FilmUP.com > Forum > Attualità - V day
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > V day   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
Autore V day
oronzocana

Reg.: 30 Mag 2004
Messaggi: 6056
Da: camerino (MC)
Inviato: 31-08-2007 16:24  
io se riesco vengo su: a me Grillo piace anche se non sempre dice la verità, ma è normale che parteggi.
_________________
Partecipare ad un'asta, se si ha il Parkinson, può essere una questione molto costosa.
Michael J. Fox
---------
Blog

  Visualizza il profilo di oronzocana  Invia un messaggio privato a oronzocana     Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 31-08-2007 16:30  
quote:
In data 2007-08-31 15:20, sandrix81 scrive:
se Beppe Grillo si limitasse a fare il comico il mondo ne avrebbe solo da guadagnarci.



Si batte comunque per cose sacrosante,ha capito (e non solo lui) che la nostra classe politica è l'ascesso inesploso dell'Italia,il buisiness più proficuo da noi è la politica,prima viene il partito e la saccoccia poi (forse) i comuni cittadini
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 31-08-2007 16:39  
quote:
In data 2007-08-31 16:30, eltonjohn scrive:
Si batte comunque per cose sacrosante,ha capito (e non solo lui) che la nostra classe politica è l'ascesso inesploso dell'Italia,il buisiness più proficuo da noi è la politica,prima viene il partito e la saccoccia poi (forse) i comuni cittadini


e serviva grillo per capire ste cose?
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 31-08-2007 18:11  
Grillo innanzitutto è un cittadino come gli altri.
Il suo merito consiste non tanto nel rivelare chissà quali verità nascoste (anzi a volte le sue campagne sono o fin troppo superficiali o stranote a chi è solito frequentare siti di informazione alternativi sul web)ma nello saper risvegliare dal torpore, dall'indifferenza e dal menefreghismo una quantità di persone non indifferente , sfruttando la sua popolarità e la sua innata simpatia nel trattare problemi complessi col sorriso.

In tutta Italia si è sviluppata una quantità di movimenti (denominati Meet Up) che agiscono sul territorio interessandosi direttamente dei problemi della propria città.
Basta cliccare su un qualsiasi Meet Up per verificare.

I problemi dell'Italia sono infatti gli italiani, un popolo di stronzi egoisti e menefreghisti che non si sporcano le mani e continuano a delegare i loro problemi ad una casta di privilegiati che continua indisturbata a fare i propri interessi (e del resto perchè mai dovrebbe accadere il contrario se nessuno ci mette il naso?).

E' il momento quindi di capire che l'Italia cambia se cambia la testa dell'italiano, se questi si occupa del suo paese così come si prende cura della sua casa o della sua auto; se infine capisce che i suoi soldi vengono spesi affinchè dei dipendenti pubblici svolgano il loro dovere al servizio della nazione. Questi dipendenti hanno grossi obblighi nei confronti della comunità che li ha eletti, e sono responsabili legalmente del proprio operato.
Una popolazione vigile che tiene il fiato sul collo delle istituzioni è il miglior antidoto possibile al perpetrarsi di ogni forma di illegittimo privilegio che alcuni cittadini hanno accumulato , essendo il datore di lavoro (ovvero l'elettore) affacendato a coltivare il suo giardinetto.
Ed è proprio una democrazia sana quella che dal basso spinge verso l'alto, nonchè l'unica forma di progresso sociale e civile di un paese che voglia veramente chiamarsi democratico. E in questo il compito di Grillo è svolto egregiamente.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 31-08-2007 18:16  
io comunque sarò a raccogliere le firme in piazza... proprio ieri sera ho incontrato gli altri del gruppo.
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
MARQUEZ

Reg.: 23 Feb 2006
Messaggi: 2117
Da: Firenze (FI)
Inviato: 31-08-2007 19:01  
quote:
In data 2007-08-31 18:11, Quilty scrive:
Grillo innanzitutto è un cittadino come gli altri.
Il suo merito consiste non tanto nel rivelare chissà quali verità nascoste (anzi a volte le sue campagne sono o fin troppo superficiali o stranote a chi è solito frequentare siti di informazione alternativi sul web)ma nello saper risvegliare dal torpore, dall'indifferenza e dal menefreghismo una quantità di persone non indifferente , sfruttando la sua popolarità e la sua innata simpatia nel trattare problemi complessi col sorriso.

In tutta Italia si è sviluppata una quantità di movimenti (denominati Meet Up) che agiscono sul territorio interessandosi direttamente dei problemi della propria città.
Basta cliccare su un qualsiasi Meet Up per verificare.

I problemi dell'Italia sono infatti gli italiani, un popolo di stronzi egoisti e menefreghisti che non si sporcano le mani e continuano a delegare i loro problemi ad una casta di privilegiati che continua indisturbata a fare i propri interessi (e del resto perchè mai dovrebbe accadere il contrario se nessuno ci mette il naso?).

E' il momento quindi di capire che l'Italia cambia se cambia la testa dell'italiano, se questi si occupa del suo paese così come si prende cura della sua casa o della sua auto; se infine capisce che i suoi soldi vengono spesi affinchè dei dipendenti pubblici svolgano il loro dovere al servizio della nazione. Questi dipendenti hanno grossi obblighi nei confronti della comunità che li ha eletti, e sono responsabili legalmente del proprio operato.
Una popolazione vigile che tiene il fiato sul collo delle istituzioni è il miglior antidoto possibile al perpetrarsi di ogni forma di illegittimo privilegio che alcuni cittadini hanno accumulato , essendo il datore di lavoro (ovvero l'elettore) affacendato a coltivare il suo giardinetto.
Ed è proprio una democrazia sana quella che dal basso spinge verso l'alto, nonchè l'unica forma di progresso sociale e civile di un paese che voglia veramente chiamarsi democratico. E in questo il compito di Grillo è svolto egregiamente.

Condivido in pieno.
_________________
«E' vietato fare la cacca per terra, giusto? Bene, la pubblicità è come la cacca: puzza e fa schifo…».
Piergiorgio Odifreddi

  Visualizza il profilo di MARQUEZ  Invia un messaggio privato a MARQUEZ  Vai al sito web di MARQUEZ    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 31-08-2007 19:17  
quote:
In data 2007-08-31 18:11, Quilty scrive:

I problemi dell'Italia sono infatti gli italiani, ...

E' il momento quindi di capire che l'Italia cambia se cambia la testa dell'italiano,

verissimo.
ma come cambia?
ascoltando il simpatico citizen grillo (che tralaltro quando fa il serio non lo trovo affatto simpatico) invece degli antipatici musi lunghi dei Potenti? sicuramente meglio almeno a parole, per carità, ma non cambia la sostanza: sempre una manica di pecoroni appresso a un pastore. possibile che non ci si possa svegliare da soli?
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 31-08-2007 19:26  
cioè non so se mi sono spiegato, io non ce l'ho con l'ottimo beppe grillo, ce l'ho con quelli che lo stanno erigendo a messia del mondo moderno.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Marxetto

Reg.: 21 Ott 2002
Messaggi: 3954
Da: Milano (MI)
Inviato: 31-08-2007 20:35  
Comprendo, e in parte condivido, le perplessità espresse da Sandrix.Visto l'argomento, riporto qui un post scritto qualche settimana fa (giugno 2007) sul mio blog, dove ho cercato di fare un'analisi complessiva del "fenomeno Grillo".

Beppe Grillo: pro e contro

Il 6 maggio scorso sono stato alla prima delle tre tappe milanesi del tour 2007 di Beppe Grillo, "Reset".Tre ore serratissime, piene di contenuti, in perfetto equilibrio tra satira politica e controinformazione.Grillo rappresenta un caso a se nell'Italia di oggi.Da anni assente dalla tv generalista, grazie a Internet e non solo, è riuscito a catalizzare attorno a se un'attenzione, un'interesse, una fiducia crescente da parte di tanti (io tra questi) che seguono quotidianamente il suo blog (tra i più visitati al mondo) e le sue tante iniziative, che meritano di essere indagati a fondo.Un fenomeno unico, a maggior ragione perchè in fin dei conti si sta sempre parlando di un comico.Ma la dimensione del Grillo attuale non può essere più circoscritta solo all'ambito della comicità, e il primo ad esserne consapevole credo sia proprio lui.Molti lo accusano di fomentare ondate populiste, di recitare la parte del qualunquista per attirare facile consenso, di sparare nel mucchio senza alcun criterio per accontentare un pò tutti.Sono osservazioni categoriche che personalmente respingo, viziate in molti casi da invidie e pregiudizi, e proprio per questo ho sentito la necessità di approfondire la questione analizzandola da più punti di vista.Perchè gli errori che si possono commettere in casi analoghi secondo me sono due: l'idolatria cieca e di riflesso la denigrazione fine a se stessa.L'eccezionalità del personaggio sta prima di tutto nell' eterogeneità del suo pubblico.Ad apprezzarlo c'è gente di destra come di sinistra.Gente che tendenzialmente non si interessa di politica e gente che dalla politica è uscita perchè profondamente delusa e scoraggiata.Come si spiega dunque una platea tanto diversificata?I motivi sono essenzialmente due: la mancanza di intendimenti e presupposti ideologici (Grillo non si definisce né comunista né fascista né liberale) e l'equidistanza dai due principali schieramenti, e più nello specifico dai partiti.E' una formula critica e di denuncia che trae forza e credibilità nell'essere trasversale.Mai, o quasi mai, di parte.Così almeno viene percepita.Per molti si tratta di una posizione di comodo, in cui si evita di gettarsi nella mischia limitandosi a lanciare sterili invettive dall'esterno.In realtà, oggigiorno, chi ha il coraggio di non schierarsi, di mantenere una sua autonomia, in ogni settore e a tutti i livelli, è parte di una strettissima minoranza.E va guardato con rispetto.Soprattutto in un clima che tende a omologare tutto l'omologabile.Questo vale in assoluto, non tanto per Grillo che comunque considero abbastanza intelligente e furbo (furbo senza accezioni negative) dal non farsi coinvolgere fattivamente nella politica italiana e nei giochi parlamentari.Svolge un ruolo da outsider perchè può permetterselo.Perchè ha dimostrato che anche in quella veste ci si può far portavoce di battaglie importanti.E se nei suoi spettacoli decide di parlare di economia, giustizia, lavoro, ambiente, energia, web e informazione non è perchè questo gli porta vantaggi da un punto di vista finanziario (ha sempre fatto il pienone, in televisione e in teatro, pur non trattando un tempo certi argomenti in maniera così esplicita) , ma forse perchè in fondo crede in quello che dice e che fa.Non ho motivo di dubitare su questo punto.Altrimenti non avrebbe neanche avuto senso stare qui a parlarne.Certo, c'è un rischio nel quale si può incorrere, quello di affidarsi a una figura in cui si ha la sensazione di rispecchiarsi totalmente, in cui riporre le proprie speranze, trasformando mentalmente questa figura nell' "uomo che può indicarci la strada".Non è così.I suoi spettacoli vivono anche di piccole contraddizioni e superficialismi.Che per un comico, poi, perchè che sia principalmente un comico non bisogna mai dimenticarselo, sono anche strumenti del mestiere.Io che pure di lui, delle sue idee e delle sue proposte ho un'opinione complessivamente molto positiva, mi ci sono trovato e mi trovo alcune volte in disaccordo.Ad esempio sul tema dell'immigrazione, a proposito del quale penso calchi un pò troppo la mano per assecondare un ideale astratto di "antibuonismo" tanto in voga in questi ultimi anni, e che il più delle volte nasconde soltanto profonda ignoranza ed egoismo.Non ho condiviso e non condivido l'esaltazione, o l'evidente simpatia spesso dimostrata nei confronti del Di Pietro politico (non il Di Pietro magistrato, che invece trovo giusto difendere), o ancora la promozione di uno spazio virtuale come Second Life, che proprio coi casi di cronaca di queste settimane disvela la sua potenziale pericolosità, se abusato o utilizzato per fini non leciti.Ci vuole insomma una certa misura nelle valutazioni, sfatando l'idea che esistano messia infallibili e senza macchia, e contemporaneamente non lasciandosi condizionare da chi ama dileggiare per principio.Ad ogni modo, chiunque si incarichi di cercare di smuovere la coscienza civile di un paese, pur con tutti i limiti del caso, va lodato e sostenuto.Ad avercene, di persone del genere, specie in Italia.
_________________

  Visualizza il profilo di Marxetto  Invia un messaggio privato a Marxetto  Vai al sito web di Marxetto     Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 31-08-2007 20:42  
io non lo erigo a messia, la sua proposta di legge mi sembra sensata, quello che mi sembra insensato è che in un paese che si definisce civile debbano essere i comici a tentare di tirar giù le leve del potere.

e parlarne è sempre meglio che stare zitti e fingere che sia tutto normale, o piegare la testa rassegnati come si fa molto spesso da noi, in Italia. si scende in piazza solo per riaprire gli stadi...


_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 31-08-2007 21:34  
ma io in tutta franchezza non so manco di quale proposta di legge si stia parlando, so solo che è da mesi che sento discorsi del tipo:

"oh allora l'8 settembre?"
"mbè?"
"dai, il vaffanculo day, non ci vieni?"
"ma de che?"
"daaaiiiii, quello di beppe grillo!"


ora mi renderò impopolarissimo, ma grillo ha tutte le carte in regola per fare il dittatore. per fortuna non pare, ad oggi, essere sua intenzione.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 31-08-2007 21:36  
poi magari va a finire che mi informo e se la cosa mi convince vado in piazza a firmare. ma certo non perché l'ha detto beppe grillo, che se st'iniziativa fosse stata anonima non ne avrebbe ancora parlato nessuno.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
follettina

Reg.: 21 Mar 2004
Messaggi: 18413
Da: pineto (TE)
Inviato: 31-08-2007 22:11  
in abruzzo c'è a pescara e all'aquila... penso di andare a quello di pescara...

  Visualizza il profilo di follettina  Invia un messaggio privato a follettina    Rispondi riportando il messaggio originario
malebolgia

Reg.: 15 Gen 2003
Messaggi: 2665
Da: matelica (MC)
Inviato: 31-08-2007 22:24  
che è sto vaffanculo day?
spiegatemelo in 2 parole (di numero) senza farmi cliccare su un qualche cazzo di link che non ho voglia.
ah! beppe grillo mi sta sui maroni quindi spero sia un'iniziativa davvero molto bella e interessante (con la birra a gratis tanto per intenderci) che mi faccia dimenticare quanto mi sta sui maroni l'artefice di essa, appunto.

ah, dimenticavo. a me questa italietta che è tutta un magna magna, piace moltissimo.
_________________
... e per un istante ritorna la voglia di vivere a un'altra velocità

  Visualizza il profilo di malebolgia  Invia un messaggio privato a malebolgia    Rispondi riportando il messaggio originario
follettina

Reg.: 21 Mar 2004
Messaggi: 18413
Da: pineto (TE)
Inviato: 31-08-2007 22:26  
ecco:

Cos’é il V-day?
Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare.

Quando si terrà il V-day?
Si terrà sabato 8 settembre nelle piazze d’Italia.

Cosa succederà l’otto settembre al V-Day?
In ogni piazza ci sarà una festa nella quale si raccoglieranno firme e consensi.

Per quale motivo si raccoglieranno le firme?
Per supportare la proposta di legge popolare che Beppe Grillo ha consegnato in cassazione.


  Visualizza il profilo di follettina  Invia un messaggio privato a follettina    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
  
0.224912 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: