FilmUP.com > Forum > Attualità - i due schieramenti-NON VOTIAMOLI!
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > i due schieramenti-NON VOTIAMOLI!   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore i due schieramenti-NON VOTIAMOLI!
clagle01

Reg.: 18 Set 2003
Messaggi: 1566
Da: Lissone (MI)
Inviato: 14-03-2008 17:45  
Mi premeva solo dare questo consiglio perchè è una vergogna vedere due persone(con i loro schieramenti) di questo genere pensare che possano governarci....
Uno fa l'oratore in giro facendo promesse dopo che per due anni non ha fatto un tubo per cambiare le cose e vuole riportare un programma stile DC....
L'altro non ho piu' commenti da fare perchè è veramente un cogl.... con tutte le sue sparate a zero e le sue bugie(pensare che nel 2001 l'ho votato)...BASTA!!
Votate Bertinotti,La Destra ecc...ma non questi due rifiuti!!!!!
_________________
Nulla accade per caso.....

  Visualizza il profilo di clagle01  Invia un messaggio privato a clagle01  Email clagle01  Vai al sito web di clagle01     Rispondi riportando il messaggio originario
Hias84

Reg.: 15 Mar 2007
Messaggi: 1262
Da: Serravalle Pistoiese (PT)
Inviato: 14-03-2008 18:31  
quote:
In data 2008-03-14 17:45, clagle01 scrive:
Uno fa l'oratore in giro facendo promesse dopo che per due anni non ha fatto un tubo per cambiare le cose



Guarda, non voto nè per il PD nè tantomeno per il PDL o come diavolo si chiama, ma questa proprio non l'ho capita... Che avrebbe dovuto fare??? Mica era primo ministro! E poi, se proprio vogliamo, si può essere o non essere d'accordo nella sostanza, ma a cercare l'intesa per la legge elettorale almeno Veltroni c'ha provato... cos'altro doveva fare?? Questo, sempre premettendo che non difendo nessuno: sono così bravi a parole che potranno ben difendersi da soli. La mia è solo curiosità.
_________________
Formula della mia felicità: un sì, un no, una linea retta, una meta... (F.W.Nietzsche)

  Visualizza il profilo di Hias84  Invia un messaggio privato a Hias84  Vai al sito web di Hias84    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 14-03-2008 19:54  
berlusconi di certo sta rimediando figuracce incredibili e si sta dimostrando molto di destra e per nulla moderato come vorrebbe dare a capire: strappa i programmi degli avversari politici, candida i fascisti, risponde con stupide barzellette a domande che gli vengono poste su questioni sociali drammatiche e urgenti come il precariato giovanile (che poi è sfruttamento da parte del privato), vuole riaprire interventi militari in iraq e il suo alleato maroni boccia l'ipotesi di 1000 euro ai precari (che non sanno purtroppo di che campare) perchè secondo maroni "svantaggia le imprese".

insomma, si commentano da se certe cose...

quanto a veltroni: è solo un pagliaccio centrista, riformista e americanoide che sa di non avere una sicura vittoria in tasca e già pensa agli inciuci con il pdl.

la situazione insomma è disastrosa.

io voto sinistra arcobaleno e per le mie idee politiche, e per i programmi veramente di sinistra che condivido, e perchè parlano in mia difesa e perchè sono di sicuro coerenti e più seri.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 14-03-2008 20:31  
quote:
In data 2008-03-14 17:45, clagle01 scrive:

Votate Bertinotti,La Destra ecc...ma non questi due rifiuti!!!!!




ma questo che senso ha? è qualunquismo allo stato puro
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 16-03-2008 11:33  
Io sarò all'apice del qualunquismo e quindi non andrò affatto a votare (l'ho già detto?)
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 16-03-2008 12:32  
forse berlusconi inizia ad essere poco sostenuto anche da una parte del suo elettorato perchè finchè c'era la presa in giro di una coalizione (la sua)che voleva sembrare centrista, e lui un apparente moderato, tutto andava bene.

adesso che la sua moderazione presunta è stata completamente sbeffeggiata dai suoi ultimi show (programmi stracciati, fascisti candidati), che la sua figura comica ha raggiunto i massimi (risponde con barzellette a problemi seri) e che la sua posizione politica appare sempre più a destra non va tanto bene per chi fin'ora lo aveva sostenuto.

che siano o non siano questi i motivi specifici per il suo (ex?) elettorato è meglio, sicuramente, che molti preferiscano anche non andare proprio a votare piuttosto che continuare a sostenere certi personaggi "politici".

tanto più che il programma di berlusconi si annuncia, in particolar modo sui temi sociali ed economici (dunque anche lavorativi), tra i più orridi degli altri due suoi precedenti governi:

in testa, reintroduzione dello scalone maroni (che significa tornare a dover andare in pensione quanto più tardi è possibile); detassazione solo degli straordinari e degli incentivi di produttività (che significa che un lavoratore, per poter guadagnare di più e vedersi meno tassato solo questo guadagno extra, è costretto a dover lavorare tantissimo, anche oltre una certa età, e soprattutto che è costretto a lavorare molto anche fuori del proprio turno orario); ri-alleggerimento della lotta alll'evasione fiscale.

e penso che in questa lista che contiene gli essenziali punti mostruosi del suo programma si possano aggiungere anche fatti legati al precariato: berlusconi (furbamente) non fa mai cenno nei suoi discorsi di questo trauma sociale del mondo del lavoro flessibile, ma la barzelletta tv dell'altro giorno ne era una risposta (è come se con quella battuta berlusconi avesse voluto dire: "e chi se ne frega. problemi vostri. per me il precariato deve restare perchè il lavoro flessibile non va eliminato"). del resto anche maroni ha bocciato una proposta di 1000 euro mensili ai precari per non svantaggiare l'impresa privata.

insomma peggiore destra di questa non ce ne può essere.

----------------

si potrebbe dire: e perchè gli elettori di destra non votano il pd di veltroni, visto che i programmi sono cmq riformisti (a favore del privato) e praticamente simili su molti punti? (tanto che gli imprenditori non hanno nulla da rimproverare ne ai discorsi di veltroni ne a quelli di berlusconi).

in massima parte penso che non lo votano perchè verso veltroni c'è cmq un atteggiamento preventivo di natura ideologica: veltroni viene pur sempre visto come l'ex parlamentare del vecchio p.c.i. e cmq poi come il rappresentante di forze politiche che a destra non sono mai state.

e se è questa la motivazione è una gran stupidaggine: veltroni di sinistra non ha proprio più niente (lo ha dichiarato lui stesso a un quotidiano spagnolo, recentemente)e la sua idea è quella di un bipartitismo alternato che sostenga l'impresa e le politiche riformiste di mercato.

l'altra motivazione può essere che veltroni non ispira nessuna fiducia e viene ritenuto solo un furbacchione (come ha detto bossi), e su questo di certo si può essere tutti d'accordo.

-------------

ma ad ogni modo sono due personaggi autentici, e se berlusconi ha un programma orrido come quello veltroni, complessivamente, non propone soluzioni costruttive per tutelare e garantire i precari e i lavoratori vittime di sfruttamenti e malesseri sociali e lavorativi continui.

quindi per chi non avverte certi problemi, è cmq di destra e l'uno potrebbe anche valere l'altro e viceversa, meglio appunto che se ne stiano a casa il 13 e 14 aprile prossimi.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 16-03-2008 12:42  
Ma proprio non lo riesci a capire! Non c'è nel tuo codice genetico! In questa situazione nazionale (ed internazionale) di possibile recessione economica, la cosa più importante se non VITALE è il rilancio dell'economia con tutti i mezzi, altrimenti davvero i lavoratori, i precari e compagnia bella finiscono col prendersela nel culo.
E' enormemente positivo il fatto che i due principali schieramenti siano almeno d'accordo su questo punto e per fortuna (da una parte,anche se ammetto che è davvero ben misera consolazione) vincerà le elezioni uno dei due schieramenti più grandi, non certo voi quindi (e meno male....)

_________________
Perchè non gli hai sparato? Perchè?..Perchè è un mio amico

[ Questo messaggio è stato modificato da: eltonjohn il 16-03-2008 alle 12:43 ]

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 16-03-2008 12:55  
anche se sei uscito fuori tema ti rispondo che il rilancio dell'economia lo si fa in atri modi.

rilanciando il lavoro stabile, garantendo i contratti a tempo indeterminato e garantendo salari alti e stabili i lavoratori potranno tornare ad avere una busta paga dignitosa e proporzionata allla mole di lavoro che sostengono e , con un lavoro sicuro, potranno sentirsi nuovamente incoraggiati a rilanciare i consumi con il loro potere di acquisto, contribuendo a far tornare a muovere positivamente l'economia nazionale.

il precariato va combattuto perchè sta diventando uno sfruttamento di lavoro al nero: tanto più perchè il precario che perde un lavoro non ha possibilità in questo Paese di trovarne subito un altro. e viene pagato troppo poco. tanto da non potersi proprio, o quasi, muovere autonomamente.

e infine non si può obbligare una persona che ha già lavorato tutta una vita a dover ancora continuare, così sottraendo possibilità di impiego alle successive generazioni che, appunto, ancora a 30 anni, si ritrovano disoccupati a carico o precari con lavoretti a singhiozzo e scarsamente retribuiti.

ed è una orribile presa in giro (e un obbligo a dover lavorare più di quanto già si faccia)detassare straordinari e incentivi di produttività. con una situazione salariale drammatica e bassissima come quella italiana, che quasi non ha pari in nessun Paese europeo.

---------------

tirare in ballo la recessione economica è fuori luogo: la recessione economica è appunto la dimostrazione del fallimento delle politiche statunitensi di mercato (che in Europa tanto si vogliono copiare).

e avrà delle ripercussioni anche su un sistema sociale, come quello italiano, che già soffre di tante ingiustizie dovute al troppo potere di mercato che i politici riformisti stanno facendo espandere a macchia d'olio.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 16-03-2008 14:04  
quote:
In data 2008-03-16 12:42, eltonjohn scrive:
Ma proprio non lo riesci a capire! Non c'è nel tuo codice genetico! In questa situazione nazionale (ed internazionale) di possibile recessione economica, la cosa più importante se non VITALE è il rilancio dell'economia con tutti i mezzi, altrimenti davvero i lavoratori, i precari



Però è giusto sottolineare che per rilancio dell'economia si intende il sostegno ad aziende PRIVATE. Quindi tutti dobbiamo farci il culo per imprese gestite privatamente.
Riusciamo ad entrare nell'ottica assurda di questo sistema economico,che io devo sostenere la famiglia Agnelli e la sua impresa e che prima o poi questo sistema crollerà perchè è feudale, illiberale e antidemocratico?

_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 16-03-2008 alle 14:05 ]

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 16-03-2008 18:01  
quote:
In data 2008-03-16 14:04, Quilty scrive:
quote:
In data 2008-03-16 12:42, eltonjohn scrive:
Ma proprio non lo riesci a capire! Non c'è nel tuo codice genetico! In questa situazione nazionale (ed internazionale) di possibile recessione economica, la cosa più importante se non VITALE è il rilancio dell'economia con tutti i mezzi, altrimenti davvero i lavoratori, i precari



Però è giusto sottolineare che per rilancio dell'economia si intende il sostegno ad aziende PRIVATE. Quindi tutti dobbiamo farci il culo per imprese gestite privatamente.
Riusciamo ad entrare nell'ottica assurda di questo sistema economico,che io devo sostenere la famiglia Agnelli e la sua impresa e che prima o poi questo sistema crollerà perchè è feudale, illiberale e antidemocratico?

_________________
E' una storia che è successa ieri, ma io so che è domani.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Quilty il 16-03-2008 alle 14:05 ]


Bisogna stimolare la concorrenza, cosa che non si fa a causa del protezionismo sui vari monopolii, con leggi, leggine e paraculate varie (hai citato l'esempio degli Agnelli...) che contraddistinguono (appunto) il sistema feudale italiano.
Guai però condannare la libera impresa privata tout court
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
Quilty

Reg.: 10 Ott 2001
Messaggi: 7637
Da: milano (MI)
Inviato: 16-03-2008 18:12  
Condannare l'impresa privata? Rinnegare questa ideologia? Mon Dieu,giammai.
Però che si arrangino. Vuoi l'aiutino statale e vuoi anche rimanere privato.Arrangiati. Libero mercato. Ahhah, e pensare che queste stronzate vengono propinate su tutti i giornali, persino dal Sole24 ore che del liberismo ne ha fatto il suo Totem e che poi prende i soldi dai contributi statali all'editoria, milioni su milioni ogni anno.
Il sistema economico si basa su un falso ideologico.

  Visualizza il profilo di Quilty  Invia un messaggio privato a Quilty    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 16-03-2008 18:40  
se concorrenza e produttività vuol dire togliere qualcosa ai lavoratori non mi sembra una cosa equilibrata.

a parte il fatto che ci sono in Italia monopoli che bloccano un sistema che aspirerebbe ad essere liberale.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 16-03-2008 18:57  
quote:
In data 2008-03-16 18:40, dan880 scrive:
se concorrenza e produttività vuol dire togliere qualcosa ai lavoratori non mi sembra una cosa equilibrata.

a parte il fatto che ci sono in Italia monopoli che bloccano un sistema che aspirerebbe ad essere liberale.


E ridaie con stì lavoratori! Abbiamo un costo del lavoro elevatissimo per i nostri standard e per la nostra economia a rotoli...altro che cazzi! Con ciò non intendo che i lavoratori debbano essere ridotti alla fame, anzi.Ma è tempo di sacrifici per tutti e il guaio di noi italiani è che vogliamo ottenere tutto in modo indolore ,ciò vale per gli imprenditori quanto per i lavoratori.
Basta, appunto, con la tutela degli interessi di parte è finita quell'epoca sia per i ricconi che per gli operai...
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
quentin84

Reg.: 20 Lug 2006
Messaggi: 3011
Da: agliana (PT)
Inviato: 16-03-2008 19:26  
Scusa Elton dove lo vedi questo costo del lavoro così alto quando io ho sempre sentito dire che secondo le statistiche (correggetemi se sbaglio) i salari italiani sono tra i più bassi d'Europa?

  Visualizza il profilo di quentin84  Invia un messaggio privato a quentin84    Rispondi riportando il messaggio originario
dan880

Reg.: 02 Ott 2006
Messaggi: 2948
Da: napoli (NA)
Inviato: 16-03-2008 19:57  
veramente penso che i lavoratori italiani di sacrifici ne stanno facendo anche troppi: salari bassi, redditi da lavoro dipendente ancora troppo tassati, riduzione dei consumi, precariato e lavori a singhiozzo con poche centinaia di euro in tasca, si lavora a rischio senza le più elementari norme di sicurezza, nessun concreto vantaggio da quando il tesoretto è pronto per essere redistribuito ai ceti medio bassi.

senza considerare che i lavoratori dipendenti è da una vita che fanno sacrifici, perchè a pagare sono sempre loro quando in questo Paese i conti non tornano.

bisogna essere più obiettivi e realisti, elton.

  Visualizza il profilo di dan880  Invia un messaggio privato a dan880    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.228470 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: