazione di un amore impossibile che si riflette tutto nelle parole della signora Jouve "Né con te, né senza di te".


Quando Alex innamorato perso di Michèle ne Gli amanti del Pont-Neuf, non riuscendo a trovare il coraggio per dichiarare apertamente il suo amore, decide di lasciare accanto a Michele addormentata il foglio con scritto:

Qualcuno vi ama.
Se amate qualcuno domani gli direte
"il cielo e' bianco",
se sono io rispondero'
"ma le nuvole sono nere".
Cosi' sapremo che ci si ama.

non e' poesia, ma solo cio' che un saltimbanco alcolizzato si puo' inventare per capire se il suo amore e' ricambiato.


Mi viene in mente anche quando Keitel appoggia la sua mano su quella di Holly Hunter mentre suona in Lezioni di piano.


per il momento...

  Visualizza il profilo di McMurphy  Invia un messaggio privato a McMurphy    Rispondi riportando il messaggio originario
denisuccia

Reg.: 14 Apr 2002
Messaggi: 16972
Da: sanremo (IM)
Inviato: 25-06-2006 13:39  
Jules et Jim secondo me ne è pieno.
O forse no?
Non me ne rendo mai conto.
Voler comprare il tavolino su cui è stato fatto il ritratto, ad esempio.
Nono mai del tutto lucida, quando parlo di quel film. Confondo l'amore con altro e l'amore di un personaggio con un altro.


_________________
L'improvviso rossore sulle guance di Thérèse, identificato immediatamente come il segno dell'Amore, quando io avevo sperato in una innocente tubercolosi.

  Visualizza il profilo di denisuccia  Invia un messaggio privato a denisuccia    Rispondi riportando il messaggio originario
denisuccia

Reg.: 14 Apr 2002
Messaggi: 16972
Da: sanremo (IM)
Inviato: 25-06-2006 13:42  
O, ecco, il sorriso di Catherine.
_________________
L'improvviso rossore sulle guance di Thérèse, identificato immediatamente come il segno dell'Amore, quando io avevo sperato in una innocente tubercolosi.

  Visualizza il profilo di denisuccia  Invia un messaggio privato a denisuccia    Rispondi riportando il messaggio originario
Kieslowski

Reg.: 09 Mag 2005
Messaggi: 1754
Da: Reykjavik (es)
Inviato: 25-06-2006 14:29  
Argomento di un certo spessore, soprattutto per come è stato visualizzato dai diversi occhi autoriali..

Dirò quelli che nella mia concezione di passione cinematografica sono stati i punti più densi di questo assurdo sentimento, nel caso esso esista:

ricordo, da quelli citati da sandrix, il piacere nel vedere L'Atalante e il grande senso di confusione che mi lasciò Il raggio verde. C'è di più però. La mia memoria è cementata soprattutto dal ricordo di Sussurri e grida e di Persona , due tra i miei film preferiti, partoriti da una delle poche menti veramente geniali dell'ultimo secolo. Film che mi lasciano sempre un vuoto incolmabile, un senso di disgregazione con il genere umano. Sono stati per molte volte gli 80-90 minuti più belli e tristi della mia vita. Continuando a scavare nel mio personale amore scorgo l'indimenticabile scena della rinascita di Misha in quell'altrettanto indimenticabile film che è U samogo sinyego morya di Barnet. Poi c'è l'enigmatico gioco di silenzi di Decalogo sei - non commettere atti impuri , gli ultimi due film di Tsai, intrisi di amore dal primo frame fino all'n-esimo, tutte le scene di The eternal sunshine.. ,l'amore spesso opaco e passato nei film di Ozu. E ancora, la struggente commozione che mi reca The music lover di Ken Russell, sostenuto dall'amore appeso dolcemente sulle sinfonie di Tchaikovsky, il sentimento quasi ineccepibile dei ragazzi di Buenos Aires in Vagon fumador , il sorriso della BArrymore rivolto a tutti i suoi amori in quel sottovalutatissimo Riding in cars with boys . E questi sono solo esempi , solamente riferiti all'amore tra due entità umane. Sennò ci sarebbe da approfondire altri inni all'amore, sia quello che Truffaut urla verso il cinema (e non sto nemmeno a scrivere il titolo del film in question) che il parallelo amore di Greenaway verso l'arte pittorica, imprigionante l'inglese e non viceversa.

E quanti ne ho saltati..
_________________

  Visualizza il profilo di Kieslowski  Invia un messaggio privato a Kieslowski    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 25-06-2006 14:43  
Ti dirò, tra i tuoi scelgo sempre l'immagine nell'acqua dell'Atalante, ma per me l'amore è una ragazza rasata che graffia con rabbia le pareti di una cantina in Hiroshima mon amour
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
JerichoOne

Reg.: 06 Mar 2006
Messaggi: 3171
Da: Frittole (FI)
Inviato: 25-06-2006 20:45  
quote:
In data 2006-06-25 10:45, roccomedia scrive:
L'immagine della corda dei "vagabondi legati" in "Dolls" di Kitano.


direi aggiudicato...

  Visualizza il profilo di JerichoOne  Invia un messaggio privato a JerichoOne    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 25-06-2006 21:55  
quote:
In data 2006-06-25 11:57, Dodolino scrive:
Sarà un po' fuori dal comune, ma Sin City, come "storia d'amore", mi ha colpito molto.....


Gagliardo!
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
Claymore

Reg.: 29 Ago 2003
Messaggi: 1129
Da: detroit (es)
Inviato: 25-06-2006 23:04  
la storia d'amore tra caleb e mae ne il buoi si avvicina

  Visualizza il profilo di Claymore  Invia un messaggio privato a Claymore    Rispondi riportando il messaggio originario
nboidesign

Reg.: 18 Feb 2006
Messaggi: 4789
Da: Quartu Sant'Elena (CA)
Inviato: 26-06-2006 01:31  
ho votato l'atalante..
però alla fine in jules et jim o in hiroshima mon amour ci sono tante scene che valgono e che spiegano l'innamoramento..cmq gran sondaggio.

  Visualizza il profilo di nboidesign  Invia un messaggio privato a nboidesign  Vai al sito web di nboidesign     Rispondi riportando il messaggio originario
EtaBeta

Reg.: 11 Nov 2003
Messaggi: 1493
Da: Roma (RM)
Inviato: 26-06-2006 12:36  
Ho votato Manhattan. Ora però corro a votare sandrix nel sondaggio per l'utente più utile: era un sacco di tempo che non vedevo un sondaggio veramente cinematografico.
_________________
"ci sedemmo dalla parte del torto poichè tutti gli altri posti erano occupati" B.Brecht

"una giornata senza sorriso è una giornata persa" C.Chaplin

You better let somebody love you
before it's too late

  Visualizza il profilo di EtaBeta  Invia un messaggio privato a EtaBeta     Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.237415 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: