Leonardo.it

FilmUP.com > Forum > Approcci alla critica dei film - Bibliografia essenziale
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Approcci alla critica dei film > Bibliografia essenziale   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 )
Autore Bibliografia essenziale
ermejofico

Reg.: 17 Ago 2005
Messaggi: 662
Da: roma (RM)
Inviato: 08-12-2006 15:11  
Mi sta piacendo (non l'avrei mai immaginato!) il Rotha-Griffith. Più il Rotha che il Griffith, in realtà.
_________________
"Che cosa te ne fai di una banca se hai perduto l'amore?"

  Visualizza il profilo di ermejofico  Invia un messaggio privato a ermejofico    Rispondi riportando il messaggio originario
Velvetone

Reg.: 20 Nov 2006
Messaggi: 604
Da: milano (MI)
Inviato: 08-12-2006 21:03  
quote:
In data 2006-12-08 01:05, Marienbad scrive:
Come volevasi dimostrare.


Se non si sa niente di cinema,non va bene,perchè è prolisso,dispersivo,accumulativo e poco ordinato. Certo che se uno invece ha qualche nozione,anche banale,può risultare piacevole alla lettura anche se non entusiasmante... e poi ripeto,un grande pregio sono i fotogrammi.... insomma non demonizziamolo troppo... ecco un altro difetto è che eccessivamente USA-oriented.... ma nn c'è da stupirsi visti gli autori....
Come voto si becca un 6...

  Visualizza il profilo di Velvetone  Invia un messaggio privato a Velvetone    Rispondi riportando il messaggio originario
Marienbad

Reg.: 17 Set 2004
Messaggi: 15903
Da: Genova (GE)
Inviato: 08-12-2006 21:30  
quote:
In data 2006-12-08 21:03, Velvetone scrive:
Se non si sa niente di cinema,non va bene



Quindi per te non va bene.
_________________
Inland Empire non l'ho visto e non mi piace

  Visualizza il profilo di Marienbad  Invia un messaggio privato a Marienbad     Rispondi riportando il messaggio originario
Velvetone

Reg.: 20 Nov 2006
Messaggi: 604
Da: milano (MI)
Inviato: 08-12-2006 21:37  
quote:
In data 2006-12-08 21:30, Marienbad scrive:
quote:
In data 2006-12-08 21:03, Velvetone scrive:
Se non si sa niente di cinema,non va bene



Quindi per te non va bene.


strano,visto che non mi ci perdo.... basta saltare le pippe megagalattiche sugli studios (le parti più decisamente inutili ) e ha già più senso...

Cmq è vero,nonso un cazzo,come te,come tutti.. mettiamoci l'anima in pace....

  Visualizza il profilo di Velvetone  Invia un messaggio privato a Velvetone    Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 08-12-2006 21:41  
Io ho appena comprato sia "cinema come arte" che "storia del cinema e dei film", nell'edizione accorpata e meno costosa...
di storie del cinema ne ho lette diverse, ma sono curioso di vedere come la raccontano gli americani, che hanno in genere un approccio più pragmatico e rozzo, ma dopotutto sono quelli che sanno fare meglio il cinema...

  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
Velvetone

Reg.: 20 Nov 2006
Messaggi: 604
Da: milano (MI)
Inviato: 08-12-2006 21:43  
quote:
In data 2006-12-08 21:41, mescal scrive:
Io ho appena comprato sia "cinema come arte" che "storia del cinema e dei film", nell'edizione accorpata e meno costosa...
di storie del cinema ne ho lette diverse, ma sono curioso di vedere come la raccontano gli americani, che hanno in genere un approccio più pragmatico e rozzo, ma dopotutto sono quelli che sanno fare meglio il cinema...

cazzo,il cinema come arte l'avevo visto,ma non avevo dinero poi mi dirai....
pragmatico e rozzo è la miglior descrizione delle pagine peggiori del bordwell 'rosso '.....

  Visualizza il profilo di Velvetone  Invia un messaggio privato a Velvetone    Rispondi riportando il messaggio originario
Lilluz

Reg.: 21 Ott 2004
Messaggi: 947
Da: Pescara (PE)
Inviato: 04-12-2007 21:54  
incollo un mio topic aperto in un'altra sezione...

Salve ragazzi, apro questo topic per chiedervi alcuni consigli.
Mi spiego: mi sto avventurando nel magico mondo della tesi che come tema, indicativamente, dovrebbe affrontare il rapporto tra cinema indipendente e politica, e forse rapportato anche al binomio Hollywood - politica. Ho notato che su Hollywood/politica il materiale non manca, ma sono un po' in difficoltà per quanto riguarda il cinema indipendente. A me interessa il lato politico di questo cinema, analizzare e descrivere le motivazioni dei registi, insomma perchè lo fanno, che tipo di protesta, se così si può chiamare, impersona il cinema indipendente, dagli anni 60 in poi. O magari anche trovare veri e proprio legami politici tra produzioni indipendenti e qualche frangia politica, ma qui la vedo più dura.
Spero di essermi sufficientemente spiegato.

Le mie ricerche si sono indirizzate sulla biblioteca Chiarini di Roma del centro sperimentale di cinema che mi sembra molto fornita... ma volevo chiedervi se magari poteste darmi qualche consiglio. Qualche libro interessante che vi è capitato di leggere o che conoscete su questo argomento, qualche link utile, o contatto... insomma sono alla ricerca di quanto più materiale possibile.
Grazie mille.
_________________
Lui ha visto la luce !!!!
LUI HA VISTO LA LUCE !!!!!!!!!!!!

  Visualizza il profilo di Lilluz  Invia un messaggio privato a Lilluz  Stato di ICQ    Rispondi riportando il messaggio originario
Carletti

Reg.: 21 Ott 2010
Messaggi: 18
Da: Milano (MI)
Inviato: 14-11-2010 15:22  
quote:
In data 2007-12-04 21:54, Lilluz scrive:
incollo un mio topic aperto in un'altra sezione...

Salve ragazzi, apro questo topic per chiedervi alcuni consigli.
Mi spiego: mi sto avventurando nel magico mondo della tesi che come tema, indicativamente, dovrebbe affrontare il rapporto tra cinema indipendente e politica, e forse rapportato anche al binomio Hollywood - politica. Ho notato che su Hollywood/politica il materiale non manca, ma sono un po' in difficoltà per quanto riguarda il cinema indipendente. A me interessa il lato politico di questo cinema, analizzare e descrivere le motivazioni dei registi, insomma perchè lo fanno, che tipo di protesta, se così si può chiamare, impersona il cinema indipendente, dagli anni 60 in poi. O magari anche trovare veri e proprio legami politici tra produzioni indipendenti e qualche frangia politica, ma qui la vedo più dura.
Spero di essermi sufficientemente spiegato.

Le mie ricerche si sono indirizzate sulla biblioteca Chiarini di Roma del centro sperimentale di cinema che mi sembra molto fornita... ma volevo chiedervi se magari poteste darmi qualche consiglio. Qualche libro interessante che vi è capitato di leggere o che conoscete su questo argomento, qualche link utile, o contatto... insomma sono alla ricerca di quanto più materiale possibile.
Grazie mille.




Non so assolutamente come aiutarti, però in bocca al lupo. Che facoltà fai?

  Visualizza il profilo di Carletti  Invia un messaggio privato a Carletti    Rispondi riportando il messaggio originario
badlands

Reg.: 01 Mag 2002
Messaggi: 14498
Da: urbania (PS)
Inviato: 14-11-2010 21:13  
immagino e spero che dopo 3 anni l'avrà consegnata la tesi
ciao!

  Visualizza il profilo di badlands  Invia un messaggio privato a badlands    Rispondi riportando il messaggio originario
TheSpirit

Reg.: 21 Set 2008
Messaggi: 3605
Da: Napoli (NA)
Inviato: 15-11-2010 10:45  
Bellissimo uppare un topic dopo 3 anni per dire che non si sa rispondere.

  Visualizza il profilo di TheSpirit  Invia un messaggio privato a TheSpirit  Vai al sito web di TheSpirit    Rispondi riportando il messaggio originario
Richmondo

Reg.: 04 Feb 2008
Messaggi: 2532
Da: Genova (GE)
Inviato: 16-11-2010 10:42  
In effetti la tesi sarà bella che consegnata, però proprio nel 2006 veniva edito "Il cinema indipendente americano" di Geoof King, che tuttavia mi pare si soffermi a volte su titoli che di indipendente hanno ormai poco. Tuttavia merita più che una considerazione.
Altrimenti, difficilissimi da trovare, se non impossibili, si può provare con qualche saggio scritto a seguito di edizioni di film festival di San Francisco o Buenos Aires.
Tempo fa trovai su un banchetto di libri usati un libro sulla "nouvelle vague" giapponese, della quale parlai in qualche topic mi pare, che uscì proprio in seguito ad una vecchia edizione (mi pare 1990) del torino film festival.
_________________
E' meglio essere belli che essere buoni. Ma è meglio essere buoni che essere brutti.

  Visualizza il profilo di Richmondo  Invia un messaggio privato a Richmondo  Vai al sito web di Richmondo    Rispondi riportando il messaggio originario
Carletti

Reg.: 21 Ott 2010
Messaggi: 18
Da: Milano (MI)
Inviato: 21-11-2010 15:32  
quote:
In data 2010-11-15 10:45, TheSpirit scrive:
Bellissimo uppare un topic dopo 3 anni per dire che non si sa rispondere.



non mi ero reso conto della cosa

  Visualizza il profilo di Carletti  Invia un messaggio privato a Carletti    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 )
  
0.046287 seconds.







© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: