FilmUP.com > Forum > Attualità - diliberto ha dimostrato cos'è la vera democrazia
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > diliberto ha dimostrato cos'è la vera democrazia   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore diliberto ha dimostrato cos'è la vera democrazia
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 09-03-2008 17:12  
certamente diliberto ha meno agi di un personaggio come berlusconi, che detiene contemporaneamente aziende, televisioni, banche, assicurazioni, una squadra di calcio, una società di produzione e distribuzione cinematografica e televisiva, radio, quotidiani.

dunque mi sembra che diliberto, fatti i dovuti confronti, ha certamente più diritto di berlusconi a parlare delle condizioni di vita e dei problemi sociali giornalieri delle persone qualunque.


_________________

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 09-03-2008 18:09  
quote:
In data 2008-03-09 17:12, dan880 scrive:
certamente diliberto ha meno agi di un personaggio come berlusconi, che detiene contemporaneamente aziende, televisioni, banche, assicurazioni, una squadra di calcio, una società di produzione e distribuzione cinematografica e televisiva, radio, quotidiani.

dunque mi sembra che diliberto, fatti i dovuti confronti, ha certamente più diritto di berlusconi a parlare delle condizioni di vita e dei problemi sociali giornalieri delle persone qualunque.





Ooohh povero derelitto "qualunque" che pena mi fa, non avrà i miliardi di Berlusconi ma come tutti i politici rimedia una bella "mazzetta" ogni mese con i soldi di noi contribuenti, senza contare il lauto stipendio di prof. universitario.( Prof di che poi!..) Berlusconi è un grosso imprenditore ed è ovvio che di soldi ne ha fatti tanti ed è per questo che l' odiate,l'eterno odio di classe vecchio,inutile,trito e ritrito che come l'"antifascismo" è assai duro a morire...come voi
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 09-03-2008 19:50  
mi risulta che diliberto eserciti gratuitamente il suo ruolo di professore universitario.

verso berlusconi non c'è nessun "odio di classe", almeno da parte mia: per me può essere libero di fare l'imprenditore.

ma è incompatibile a stare in politica, e perchè non ha abbandonato le sue attività imprenditoriali (quando la legge lo stabilisce) e perchè la sua storia passata, e presente ancora, ruota intorno a vicende gravi e oscure, come finanziamenti illeciti di oscura provenienza con i quali ha avviato negli anni '70 la sua ascesa all'imprenditoria italiana, legami molto forti con cosa nostra, coinvolgimenti politico-affaristici con il sistema tangentista del psi craxiano, iscrizione alla p2 di licio gelli, processi che lo hanno riguardato per corruzione e che ancora lo riguardano per compravendite di diritti cinematografico-televisivi e scalate monopolistiche per un unico controllo televisivo rai-mediaset.

oltretutto il suo non abbandono dei poteri da imprenditore arreca un grave danno oggettivo alla politica: proprio perchè crea continuamente una concentrazione di troppi poteri incompatibili fra loro e quindi di molti interessi incompatibili fra loro. che naturalmente lui sfrutta vantaggiosamente per unificare politica e interessi economico-giudiziari-personali, e difendere i secondi attraverso il potere politico.
_________________

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 10-03-2008 12:47  
ma che bravo!!1che gesto!!!sono commosso!!!!!

E' un comunista di oggi, bravo, ma fino ad un certo punto, intelligente, ma fino ad un certo punto, democratico, ma fino ad un certo punto.

Infatti, è alla fine anche comunista, ma fino ad un certo punto, visto l'appoggio mai negato all'amico della grande industria e della flessibilità spicciola, Romano Prodi.

Ha fatto anche il ministro della giustizia e non si è particolarmente distinto, se si escludono alcune polemiche su certi viaggi.

"Berlusconi ci fa schifo, va detto» questa una delle sue celebri frasi....a proposito dell'altro topic che hai aperto sulla democrazia e gesti di questa campagna elettorale........


_________________
Unire l'ITALIA per cambiare la politica!

[ Questo messaggio è stato modificato da: clagle01 il 10-03-2008 alle 12:54 ]

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 10-03-2008 13:32  
diliberto rappresenta l'eredità del comunismo italiano, quindi qualunque accostamento denigratorio verso il comunismo sovietico è assurdo.

lui ha dimostrato che nella politica a parlare di programmi di sinistra devono essere persone che certi problemi li possono capire da vicino. e quindi sanno quali sono i malesseri sociali e lavorativi avvertiti dai lavoratori dipendenti e dagli operai di fabbrica.

ecco perchè ha fatto un passo indietro come capolista e ha fatto candidare un operaio.

e poi, cosa non meno importante, ha dimostrato che nella politica bisogna anche dare spazio a persone fuori dagli ambienti ufficiali che possano dare un grande contributo.

leader come berlusconi non hanno invece mai fatto passi indietro per dare spazio ad altri, dacchè mi risulta. anzi tra i suoi candidati c'è un imprenditore che proprio oggi ha affermato di non rinnegare il fascismo del ventennio (in un partito che si chiama poi popolo della libertà).

inoltre la scelta di diliberto di far candidare un operaio della tyssen è di significato diverso, e migliore, rispetto a quello che ha fatto il pd di veltroni.

perchè la differenza è che la sinistra arcobaleno segue un solo programma, di sinistra, e parla in difesa di una sola parte che ha bisogno di diritti e tutele, la classe lavoratrice.

il pd, invece, si divide tra due linee disomogenee e incompatibili: da un lato candida lavoratori e operatori di call-center per prendere voti agli operai e ai disoccupati o i precari. dall'altro lato è tutto schierato in favore degli imprenditori e della confindustria, cui stanno dando ruoli di rilievo in politica molto forti.

sono due realtà inconciliabili, e prive di confronto ad "armi pari". perchè il mondo dell'impresa ha un potere molto forte rispetto alle realtà del lavoro di fabbrica e dei lavori precari.

e dunque mi sembra ovvio che purtroppo c'è il rischio continuo che i secondi soccombano ai primi.

a parte che questa linea del pd significa fare una politica "cerchiobottista": un colpo al cerchio, l'altro alla botte. tipico dei partiti di centro, come quelli della prima repubblica. e a prendere colpi sarà alla fine solo il mondo del lavoro.

--------------

forse diliberto usò una espressione un pò troppo forte (successe anche per un riferimento a bush: "le sue mani grondano sangue").

anche se il termine è abbastanza marcato, di certo diliberto ha voluto far capire che non si può considerare digeribile un personaggio politico che continuamente (senza che sia stato offeso da prc, pdci, verdi o sinistra democratica) lancia insulti alla sinistra italiana (quella vera)e la accusa di esercitare un potere che controlla magistratura, tv, giornali e perfino università.

berlusconi non riceve offese ma offende gli avversari politici, fa accuse incredibili e ricorre ad uno stile sleale e tutt'altro che moderato.

mi sembra ovvio dunque che dinanzi ad un quadro così è difficile attribuire simpatia alla figura di berlusconi.
_________________

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
0.114852 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: