FilmUP.com > Forum > Sondaggi - Un Mondo che si basi sulla matematica
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > interAction > Sondaggi > Un Mondo che si basi sulla matematica   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 )
Un Mondo che si basi sulla matematica
3 23.1%
no 10 76.9%
Totale 13 100%

Autore Un Mondo che si basi sulla matematica
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 17-06-2007 03:42  
quote:
In data 2007-06-17 03:31, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2007-06-17 03:23, DottorDio scrive:
La definizione con i semitoni è fallacea

lo immaginavo infatti, ma chissenefrega




Se ne frega dal momento che si pensa di avere la conoscenza a portata di mano con pochi click e un paio di minuti di lettura da qualche web page, provando a schiaffarle giù come verità...per poi essere smentiti subito dopo (e dire che quella definizione è fallacea è farle un complimento) e dire "ma sì, chi se ne frega!"
Scusami se mi sto un po' marquezzando con questo discorso, ma non capisco sinceramente dove vuoi andare a parare con tutte queste annotazioni come a dire "ma perché date importanza a questa cosa? siete dei cretini"...per poi vedere che quello che dice cretinerie sei te.

_________________
Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

[ Questo messaggio è stato modificato da: DottorDio il 17-06-2007 alle 03:44 ]

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 17-06-2007 03:42  
quote:
In data 2007-06-17 03:41, sandrix81 scrive:
ah beh ecco in questo senso posso essere d'accordo, è un po' come quando magari per sollevare un peso usiamo il principio della leva senza farci caso.




Esatto, vedo che hai inteso.
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 17-06-2007 03:51  
quote:
In data 2007-06-17 03:42, DottorDio scrive:
quote:
In data 2007-06-17 03:31, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2007-06-17 03:23, DottorDio scrive:
La definizione con i semitoni è fallacea

lo immaginavo infatti, ma chissenefrega




Se ne frega dal momento che si pensa di avere la conoscenza a portata di mano con pochi click e un paio di minuti di lettura da qualche web page, provando a schiaffarle giù come verità...per poi essere smentiti subito dopo (e dire che quella definizione è fallacea è farle un complimento) e dire "ma sì, chi se ne frega!"
Scusami se mi sto un po' marquezzando con questo discorso, ma non capisco sinceramente dove vuoi andare a parare con tutte queste annotazioni come a dire "ma perché date importanza a questa cosa? siete dei cretini"...per poi vedere che quello che dice cretinerie sei te.


no vabbè ma sul discorso wikipedia sono assolutamente d'accordo, anzi sono sempre il primo a dire che è utile fino a un certo punto che non è neanche troppo lontano.
chissenefrega era riferito alla definizione. qualche tempo fa un mio amico me lo stava anche dicendo, il fatto dei 2/3, ma io gli ho detto chemmifrega, tanto l'intervallo di quinta lo ritrovo anche senza contare i 2/3.

insomma chissenefrega che un metro è la distanza percorsa dalla luce nel vuoto in 1/299 792 458 di secondo. tanto ciò il metro dell'ikea.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 17-06-2007 03:52  
quote:
In data 2007-06-17 03:51, sandrix81 scrive:
il fatto dei 2/3

soi che questa espressione non ti piacerà, ma scrivevo di getto.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
MARQUEZ

Reg.: 23 Feb 2006
Messaggi: 2117
Da: Firenze (FI)
Inviato: 17-06-2007 15:30  
quote:
In data 2007-06-17 02:33, DottorDio scrive:
quote:
In data 2007-06-16 17:39, MARQUEZ scrive:
certo, senza dubbio ma mi sembra sbagliato che un diplomato in musica non sappia che tra la frequenza di un do e quella di un sol c'è un rapporto di uno a 2.
tanto per dirne una. ci dovrebbe essere più compartecipazione.




Vedo che il concetto di terza armonica tu non sappia neppure dove stia di casa, roba chiarissima sin dal VI secolo a.C.
Te il conservatorio non sai neanche cosa sia: rapporto tra do e sol...e che cazzo vuol dire?
In quale registro? in quale rapporto? Di quinta o di quarta?
Chi ti dice che al conservatorio non si facciano queste cose?
Comunque, immagino che tu volessi intendere il rapporto tra un do e il sol successivo...che è di 2 a 3.
Strano che tu dica bischerate simili visto che "suoni" uno strumento costruito per lo più sulle armoniche dispari...e in particolare sulla terza armonica.

Prima di sparare a zero su scuole che non conosci riflettici su, per favore.




sì, infatti mi sono sbagliato. ma il punto non cambia.
manca sempre in maniera totale o quasi una conoscenza di come funzioni la fisica degli strumenti, e anche il perché effettivamente sussistano certi rapporti come quelli che si diceva(magari correttamente!).
inoltre il fatto che lo sappia te, non significa che nei conservatori si facciano sempre e per bene queste cose. infatti conosco dei diplomati(anche valenti musicisti) in un conservatorio(o istituto pareggiato) calabrese in cui queste cose non vengono studiate.

inoltre vorrei far notare che non ho assolutamente sparato a zero sui conservatori, ho solo sollevato una critica perfettamente condivisibile. inoltre i programmi di armonia e delle altre materie sono consultabili in rete e fanno quasi ridere se confrontati con quelli francesi.
addirittura mi risulta che negli USA ci sia un esame di fisica dello strumento.
questo per dirti quanto siamo ancora indietro.

rinnovandoti l'invito ad assumere un valium, o più correttamente una compressa(anche 2) di xanax, ti faccio presente che la parola fallacea(con relativi altri generi) non è contemplata dal vocabolario italiano(prendi il de mauro online) che invece contiene fallace! saluti!



_________________
«E' vietato fare la cacca per terra, giusto? Bene, la pubblicità è come la cacca: puzza e fa schifo…».
Piergiorgio Odifreddi

  Visualizza il profilo di MARQUEZ  Invia un messaggio privato a MARQUEZ  Vai al sito web di MARQUEZ    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 17-06-2007 16:49  
quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
sì, infatti mi sono sbagliato. ma il punto non cambia.
manca sempre in maniera totale o quasi una conoscenza di come funzioni la fisica degli strumenti, e anche il perché effettivamente sussistano certi rapporti come quelli che si diceva(magari correttamente!).
inoltre il fatto che lo sappia te, non significa che nei conservatori si facciano sempre e per bene queste cose.



Comunque ti assicuro che di solito vengono affrontate nei corsi di armonia (parlo di quelli in due anni e non di quello da un anno come era previsto per gli strumenti a fiato e altri...meno dico "era" almeno per quanto riguarda Firenze) queste tematiche. Che poi uno esca da lì che queste cose non le sappia non è una cosa di cui bisogna stupirsi più di tanto: guarda quanta gente esce con qualsiasi altro diploma e vaga nell'ignoranza più generale di ciò che ha studiato per 5 anni.
Non voglio giustificare la cosa, tutt'altro, però mi spiace dirtelo ma è previsti di studiare anche queste cose (che poi in certi istituti non sono messi in pratica, è un altro conto).

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
infatti conosco dei diplomati(anche valenti musicisti) in un conservatorio(o istituto pareggiato) calabrese in cui queste cose non vengono studiate.



Ma perché andare in calabria quando sia io che te conosciamo tanti di quei diplomati da privatisti che sono ignorantissimi di musica?
Cmq dipende molto anche dall'insegnante che uno si ritrova (come anche al liceo, all'università e altre scuole...)

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
inoltre vorrei far notare che non ho assolutamente sparato a zero sui conservatori, ho solo sollevato una critica perfettamente condivisibile.



Che i corsi sono organizzati a cazzo per tanti versi è vero.

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
inoltre i programmi di armonia e delle altre materie sono consultabili in rete e fanno quasi ridere se confrontati con quelli francesi.



eheh, immagino (a parte che i siti dei conservatori italiani, in genere, fanno veramente cagare...specie quello di firenze). Però devi tenere ben conto che in Francia ci sono solo due conservatori: Parigi e Lione.
Ovviamente, per via di questa situazione, riescono a fare molta più selezione e a permettersi corsi più duri.

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
addirittura mi risulta che negli USA ci sia un esame di fisica dello strumento.
questo per dirti quanto siamo ancora indietro.



Ma soprattutto: il secondo concerto di Weber ha altamente fracassato le palle...ed è dal 1912 che è pezzo d'obbligo al diploma!
E comunque nel nuovo ordinamento universitario dei conservatori sono previsti esami di questo genere (compreso pianoforte complementare), sebbene anche quelli sono ancora male organizzati.

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
rinnovandoti l'invito ad assumere un valium, o più correttamente una compressa(anche 2) di xanax, ti faccio presente che la parola fallacea(con relativi altri generi) non è contemplata dal vocabolario italiano(prendi il de mauro online) che invece contiene fallace! saluti!



Tutto ciò che è di radice fallica per me è italiano a tutti gli effetti. E poi dei vocabolari ho tenuto conto sempre il giusto, dato che non contengono tante di quelle parole di uso corrente che viene difficile non scrivere "perché non sta sul vocabolario".

Per quanto riguarda il mio tono: sai bene che mi diverto male e se non scazzo un po' quando scrivo non mi diverto.



[/quote]
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
MARQUEZ

Reg.: 23 Feb 2006
Messaggi: 2117
Da: Firenze (FI)
Inviato: 18-06-2007 18:14  
quote:
In data 2007-06-17 16:49, DottorDio scrive:
quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
sì, infatti mi sono sbagliato. ma il punto non cambia.
manca sempre in maniera totale o quasi una conoscenza di come funzioni la fisica degli strumenti, e anche il perché effettivamente sussistano certi rapporti come quelli che si diceva(magari correttamente!).
inoltre il fatto che lo sappia te, non significa che nei conservatori si facciano sempre e per bene queste cose.



Comunque ti assicuro che di solito vengono affrontate nei corsi di armonia (parlo di quelli in due anni e non di quello da un anno come era previsto per gli strumenti a fiato e altri...meno dico "era" almeno per quanto riguarda Firenze) queste tematiche. Che poi uno esca da lì che queste cose non le sappia non è una cosa di cui bisogna stupirsi più di tanto: guarda quanta gente esce con qualsiasi altro diploma e vaga nell'ignoranza più generale di ciò che ha studiato per 5 anni.
Non voglio giustificare la cosa, tutt'altro, però mi spiace dirtelo ma è previsti di studiare anche queste cose (che poi in certi istituti non sono messi in pratica, è un altro conto).

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
infatti conosco dei diplomati(anche valenti musicisti) in un conservatorio(o istituto pareggiato) calabrese in cui queste cose non vengono studiate.



Ma perché andare in calabria quando sia io che te conosciamo tanti di quei diplomati da privatisti che sono ignorantissimi di musica?
Cmq dipende molto anche dall'insegnante che uno si ritrova (come anche al liceo, all'università e altre scuole...)

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
inoltre vorrei far notare che non ho assolutamente sparato a zero sui conservatori, ho solo sollevato una critica perfettamente condivisibile.



Che i corsi sono organizzati a cazzo per tanti versi è vero.

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
inoltre i programmi di armonia e delle altre materie sono consultabili in rete e fanno quasi ridere se confrontati con quelli francesi.



eheh, immagino (a parte che i siti dei conservatori italiani, in genere, fanno veramente cagare...specie quello di firenze). Però devi tenere ben conto che in Francia ci sono solo due conservatori: Parigi e Lione.
Ovviamente, per via di questa situazione, riescono a fare molta più selezione e a permettersi corsi più duri.

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
addirittura mi risulta che negli USA ci sia un esame di fisica dello strumento.
questo per dirti quanto siamo ancora indietro.



Ma soprattutto: il secondo concerto di Weber ha altamente fracassato le palle...ed è dal 1912 che è pezzo d'obbligo al diploma!
E comunque nel nuovo ordinamento universitario dei conservatori sono previsti esami di questo genere (compreso pianoforte complementare), sebbene anche quelli sono ancora male organizzati.

quote:
In data 2007-06-17 15:30, MARQUEZ scrive:
rinnovandoti l'invito ad assumere un valium, o più correttamente una compressa(anche 2) di xanax, ti faccio presente che la parola fallacea(con relativi altri generi) non è contemplata dal vocabolario italiano(prendi il de mauro online) che invece contiene fallace! saluti!



Tutto ciò che è di radice fallica per me è italiano a tutti gli effetti. E poi dei vocabolari ho tenuto conto sempre il giusto, dato che non contengono tante di quelle parole di uso corrente che viene difficile non scrivere "perché non sta sul vocabolario".

Per quanto riguarda il mio tono: sai bene che mi diverto male e se non scazzo un po' quando scrivo non mi diverto.






[/quote]la radice fallica mi è piaciuta.

comunque anche su Weber hai ragione, ha rotto il cazzo. l'unica cosa per cui vale la pena suonarlo è per l'entrata del clarinetto con quel fa. almeno lì ci si diverte.
_________________
«E' vietato fare la cacca per terra, giusto? Bene, la pubblicità è come la cacca: puzza e fa schifo…».
Piergiorgio Odifreddi

  Visualizza il profilo di MARQUEZ  Invia un messaggio privato a MARQUEZ  Vai al sito web di MARQUEZ    Rispondi riportando il messaggio originario
eraclito

Reg.: 14 Mar 2005
Messaggi: 4702
Da: Siano (SA)
Inviato: 19-06-2007 12:55  
ma weber non correva in formula uno??

ah, no ecco chi era
_________________
Indietro?....Neanche per prendere la rincorsa!!!

  Visualizza il profilo di eraclito  Invia un messaggio privato a eraclito  Email eraclito    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 )
  
0.119277 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: