FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - Hellboy 2 The golden army
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > Hellboy 2 The golden army   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Hellboy 2 The golden army
kubrickfan

Reg.: 19 Dic 2005
Messaggi: 917
Da: gessate (MI)
Inviato: 19-07-2008 10:51  
Trama: Le armi d'oro sono un armata di potentissimi artefatti anticamente costruiti che ubbidiscono al comando di colui che porta la corona dorata. Per evitare nuove sanguinose guerre tra il mondo degli uomini e quello delle tenebre dove vivono troll, elfi oscuri e varia popolazione antropomorfica fantastica, il Padre Regnante divide in tre la corona e nasconde la localizzazione dell'inarrestabile armata su una mappa che verrà nascosta. Nuada, suo figlio, contrario alla pace, si autoesilia. Ai giorni nostri Nuada torna desideroso di vendetta, vuole risvegliare i micidiali guerrieri, ma sulla sua strada e i folli sogni di potere trova un guerriero rosso, con la coda e che ama fumare sigari dalla gigantesca pistola : Hellboy!



Commento: Il capitolo due di un personaggio filmico, si sa, non ha bisogno delle presentazioni e della narrazione delle origini del primo, e può partire direttamente con l'avventura senza troppo perdersi a raccontare gli stati d'animo del personaggio, che tipo di eroe sia e via dicendo. E sfruttando questo facile assioma Guillermo Del Toro (Il labirinto del fauno e direttore anche del primo Hellboy del 2004) utilizza un semplice cartello iniziale per almeno dire ai nuovi spettatori come sia possibile che esista un uomo con le corna (da tagliare a intervalli regolari perchè ricrescono), rosso e con la coda, con un prologo animato davvero suggestivo ed inconsueto nella grafia si mette a raccontare l'origine dell'armata (bellissimo vedere Hellboy ragazzino che si addormenta come un bimbo qualunque con in mano la pistola giocattolo e sorridendo della favola, che non lo è per nulla, appena raccontata dall'amorevole professore-padre) e poi ci catapulta ai giorni nostri nell'azione.
Hellboy (l'attore Ron Perlman, irriconoscibile sotto il pesante trucco ma assolutamente perfetto), la fidanzata Liz Sherman con poteri infuocati (Selma Blair, doppiata con una voce insopportabile e attrice che è specializzata nelle commedie) e il saggio uomo-pesce Abe (Doug Jones, un grandissimo mimo praticamente sconosciuto al mercato italiano e grande amico del regista messicano), sono degli agenti segreti del BPRD (organizzazione federale che utilizza esseri di ogni tipo) e stavolta sono alle prese con un pericolo tremendo : un principe autoesiliato dal mondo fantastico (che vive parallelo al nostro in maniera nascosta ai nostri occhi sulla Terra) torna desideroso di vendetta sul mondo degli umani e con il padre che tempo addietro ha firmato la pace con loro. Aiutato dal gigantesco servo Twink, il suo scopo è di risvegliare un armata inarrestabile da asservire per i suoi scopi (le Golden Army del titolo). Per farlo ha bisogno di tre pezzi di una corona fatata e di una mappa. I nostri eroi (aiutati da una new entry ectoplasmatica) dovranno affrontare e scovare il principe rancoroso in mezzo a pericoli vari, entrare e uscire dal mondo fatato, impedirgli di prendere gli artefatti, la cosa è davvero tosta ma fortunatamente la principessa gemella di Nuada, il oroo nemico, li aiuterà intenerita da uno di loro.
Del Toro da sempre si è sentito benissimo a suo agio con le atmosfere fantastiche (Il labirinto del fauno fu un felice esperimento di mondi paralleli fantastici) e qui, aiutato da un budget corposo e degli effetti speciali di primissimo livello (i movimenti delle creature, sia quelle piccole che quelle grandi, sono stupendi) si diverte a (ri)mettere in scena un carrozzone rutilante, omaggio di tanti film (come Star Wars e il Signore degli anelli) sorretto da un personaggio centrale fondamentalmente anarchico (fa parte di una organizzazione ma essere comandato gli piace davvero poco) carismatico. La scena del mercato dei Troll è nel suo genere un capolavoro, organizzata benissimo e girata in maniera sapiente, sembra di tuffarci in questo mondo fantastico che non rimane solo sullo schermo ma ci avvolge facendo sentire dentro lo spettatore. Tanto quanto sono incantevoli i paesaggi dell'Irlanda del finale che fanno da contraltare al cemento di Manhattan, che dopo l'11 settembre ormai deve affrontare ogni tipo di minaccia catastrofica (come la creatura verde floreale che sembra nelle fattezze un cugino del mostro di Cloverfield).
Aiutato dal grande autore di fumetti Mike Mignola (disegnatore e scrittore) con John Byrne creatore dell'eroe rosso figlio di esperimenti nazisti, che qui co-produce e co-sceneggia, Del Toro inserisce oltre alle numerose scene d'azione (pregevole anche l'attacco di favolistiche cavallette molto dentute), anche dei momenti teneri stranianti neppure tanto brevi (che cozzano contro lo spirito e l'ambientazione generale del film) anche se ormai l'evidente solco di continuazione necessita di cose di quel tipo (un terzo capitolo non è assolutamente da escludere visti i presupposti) e vanno viste come una specie di umanizzazione di questi "freaks" del tutto indifferenti psicologicamente della loro diversità accettate senza nessun problema anzi come dei plusvalori. Non manca neppure il tema ecologico (molto più riuscito di quello sentimentale) come ci dice la scena delle spore sulla città che potrebbe ricordare momenti di poesia del grande maestro giapponese Hayao Miyazaki, la coppia creativa ricrea il ritorno della natura e la speranza di non vederla mai soccombere di fronte alle mastodontiche costruzioni umane, connubio di nostalgia per il mondo favolistico che tanto la rispetta anche se la usa per il male (non per nulla la verde Irlanda ospita la fase finale del film).
Quello che piace e piacerà di Hellboy è la sua sfrontata vita e le sue risposte (godibilissime sopratutto quelle al suo capo Jeffrey Tambor), il suo essere giusto senza essere di nessuno se non di Liz. Un personaggio tanto in movimento e in mezzo ad ambientazioni così precise ed affascinanti non può non piacere, autentico sano divertimento per un film che unisce palati familiari (anche se qualche piccolo spettatore potrebbe anche spaventarsi di fronte ad alcune creature) a quelli degli amanti del fantasy.
Come curiosità abbiamo che il creatore dei Griffin Seth McFarlane doppia la new entry Krauss, e la frase finale che questi dice è un omaggio al Frankestein Junior di Mel Brooks (qui "Succhiami il mio ectoplasmico schwanzstucker", là "Ma allora avrebbe un enorme schwanzstucker"), Doug Jones doppia per la prima volta se stesso come Abe Sapiens.
Gradevole la presenza di John Hurt nella parte di Trevor 'Broom' Bruttenholm.
In definitiva un ottimo film d'azione con molto più che sole venature fantasy, divertimento assicurato per tutti (anche se alcuni momenti di rallenty e delle frasi stile "love me tender" potrebbero sembrare un inutile allungamento del brodo), con un personaggio davvero riuscito e perfettamente interpretato. Del Toro si conferma prima che un cineasta un sognatore ad occhi aperti con l'animo del fanciullo, sognamo con lui che non fa davvero male.

_________________
non solo quentin ma nel nome di quentin...quentin tarantino project
QUENTIN TARANTINO PROJECT

  Visualizza il profilo di kubrickfan  Invia un messaggio privato a kubrickfan    Rispondi riportando il messaggio originario
Skualo

Reg.: 01 Mag 2005
Messaggi: 758
Da: Venezia (VE)
Inviato: 20-07-2008 19:25  
L'ho trovato abbastanza interessante: il film è volto principalmente al puro intrattenimento, con qualche punta verso temi d'approfondimento come il discorso ecologista già su descritto.

Il tema del "diverso", del "reietto" (qui un intero gruppo) che pur villipeso da quegli stessi esseri umani che necessitano del suo aiuto decide di fare ciò che crede giusto prendendo la faccenda ironicamente, mi ha ricordato per un certo verso le vicende degli X-Men (diversi per nascita e per questo emarginati dalle stessi esseri umani che, senza il loro aiuto, verrebbero schiacciati dai loro comuni nemici).

Il personaggio di Hellboy è emblematico in questa sua ironica noncuranza delle leggi imposte e della sua diversità, manifesta nell' errare indisturbato per la città suscitando non pochi problemi ai suoi superiori.

Se dovessi salvare una frase del film, certamente quella pronunciata dal Principe Nuada: "We die and the world will be poorer for it" (Noi muoriamo, ed il mondo sarà più povero per questo)"
_________________
.:You may visit my CineBlog:. profilm

  Visualizza il profilo di Skualo  Invia un messaggio privato a Skualo  Vai al sito web di Skualo    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 21-07-2008 02:03  
Molto bello, gran film.

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
oronzocana

Reg.: 30 Mag 2004
Messaggi: 6056
Da: camerino (MC)
Inviato: 21-07-2008 10:05  
quote:
In data 2008-07-21 02:03, Valparaiso scrive:
Molto bello, gran film.



ecchepalle! pure questo? già wanted mi sembrava una sola. dovrò andare a vederli entrambi allora.
_________________
Partecipare ad un'asta, se si ha il Parkinson, può essere una questione molto costosa.
Michael J. Fox
---------
Blog

  Visualizza il profilo di oronzocana  Invia un messaggio privato a oronzocana     Rispondi riportando il messaggio originario
Kakihara

Reg.: 13 Nov 2003
Messaggi: 657
Da: Alfonsine (RA)
Inviato: 21-07-2008 10:30  
Concordo in toto, per cui non mi dilungo ripentendo quanto ha già scritto Kubrickfan.
Da lodare, più e più volte, l'originalità delle creature che calcano il set del film, stupende (nel loro orrore) e ricercate, sinceramente non avevo mai percepito tanta dedizione nel creare qualcosa di così singolare per popolare una pallicola cinematografica, ma del resto Del Toro "abusa" sapientemente del talento del leggendario Mignola, ed anche del suo poichè il regista è anche un ottimo penciler.
Il mercato dei Troll è uno spettacolo per gli occhi, l'interpretazione della morte, con gli occhi sulle ali corvine è semplicemente spettacolare.
Lodi, lodi e ancora lodi.
_________________
"Questo è un sette fottuto Martini! Non ti confondere con i fiori!"

  Visualizza il profilo di Kakihara  Invia un messaggio privato a Kakihara  Email Kakihara  Vai al sito web di Kakihara  Stato di ICQ    Rispondi riportando il messaggio originario
1974fb

Reg.: 20 Giu 2008
Messaggi: 14
Da: napoli (NA)
Inviato: 21-07-2008 21:43  
"NON SONO UN BAMBINO SONO UN TUMORE " UNA BATTUTA INFELICE CHE MI HA ROVINATO IL FILM. NON VEDO ALCUNA IRONIA MA SOLO DISGUSTO.
NON SONO UNA PERSONA FACILMENTE SUSCETTIBILE MA SINCERAMENTE NON MI ASPETTAVO UNA CADUTA DI STILE DA PARTE DI DEL TORO.IO AMO I FANTASY, HO VISTO BLADE 2 E IL LABIRINTO DEL FAUNO DOVE LA VIOLENZA NON ERA MAI FINE A SE STESSA MA QUELLA BATTUTA INASPETTATA IN UN MOMENTO IRONICO DEL FILM MI HA GELATO IL SANGUE.
_________________

  Visualizza il profilo di 1974fb  Invia un messaggio privato a 1974fb    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 21-07-2008 21:53  
Battuta assolutamente geniale.
Se ti ha gelato, evidentemente lo scopo era quello...

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
1974fb

Reg.: 20 Giu 2008
Messaggi: 14
Da: napoli (NA)
Inviato: 21-07-2008 22:44  
battuta geniale un c....!Non voglio fare la parte del santo tutto casa e chiesa ma se questa battuta aveva lo scopo di far parlare del suo film poveri noi. Se ti devo dire la verità Hellboy l'ho visto solo per curiosità quindi alla fine che vada a farsi benedire ma quello che mi preoccupa e se Del Toro vuole stupirmi con queste battute chissà cosa s'inventerà per lo Hobbit, forse l'AIDS che spasso alè alè che allegria

  Visualizza il profilo di 1974fb  Invia un messaggio privato a 1974fb    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 21-07-2008 22:49  
scusa ma hai cercato di capirne il significato ?
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
1974fb

Reg.: 20 Giu 2008
Messaggi: 14
Da: napoli (NA)
Inviato: 22-07-2008 00:14  
c'è una battuta in codice swordfish che io amo tantissimo, non ricordo ora esattamente le parole ma mi sembra che Jhon Travolta dica : Non sono un rozzo aspirante cineasta in cerca dell'esistenzialismo in una pipa carica di marijuana. Detto ciò visto che forse io non ho capito il senso vi chiedo di spiegarmelo, naturalmente mi riferisco ad hellboy 2

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: 1974fb il 22-07-2008 alle 00:17 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: 1974fb il 22-07-2008 alle 00:19 ]

  Visualizza il profilo di 1974fb  Invia un messaggio privato a 1974fb    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 22-07-2008 00:31  
Mai sentito parlare di humour nero?
La battuta doveva proprio mettere a disagio, quindi se questo ti è accaduto, è andata a buon fine. Non è detto che la comicità è l'ironia debbano servire sempre e solo a staccare il cervello e dimenticare i guai della giornata.

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
1974fb

Reg.: 20 Giu 2008
Messaggi: 14
Da: napoli (NA)
Inviato: 22-07-2008 00:43  
Non si muore perché ci si ammala, ma ci si ammala perché,bisogna morire. Non è il mio genere preferisco gustarmi un bel telegiornale se ho voglia di queste cose.
Spiegalo a tuo figlio di 10 anni che un bambino non è un tumore.Grazie in ogni caso per la spiegazione.

_________________


[ Questo messaggio è stato modificato da: 1974fb il 22-07-2008 alle 00:46 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: 1974fb il 22-07-2008 alle 00:46 ]

  Visualizza il profilo di 1974fb  Invia un messaggio privato a 1974fb    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 22-07-2008 01:07  
Comunque resterà probabilmente tra i migliori film di questa annata. Del Toro ha confezionato un magnifico omaggio agli autori di cinema di genere con i quali è cresciuto, da Lucas, a Dante, a Landis (su un cinema vediamo la scritta "See you next wednesday", la frase che Landis mette in ogni suo film), al Raimi dell'Armata delle tenebre... Un film che richiama il cinema di genere anni'80 anche nel miscelare sapientemente azione e ironia, nel gusto per le inquadrature stabili e ben composte, nel piacere di raccontare una galleria di freak e di diversi per cui batte evidentemente il cuore dell'autore, mentre gli umani sono decisamente banali, ingrati e incapaci.
Forse qualche eccessiva lungaggine nelle parti sentimentali, per il resto un film assolutamente encomiabile e da vedere.

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
8ghtBall

Reg.: 04 Feb 2004
Messaggi: 6807
Da: Cesena (FO)
Inviato: 22-07-2008 07:25  
quote:
In data 2008-07-22 00:43, 1974fb scrive:
Spiegalo a tuo figlio di 10 anni che un bambino non è un tumore.



-Papà, un bambino è un tumore?
-No

E poi, al limite, puoi sempre aggiungere che un tumore è una brutta malattia e che era solo una battuta di un film.
_________________
Altri spazi di cinema:
CineOcchio Forum
CineOcchio MagAzine Info e News

  Visualizza il profilo di 8ghtBall  Invia un messaggio privato a 8ghtBall  Vai al sito web di 8ghtBall    Rispondi riportando il messaggio originario
1974fb

Reg.: 20 Giu 2008
Messaggi: 14
Da: napoli (NA)
Inviato: 22-07-2008 09:46  
Quando uno è collegato a "Matrix" forse molte volte dimentica che la vita reale è al di la della tastiera e dello schermo su cui si scrivono caz..te. Gli articolo 31 hanno scritto una canzone "la vita non è un film" riflettete gente riflettete. E' così difficile ammettere che questo film è stato al di sotto delle aspettattive?.Io scommetto che visti i risultati al botteghino qualcuno toglierà lo hobbit a Del Toro, poi posso anche sbagliarmi, game over gente torno alla vita reale.
_________________

  Visualizza il profilo di 1974fb  Invia un messaggio privato a 1974fb    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.344212 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: