FilmUP.com > Forum > Attualità - negare l olocausto?
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > negare l olocausto?   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
Autore negare l olocausto?
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 13-12-2006 19:36  
quote:
In data 2006-12-12 12:20, Ayrtonit scrive:
conferenza a teheran

ieri sera puntata di matrix dedicata a questo sconcertante tema: come è possibile negare l olocausto?

hanno trasmesso diversi filmati raccapriccianti sui campi di sterminio, filmati storici e inoppugnabili, come le migliaia di testimonianze dei poveri sopravvissuti.

ora, capisco che un folle hitleriano come ahmadinejad possa negare l olocausto, ma con che coraggio una persona che si definisce studioso, storico, scienziato, può dire cose del genere?
con che coraggio si può camuffare il proprio vergognoso anitsemitismo dietro ai concetti di studioso e scienziato?

e ancora, possibile che l opinione pubblica mondiale , e italiana in primis, non sia scossa da questa vergognosa conferenza?

è davvero più comodo per le nostre coscienze dioggi, non ammettere l olocausto?




Questa conferenza...mira in particolare a fare luce sui fatti(chi nega l'olocausto è solo un pazzo)...troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!
Anche tu hai visto la puntata di Matrix ? beh io ho intenzione di farmela spedire da mediaset...perchè stata stupenda...molte teorie sono state smontate...in particolare sui campi di concentramento di Auschwitz, di Treblinka, di Sobibor e della Risiera di S. Saba.
Troppe cose non corrispondono...alla luce dei fatti il numero dei morti nei campi di concentramento sembra molto gonfiato...documenti, prove scientifiche, testimonianze e vari reperti l'hanno provato...! veramente hanno mostrato dei servizi molto interessanti...chai ha visto matrix(di Enrico Mentana) può capire...!

_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
mescal

Reg.: 22 Lug 2006
Messaggi: 4695
Da: napoli (NA)
Inviato: 13-12-2006 19:49  
quote:
In data 2006-12-13 19:36, Verme87 scrive:
quote:
In data 2006-12-12 12:20, Ayrtonit scrive:
conferenza a teheran

ieri sera puntata di matrix dedicata a questo sconcertante tema: come è possibile negare l olocausto?

hanno trasmesso diversi filmati raccapriccianti sui campi di sterminio, filmati storici e inoppugnabili, come le migliaia di testimonianze dei poveri sopravvissuti.

ora, capisco che un folle hitleriano come ahmadinejad possa negare l olocausto, ma con che coraggio una persona che si definisce studioso, storico, scienziato, può dire cose del genere?
con che coraggio si può camuffare il proprio vergognoso anitsemitismo dietro ai concetti di studioso e scienziato?

e ancora, possibile che l opinione pubblica mondiale , e italiana in primis, non sia scossa da questa vergognosa conferenza?

è davvero più comodo per le nostre coscienze dioggi, non ammettere l olocausto?




Questa conferenza...mira in particolare a fare luce sui fatti(chi nega l'olocausto è solo un pazzo)...troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!
Anche tu hai visto la puntata di Matrix ? beh io ho intenzione di farmela spedire da mediaset...perchè stata stupenda...molte teorie sono state smontate...in particolare sui campi di concentramento di Auschwitz, di Treblinka, di Sobibor e della Risiera di S. Saba.
Troppe cose non corrispondono...alla luce dei fatti il numero dei morti nei campi di concentramento sembra molto gonfiato...documenti, prove scientifiche, testimonianze e vari reperti l'hanno provato...! veramente hanno mostrato dei servizi molto interessanti...chai ha visto matrix(di Enrico Mentana) può capire...!




e poi dici di non essere nazista...
ayrtonit mi pare abbia avuto tutt'altra impressione dalla puntata di matrix...

  Visualizza il profilo di mescal  Invia un messaggio privato a mescal    Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 13-12-2006 19:57  
quote:
In data 2006-12-13 19:49, mescal scrive:

Questa conferenza...mira in particolare a fare luce sui fatti(chi nega l'olocausto è solo un pazzo)...troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!
Anche tu hai visto la puntata di Matrix ? beh io ho intenzione di farmela spedire da mediaset...perchè stata stupenda...molte teorie sono state smontate...in particolare sui campi di concentramento di Auschwitz, di Treblinka, di Sobibor e della Risiera di S. Saba.
Troppe cose non corrispondono...alla luce dei fatti il numero dei morti nei campi di concentramento sembra molto gonfiato...documenti, prove scientifiche, testimonianze e vari reperti l'hanno provato...! veramente hanno mostrato dei servizi molto interessanti...chai ha visto matrix(di Enrico Mentana) può capire...!




e poi dici di non essere nazista...
ayrtonit mi pare abbia avuto tutt'altra impressione dalla puntata di matrix...
[/quote]


cosa? ma hai letto bene il mio post?

[quote]In data 2006-12-13 19:49, Verme87 scrive:
(chi nega l'olocausto è solo un pazzo)...

[quote]In data 2006-12-13 19:49, Verme87 scrive:

alla luce dei fatti il numero dei morti nei campi di concentramento sembra molto gonfiato...documenti, prove scientifiche, testimonianze e vari reperti l'hanno provato...!

Solo perchè voglio conoscere la verità sarei nazista ?
Vabbè io non so ayrtonit se ha visto tutti i servizi...non conosco il suo parere...! Cmq mescal se hai l'oppurtunità di vedere la puntata fallo...perchè è stata molto interessante e puoi capire meglio quello che ho scritto...perchè le immagini e le testimonianze sono più chiare delle mie parole !

_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 13-12-2006 19:59  
Scusa il disastro che ho combinato nel quotare...!
_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 13-12-2006 20:01  
quote:
In data 2006-12-13 19:36, Verme87 scrive:
quote:
In data 2006-12-12 12:20, Ayrtonit scrive:
conferenza a teheran

ieri sera puntata di matrix dedicata a questo sconcertante tema: come è possibile negare l olocausto?

hanno trasmesso diversi filmati raccapriccianti sui campi di sterminio, filmati storici e inoppugnabili, come le migliaia di testimonianze dei poveri sopravvissuti.

ora, capisco che un folle hitleriano come ahmadinejad possa negare l olocausto, ma con che coraggio una persona che si definisce studioso, storico, scienziato, può dire cose del genere?
con che coraggio si può camuffare il proprio vergognoso anitsemitismo dietro ai concetti di studioso e scienziato?

e ancora, possibile che l opinione pubblica mondiale , e italiana in primis, non sia scossa da questa vergognosa conferenza?

è davvero più comodo per le nostre coscienze dioggi, non ammettere l olocausto?




alla luce dei fatti il numero dei morti nei campi di concentramento sembra molto gonfiato...



e anche se fosse?
Voglio dire, per me anche un morto soltanto sarebbe stato troppo: erano l'ideologia e le pseudo-teorie che stavano dietro i lager che erano abominevoli, a prescindere dal numeri.
O nazisti e fascisti diventano cattivi solo se ci sono milioni di morti?

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
Buttercup

Reg.: 08 Gen 2005
Messaggi: 5694
Da: Nova (MI)
Inviato: 13-12-2006 20:05  
Anche con 0 morti, stiamo sempre parlando della pattumiera della storia.
_________________

  Visualizza il profilo di Buttercup  Invia un messaggio privato a Buttercup  Email Buttercup    Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 13-12-2006 20:08  
quote:
In data 2006-12-13 20:01, madpierrot scrive:

e anche se fosse?
Voglio dire, per me anche un morto soltanto sarebbe stato troppo: erano l'ideologia e le pseudo-teorie che stavano dietro i lager che erano abominevoli, a prescindere dal numeri.
O nazisti e fascisti diventano cattivi solo se ci sono milioni di morti?



infatti ho scritto che CHI NEGA L'OLOCAUSTO è SOLO UN PAZZO! E AGGIUNGO CHE NON STO DIFENDENDO I NAZISTI O FORNISCO GIUSTIFICAZIONI PER QUELLO CHE HANNO FATTO! MA DOVE LE HAI LETTE QUESTE COSE ?
Io nel voler fare luce sui fatti non ci trovo nulla di male...credo che conoscere la verità sia importante...tutto quì!
(scusa se ho scritto in maiuscolo ma credo che a volte non leggiate i post)
spero che questa volta mi sia spiegato bene...non ce la faccio più di ripetere sempre le stesse cose !
_________________
JEFF BUCKLEY FORUM

SINEAD O'CONNOR FORUM

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 14-12-2006 03:20  
quote:
In data 2006-12-13 19:36, Verme87 scrive:
troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!



In effetti questa è un'idea che venne anche a me quando andai a visitare alcuni campi di concentramento. Il punto è che questi campi di "sterminio" sono molto diversi da come vengono dipinti ed assomigliano più a cittadine industriali, con fabbriche, dormitori, mense, infermerie e perfino campetti da calcio. I famosi forni crematori sono pochi dopotutto e sembrano solo parte delle strutture cimiteriali, similmente ad ogni altra struttura carceraria dell'epoca. Anche le camere a gas sono piccole, dimensinate come le più comuni camere delle carceri. Chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i grandi numeri capisce subito che le cifre dell'olocausto sono mooolto inferiori.
Credo che il punto non sia negare l'olocausto, ma l'importanza storica dell'olocausto.
Perchè a dir bene l'ideologia nazista non inventò affatto i campi di concentramento, che erano la prassi in tutte le campagne di conquista militare dell'epoca, basti pensare ai campi di lavoro dell'impero francese o di quello inglese con negri e indiani deportati e mandati a morire in luoghi non certo più piacevoli di Auschwitz.
La stranezza però sta nel fatto che solo gli ebrei sono usciti come "vittime" dalla seconda guerra mondiale, status che le comunità ebraiche e soprattutto i sionisti hanno strumentalizzato fino alla nausea. La realtà storica è talmente fuorviata che tantissime persone credono che i campi di concentramento fossero stati ideati unicamente dai tedeschi ad uso esclusivo dei giudei... Quindi sarebbe l'ora di riconoscere che gli ebrei morti in germania non sono migliori, più numerosi o tantomeno più belli della moltitidine di neri morti nei campi coloniali in africa, dei coreani e dei cinesi schiavizzati dai giapponesi, dei cattolici finiti nei gulag sovietici, dei libici nei campi di lavoro dell'impero italiano o dei comunisti internati e massacrati dagli inglesi per tutta la guerra fredda.
Gli ebrei non subirono nulla di speciale dopotutto e i nazisti non fecero nulla di così inusuale. Probabilmente se anche Hitler si fosse dato allo sterminio dei poveracci indifesi (della serie i cowboys che massacrano i pellirossa) nessuno avrebbe avuto da ridire (i presidenti americani mica sono stati processati); e invece si mise a perseguitare una casta ricca, agiata e influente come quelle ebrea, tutta qui è la rovina del nazismo.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 14-12-2006 04:41  
quote:
In data 2006-12-12 17:28, Kermunos scrive:
Relativamente ai campi di stermino e di internamento della seconda guerra mondiale, si parla solo (o prevalentemente) di quelli tedeschi e della shoah, ovvero dello sterminio degli ebrei.

Milioni di ebrei, certo.

Ma facendo due macabri conti, come storici e studiosi hanno fatto nel corso degli anni, venne fuori che altrettanti furono i morti zingari, storpi o portatori di handicap, progionieri politici...



Sullo sterminio degli zingari dissi qualcosa qui

Comunque, il negazionismo è nato in pieno occidente, dalle nostre parti, nelle nostre civili nazioni, non solo in Iran.

Mi meraviglia che a fronte di ciò non si sia sollevata la giusta protesta a cui assistiamo ora. Siamo, noi popoli civili, i primi fabbricatori ed esportatori di "malvagità".
_________________
"Bisogna prendere il veleno come veleno e il cinema come cinema" - L. Buñuel

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 14-12-2006 04:43  
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:
Probabilmente se anche Hitler si fosse dato allo sterminio dei poveracci indifesi (della serie i cowboys che massacrano i pellirossa) nessuno avrebbe avuto da ridire (i presidenti americani mica sono stati processati); e invece si mise a perseguitare una casta ricca, agiata e influente come quelle ebrea, tutta qui è la rovina del nazismo.



Giusto ciò che dici del genocicio dei pellerossa,a ma il resto è puro delirio.
_________________
"Bisogna prendere il veleno come veleno e il cinema come cinema" - L. Buñuel

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 14-12-2006 12:10  
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-13 19:36, Verme87 scrive:
troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!




Gli ebrei non subirono nulla di speciale dopotutto e i nazisti non fecero nulla di così inusuale.



Semplicemente inqualificabile.

Dietro i campi di concentramento c'era un progetto accuratamente pianificato e organizzato di sterminio di un intero popolo, che rende la Shoah qualcosa di assolutamente unico, tragico e drammatico se confrontato con qualsiasi altra forma di persecuzione o genocidio (l'unico esempio minimamente confrontabile è forse il genocidio degli Armeni).
_________________
"La via da percorrere non è facile né sicura, ma deve essere percorsa e lo sarà"

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
Julian

Reg.: 27 Gen 2003
Messaggi: 6177
Da: Erbusco (BS)
Inviato: 14-12-2006 13:00  
Futurist è epocale, nel senso che purtroppo rappresenta davvero il modo di pensare di una fetta importante degli italiani e delle persone in generale.
Si chiama berlusconismo, si legge neo-fascismo.
Come ho scritto nell'altro topic, io apprezzo la sua onestà intellettuale.
_________________
Se nulla capivo, qui tu finalmente
nulla lasciavi germogliare sulla brulla,
paradossale, tra noi terra infondata,
dove sono i leoni, ammattiti e marroni
lasciando immaginare
la sposa occidentale.

  Visualizza il profilo di Julian  Invia un messaggio privato a Julian    Rispondi riportando il messaggio originario
Futurist

Reg.: 30 Giu 2005
Messaggi: 1290
Da: firenze (FI)
Inviato: 14-12-2006 13:36  
quote:
In data 2006-12-14 12:10, madpierrot scrive:
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-13 19:36, Verme87 scrive:
troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!




Gli ebrei non subirono nulla di speciale dopotutto e i nazisti non fecero nulla di così inusuale.



Semplicemente inqualificabile.

Dietro i campi di concentramento c'era un progetto accuratamente pianificato e organizzato di sterminio di un intero popolo, che rende la Shoah qualcosa di assolutamente unico, tragico e drammatico se confrontato con qualsiasi altra forma di persecuzione o genocidio (l'unico esempio minimamente confrontabile è forse il genocidio degli Armeni).




Eppure a me sembra di scrivere in Italiano. Ti sembra forse che abbia negato che gli ebrei siano stati perseguitadi da talune ideologie?
Io ho solo elencato una serie di fatti storici, come che i campi di concentramento non furono ideati dai nazisti. Basta aprire un qualunque libro di storia, cercare ben bene, e se si è fortunati si troverà una piccola nota al margine che spiega come i primi lager furono costruiti in Sud Africa dagli inglesi per rinchiuderci i boeri (difatto la cultura boera non esiste più). Anche gli armeni sono un classico esempio, perseguitati dagli islamici.
Cerchiamo di non reagire di fronte alla storia con il solito rifiuto immaturo e di esaminare i fatti per quelli che sono.
Il cattolicesimo ha estinto un numero di popoli e culture incalcolabile, basta vedere l'America Latina; da ciò se ne dovrebbe dedurre che il cristianesimo è un'ideologia malvagia? Ma non credo proprio. Il bene ed il male sono solo punti di vista. Se Mussolini avesse vinto la guerra ora saremmo qui a parlare dei gulag sovietici e di come Hitler ci abbia salvati dalla follia sterminatrice di Stalin, che faceva rinchiudere minoranze etniche, religiose e pure gli ebrei.

  Visualizza il profilo di Futurist  Invia un messaggio privato a Futurist    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 14-12-2006 16:21  
quote:
In data 2006-12-14 04:43, AlZayd scrive:
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:
Probabilmente se anche Hitler si fosse dato allo sterminio dei poveracci indifesi (della serie i cowboys che massacrano i pellirossa) nessuno avrebbe avuto da ridire (i presidenti americani mica sono stati processati); e invece si mise a perseguitare una casta ricca, agiata e influente come quelle ebrea, tutta qui è la rovina del nazismo.



Giusto ciò che dici del genocicio dei pellerossa,a ma il resto è puro delirio.


Totalmente d'accordo con Al-Zayd.
Futurist, non ti accorgi nemmeno di quanto sei razzista quando parli degli ebrei come se fossero tutti "ricchi, agiati e influenti" ? è come dire che tutti i neri "hanno il ritmo nel sangue":un luogocomune razzista e basta.
Il fatto che esistano ebrei ricchi (così come esistono cristiani e musulmani ricchi) non significa che TUTTI gli ebrei siano ricchi ! Se fosse stata davvero una "casta" (che termine orrendo hai usato, non era meglio "popolo" ?) tanto influente dubito che Hitler sarebbe riuscito a fare quello che ha fatto.Mi dispiace dirtelo, ma la Shoah è avvenuta anche grazie a persone come te che ritenevano gli ebrei "una casta ricca, agiata e influente" e quindi da guardare con sospetto se non con odio.

Nell'Europa dell'Est e in Russia vivevano moltissimi ebrei poveri che sono stati sistematicamente uccisi dai pogrom dei cosacchi, prima e dai nazisti poi !

Gli ebrei non sono nè tutti ricchi, nè tutti comunisti (come blaterava Hitler) sono esseri umani come gli altri, che possono essere più o meno ricchi, più o meno intelligenti, più o meno simpatici esattamente come tutti noi. E' così difficile da capire ?

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 14-12-2006 16:53  
quote:
In data 2006-12-14 13:36, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-14 12:10, madpierrot scrive:
quote:
In data 2006-12-14 03:20, Futurist scrive:
quote:
In data 2006-12-13 19:36, Verme87 scrive:
troppi fatti non corrispondo alla realtà sui campi di concentramento...!




Gli ebrei non subirono nulla di speciale dopotutto e i nazisti non fecero nulla di così inusuale.



Semplicemente inqualificabile.

Dietro i campi di concentramento c'era un progetto accuratamente pianificato e organizzato di sterminio di un intero popolo, che rende la Shoah qualcosa di assolutamente unico, tragico e drammatico se confrontato con qualsiasi altra forma di persecuzione o genocidio (l'unico esempio minimamente confrontabile è forse il genocidio degli Armeni).




Eppure a me sembra di scrivere in Italiano. Ti sembra forse che abbia negato che gli ebrei siano stati perseguitadi da talune ideologie?
Io ho solo elencato una serie di fatti storici, come che i campi di concentramento non furono ideati dai nazisti. Basta aprire un qualunque libro di storia, cercare ben bene, e se si è fortunati si troverà una piccola nota al margine che spiega come i primi lager furono costruiti in Sud Africa dagli inglesi per rinchiuderci i boeri (difatto la cultura boera non esiste più). Anche gli armeni sono un classico esempio, perseguitati dagli islamici.
Cerchiamo di non reagire di fronte alla storia con il solito rifiuto immaturo e di esaminare i fatti per quelli che sono.
Il cattolicesimo ha estinto un numero di popoli e culture incalcolabile, basta vedere l'America Latina; da ciò se ne dovrebbe dedurre che il cristianesimo è un'ideologia malvagia? Ma non credo proprio. Il bene ed il male sono solo punti di vista. Se Mussolini avesse vinto la guerra ora saremmo qui a parlare dei gulag sovietici e di come Hitler ci abbia salvati dalla follia sterminatrice di Stalin, che faceva rinchiudere minoranze etniche, religiose e pure gli ebrei.



Nessuno nega altri orrori. La storia, trapassata e recente, attuale, ne è piena.
Legati a tanti fattori, a intenzioni e circostanze degenerate, alle guerre, ai conflitti tra popoli ed etnie mai risolti, allo spirito espansionistico dell'uomo che è sempre esistito e che ha determinato, diluiti nel tempo, nei secoli, i vari disastri che nessuno intende negare, o giustificare (in nome della Croce e con la complicità della Chiesa furono sterminate antiche civiltà americane, come da te ricordato, degenerazione dell'autenco Verbo di Crtisto, e quant'altro cui hai fatto giusto riferimento), e che non giustificano in alcun modo l'olocausto, nè il fatto di dire: c'è di peggio, o di meglio.., il male è dovunque. Intanto qui si sta trattando questo argomento, poi si potrebbero affrontare i gulag sovietici, o gli armeni, o l'iraq devastata dal crimine amerikano, ecc. La differenza col nazismo sta nel fatto che lo sterminio degli ebrei e di altre etnie, come quella zingara, fu scientifica, progettuale, idelae, criterio criminale assoluto e consapevole, consumato nell'arco di pochissimi anni. Dove, in altri casi, si è spesso trattato di un'idea degenerata, nell'idea di sterminio nazista era insito un intento finalizzato unicamente alla mattanza. Criterio folle, inutile, ottuso che solo menti ottuse potevano partorire.

Concordo con quanto detto al riguardo anche madpierot

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 Pagina successiva )
  
0.241400 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: