FilmUP.com > Forum > Off Topic - Il mio specchio
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Under_Score > Off Topic > Il mio specchio   
Autore Il mio specchio
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 11-10-2006 04:03  
Voi vi guardate allo specchio la mattina? Cosa vedete in fondo ai vostri occhi? Cosa c'è riflesso nello specchio?
Io vedo un cadavere, uno nato morto, uno che la vità non sa cosa sia perchè tutto quello che ha visto e vissuto fino ad ora è la non-vita. Sono circondato da morti e miseria, morti e miseria di cui sono responsabile. Come è stato responsaile mio padre prima di me, suo padre prima di lui ed il padre di suo padre prima ancora, e via andare.

Vivo un'esistenza di ineluttabile rassegnazione dell'essere, dove quello che c'è è tutto quello che è. Niente altro è possibile, immaginabile, auspicabile, preferbile, desiderabile, realizzabile. Ovunque vada o guardi c'è lo specchio che riflette il cadavere che sono, e dietro di me, i riflessi fugaci e indistinti dei cadaveri che mi circondano e con me camminano.

Ho un cazzo di bel computer per cui spendo denaro e sudore, ho un collegamento ad internet per conosciere nuovi amici, ho la casa dove vivere, il riscaldamento per non avere freddo, la giacca imbottita per poter girare in inverno, il telefono per chiaccherare o le emergenze, a volte l'amore di chi è disposta a condividerlo con me, ho un centro sociale dove faccio la rivluzione e costruisco un mondo migliore e più bello, ho pennelli per dipingere e creta per modellare secondo la mia fantasia, ho la televisione per divertirmi e l'acqua calda per lavarmi sempre al meglio, ho la lavatrice per potermi fare il bucato senza sudare, ho la stima e il ripetto di chi mi considera una brava persona, ho la fiducia di mio padre e mia madre, ho un lavoro che va e viene, ho le mie buste di tabacco per lenire la mia isteria, ho le mie birre per ubriacarmi, ho le mie canne per viaggiare, ho i miei amici per cresciere, ho i miei nemici per combattere, ho i miei gatti per farmi compagnia, ho i miei sogni per sogniare, ho le mie speranze per credere, ho le mie paure per superare il limite, ho le mie insicurezze per educarmi, ho le mie convinzioni per camminare a testa alta, ho i miei libri per leggere e tenere il cervello sveglio, ho l'anti zanzare per non provare fastidio, ho le medicine tenere la mia salute al top, ho polmoni e fiato per urlare e correre, lo lacrime per piangere e ho un cuore per emozionarmi, ho miliardi di tante altre cose bellissime, ma vedo, questo si, questo adesso lo vedo, vedo che non ho la felicità, perchè è l'unica cosa che lo specchio non è in grado di riflettere.

Nello specchio c'è sempre il cadavere mai nato e mai vivo, circondato dai milioini di morti che camminano, si muovono e non vivono con lui. Tutti con di fronte i loro specchi, tutti convinti che tutto quello che c'è, è quello che è.

Ma oltre qualcosa c'è.
Oltre lo specchio c'è l'unica cosa importante che esiste al mondo, l'unico valore, l'unica sacralità, l'unica ineluttabile verità.

La vita.

La vita che di fronte a un singolo bambino che muore di fame, ti fa fermare e ti costringe a sfamarlo. Perche nessuno può morire di fame.

La vita che di fronte ad un singolo uomo che piange, ti fa fermare per la strada per portargli conforto. Perche nessuno può essere lasciato con null'altro che se stesso.

La vita che di fronte ad una singola donna sola ti costringe a fermarti, per passare un po di tempo assieme a lei, e magari, a proseguire insieme fino al sucessivo salto nel buio. Perchè per esistere, bisogna giocare in due.

La vita che dovrei vivere.

La vita che dovremmo vivere tutti.

La vita che insistentemente ci neghiamo e lasciamo oltre lo specchio.

Perchè il mio specchio è più bello del vostro, e vorrei che anche voi poteste vedere quanto si è belli riflessi sulla sua superfice.

Perchè i vostri specchi sono più belli del mio, e siete sicuri che riflessi sulla loro superfice, saremmo tutti più belli.
Ma io prima o poi il mio specchio troverò il coraggio di romperlo. Si, troverò il coraggio di guardare oltre, sfiderò la paura di vivere e riuscirò a non averne più bisogno.
Si, prima o poi, questo mondo di specchi lo manderò in frantumi.
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
Deeproad

Reg.: 08 Lug 2002
Messaggi: 25368
Da: Capocity (CA)
Inviato: 11-10-2006 04:55  
Dietro il mio specchio dovrebbe esserci il muro. Ma magari oltre il muro c'è qualche cadavere nascosto, dovrei darci un'occhiata.
_________________
Le opinioni espresse da questo utente non riflettono necessariamente la loro immagine allo specchio.

  Visualizza il profilo di Deeproad  Invia un messaggio privato a Deeproad  Vai al sito web di Deeproad    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 11-10-2006 04:56  
quote:
In data 2006-10-11 04:55, Deeproad scrive:
Dietro il mio specchio dovrebbe esserci il muro. Ma magari oltre il muro c'è qualche cadavere nascosto, dovrei darci un'occhiata.



_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
malebolgia

Reg.: 15 Gen 2003
Messaggi: 2665
Da: matelica (MC)
Inviato: 11-10-2006 15:44  
quote:
In data 2006-10-11 04:03, Kermunos scrive:
Voi vi guardate allo specchio la mattina? Cosa vedete in fondo ai vostri occhi? Cosa c'è riflesso nello specchio?
Io vedo un cadavere, uno nato morto, uno che la vità non sa cosa sia perchè tutto quello che ha visto e vissuto fino ad ora è la non-vita. Sono circondato da morti e miseria, morti e miseria di cui sono responsabile. Come è stato responsaile mio padre prima di me, suo padre prima di lui ed il padre di suo padre prima ancora, e via andare.

Vivo un'esistenza di ineluttabile rassegnazione dell'essere, dove quello che c'è è tutto quello che è. Niente altro è possibile, immaginabile, auspicabile, preferbile, desiderabile, realizzabile. Ovunque vada o guardi c'è lo specchio che riflette il cadavere che sono, e dietro di me, i riflessi fugaci e indistinti dei cadaveri che mi circondano e con me camminano.

Ho un cazzo di bel computer per cui spendo denaro e sudore, ho un collegamento ad internet per conosciere nuovi amici, ho la casa dove vivere, il riscaldamento per non avere freddo, la giacca imbottita per poter girare in inverno, il telefono per chiaccherare o le emergenze, a volte l'amore di chi è disposta a condividerlo con me, ho un centro sociale dove faccio la rivluzione e costruisco un mondo migliore e più bello, ho pennelli per dipingere e creta per modellare secondo la mia fantasia, ho la televisione per divertirmi e l'acqua calda per lavarmi sempre al meglio, ho la lavatrice per potermi fare il bucato senza sudare, ho la stima e il ripetto di chi mi considera una brava persona, ho la fiducia di mio padre e mia madre, ho un lavoro che va e viene, ho le mie buste di tabacco per lenire la mia isteria, ho le mie birre per ubriacarmi, ho le mie canne per viaggiare, ho i miei amici per cresciere, ho i miei nemici per combattere, ho i miei gatti per farmi compagnia, ho i miei sogni per sogniare, ho le mie speranze per credere, ho le mie paure per superare il limite, ho le mie insicurezze per educarmi, ho le mie convinzioni per camminare a testa alta, ho i miei libri per leggere e tenere il cervello sveglio, ho l'anti zanzare per non provare fastidio, ho le medicine tenere la mia salute al top, ho polmoni e fiato per urlare e correre, lo lacrime per piangere e ho un cuore per emozionarmi, ho miliardi di tante altre cose bellissime, ma vedo, questo si, questo adesso lo vedo, vedo che non ho la felicità, perchè è l'unica cosa che lo specchio non è in grado di riflettere.

Nello specchio c'è sempre il cadavere mai nato e mai vivo, circondato dai milioini di morti che camminano, si muovono e non vivono con lui. Tutti con di fronte i loro specchi, tutti convinti che tutto quello che c'è, è quello che è.

Ma oltre qualcosa c'è.
Oltre lo specchio c'è l'unica cosa importante che esiste al mondo, l'unico valore, l'unica sacralità, l'unica ineluttabile verità.

La vita.

La vita che di fronte a un singolo bambino che muore di fame, ti fa fermare e ti costringe a sfamarlo. Perche nessuno può morire di fame.

La vita che di fronte ad un singolo uomo che piange, ti fa fermare per la strada per portargli conforto. Perche nessuno può essere lasciato con null'altro che se stesso.

La vita che di fronte ad una singola donna sola ti costringe a fermarti, per passare un po di tempo assieme a lei, e magari, a proseguire insieme fino al sucessivo salto nel buio. Perchè per esistere, bisogna giocare in due.

La vita che dovrei vivere.

La vita che dovremmo vivere tutti.

La vita che insistentemente ci neghiamo e lasciamo oltre lo specchio.

Perchè il mio specchio è più bello del vostro, e vorrei che anche voi poteste vedere quanto si è belli riflessi sulla sua superfice.

Perchè i vostri specchi sono più belli del mio, e siete sicuri che riflessi sulla loro superfice, saremmo tutti più belli.
Ma io prima o poi il mio specchio troverò il coraggio di romperlo. Si, troverò il coraggio di guardare oltre, sfiderò la paura di vivere e riuscirò a non averne più bisogno.
Si, prima o poi, questo mondo di specchi lo manderò in frantumi.



non è che ancora assonnato hai confuso lo specchio col televisore?
perché stamane tutta la roba che scrivi tu non l'ho vista mica guardando lo specchio del cesso di casa mia.
magari domani mi alzo prima e provo con quello del bar sotto casa.
_________________
... e per un istante ritorna la voglia di vivere a un'altra velocità

  Visualizza il profilo di malebolgia  Invia un messaggio privato a malebolgia    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 11-10-2006 16:18  
Ojetti diceva:
Sì, la coscienza è uno specchio. Almeno stesse fermo. Più la fissi, invece, e più trema

però tutti sanno che Ojetti era un noto coltivatore di funghetti.
_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
mario54

Reg.: 20 Mar 2002
Messaggi: 8838
Da: nichelino (TO)
Inviato: 12-10-2006 12:43  
Il mio specchio a mezzo busto lo uso prevalentemente per radermi e per controllare se ho qualche capello fuori posto e eventualmente nel caso che così fosse pettinarmi.

Poi guardo la mia faccia e controllo i peli delle sopraciglia delle ciglia e del naso.
in fine mi guardo negli occhi e costato anche eventuali invecchiamenti del viso.

Complessivamente non mi pongo molte domande poichè sono abituato a vedere riflessa allo psecchio la mia solita espressione d'immagine

  Visualizza il profilo di mario54  Invia un messaggio privato a mario54    Rispondi riportando il messaggio originario
mario54

Reg.: 20 Mar 2002
Messaggi: 8838
Da: nichelino (TO)
Inviato: 12-10-2006 12:52  
Negli anni mi sono abituato al mio graduale imbruttimento, ma anche all'espressione severa e massicia che io ora esprimo
_________________
Vivien Leigh - Non voglio realismo, voglio magia!

  Visualizza il profilo di mario54  Invia un messaggio privato a mario54    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 12-10-2006 13:13  
forse è il caso di elminare le canne


_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
mario54

Reg.: 20 Mar 2002
Messaggi: 8838
Da: nichelino (TO)
Inviato: 12-10-2006 13:17  
quote:
In data 2006-10-12 12:52, mario54 scrive:
Negli anni mi sono abituato al mio graduale imbruttimento, ma anche all'espressione severa e massicia che io ora esprimo


Mai fatta una canna davanti allo specchio in vita mia
_________________
Vivien Leigh - Non voglio realismo, voglio magia!

  Visualizza il profilo di mario54  Invia un messaggio privato a mario54    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 12-10-2006 13:22  
no mario
non era per te
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
RICHMOND

Reg.: 03 Mag 2003
Messaggi: 13088
Da: genova (GE)
Inviato: 12-10-2006 14:40  
Consiglio "Attraverso lo specchio - e quel che Alice vi trovò".
_________________
L'amico Fritz diceva che un film che ha bisogno di essere commentato, non è un buon film . Forse, nella sua somma chiaroveggenza, gli erano apparsi in sogno i miei post.

  Visualizza il profilo di RICHMOND  Invia un messaggio privato a RICHMOND  Email RICHMOND  Vai al sito web di RICHMOND    Rispondi riportando il messaggio originario
Kermunos

Reg.: 19 Nov 2004
Messaggi: 2306
Da: Gorizia (GO)
Inviato: 12-10-2006 16:12  
quote:
In data 2006-10-12 13:13, Tenenbaum scrive:
forse è il caso di elminare le canne




Sono sconvolto e oltraggiato!
_________________
"Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido, per mantenere la mente diciamo... flessibile"

"Questo non é il Vietnam. E' FilmUp, ci sono delle regole"

  Visualizza il profilo di Kermunos  Invia un messaggio privato a Kermunos  Email Kermunos     Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 12-10-2006 16:59  
Io da casa mia li ho tolti tutti.


[cliccato sul video della birra, fortissimo]

  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
mario54

Reg.: 20 Mar 2002
Messaggi: 8838
Da: nichelino (TO)
Inviato: 12-10-2006 17:10  
quote:
In data 2006-10-12 16:59, mescal scrive:
Io da casa mia li ho tolti tutti.


[cliccato sul video della birra, fortissimo]

Io invece a casa mia nel bagno tengo uno stipite a tre portine a specchio e un altro specchietto da mano a due specchiate. una normale e l'altra ingrandita.
questo specchietto lo utilizzo per osservarmi da dietro nella nuca la progressiva ricrescita di capelli

_________________
Non voglio realismo, voglio magia!

[ Questo messaggio è stato modificato da: mario54 il 12-10-2006 alle 17:17 ]

  Visualizza il profilo di mario54  Invia un messaggio privato a mario54    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.123725 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: