FilmUP.com > Forum > Attualità - I soliti crucchi
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > I soliti crucchi   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore I soliti crucchi
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 13-10-2007 13:42  
quote:
In data 2007-10-13 12:43, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2007-10-13 12:21, quentin84 scrive:
quote:
In data 2007-10-12 22:24, eltonjohn scrive:
La cosa mi ha fortemente indignato, si tratta di un episodio dagli indiscussi connotati razzisti, dove un cittadino italiano ( senz'altro reo e delinquente e che merita una pena anche più severa di quella che gli è stata alla fine inflitta,perchè le donne non si picchiano) è stato trattato alla stregua di un aborigeno,il cui atto è parzialmente giustificabile a causa della sua provvenienza etnica e geografica.

Scusa..ma vuoi dire che se si fosse trattato di un aborigeno, la sentenza sarebbe stata più accettabile?
Puoi spiegarti meglio?

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 13-10-2007 alle 12:22 ]


Certo che sarebbe stata più accettabile, un aborigeno provviene in effetti da una società culturalmente e socialmente molto meno evoluta rispetto a quella da cui provviene un sardo....o no?!! per te?


Per me la violenza sulle donne non può mai avere attenuanti su base etnica o "culturale".
Per me è rischioso stabilire gerarchie fra culture e civiltà tanto diverse.
Per me il razzismo è sempre sbagliato verso chiunque sia diretto.

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
TomThom

Reg.: 07 Giu 2007
Messaggi: 2099
Da: Mogliano Veneto (TV)
Inviato: 13-10-2007 13:46  
Parafrasando il titolo del tuo topic: "Il solito Eltonjohn".
_________________

  Visualizza il profilo di TomThom  Invia un messaggio privato a TomThom    Rispondi riportando il messaggio originario
anthares

Reg.: 21 Set 2004
Messaggi: 14230
Da: Trento (TN)
Inviato: 13-10-2007 13:50  
quote:
In data 2007-10-13 12:41, SamTheLion scrive:
comunque io in germania ci sono stato due volte, e sono prossimo a una nuova partenza, stavolta per un periodo piuttosto prolungato. nelle due precedenti visite ho trovato al 90% persone educatissime e gentili, e in particolare non ho mai avuto alcun problema riguardante la mia nazionalità. e sinceramente sospetto che non ne avrei avuti neanche se fossi stato aborigeno.




ma infatti.
anch'io ci sono stata parecchie volte e ho trovato sempre gentilezza ed educazione tranne rari imbecilli che si trovano ovunque.. anche in italia.

un imbecille non rappresenta tutta una nazione.. ma solo se stesso.
_________________
ci vuole intelligenza.. per capire di essere idioti.

  Visualizza il profilo di anthares  Invia un messaggio privato a anthares    Rispondi riportando il messaggio originario
diggler

Reg.: 07 Gen 2007
Messaggi: 107
Da: Edenville (es)
Inviato: 13-10-2007 13:53  
infatti non è stato razzista. ha applicato talmente bene il suo relativismo culturale da graziare gente che commette reati gravissimi.
un esempio da imitare quello crauto, me lo auguro
_________________

- Visit De Venustate -

  Visualizza il profilo di diggler  Invia un messaggio privato a diggler  Vai al sito web di diggler    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 13-10-2007 14:16  
quote:
In data 2007-10-13 13:42, quentin84 scrive:
quote:
In data 2007-10-13 12:43, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2007-10-13 12:21, quentin84 scrive:
quote:
In data 2007-10-12 22:24, eltonjohn scrive:
La cosa mi ha fortemente indignato, si tratta di un episodio dagli indiscussi connotati razzisti, dove un cittadino italiano ( senz'altro reo e delinquente e che merita una pena anche più severa di quella che gli è stata alla fine inflitta,perchè le donne non si picchiano) è stato trattato alla stregua di un aborigeno,il cui atto è parzialmente giustificabile a causa della sua provvenienza etnica e geografica.

Scusa..ma vuoi dire che se si fosse trattato di un aborigeno, la sentenza sarebbe stata più accettabile?
Puoi spiegarti meglio?

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 13-10-2007 alle 12:22 ]


Certo che sarebbe stata più accettabile, un aborigeno provviene in effetti da una società culturalmente e socialmente molto meno evoluta rispetto a quella da cui provviene un sardo....o no?!! per te?


Per me la violenza sulle donne non può mai avere attenuanti su base etnica o "culturale".
Per me è rischioso stabilire gerarchie fra culture e civiltà tanto diverse.
Per me il razzismo è sempre sbagliato verso chiunque sia diretto.


Ecco il vincitore delle primarie PD
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 13-10-2007 15:27  
quote:
In data 2007-10-13 13:25, SamTheLion scrive:
da quel che ho letto, sto tizio ha fatto delle cose tremende...

ecco, non mi ero fatto un'idea corretta, avendo letto sull'accaduto solo questo topic in cui elton parla di uno che "ha picchiato sua moglie". cosa che può benissimo essere considerata normale e legittima in molte comunità e subculture come ce ne sono in sardegna e in altre regioni e in tanti altri simpatici luoghi.

a questo punto non mi spiego l'esiguità della pena, io invece di 6 anni gli avrei dato 6 ergastoli, ma comunque non mi pare una decisione dettata dal razzismo.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Hyperion19

Reg.: 23 Mar 2007
Messaggi: 516
Da: Firenze (FI)
Inviato: 13-10-2007 17:15  
quote:
In data 2007-10-12 22:24, eltonjohn scrive:
La cosa mi ha fortemente indignato, si tratta di un episodio dagli indiscussi connotati razzisti, dove un cittadino italiano ( senz'altro reo e delinquente e che merita una pena anche più severa di quella che gli è stata alla fine inflitta,perchè le donne non si picchiano) è stato trattato alla stregua di un aborigeno,il cui atto è parzialmente giustificabile a causa della sua provvenienza etnica e geografica. Ricordo parecchi anni fa , in occasione di una visita a casa di un amico di origine austriaca ,di aver trovato in casa sua un libro fotografico in lingua tedesca sulle popolazioni tribali del mondo "in via di estinzione",Ebbene insieme ad aborigeni australiani, apaches, boscimani, indios amazzonici, tuareg, tribù siberiane, inuit ecc. c'erano anche i sardi (lo giuro). Io non sono sardo, ma considero la Sardegna una magnifica terra (sotto certi aspetti simile all'Irlanda), molto civile e che non pochi nomi altisonanti ha dato all'Italia. Il fatto che un coglione di giudice tedesco utilizzi nei confronti di un italiano (reo e inqualificabile quanto vuoi) delle attenuanti degne di un ottentotto o di un incapace di intendere e volere, mi fa ribollire il sangue di autentica rabbia. E' forse possibile accettare affronti del genere da coloro che NOI abbiamo civilizzato secoli or sono? Da coloro che si cibavano di bacche e miele selvatico nelle foreste al di là del Reno?


non ci posso credere, a decenni dall'inaugurazione del nostro colonialismo straccione c'è ancora qualcuno che parla della missione civilizzatrice dell'italia figlia di roma e stronzate dicendo. allora caro ingnorantello di provincia (ti vedrei bene come federale del ventennio reso tronfio come un pavone dalla sua cultura da sussidiario) i germani non sono mai stati civilizzati da "noi", le armi romane si fermarono al reno e il lavoro sporco fu fatto da carlo magno 8 secoli dopo cesare. e non scorreva nelle sue vene fiero sangue latino o italico ma barbarico.
che dire dei poveri ottentotti e dei somali e degli eritrei e dei libici.. perfino i non teneri inglesi rimanevano pietrificati dal ribrezzo a vedere con quale crudeltà sfogavamo il nostro senso di inferiorità sui colonizzati. e come è noto nessuna violenza è più cruda di quella esercita dal debole per rivalersi sulle umiliazioni reali o immaginarie inflitte dal forte. abbiamo lasciato solo qualche rotaia e tante cicatrici: meno rabbia elthon e più lavoro.

  Visualizza il profilo di Hyperion19  Invia un messaggio privato a Hyperion19    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 13-10-2007 17:51  
Elton John è orgoglione di essere itagliano, e ci impara quali razze sono milliori...

Siig ail!

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 13-10-2007 18:21  
quote:
In data 2007-10-13 17:15, Hyperion19 scrive:
quote:
In data 2007-10-12 22:24, eltonjohn scrive:
La cosa mi ha fortemente indignato, si tratta di un episodio dagli indiscussi connotati razzisti, dove un cittadino italiano ( senz'altro reo e delinquente e che merita una pena anche più severa di quella che gli è stata alla fine inflitta,perchè le donne non si picchiano) è stato trattato alla stregua di un aborigeno,il cui atto è parzialmente giustificabile a causa della sua provvenienza etnica e geografica. Ricordo parecchi anni fa , in occasione di una visita a casa di un amico di origine austriaca ,di aver trovato in casa sua un libro fotografico in lingua tedesca sulle popolazioni tribali del mondo "in via di estinzione",Ebbene insieme ad aborigeni australiani, apaches, boscimani, indios amazzonici, tuareg, tribù siberiane, inuit ecc. c'erano anche i sardi (lo giuro). Io non sono sardo, ma considero la Sardegna una magnifica terra (sotto certi aspetti simile all'Irlanda), molto civile e che non pochi nomi altisonanti ha dato all'Italia. Il fatto che un coglione di giudice tedesco utilizzi nei confronti di un italiano (reo e inqualificabile quanto vuoi) delle attenuanti degne di un ottentotto o di un incapace di intendere e volere, mi fa ribollire il sangue di autentica rabbia. E' forse possibile accettare affronti del genere da coloro che NOI abbiamo civilizzato secoli or sono? Da coloro che si cibavano di bacche e miele selvatico nelle foreste al di là del Reno?


non ci posso credere, a decenni dall'inaugurazione del nostro colonialismo straccione c'è ancora qualcuno che parla della missione civilizzatrice dell'italia figlia di roma e stronzate dicendo. allora caro ingnorantello di provincia (ti vedrei bene come federale del ventennio reso tronfio come un pavone dalla sua cultura da sussidiario) i germani non sono mai stati civilizzati da "noi", le armi romane si fermarono al reno e il lavoro sporco fu fatto da carlo magno 8 secoli dopo cesare. e non scorreva nelle sue vene fiero sangue latino o italico ma barbarico.
che dire dei poveri ottentotti e dei somali e degli eritrei e dei libici.. perfino i non teneri inglesi rimanevano pietrificati dal ribrezzo a vedere con quale crudeltà sfogavamo il nostro senso di inferiorità sui colonizzati. e come è noto nessuna violenza è più cruda di quella esercita dal debole per rivalersi sulle umiliazioni reali o immaginarie inflitte dal forte. abbiamo lasciato solo qualche rotaia e tante cicatrici: meno rabbia elthon e più lavoro.


Visto che citi Carlo Magno,quale lingua scelse per il suo popolo? Quale alfabeto addottò per insegnare loro a scrivere? Da chi apprese le più rudimentali basi di diritto, architettura, filosofia, arte ed anche religione? Da Odino in persona forse?

_________________
Perchè non gli hai sparato? Perchè?..Perchè è un mio amico

[ Questo messaggio è stato modificato da: eltonjohn il 13-10-2007 alle 18:22 ]

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 13-10-2007 18:24  
quote:
In data 2007-10-13 17:51, madpierrot scrive:
Elton John è orgoglione di essere itagliano, e ci impara quali razze sono milliori...

Siig ail!


Tu sicuramente sei degno di essere "itagliano" ma non certo di essere italiano
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
MARQUEZ

Reg.: 23 Feb 2006
Messaggi: 2117
Da: Firenze (FI)
Inviato: 13-10-2007 18:28  
quote:
In data 2007-10-13 18:21, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2007-10-13 17:15, Hyperion19 scrive:
quote:
In data 2007-10-12 22:24, eltonjohn scrive:
La cosa mi ha fortemente indignato, si tratta di un episodio dagli indiscussi connotati razzisti, dove un cittadino italiano ( senz'altro reo e delinquente e che merita una pena anche più severa di quella che gli è stata alla fine inflitta,perchè le donne non si picchiano) è stato trattato alla stregua di un aborigeno,il cui atto è parzialmente giustificabile a causa della sua provvenienza etnica e geografica. Ricordo parecchi anni fa , in occasione di una visita a casa di un amico di origine austriaca ,di aver trovato in casa sua un libro fotografico in lingua tedesca sulle popolazioni tribali del mondo "in via di estinzione",Ebbene insieme ad aborigeni australiani, apaches, boscimani, indios amazzonici, tuareg, tribù siberiane, inuit ecc. c'erano anche i sardi (lo giuro). Io non sono sardo, ma considero la Sardegna una magnifica terra (sotto certi aspetti simile all'Irlanda), molto civile e che non pochi nomi altisonanti ha dato all'Italia. Il fatto che un coglione di giudice tedesco utilizzi nei confronti di un italiano (reo e inqualificabile quanto vuoi) delle attenuanti degne di un ottentotto o di un incapace di intendere e volere, mi fa ribollire il sangue di autentica rabbia. E' forse possibile accettare affronti del genere da coloro che NOI abbiamo civilizzato secoli or sono? Da coloro che si cibavano di bacche e miele selvatico nelle foreste al di là del Reno?


non ci posso credere, a decenni dall'inaugurazione del nostro colonialismo straccione c'è ancora qualcuno che parla della missione civilizzatrice dell'italia figlia di roma e stronzate dicendo. allora caro ingnorantello di provincia (ti vedrei bene come federale del ventennio reso tronfio come un pavone dalla sua cultura da sussidiario) i germani non sono mai stati civilizzati da "noi", le armi romane si fermarono al reno e il lavoro sporco fu fatto da carlo magno 8 secoli dopo cesare. e non scorreva nelle sue vene fiero sangue latino o italico ma barbarico.
che dire dei poveri ottentotti e dei somali e degli eritrei e dei libici.. perfino i non teneri inglesi rimanevano pietrificati dal ribrezzo a vedere con quale crudeltà sfogavamo il nostro senso di inferiorità sui colonizzati. e come è noto nessuna violenza è più cruda di quella esercita dal debole per rivalersi sulle umiliazioni reali o immaginarie inflitte dal forte. abbiamo lasciato solo qualche rotaia e tante cicatrici: meno rabbia elthon e più lavoro.


Visto che citi Carlo Magno,quale lingua scelse per il suo popolo? Quale alfabeto addottò per insegnare loro a scrivere? Da chi apprese le più rudimentali basi di diritto, architettura, filosofia, arte ed anche religione? Da Odino in persona forse?

_________________
Perchè non gli hai sparato? Perchè?..Perchè è un mio amico

[ Questo messaggio è stato modificato da: eltonjohn il 13-10-2007 alle 18:22 ]

che discorsi fai?
carlomagno ha scelto il latino perché era una lingua più progredita all'epoca. ma questo non può portare a dedurre che adesso le persone di lingua latina sono superiori e non criticabili.

_________________
«E' vietato fare la cacca per terra, giusto? Bene, la pubblicità è come la cacca: puzza e fa schifo…».
Piergiorgio Odifreddi

  Visualizza il profilo di MARQUEZ  Invia un messaggio privato a MARQUEZ  Vai al sito web di MARQUEZ    Rispondi riportando il messaggio originario
Hyperion19

Reg.: 23 Mar 2007
Messaggi: 516
Da: Firenze (FI)
Inviato: 13-10-2007 18:47  
hai ragione, il fatto è che carlo magno essendo barbaro aveva imparato maluccio la lezione e la sua rozzezza nell'apprendere i rudimenti della civiltà si è riverberata nei popoli da lui conquistati. non fa una grinza.

fai la storia a bordate di cazzate, senza un filtro di pudicizia intellettuale.

la baggianata di riconoscere il ruolo di un popolo nell'ambito della storia universale per fini ben più attuali ha radici profonde. problemi storici di questa portata non si possono trattare a un tanto al chilo come fai tu, e non si prestanto ad affermazioni conclusive e a facili divulgazioni da cultura popolare.

davvero lo sai che nel ventennio per convincere la gente che l'italia aveva un destino imperiale scritto del firmamento della Storia utilizzava i tuoi stessi argomenti?
puoi andare a riguardare i programmi del minculpop o in alternativa la propaganda bellica (della prima guerra, quando il mito anti-tedesco e anti-barbarico era utile ai vertici). italie vittrici vestite con toga e lauro che fermano col gladio barbarici odini coi mustacchi. roba da fumettoni under 5.

ebbravo elthon, come dire, qualcuno abbocca sempre!

  Visualizza il profilo di Hyperion19  Invia un messaggio privato a Hyperion19    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 13-10-2007 18:49  
quote:
In data 2007-10-13 18:24, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2007-10-13 17:51, madpierrot scrive:
Elton John è orgoglione di essere itagliano, e ci impara quali razze sono milliori...

Siig ail!


Tu sicuramente sei degno di essere "itagliano" ma non certo di essere italiano



Ze idagliano ezzere tu,
io idagliano non voler ezzere più

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 13-10-2007 18:52  
Per gli altri utenti, soprattutto coloro che tendono a giustificare l'operato del giudice tedesco: la motivazione è palesemente ridicola, e quindi ingiustificabile.
_________________
"La via da percorrere non è facile né sicura, ma deve essere percorsa e lo sarà"

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
Hyperion19

Reg.: 23 Mar 2007
Messaggi: 516
Da: Firenze (FI)
Inviato: 13-10-2007 18:54  
quote:
In data 2007-10-13 18:28, MARQUEZ scrive:
carlomagno ha scelto il latino perché era una lingua più progredita all'epoca. ma questo non può portare a dedurre che adesso le persone di lingua latina sono superiori e non criticabili.


quoto, appartenere a una civiltà più evoluta non implica essere individui migliori per diritto di nascita o in grado di rappresentare degnamente quella civiltà.

  Visualizza il profilo di Hyperion19  Invia un messaggio privato a Hyperion19    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.232362 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: