FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - Resident Evil Extinction
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > Resident Evil Extinction   
Autore Resident Evil Extinction
Albysat

Reg.: 19 Feb 2003
Messaggi: 863
Da: ffshdgf (AR)
Inviato: 14-10-2007 18:38  
trama
Lo sperimentale T-Virus, progettato dalla Umbrella Corporation, è stato diffuso sulla Terra, trasformando la popolazione in un'orda di scatenati zombi affamati di carne. Non essendo più sicuri nelle città, Carlos Olivera (Oded Fehr) e L.J. (Mike Epps), assieme ai nuovi personaggi Claire (Ali Larter), K-Mart (Spencer Locke) e l'Infermiera Betty (Ashanti), hanno riunito un gruppo di sopravvissuti e si sono messi in viaggio, attraversando le autostrade del deserto in un convoglio armato. Cercano esponenti della propria specie, ossia esseri viventi non infettati. Quello che trovano nel deserto, invece, è una presenza costante di non-morti, che li costringono ad avere sempre a disposizione decine di armi, migliaia di pallottole e un paio di lanciafiamme per proteggersi. Nascosti all'interno di una stazione radio del Nevada ci sono gli eleganti uffici e le strutture di ricerca della Umbrella Corporation. Avendo accesso alla sorveglianza costante via satellite della Umbrella, il dottor Isaacs (Iain Glen) può seguire regolarmente il percorso del convoglio. Ma lui cerca l'unica persona che non solo è fondamentale per trovare una cura, ma che è anche il risultato di tutti gli esperimenti della Umbrella: Alice (Milla Jovovich). Quando era tenuta prigioniera dalla Umbrella Corporation, Alice era soggetta ad esperimenti di biogenetica che hanno modificato il suo DNA, dandole una forza, dei sensi e delle capacità sovrumani. Continuando a mutare in continuazione e dovendo convivere con il costante pericolo che il suo DNA, modificato dalla Umbrella, la tradisca, Alice sta seguendo di nascosto il convoglio per proteggerlo, con la speranza di poterlo portare in salvo in qualche modo. Il convoglio decide di dirigersi verso nord, in Alaska, l'ultima speranza di sfuggire ai non-morti, ma prima deve fermarsi a Las Vegas per fare rifornimento, rimanendo comunque lontani dagli sguardi della Umbrella per poter sperare di raggiungere il loro obiettivo. Non solo la Umbrella cerca Alice, ma anche lei vuole trovarli e non si fermerà fino a quando non li bloccherà per sempre. Lo scontro è solo all'inizio...

Commento
Alla regia di questa terza pellicola troviamo Russell Mulcahy per chi non lo sapesse ha diretto Highlander (se così si scrive) e ha lavorato con C.Lambert anche in un film come Ressurrection. Un regista che di sicuro non esordisce oggi e che trova molto divertente associare all'azione l'horror,in questo caso anche la fantascienza.
Di sicuro non è il Resident Evil iniziale, e non colpisce nemmeno di più dell'apocalypse...
le scene mozzafiato sono veramente poche, non cè niente di che in un film che inizialmente ha sbalordito e con il suo seguito ha lasciato comunque un retrogusto dolce che potrebbe lasciare un sapore veramente indimenticabile nel terzo, ma così non è!.
La regia è comunque diretta molto bene, luminosissima se ricordiamo i precedenti capitoli,trovando un mondo perso nei non morti,truccati ed elaborati veramente bene visto che in questo capitolo ne seguono vari mostri,di diverse mutazioni, e quindi non il solito zombie uguale a tutti. Il mondo contrastato da pochi vivi e da tanta tecnologia in una terra deserta è arida, dove il mare non cè più,ed è stato sostituito da una sabbia desertica,immense praterie di sabbia vive la sceneggiatura da molto vicino...tanto vicino che spesso non si riesce a seguire attentamente l'azione.
Alcune inquadrature sono da bocciare, ma sicuramente è molto ben fatta quella che riprende dall'alto, molto alto...
Bellissima la scena in cui il camion esplode e decima moltissimi zombie...carina anche quella dei corvi-non morti.
Le scene carine quindi non mancano, a differenza di una trama poco diversa da tanti film che quasi riabbraccia i semplici movie-zombi.
Milla jovovich nei panni di alice per la terza volta vive molto di flashback-dejavù, e nel ritrovare i suoi cloni, e dalle sue ultime frasi ipotizza un quarto capitolo, che invece dicono non accadrà.

Curiosità personale: Divertenti i zombi-modificati, hanno tutti la stessa tuta come se fossero tutti detenuti.


_________________
Hey Franck...
Vaffanculo Frank...

[ Questo messaggio è stato modificato da: Albysat il 14-10-2007 alle 18:42 ]

  Visualizza il profilo di Albysat  Invia un messaggio privato a Albysat    Rispondi riportando il messaggio originario
Chenoa

Reg.: 16 Mag 2004
Messaggi: 11104
Da: Vittorio Veneto (TV)
Inviato: 14-10-2007 18:45  
quote:
In data 2007-10-14 18:38, Albysat scrive:
Curiosità personale: Divertenti i zombi-modificati, hanno tutti la stessa tuta come se fossero tutti detenuti.

Magari non è affatto un caso.

  Visualizza il profilo di Chenoa  Invia un messaggio privato a Chenoa    Rispondi riportando il messaggio originario
Albysat

Reg.: 19 Feb 2003
Messaggi: 863
Da: ffshdgf (AR)
Inviato: 14-10-2007 18:55  
quote:
In data 2007-10-14 18:45, Chenoa scrive:
quote:
In data 2007-10-14 18:38, Albysat scrive:
Curiosità personale: Divertenti i zombi-modificati, hanno tutti la stessa tuta come se fossero tutti detenuti.

Magari non è affatto un caso.


Infatti, però mi ha veramente incuriosito...
_________________
Hey Franck...
Vaffanculo Frank...

  Visualizza il profilo di Albysat  Invia un messaggio privato a Albysat    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 14-10-2007 20:15  
Mamma mia e hanno ancora avuto il coraggio di creare un terzo capitolo?
_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
Albysat

Reg.: 19 Feb 2003
Messaggi: 863
Da: ffshdgf (AR)
Inviato: 14-10-2007 21:10  
quote:
In data 2007-10-14 18:55, Albysat scrive:
quote:
In data 2007-10-14 18:45, Chenoa scrive:
quote:
In data 2007-10-14 18:38, Albysat scrive:
Curiosità personale: Divertenti i zombi-modificati, hanno tutti la stessa tuta come se fossero tutti detenuti.

Magari non è affatto un caso.


Infatti, però mi ha veramente incuriosito...



infatti cara lollina...credo che nn sia il caso di farne un quarto...almeno se la regia nn è quella di anderson...che segue tutta una sua etica

  Visualizza il profilo di Albysat  Invia un messaggio privato a Albysat    Rispondi riportando il messaggio originario
Logan71

Reg.: 16 Ott 2005
Messaggi: 3331
Da: TERRACINA (LT)
Inviato: 16-10-2007 13:12  
Domanda (retorica e ritrita):
Ma perchè cazzo non lasciano la sceneggiatura in mano a chi ha inventato e co-sceneggiato i vari capitoli del Videogamw (di gran lunga migliori dei film...ovviamente...)

Io l'ho sempre detto e non finirò mai di dirlo...al cinema odierno manca una cosa fondamentale...chi scrive!
(e se questa l'avesse scritta uno zombie?...mmm...dubbio Amletico...)

Un film può avere registi stratosferici, attori magnifici, luci e fotografia mozzafiato, scenografie stupende, costumi favolosi...ma se non c'è uno sceneggiatore degno di tale nome, il tutto finisce a puttane!

Se fossi uno Zombie cercherei di mangiarmi chi (non) ha scritto la sceneggiatura di questo film (che però, colpa del cuore, comprerò quando uscirà in DVD e sicuramente pure in edizione DeLuxe con doppio DVD... sai com'è ho i primi due...il terzo è d'obbligo...)



P.S.
Vaffanculo, la prossimavolta la scrivo io una sceneggiatura per un adattamento (o simili)...credo di non essere poi tanto peggio di questa rolla di mentecatti!








_________________
Sono il migliore in quello che faccio...ma quello che faccio a volte non è sempre piacevole...Snikt!
Né l’Uomo Ragno né Rocky, né Rambo ne affini farebbero ciò che faccio per i miei bambini, SONO UN EROE!
Io li odio i Nazisti dell'Illinois!

  Visualizza il profilo di Logan71  Invia un messaggio privato a Logan71    Rispondi riportando il messaggio originario
kubrickfan

Reg.: 19 Dic 2005
Messaggi: 917
Da: gessate (MI)
Inviato: 21-10-2007 01:04  
Trama: il mondo ormai è ridotto a un deserto dopo che l'infezione propagata dalla Umbrella Corporation si è completamente diffusa. Alice è ridotta a vagare solitaria su uan moto sperando di trovare il modo di liberarsi dei responsabili del terribile contagio che la controllano e monitorano dalla ultima avventura. Trovatosi con un gruppo di fuggiaschi desiderosi di trovare una comunità di superstiti, dovrà sfoderare tutte le sue abilità guerriere per aiutare il gruppo e disfarsi di miriadi di zombi affamati di carne fresca e sopratutto dalla follia di Isaac ...

Commento: Dopo aver ambientato nel primo capitolo la storia dell'Umbrella e dei suoi terribili esperimenti in un laboratorio sotterraneo, seguita da un secondo capitolo in una Detroit isolata per fermare il contagio, ora nel terzo capitolo della saga cinematografica tratta da uno dei videogiochi più amata di sempre, tocca al deserto e alle immense zone aride di un America ormai priva di vita se non quella di sparuti gruppi di fuggiaschi.
Gli sceneggiatori cinematografici del primo episodio si inventarono un personaggio principale che nel gioco non c'era come personaggio giocabile, Alice, per differenziare il film in un punto cardine dalla origine videoluca, poi probabilmente per attirare un gruppo nutrito anche di giocatori alla visione nei seguiti abbiamo visto spuntare Jill Valentine (protagonista del primo e terzo capitolo del gioco), Nemesis (presente nel gioco nel secondo e nel terzo), Carlos viene ripreso in questo e nel secondo film (nel gioco era nel terzo) e ora abbiamo Claire (presente nel secondo capitolo delle consolle e, sempre per Playstation2 e GameCube in Code Veronica). E dulcis in fundus non poteva mancare la nemesi umana di tutti i capitoli del gioco, il perfido Albert Wesker. Un minestrone di trame/riferimento davvero poco logico, ma siccome anche nelle consolle la storia veniva continuamente ribaltata con diaspore di tutti i tipi, anche nel cinema si è pensato di fare un capitolo nomade che omaggia Mad Max e le sue consuetudini di riferimento icona. La bella Milla Jovovich è sempre più muscolare e inarrestabile, mentre ormai si va verso la farsa del "ad ogni passo ammazzo lo zombi di turno" che ha la sfortuna di passare da quelle parti, ridicolizzando la trama in una sorta di Commando inarrestabile priva di spessore e di vera attrattiva, tralasciando suspance e paura intrinsica dell'ignoto buio che atterrivano i nostri Joypad.
Russell Mulcahy (l'autore del primo Highlander e di Razorback-oltre l'urlo del demonio, che lasciava sperare da questi film una carriera più luminosa invece poi di perdersi nel tempo) dirige questa pellicola con l'accelleratore sempre premuto, sfruttando dei buoni make-up e degli effetti speciali ridondanti (l'attacco dei corvi è visto quasi come una piaga biblica) per realizzare un rutilante filmetto a tutta grancassa per palati di bocca buona e superfan del videogioco.
Di fatto il numero di proiettili, colpi di coltelli lunghi ed affilati e le continue fughe verso la salvezza sono una trasposizione di meccanismi videoluci ormai consolidati, combattimenti intervallati da spezzoni di dialogo quasi fossro i filmati in cg delle consolle.
La Jovovich è davvero dentro nel personaggio ormai, si vede che la diverte e le piace, si impegna in espressioni digrignanti e con il suo splendido corpo fa movimenti flessuosi di valore ginnico, per rendere al massimo lo spirito di donna guerriera, ma non può proprio nulla per risollevare la pochezza della trama e le sue insulse variazioni dalla linea del chi mi incontra è morto. Di fatto le sottocospirazioni eseguite dalla Umbrella nel loro rifugio al centro della terra (o quasi, dato che le animazioni in cg ci dicono quanto sono sottoterra e sembrano davvero valori esagerati) sono a dir poco ridicole, con il gruppo capitanato da Wesker che viene sempre preso in giro senza troppo senso dai sogni di gloria folli di Isaac (Iain Glen).
In questo film potrete vedere le bellezze Ali Larter (Claire) e Ashanti (Betty), mentre una Las Vegas desertica viene ridotta a qualche costruzione in croce tra cui una statua della libertà (ricordando il Pianeta delle scimmie) e una Torre Eiffel, ma chissà perchè Tokio invece non ha subito la desertificazione.
In definitiva un film che ai superfan non deluderà, ideale per passare 90 minuti veloci e scacciapensieri di pura azione, condita da effetti splatter di buon livello, ma davvero privo di ogni ispirazione se non in quella vacua e poco valida di dilatare i combattimenti oltre i limiti del dovuto.
Il finale poi non fa per nulla ben sperare per quelli che saranno gli sviluppi futuri della saga ... possiamo sempre consolarci ricaricando per l'ennesima volta qualcuno dei capitoli del meraviglioso survival horror.
_________________
non solo quentin ma nel nome di quentin...quentin tarantino project
QUENTIN TARANTINO PROJECT

  Visualizza il profilo di kubrickfan  Invia un messaggio privato a kubrickfan    Rispondi riportando il messaggio originario
GionUein

Reg.: 20 Mag 2003
Messaggi: 4779
Da: taranto (TA)
Inviato: 22-10-2007 17:10  
"La regia è comunque ben diretta."
_________________
U N I T A C I N E F I L A

  Visualizza il profilo di GionUein  Invia un messaggio privato a GionUein  Vai al sito web di GionUein    Rispondi riportando il messaggio originario
Marcos

Reg.: 10 Lug 2003
Messaggi: 3463
Da: Tarquinia (VT)
Inviato: 22-10-2007 18:44  
quote:
In data 2007-10-22 17:10, GionUein scrive:
"La regia è comunque ben diretta."




...è il miglior film di Russell Mulchay dai tempi dei primo "HIGHLANDER"!

Marcos
_________________
Salve, sono Marcos.

  Visualizza il profilo di Marcos  Invia un messaggio privato a Marcos    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.120480 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: