FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - SCENE DA UN MATRIMONIO di Ingmar Bergman
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > SCENE DA UN MATRIMONIO di Ingmar Bergman   
Autore SCENE DA UN MATRIMONIO di Ingmar Bergman
Hegel77

Reg.: 20 Gen 2008
Messaggi: 298
Da: Roma (RM)
Inviato: 10-08-2008 13:11  
Film molto intenso, tutto sulle spalle di due giganti attori, che reggono meravigliosamente i primi piani.
Molto vicino alla forma teatrale ma i dialoghi sono talmente intensi che l'attenzione rimane desta.
Il matrimonio sembra la cassa di risonanza di contraddizioni e rimorsi.
L'amore fa capolino a sprazzi, ma sembra una pallida immagine.
Rimane l'affetto, tutto in una buonanotte.
_________________
Dare un senso alla vita può condurre a follie,
ma una vita senza senso è la tortura dell’inquietudine e del vano desiderio

  Visualizza il profilo di Hegel77  Invia un messaggio privato a Hegel77    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 10-08-2008 13:40  
Uno dei primi film di Bergman che ho visto (dopo Fanny & Alexander).
Bellissimo nei dialoghi, nelle scene quasi statiche, nelle immagini e soprattutto nei primi piani.
_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 10-08-2008 19:34  
Lo vidi in sala, quando uscì, e rimasi in balia di quella suspense sotterranea che evaporava come il vino in fermentazione, tra l'estenuante e tantrico andamento dei dialoghi, dei primi e primissimi piani.
Un film etico ma non morale, tutt'altro che educativo (ne esci fuori che hai capito tutto e niente...), dai tempi "orientali". Una fissità solo apparente che ricorda i qualche modo la finta staticità del cinema di Ozu.
_________________
"Bisogna prendere il veleno come veleno e il cinema come cinema" - L. Buñuel

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.118050 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: