FilmUP.com > Forum > Attualità - mastella si vergogni
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > mastella si vergogni   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore mastella si vergogni
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 23-01-2008 18:08  
è la cosa più irresponsabile che poteva verificarsi. a pagarne le conseguenze saranno i lavoratori dipendenti e gli operai che stavano aspettando l'inizio concreto di una discussione programmatica sull'emergenza salariale, tra governo e sindacati nazionali.

e penso che purtroppo si stia per chiudere l'ultima pagina politica di democrazia parlamentare: all'orizzonte si profilano pericolose riforme presidenzialiste di ispirazione statunitense.

e mi rammarica molto il fatto che oggi napolitano abbia sostenuto un sistema presidenzialista.

è un sistema rigidamente bipolarista e antidemocratico. il cui fine non è l'eliminazione della frammentazione partitica: ma la nascita obbligatoria di due sole realtà politiche vicendevolmente alternate.

mi rammarica perchè oggi napolitano ha fatto un bel discorso sui 60 anni della costituzione italiana, che è ancora oggi il simbolo di una grande democrazia istituzionale.

e quindi si poteva risparmiare il suo presidenzialismo.

per limitare i danni ci vuole dunque una legge elettorale equamente proporzionale che dia alla sinistra-l'arcobaleno gli stessi diritti che il pd si vuole accaparrare quasi in esclusiva (perchè non bisogna mai sottovalutare i suoi accordi filoberlusconiani).

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
Purple

Reg.: 14 Gen 2008
Messaggi: 151
Da: Bermuda (es)
Inviato: 23-01-2008 18:17  
quote:
In data 2008-01-23 18:08, dan880 scrive:
napolitano ha fatto un bel discorso sui 60 anni della costituzione italiana, che è ancora oggi il simbolo di una grande democrazia istituzionale.



Dici bene: simbolo.

Perchè molti dei suoi articoli, vengono sistematicamente ed abilmente elusi, con il beneplacito dei massimi organi istituzionali.

Art. 1.

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.


Lavoro?

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Hahaha, come no.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Eh???

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Certo.....

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.



La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.


Porca puttana se è vero...

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali;

Ah, si questa poi... ah ma abbiamo coniato il termine "missioni di pace". Già già.
chissà perchè poi, i soldati sono mandati sempre in territori dove nostri industriali hanno interessi e fabbriche. Se fossimo così buoni buoni ed altruisti, andremmo ovunque, dove ci fossero guerre ed ingiustizie.

Che paese è qusto, dove vige questa meravigliosa (perchè sulla carta lo è) Costituzione?

L'italia?


_________________


Sarà quel che sarà

  Visualizza il profilo di Purple  Invia un messaggio privato a Purple    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 23-01-2008 20:30  
l'Italia è un Paese di impianto istituzionale e parlamentare democratico. e questo appunto grazie alla carta costituzionale.

il problema è che la democrazia viene ostacolata nella sua pienezza da interessi di parte e dall'arroganza e invadenza del potere (di ogni tipo di potere). e naturalmente dalle pressioni dei poteri di mercato (non solo italiani), che appunto impediscono uno svuiluppo sociale e lavorativo garantito e stabile, e dalla ancora evidente subalternità alle direttive statunitensi in materia di politica estera (negli anni '70 la subalternità era persino su questioni di politica interna, figurarsi un pò).

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
Purple

Reg.: 14 Gen 2008
Messaggi: 151
Da: Bermuda (es)
Inviato: 24-01-2008 09:25  
Tu Dan, parlavi giustamente del nostro Presidente della Repubblica.

Tale figura istituzionale, rappresenta forse l'unico spiraglio di "onestà" rimasto nel nostro paese, a livello politico.

Certo, a fronte del numero di indagati (con precedenti penali o cause giudiziarie in corso), non è molto difficile apparire onesti.

Se parliamo di onestà intellettuale, il Presidente della Repubblica è il Garante della Carta Costituzionale.

Ed io, da tale figura istituzionale, mi aspetto che dica "perchè" tali articoli vengono elusi e che si batta affinchè non lo siano.

Mai nessun presidente l'ha fatto.

Il resto è moralismo. Destra, Sinistra, Centro, sono solo stupide categorie, "scatolette" senza significato.

Vedi che poi, tutti alla fine si uniformano, vengono plasmati, perseguono (con mezzi diversi) lo stesso fine.

_________________


Sarà quel che sarà

  Visualizza il profilo di Purple  Invia un messaggio privato a Purple    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 24-01-2008 10:38  
quote:
In data 2008-01-23 16:32, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-23 14:21, quentin84 scrive:
Che Mastella passi al centrodestra non mi sorprende..con ogni probabilità gli hanno già garantito una nuova poltrona.


Già, probabilmente la proposta gli è stata fatta già da tempo, lui ci ha pensato, ha accarezzato favorevolmente l'idea e...PUF! Sono comparsi per incanto i mandati a pioggia contro di lui,la moglie e tutti i pezzi grossi targati Udeur




comunque non vorrei vi fosse sfuggito questo post in cui si millanta che per fare un dispetto a berlusconi le toghe rosse avrebbero incastrato mastella (che sta dall'altra parte) perché forse si stava accordando col cavaliere, al costo di far cadere il governo che in teoria le setsse toghe rosse dovrebbero appoggiare e col serio rischio di rimettere al potere l'antico nemico silvio

davvero macchiavelliche ste toghe...
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
Hamish

Reg.: 21 Mag 2004
Messaggi: 8354
Da: Marigliano (NA)
Inviato: 24-01-2008 11:41  
Fortunatamente c'è anche chi la prende a ridere...

http://canali.libero.it/affaritaliani/politica/mastelcard240108.htm


La voglio anche io!!

  Visualizza il profilo di Hamish  Invia un messaggio privato a Hamish    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 24-01-2008 20:46  
C'è Berlusconi che ha telefonato a sorpresa a Fede: da non perdere

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 25-01-2008 21:54  
Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita, di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza
porterà al raggiungimento
di una splendida felicità.


Con la lettura di questi versi banali e commoventi, Mastella ha iniziato ad effetto il suo intervento alla Camera per annunciare il voto contrario alla fiducia all'esecutivo di Romano Prodi.
Il senatore ceppalonico ha attribuito i versi al grande poeta cileno Pablo Neruda.
Si trattava invece di una poesia della giornalista e scrittrice brasiliana Martha Medeiros.

http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/politica/crisi-governo-2/poesia-neruda-no/poesia-neruda-no.html

Mastella!

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 27-01-2008 14:15  
Bè, allora da "carta canta" di Travaglio, ecco un pezzo sul'etica ceppalonica



"Il ministro (Clemente Mastella, ndr) mi continua a dire: 'Io non capisco se Gigi Annunziata (direttore generale dell'ospedale di Caserta, ndr) è dei nostri o di un altro. Ha dato l'incarico di ginecologia al fratello di uno di Forza Italia. Ma non teniamo un altro ginecologo?'...".
(Andrea Abbamonte, assessore regionale Udeur alle Risorse umane, intercettato il 6 marzo 2007 dalla procura di Santa Maria Capua Vetere).

"Clemente mi ha chiamato per il casino dello Iacp (la nomina di un Ds alla presidenza dello Iacp di Benevento, ndr). Mi ha detto: 'Ti faccio il mazzo quadrato'. Sai, non ti fa neanche parlare. Dice: 'Voi non mi dite niente'. Ma io, guarda, domattina mi dimetto, perché quello pensa che lo pigliamo per il culo (...). Ho fatto un'altra mezzora con Clemente. Lui ha detto: "Non me ne fotte proprio... Di certo non voglio l'azienda dei trasporti di Benevento, perché vi sputo in faccia a tutti quanti. Deve essere una cosa di dignità regionale'...".
(Luigi Nocera, assessore regionale Udeur all'Ambiente, a Carlo Camilleri, consuocero di Mastella, intercettato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nel dicembre 2006).

"Clemente sta incazzato come un cane. Mi ha mandato a fare in culo a me e a Nocera. Lui dice: 'Non è possibile che io tengo due assessori con i quali mi sento in continuazione e che su una cosa così importante non so niente'...".
(Andrea Abbamonte, assessore regionale Udeur alle Risorse umane, a Carlo Camilleri, intercettato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nel dicembre 2006).

"L'etica non la si proclama con i megafoni, ma la si testimonia con la quotidianità. Ed è quello che mi sforzo di fare ogni giorno".
(Clemente Mastella, ministro della Giustizia, a Beppe Grillo, Corriere della Sera, 28 luglio 2006).
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 27-01-2008 14:54  
quote:
In data 2008-01-24 10:38, sloberi scrive:
quote:
In data 2008-01-23 16:32, eltonjohn scrive:
quote:
In data 2008-01-23 14:21, quentin84 scrive:
Che Mastella passi al centrodestra non mi sorprende..con ogni probabilità gli hanno già garantito una nuova poltrona.


Già, probabilmente la proposta gli è stata fatta già da tempo, lui ci ha pensato, ha accarezzato favorevolmente l'idea e...PUF! Sono comparsi per incanto i mandati a pioggia contro di lui,la moglie e tutti i pezzi grossi targati Udeur




comunque non vorrei vi fosse sfuggito questo post in cui si millanta che per fare un dispetto a berlusconi le toghe rosse avrebbero incastrato mastella (che sta dall'altra parte) perché forse si stava accordando col cavaliere, al costo di far cadere il governo che in teoria le setsse toghe rosse dovrebbero appoggiare e col serio rischio di rimettere al potere l'antico nemico silvio

davvero macchiavelliche ste toghe...



...nel tentativo di "rimetterlo in riga" ovviamente,creandogli un discreto scagazzo magari. Einstein!!
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 28-01-2008 11:38  
quote:
In data 2008-01-25 21:54, Valparaiso scrive:

Con la lettura di questi versi banali e commoventi, Mastella ha iniziato ad effetto il suo intervento alla Camera per annunciare il voto contrario alla fiducia all'esecutivo di Romano Prodi.
Il senatore ceppalonico ha attribuito i versi al grande poeta cileno Pablo Neruda.
Si trattava invece di una poesia della giornalista e scrittrice brasiliana Martha Medeiros.

http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/politica/crisi-governo-2/poesia-neruda-no/poesia-neruda-no.html

Mastella!



non mi stupisce, la poesia gira effettivamente via mail attribuita a Neruda. almeno sappiamo dove Mastella sceglie le sue fonti...
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 28-01-2008 11:56  
ahah, qualcuno l'ha anche appesa sulla parete di un nostro laboratorio... vado a correggere a penna la firma.

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
liliangish

Reg.: 23 Giu 2002
Messaggi: 10879
Da: Matera (MT)
Inviato: 28-01-2008 13:00  
quote:
In data 2008-01-28 11:56, pkdick scrive:
ahah, qualcuno l'ha anche appesa sulla parete di un nostro laboratorio... vado a correggere a penna la firma.



pure io me l'ero appesa in ufficio...
_________________
...You could be the next.

  Visualizza il profilo di liliangish  Invia un messaggio privato a liliangish    Rispondi riportando il messaggio originario
Purple

Reg.: 14 Gen 2008
Messaggi: 151
Da: Bermuda (es)
Inviato: 28-01-2008 17:44  
Il problema riguardante la poesia "recitata" da Mastellone, sta proprio nel primo verso: lentamente muore.

Io opterei invece, per il sommo vate(R) in questione, per qualcosa di moooolto più rapido ed immediato.

_________________

Emotion: "Agitation or disturbance of mind...
...vehement or excited mental state.
It is also a powerful and irrational master."


[ Questo messaggio è stato modificato da: Purple il 28-01-2008 alle 17:45 ]

  Visualizza il profilo di Purple  Invia un messaggio privato a Purple    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 04-02-2008 21:22  
Storia di un giornale di partito e di una "bella famiglia come le altre", raccontata dal Direttore del Corriere d'Italia, Mauro Montanari
-------

Il Ministro della Giustizia, Clemente Mastella e sua moglie Sandra Lonardo hanno due figli, Elio e Pellegrino. Pellegrino è sposato a sua volta con Alessia Camilleri.

Una bella famiglia come le altre, ma con qualcosa in più.

Per sapere cosa, partiamo dal partito di Clemente che, come i più informati sanno, si chiama Udeur. L'Udeur, in quanto partito votato dall'1,4% degli italiani adulti, ha diritto ad un giornale finanziato con denaro pubblico.

Si chiama "Il Campanile", con sede a Roma, in Largo Arenula 34. Il giornale tira circa cinquemila copie, ne distribuisce 1.500, che in realtà vanno quasi sempre buttate. Lo testimoniano al collega Marco Lillo dell'Espresso, che ha fatto un'inchiesta specifica, sia un edicolante di San Lorenzo in Lucina, a due passi dal parlamento, sia un'altro nei pressi di Largo Arenula. Dice ad esempio il primo: "Da anni ne ricevo qualche copia. Non ne ho mai venduta una, vanno tutte nella spazzatura!".

A che serve allora -direte voi- un giorna-le come quello? Serve soprattutto a prendere contributi per la stampa.

Ogni anno Il Campanile incassa un milione e 331mila euro

E che farà di tutti quei soldi, che una persona normale non vede in una vita in-tera di lavoro? insisterete ancora voi. Che fara? Anzitutto l'editore, Clemente Mastella, farà un contratto robusto con un giornalista di grido, un giornalista con le palle, uno di quelli capace di dare una direzione vigorosa al giornale, un opinionista, insomma. E così ha fatto.

Un contratto da 40mila euro all'anno. Sapete con chi? Con Mastella Clemente, iscritto regolarmente all'Ordine dei Giornalisti, opinionista e anche segretario del partito. Ma è sempre lui, penserete. Che c'entra? Se è bravo… non vogliamo mica fare discriminazioni antidemocratiche. Ma andiamo avanti.

Dunque, se si vuol fare del giornalismo serio, bisognerà essere presenti dove si svolgono i fatti, nel territorio, vicini alla gente.

Quindi sarà necessario spendere qualcosa per i viaggi.

Infatti Il Campanile ha speso, nel 2005, 98mila euro per viaggi aerei e trasferte. Hanno volato soprattutto Sandra Lonardo Mastella, Elio Mastella e Pellegrino Mastella, nell'ordine. Tra l'altro, Elio Mastella è appassionato di voli. Era quello che fu beccato mentre volava su un aereo di Stato al gran premio di Formula Uno di Monza, insieme al padre, Clemente Mastella, nella sua veste di amico del vicepresidente del Consiglio, Francesco Rutelli. Ed Elio Mastella, che ci faceva sull'aereo di Stato? L'esperto di pubbliche relazioni di Rutelli, quello ci faceva!

Quindi, tornando al giornale. Le destinazioni. Dove andranno a fare il loro lavoro i collaboratori de Il Campanile? Gli ultimi biglietti d'aereo (con allegato soggiorno) l'editore li ha finanziati per Pellegrino Mastella e sua moglie Alessia Camilleri Mastella, che andavano a raggiungere papà e mamma a Cortina, alla festa sulla neve dell'Udeur. Siamo nell'aprile del 2006.

Da allora -assicura l'editore- non ci sono più stati viaggi a carico del giornale.

Forse anche perché è cominciata la curiosità del magistrato Luigi De Magistris, sostituto procuratore della Repubblica a Catanzaro, il quale, con le inchieste Poseidon e Why Not, si avvicinava ai conti de Il Campanile.

Ve lo ricordate il magistrato De Magistris? Quello a cui il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, mandava tutti quei controlli, uno ogni settimana, fino a togliergli l'inchiesta? Ve lo ricordate? Bene, proprio lui! Infine, un giornale tanto rappresentativo deve curare la propria immagine.

Infatti Il Campanile ha speso 141mila euro per rappresentanza e 22 mila euro per liberalità, che vuol dire regali ai conoscenti.

Gli ordini sono andati tra gli altri alla Dolciaria Serio e al Torronificio del Casale, aziende di Summonte, il paese dei cognati del ministro: Antonietta Lonardo (sorella di Sandra) e suo marito, il deputato Udeur Pasquale Giuditta.

Ma torniamo un attimo agli spostamenti.

La Porsche Cayenne (4000 di cilindrata) di proprietà di Pellegrino Mastella fa benzina per duemila euro al mese, cioè una volta e mezzo quello che guadagna un metalmeccanico. Sapete dove?

Al distributore di San Giovanni di Ceppaloni, vicino a Benevento, che sta proprio dietro l'angolo della villa del Ministro, quella con il parco intorno e con la piscina a forma di cozza. E sapete a chi va il conto?

Al giornale Il Campanile, che sta a Roma. Miracoli dell'ubiquità.

La prossima volta vi racconto la favola della compravendita della sede del giornale.

A quanto è stata comprata dal vecchio proprietario, l'Inail, e a quanto è stata affittata all'editore, Clemente Mastella.

Chi l'ha comprata, chiedete? Due giovani immobiliaristi d'assalto: Pellegrino ed Elio Mastella.


_________________
Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.130534 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: