FilmUP.com > Forum > Attualità - Missione Afghanistan
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Missione Afghanistan   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Missione Afghanistan
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 29-06-2006 21:43  
quote:
In data 2006-06-29 18:19, Tenenbaum scrive:
cosa centra la beneficenza con lo scandalo Cia lo sai solo tu

evidentemente gli argomenti scarseggiano , come le idee visto che anche per questo argomento riesci a citare l'economia di mercato che non centra un emerito cazzo




Mi spiace che tu non legga abitualmente i giornali, ma lo stesso pezzo riportato da Gatsby dice espressamente:

Fatto sta che in attesa del Consiglio dei ministri di venerdì e dei successivi voti parlamentari l’Italia delle lacerazioni infinite è di nuovo sotto osservazione. Un danno è già stato fatto, tanto più che le nostre energie, interessati come siamo a non pagare prezzi economici troppo alti in caso di sanzioni, dovrebbero indirizzarsi verso quella crisi iraniana che non a caso terrà banco nell’odierno G-8. Ma il danno può diventare molto più grave se il mondo scoprirà che a decisioni annunciate e sovrane come il ritiro dall’Iraq faranno seguito, smentendo presidente del Consiglio e ministri competenti, suicidi segnali di «discontinuità» tardo ideologica.

Dunque Tenenbaum, se l'economia di mercato non c'entra un emerito cazzo,di quali danni e prezzi economici sta parlando il Corriere riguardo alla missione in Afghanistan?


  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 29-06-2006 22:02  
quote:
In data 2006-06-29 11:34, Quilty scrive:
Mi piacerebbe sapere qualche opinione da parte di chi ha votato per la coalizione di Prodi.




La RNP che ho votato nella coalizione di Prodi sta facendo esattamente quello che mi aspettavo che facesse.

Lo sdegno piuttosto andrebbe rivolto ai senatori comunisti, dato che il programma dell'Unione, che hanno sottoscritto, non parla affatto di ritiro dall'Afganistan ma piuttosto di collaborazione a livello internazionale per la lotta al terrorismo.
Il programma dell'unione è diventato cartaigienica, questa è la verità.

Ma anche il centrodestra ha di che vergognarsi, dato che preferisce votare per il rientro, autocontraddicendo 5 anni di politica estera, per avere la speranza di far cadere il governo... politici senza un briciolo di onore o principio. Se questa è democrazia parlamentare preferisco il regime col partito unico, almeno ci sarebbe più onestà intellettuale.
quote:
In data 2006-06-29 11:34, Quilty scrive:Che cosa ci fa l'Italia in Afghanistan e per quale motivo viene speso denaro pubblico ( e magari vite )per restare laggiù?"


La missione costa 320 milioni di Euro l'anno. Il motivo per cui l'Italia è laggiù te lo puoi leggere comodamente sul programma dell'Unione. Come il motivo per cui lo stracitato articolo 11 della costituzione non solo consente, ma ci incoraggia a essere laggiù... non vorrai trasformare anche la costituzione in cartaigienica?

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 29-06-2006 22:04  
cosa centra la beneficenza con lo scandalo Cia lo sai solo tu

leggi
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 29-06-2006 22:10  
Con 320 milioni di euro all'anno io costruisco strade e ospedali in Italia.
Ce n' è veramente bisogno, sai Tenenbaum?

Se stiamo facendo della beneficienza (ma non la stiamo facendo, siamo in Afghanistan solo per interessi economici derivanti dalla nostra economia di mercato),questo contrasta con lo scandalo dei voli Cia e dei rapimenti che hanno coinvolto anche l'italia. Mi sembra una contraddizione morale non da poco.
Nè mi interessa il programma dell'Unione e quello che c'è scritto,se permetti vorrei avere un mio programma e non seguire pedissequamente quello del partito di turno.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 29-06-2006 22:16  
se tu avessi letto quello riportato da me non faresti simili affermazioni

_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 29-06-2006 23:02  
quote:
In data 2006-06-29 22:10, Quilty scrive:
siamo in Afghanistan solo per interessi economici derivanti dalla nostra economia di mercato


E anche se fosse. Non capisco dove stia la tua presunta contraddizione morale. Soprattutto per quanto riguarda lo scandalo dei voli CIA che poi non è affatto uno scandalo.
Sarebbe molto più scandalosa una politica isolazionista dell'Italia dettata da principi stereotipati e travisati di sterile pacifismo improduttivo, inutile e irrilevante.

L'economia sostenta le persone, le fa vivere e sopravvivere. I Talebani disturbavano l'economia degli USA come la nostra e come quella del resto del mondo proteggendo i terroristi. E se l'economia mondiale va giù si porta sicuramente dietro tutti quelli che su essa si sustentano; molti rimarrebbero senza pane, molti altri potrebbero morire...

Neutralizzare la minaccia terrorista non solo è beneficienza universale, ma è un dovere moralmente ineccepibile.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 29-06-2006 23:32  
quote:
In data 2006-06-29 23:02, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-06-29 22:10, Quilty scrive:
siamo in Afghanistan solo per interessi economici derivanti dalla nostra economia di mercato


E anche se fosse. Non capisco dove stia la tua presunta contraddizione morale. Soprattutto per quanto riguarda lo scandalo dei voli CIA che poi non è affatto uno scandalo.
Sarebbe molto più scandalosa una politica isolazionista dell'Italia dettata da principi stereotipati e travisati di sterile pacifismo improduttivo, inutile e irrilevante.

L'economia sostenta le persone, le fa vivere e sopravvivere. I Talebani disturbavano l'economia degli USA come la nostra e come quella del resto del mondo proteggendo i terroristi. E se l'economia mondiale va giù si porta sicuramente dietro tutti quelli che su essa si sustentano; molti rimarrebbero senza pane, molti altri potrebbero morire...

Neutralizzare la minaccia terrorista non solo è beneficienza universale, ma è un dovere moralmente ineccepibile.


Per dio! Basta cazzate.
Futurist, non c'è l'ho con te intendiamoci,
ma questi discorsi mi mettono una tristezza addosso infinita.
Primo, il "il terzo mondo" è tale grazie a noi. L'economia ocidentale fagocita la ricchezza e le risorse di tutto il globo per tenersi ai livelli attuali. Per farlo, saccheggia i paesi più ricchi di energia e materie prime che però, guarda caso, sono poveri da fare schifo.
Secondo, il terrismo come nemico da sconfiggere non esiste. è una pratica, un modo d'agire, uno strumento. Chiunque in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento, sia stato, singolo, gruppo politito o religioso, può praticarlo.
Dire che si combatte il terrorismo è come dire che si combatte i pompini. Non ha senso.
è la scusa migliore che potessero trovare le multinazionali occidentali ed i grossi gruppi finanziari mondiali per salvarsi il culo da una situazione economica globale sempre peggiore.
Sei un terrorista o presunto tale o uno stato che appoggia, ospita o difende il terrorismo?
Sei il nemico e io ti distruggo. Poi intato vengo a prenderti le materie prime che mi servono a sopravvivere. Bastano idee politiche ed economiche diverse da quelle del WTO per essere considerati dei terroristi. Vedi paesi come Bolivia e Venezuela, accusati subito di difendere ed appoggiare il terrorismo internazionale solo perchè al governo non ci sono più le marionette dei gruppi di potere Occidentali.
Bada bene, gruppi di potere, non stati o nazioni. La politica mondiale economica e militare la fanno le multinazionali che finanziano le varie elezioni.
Stiamo di nuovo conquistando il nuovo mondo per esportare civiltà e democrazia, le stesse scuse, con termini diversi, usate dai conquistadores spagnoli e portoghesi in centro e sud america, o dai padri pellegrini e dagli inglesi nel nord america, o da noi durante la conquista coloniale del mediterraneo.

_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 30-06-2006 00:39  
ma quali interessi economici

l'Afghanistan è un paese povero
l'Iraq è un paese ricco

in Afghanistan non c'è niente
è un paese da costruire completamente
è uno dei più grandi disastri umanitari del mondo


e se qualcuno ci vede altro deve specificare
interessi economici non vuol dire niente

e se poi ci sono dei costi beh per quanto mi riguarda preferisco sostenerli piuttosto che lasciare quel paese alla barbaria dei talebani
e già in passato è stato tutto denunciato

rifacciamo lo stesso errore

_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 30-06-2006 07:24  
quote:
In data 2006-06-30 00:39, Tenenbaum scrive:
ma quali interessi economici

l'Afghanistan è un paese povero

in Afghanistan non c'è niente


leggi quà
http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=9&ida=3&idt=&idart=93

_________________
"Se devo andare dove piove merda, devo sapere da che parte soffia il vento".

"Ci sono solo due persone di cui mi fido: una sono io, l'altra non sei tu!".

"Le scuse sono come i buchi del culo...tutti ne hanno uno!".

[ Questo messaggio è stato modificato da: Kermunos il 30-06-2006 alle 07:25 ]

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
ipergiorg

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 10143
Da: CARBONERA (TV)
Inviato: 30-06-2006 09:34  
quote:
In data 2006-06-29 12:10, Kermunos scrive:
quote:
In data 2006-06-29 11:48, ipergiorg scrive:
curiosità: ma l'Afghanistan era nel programma dell'Unione?


Fino a che restiamo nella NATO e manteniamo sul nostro territorio le seguenti poche basi militari USA
http://www.kelebekler.com/occ/busa.htm
scordiamoci qualsiasi ritiro di truppe italiane da dovunque.
L'iraq è servito a fini elettorali, come il grosso della base elettorale della sinistra credo ben sapesse.



1) non hai risposto alla domanda.
2) è molto singolare argomentare che una data cosa è una enorme fregnaccia, ma fa niente perchè gli elettori meno stupidi già lo sapevano
_________________
Spock: We must acknowledge once and for all that the purpose of diplomacy is to prolong a crisis.

  Visualizza il profilo di ipergiorg  Invia un messaggio privato a ipergiorg  Vai al sito web di ipergiorg    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 30-06-2006 09:45  
quote:
In data 2006-06-30 07:24, Kermunos scrive:
quote:
In data 2006-06-30 00:39, Tenenbaum scrive:
ma quali interessi economici

l'Afghanistan è un paese povero

in Afghanistan non c'è niente


leggi quà
http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=9&ida=3&idt=&idart=93

_________________

ahahahaha

guarda che non siamo alla lezione di geografia delle scuole medie

si coltivano cereali
si allevano caprini ovini


in l'Afghanistan manca TUTTO
a causa delle guerre non è mai stato fatto niente
miseria e sottosviluppo allo stato puro

se è necessario ribadire certi concetti siamo messi proprio bene
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 30-06-2006 09:53  
quote:
In data 2006-06-29 23:32, Kermunos scrive:
Secondo, il terrismo come nemico da sconfiggere non esiste. è una pratica, un modo d'agire, uno strumento. Chiunque in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento, sia stato, singolo, gruppo politito o religioso, può praticarlo.
Dire che si combatte il terrorismo è come dire che si combatte i pompini. Non ha



tu sei fuori dal mondo

in Afghanistan c'erano i campi di addestramento sotto la protezione dei talebani

ci son anche i video delle esercitazioni girate dagli stessi

forse è meglio che ti dedichi all'altro argomento
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
ginestra


Reg.: 02 Mag 2003
Messaggi: 8862
Da: San Nicola la Strada (CE)
Inviato: 30-06-2006 14:22  
C'erano, appunto, ora non ci sono più, in compenso l'Afghanistan sta in mano alle nazioni straniere che decidono per essa il da farsi, in fondo Quilty ha ragione, che missione è quella che andiamo a fare noi italiani e altri ??? D'accordo, è una nazione povera che, però, ha altre risorse, come la droga per esempio.Molti cittadini di quello straziato paese hanno detto che solo così riescono a sfamare le loro famiglie ma evidentemente oltre alla povertà ufficiale c'è qualche cosa che attira le nazioni potenti.Che sarà?Ai posteri l'ardua sentenza.Fatto sta che io non credo alle missioni umanitarie nemmeno se me le fanno vedere personalmente.E poi mi sapete spiegare perché l'Inghilterra nei secoli scorsi,nonostante fosse un paese povero, andò a mettere le sue mani in quel territorio? Bisognerebbe partire da quel punto della storia, per capire gli atteggiamenti di oggi e quale significato vero abbiano le missioni in Afghanistan.

_________________
E tu, lenta ginestra,che di selve odorate queste campagne dispogliate adorni, anche tu presto alla crudel possanza soccomberai del sotterraneo foco, che ritornando al loco già noto, stenderà l'avaro lembo su tue molli foreste.......

[ Questo messaggio è stato modificato da: ginestra il 30-06-2006 alle 14:24 ]

  Visualizza il profilo di ginestra  Invia un messaggio privato a ginestra  Email ginestra    Rispondi riportando il messaggio originario
honecker

Reg.: 31 Gen 2005
Messaggi: 626
Da: Pankow (es)
Inviato: 30-06-2006 14:36  
quote:
In data 2006-06-30 00:39, Tenenbaum scrive:
ma quali interessi economici

l'Afghanistan è un paese povero
l'Iraq è un paese ricco

in Afghanistan non c'è niente
è un paese da costruire completamente
è uno dei più grandi disastri umanitari del mondo


e se qualcuno ci vede altro deve specificare
interessi economici non vuol dire niente

e se poi ci sono dei costi beh per quanto mi riguarda preferisco sostenerli piuttosto che lasciare quel paese alla barbaria dei talebani
e già in passato è stato tutto denunciato

rifacciamo lo stesso errore




In Aghanistan transita un importante oleodotto.
La situazione laggiù non è molto diversa dall'Iraq, solo che se ne parla meno: come non è diverso lo stato di occupazione che le potenze imperialiste mettono in atto.
_________________
Popolo, Patria, Socialismo

  Visualizza il profilo di honecker  Invia un messaggio privato a honecker    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 30-06-2006 14:37  

Non sapevo che i nostri soldati fossero in Afghanistan a fare della beneficienza(come da post riportato da Tenenbaum).
Mi chiedo come allora come mai siano lì e non in Etiopia o qualche sperduto paese dell'africa continentale. Immagino ci sia una scala di priorità, o forse la solita classifica di paesi con vittime meritevoli o non di considerazione.

E' stupefacente notare come tutti i media , da Repubblica al Corriere scrivano editoriali tutti a sostegno della missione. Ci deve essere nell'aria un qualcosa di magico, quando la stampa intera è vivamente preoccupata del proseguio delle operazioni militari piuttosto che far notare che la beneficienza farebbero meglio a destinarla alle famiglie italiane ,quelle si veramente bisognose.
Ma è il primo caso conclamato di acuta sindrome altruista, quando il nostro paese nella sua classe dirigente (politici, imprenditori e media) si affanna a difendere una missione stile caritas verso uno sperduto paese musulmano.

Peccato che basti leggere un qualsiasi giornale della propaganda capitalista per notare gli interessi economici della vicenda. Del resto lo scrivono nei loro pezzi,tra un fiume di retorica e mille altre banalità, e ne si ha esempio pure in questo topic.

Se chiedessero a qualsiasi cittadini italiano: preferite che utilizziamo i 320 milioni di euro per migliorare l'Italia o per mandare militari in Aghanistan?-la risposta sarebbe scontata.
Evidentemente abbiamo una classe dirigente con un cuore grande così.


  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.216031 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: