FilmUP.com > Forum > Attualità - la proposta di espulsione sui rom
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > la proposta di espulsione sui rom   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 )
Autore la proposta di espulsione sui rom
madpierrot

Reg.: 08 Mag 2004
Messaggi: 851
Da: Pista Uno (es)
Inviato: 14-11-2007 20:17  
quote:
In data 2007-11-14 20:09, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2007-11-14 20:01, quentin84 scrive:
Su una cosa hai ragione, Elton: la gente vuole ordine e sicurezza anche a scapito della libertà (da qui la voglia di "uomo forte"), preferiamo stare tranquilli che essere liberi.
Siamo pronti a rinunciare alla libertà se in cambio possiamo avere la mitica "tranquillità" che ,grosso modo, significa: teniamo tutto ciò che è diverso o sgradevole il più lontano possibile da noi e così la nostra piccola realtà rimarrà libera dal Male (che tanto è sempre all'esterno e mai dentro di noi) e noi potremmo farci i cazzi nostri in santa pace.

Anch'io sento in me la tentazione di ragionare in questo modo e me ne vergogno...
Ho paura che se vivessi in una dittatura sarei uno di quelli che per non avere guai finge di aderire al regime,applaude quando deve applaudire,odia (o finge di odiare) chi gli dicono di odiare e sopratutto bada ai fatti suoi.
Non sono mai stato un cuor di leone e non lo sarò mai.
Sono andato off topic, ma avevo voglia di sfogarmi.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 14-11-2007 alle 20:03 ]


Bella libertà aver paura di uscire di casa e sapere che nessuno tanto ti protegge, bella libertà avere un sistema giudiziario che non garantisce pene e sanzioni a chi è criminale, bella libertà (esempio stupido) intonacare i muri quando poi il giorno dopo li ritrovi pieni di graffiti, bella libertà doversi sentir rimproverare dal vicino arabo perchè hai messo una madonnina sopra il portone.Avevo voglia di sfogarmi



Eh già, sono tutti ottimi argomenti per instaurare una dittatura e tappare la bocca a chi non la pensa come te...
Ma farsi curare, no?
_________________
"La via da percorrere non è facile né sicura, ma deve essere percorsa e lo sarà"

  Visualizza il profilo di madpierrot  Invia un messaggio privato a madpierrot    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 14-11-2007 20:28  
quote:
In data 2007-11-14 20:14, madpierrot scrive:
quote:
In data 2007-11-14 20:01, quentin84 scrive:
Su una cosa hai ragione, Elton: la gente vuole ordine e sicurezza anche a scapito della libertà (da qui la voglia di "uomo forte")



Ma io non credo: la gente vuole essere libera e felice innanzitutto, la sicurezza viene di conseguenza, ma gli italiani non sono un popolo così sprovveduto da cedere (ancora una volta) al primo crapa pelata che si presenta...

Spero tu abbia ragione.

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 14-11-2007 21:14  
quote:
In data 2007-11-14 20:17, madpierrot scrive:
quote:
In data 2007-11-14 20:09, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2007-11-14 20:01, quentin84 scrive:
Su una cosa hai ragione, Elton: la gente vuole ordine e sicurezza anche a scapito della libertà (da qui la voglia di "uomo forte"), preferiamo stare tranquilli che essere liberi.
Siamo pronti a rinunciare alla libertà se in cambio possiamo avere la mitica "tranquillità" che ,grosso modo, significa: teniamo tutto ciò che è diverso o sgradevole il più lontano possibile da noi e così la nostra piccola realtà rimarrà libera dal Male (che tanto è sempre all'esterno e mai dentro di noi) e noi potremmo farci i cazzi nostri in santa pace.

Anch'io sento in me la tentazione di ragionare in questo modo e me ne vergogno...
Ho paura che se vivessi in una dittatura sarei uno di quelli che per non avere guai finge di aderire al regime,applaude quando deve applaudire,odia (o finge di odiare) chi gli dicono di odiare e sopratutto bada ai fatti suoi.
Non sono mai stato un cuor di leone e non lo sarò mai.
Sono andato off topic, ma avevo voglia di sfogarmi.

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin84 il 14-11-2007 alle 20:03 ]


Bella libertà aver paura di uscire di casa e sapere che nessuno tanto ti protegge, bella libertà avere un sistema giudiziario che non garantisce pene e sanzioni a chi è criminale, bella libertà (esempio stupido) intonacare i muri quando poi il giorno dopo li ritrovi pieni di graffiti, bella libertà doversi sentir rimproverare dal vicino arabo perchè hai messo una madonnina sopra il portone.Avevo voglia di sfogarmi



Eh già, sono tutti ottimi argomenti per instaurare una dittatura e tappare la bocca a chi non la pensa come te...
Ma farsi curare, no?



Dio perdonalo
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 14-11-2007 21:15  
anche la sinistra socialista vuole ordine e sicurezza: perchè il fatto di difendere le minoranze, come gli extracomunitari, non significa che per la sinistra loro devono restare in Italia anche se si mettono a fare i criminali.

inoltre, io userei con cautela i termini ordine e sicurezza: perchè sono due termini che fanno un pò parte del vocabolario dell'autoritarismo fascista.

per il fascismo ordine e sicurezza significa spazzare via i deboli e la democrazia, che per loro è indice di debolezza. per loro significa imporre una forma di potere molto autoritaria dove esercitare a tutti i costi la forza per imporre un potere nuovo (non a caso, una delle formazione terroriste italiane di estrema destra degli anni '70-'80 si chiamava "Ordine nuovo").

infatti, questi, erano gli obiettivi seguiti da tutti i militari nostalgici del ventennio che volevano riportare in Italia la dittatura, o uno stato di polizia antidemocratico.

quindi utilizziamo questi termini in base al loro apolitico significato lessicale.

proprio per respingere derive estremiste anche solo di tipo concettuale.

tuttavia ritengo che il centro-destra sia il meno indicato a parlare di sicurezza contro la criminalità: a cominciare dal fatto che il loro leader non è di certo un simbolo di legalità, con tutto il suo passato e presente, e con i personaggi che ha sempre avuto intorno, come previti e dell'utri.

la destra ha una visione sempre molto particolare di come debba essere organizzata una società civile: parlano di sicurezza e di lotta alla criminalità quando sono sempre i primi a difendere agenti delle forze dell'ordine che si rendono responsabili di azioni anche assassine.

anche sull'ultimo episodio di arezzo: dove nonostante quello che è successo (e persino il procuratore di arezzo ha detto che il poliziotto si è dimostrato un folle senza motivi)da subito si sono precipitati a dichiarare che non bisogna criminalizzare i poliziotti. frase sempre ripetuta da parte loro, ogni volta che saltano fuori vicende così tragiche che vedono la polizia dalla parte del torto.

e questo allora mi sa di difesa perenne della figura militare e dell'autorità militare.

cose che appunto si richiamano, anche a livello concettuale e di mentalità, sempre a un attaccamento all'autoritarismo.

ed è roba che sa di fascismo.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 14-11-2007 21:18  
quote:
In data 2007-11-14 21:15, dan880 scrive:
anche la sinistra socialista vuole ordine e sicurezza: perchè il fatto di difendere le minoranze, come gli extracomunitari, non significa che per la sinistra loro devono restare in Italia anche se si mettono a fare i criminali.

inoltre, io userei con cautela i termini ordine e sicurezza: perchè sono due termini che fanno un pò parte del vocabolario dell'autoritarismo fascista.

per il fascismo ordine e sicurezza significa spazzare via i deboli e la democrazia, che per loro è indice di debolezza. per loro significa imporre una forma di potere molto autoritaria dove esercitare a tutti i costi la forza per imporre un potere nuovo (non a caso, una delle formazione terroriste italiane di estrema destra degli anni '70-'80 si chiamava "Ordine nuovo").

infatti, questi, erano gli obiettivi seguiti da tutti i militari nostalgici del ventennio che volevano riportare in Italia la dittatura, o uno stato di polizia antidemocratico.

quindi utilizziamo questi termini in base al loro apolitico significato lessicale.

proprio per respingere derive estremiste anche solo di tipo concettuale.

tuttavia ritengo che il centro-destra sia il meno indicato a parlare di sicurezza contro la criminalità: a cominciare dal fatto che il loro leader non è di certo un simbolo di legalità, con tutto il suo passato e presente, e con i personaggi che ha sempre avuto intorno, come previti e dell'utri.

la destra ha una visione sempre molto particolare di come debba essere organizzata una società civile: parlano di sicurezza e di lotta alla criminalità quando sono sempre i primi a difendere agenti delle forze dell'ordine che si rendono responsabili di azioni anche assassine.

anche sull'ultimo episodio di arezzo: dove nonostante quello che è successo (e persino il procuratore di arezzo ha detto che il poliziotto si è dimostrato un folle senza motivi)da subito si sono precipitati a dichiarare che non bisogna criminalizzare i poliziotti. frase sempre ripetuta da parte loro, ogni volta che saltano fuori vicende così tragiche che vedono la polizia dalla parte del torto.

e questo allora mi sa di difesa perenne della figura militare e dell'autorità militare.

cose che appunto si richiamano, anche a livello concettuale e di mentalità, sempre a un attaccamento all'autoritarismo.

ed è roba che sa di fascismo.


Fai altrettanto con questo
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 23-11-2007 16:19  
quote:
In data 2007-11-14 10:08, honecker scrive:
Perchè ci stupiamo se degli stranieri di qualsiasi paese pensano di venire in Italia a fare i loro comodi, quando noi italiani in realtà siamo i primi a dare l'esempio di essere un cortile per cani piuttosto che una Nazione libera e sovrana?
Ad esempio non ci preoccupiamo di mandare a casa loro quelli che sono gli unici veri maiali che vengono a casa nostra a fare i padroni, cioè gli americani: non lo abbiamo detto dopo il Cermis, non lo abbiamo detto dopo Calipari, non lo abbiamo detto dopo Ustica, non lo abbiamo mai detto e noi non siamo padroni a casa nostra, questo è il problema!
Continuiamo supinamente ad accettare di essere una colonia americana, ma poi pretendiamo di fare i galletti con quelli che vengono qui a fare "gli americani"...


pienamente d'accordo...è ovvio che deve valere per tutti compreso gli americani
_________________
Nulla accade per caso.....

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 )
  
0.024149 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: