FilmUP.com > Forum > Sondaggi - il ritorno del maestro unico
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > interAction > Sondaggi > il ritorno del maestro unico   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 Pagina successiva )
il ritorno del maestro unico
Favorevole 9 47.4%
Contrario 6 31.6%
Non so/Non mi interessa 4 21.1%
Totale 19 100%

Autore il ritorno del maestro unico
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 10-09-2008 18:41  
quote:
In data 2008-09-10 18:04, Lollina scrive:
Avere una o due maestre alle elementari poco cambia secondo me.
Tuttavia sono favorevole a dare per ogni classe non più di due maestre (di solito una per le materie letterarie e una per quelle a carattere scientifico), in modo che i bambini siano seguiti maggiormente e con un metodo abbastanza uniforme (cosa impossibile se ci fossero diversi insegnanti per ogni materia).




Ma a quanto ho capito questa cosa del "team teaching" è comunque una cosa coordinata, gli insegnanti lavorano come se fossero una squadra, sono gruppi di tre che lavorano solo su due classi. Quindi una uniformità di metodo c'è, solo che nasce dal coordinamento di più persone, invece che dalle decisioni di una persona sola.
Poi i dettagli non li conosco, del metodo, su questo credo siano più aggiornati tourist e badlands, nel forum...

Comunque io propongo che ci sia il maestro unico anche all'università, secondo me può essere molto traumatizzante per i ragazzi avere a che fare con più persone, anche in un'età più avanzata.

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
bralina

Reg.: 20 Ago 2004
Messaggi: 3493
Da: prato (PO)
Inviato: 10-09-2008 18:43  
quote:
In data 2008-09-10 10:13, Moreschi scrive:
Profondamente contrario.

Bisogna avere più riferimenti.

A condizionare in uniche direzioni i bambini bastano già i genitori.



vero
senza contare che avendo 2 insegnanti,se uno dei due è un imbecille x lo meno l'altro compensa..in questo modo invece,avendo l'insegnante unico se quest'ultimo è un incapace sono cavoli amari per le povere menti dei bambini
_________________

  Visualizza il profilo di bralina  Invia un messaggio privato a bralina    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 10-09-2008 18:58  
io ho avuto la maestra irma e la maestra adriana

irma era brava e tra l'altro l'ho incontrata 4-5 anni fa ed è stata lei a riconoscermi e fermarmi ( ), adriana faceva un pò cagare

magari poi ai bimbi capita solo l'adriana di turno e non è bello
_________________
Quattro galìne dodicimila

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 10-09-2008 19:01  
quote:
In data 2008-09-10 12:33, sloberi scrive:
le mie preziosi sinapsi?



ecco le conseguenze del maestro unico
_________________
Quattro galìne dodicimila

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 10-09-2008 19:02  
Anche io ne avevo due, una la maestra Marinella (per italiano etc...), l'altra la maestra Domenica (per matematica e scienze).
Ho un ricordo bellissimo di queste due persone... le uniche insegnanti a cui ho voluto veramente bene (a parte il mio professore di italiano del liceo).
_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 10-09-2008 19:39  
Non è certo questo ciò che salverà la scuola italiana dallo sfascio completo
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
Janet13
ex "vinegar"


Reg.: 23 Ott 2005
Messaggi: 15804
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 10-09-2008 20:32  
Io ho avuto 2 maestre per ogni anno. Maestra Tonina ci ha seguiti fino alla fine e cambiavamo l'altra, solitamente di scienze e geografia... maestra Beatrice, Maria, Daniela (credo).

Credo di essere cresciuta bene con questo metodo, secondo me avere il minor numero di insegnanti possibile a quell'età è la cosa migliore, si crea una maggior intesa e soprattutto continuità tra una materia e l'altra, facilità di collegamenti.

Mi accodo però a chi dice che effettivamente alcune materie difficilmente possono essere insegnate da tutti.
_________________
"Mi scusi ma... non m'ha già visto in qualche posto?"
"Ricordo il nome ma non la faccia"

  Visualizza il profilo di Janet13  Invia un messaggio privato a Janet13    Rispondi riportando il messaggio originario
roccomedia

Reg.: 15 Lug 2005
Messaggi: 3829
Da: Bergamo (BG)
Inviato: 10-09-2008 20:34  
quote:
In data 2008-09-10 15:46, Valparaiso scrive:
quote:
In data 2008-09-10 13:59, roccomedia scrive:

Certo si può anche essere solidali con le maestre che rischiano il posto però se queste tentano di dare una giustificazione "pedagogica" al mantenimento del sistema attuale ma a chi vogliono prendere per il culo...


Sei laureato in pedagogia Rocco?



Ho fatto i miei bravi esamini di Pedagogia sia a Filosofia che a Sociologia.
La consorte è laureata in scienze pedagogiche e ti assicuro che nel gruppo delle colleghe a quattr'occhi non ci si preoccupa affatto degli eventuali problemi che può causare ai bambini questo brusco cambiamento ma solo di riuscire a conservare il proprio piccolo "posto al sole" all'interno dell'istituzione scolastica. E poi ste sciroccate mi vanno a scrivere sugli striscioni "Giù le mani dai bambini!" rigirando la frittata sul versante educativo...

  Visualizza il profilo di roccomedia  Invia un messaggio privato a roccomedia    Rispondi riportando il messaggio originario
roccomedia

Reg.: 15 Lug 2005
Messaggi: 3829
Da: Bergamo (BG)
Inviato: 10-09-2008 20:40  
quote:
In data 2008-09-10 18:18, Marcos scrive:
Favorevole, basta che non si metta a dare schiaffoni agli alunni, come ai vecchi tempi!

Marcos




E perchè no?...aridatece le magiche Suore che ci riempivano di scappellotti!

  Visualizza il profilo di roccomedia  Invia un messaggio privato a roccomedia    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 10-09-2008 21:06  
quote:
In data 2008-09-10 20:34, roccomedia scrive:
quote:
In data 2008-09-10 15:46, Valparaiso scrive:
quote:
In data 2008-09-10 13:59, roccomedia scrive:

Certo si può anche essere solidali con le maestre che rischiano il posto però se queste tentano di dare una giustificazione "pedagogica" al mantenimento del sistema attuale ma a chi vogliono prendere per il culo...


Sei laureato in pedagogia Rocco?



Ho fatto i miei bravi esamini di Pedagogia sia a Filosofia che a Sociologia.
La consorte è laureata in scienze pedagogiche e ti assicuro che nel gruppo delle colleghe a quattr'occhi non ci si preoccupa affatto degli eventuali problemi che può causare ai bambini questo brusco cambiamento ma solo di riuscire a conservare il proprio piccolo "posto al sole" all'interno dell'istituzione scolastica. E poi ste sciroccate mi vanno a scrivere sugli striscioni "Giù le mani dai bambini!" rigirando la frittata sul versante educativo...


Beh ma che dal punto di vista personale ci si preoccupi più dell'aspetto occupazionale mi pare abbastanza ovvio, confesso di non essere troppo sconvolto da questo scoop.
Che però esistano effettivamente degli approcci pedagogici che ritengono preferibile l'insegnamento da parte di più figure è difficile da negare, non è che gli insegnanti si possano mettere lì e diffondere in tutto il mondo una finta teoria pedagogica...

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
MRSSTEELE

Reg.: 08 Nov 2002
Messaggi: 10730
Da: Venezia (VE)
Inviato: 12-09-2008 18:42  
quote:
In data 2008-09-10 18:14, HistoryX scrive:
Io mi sa che ho avuto un solo maestro dalla prima alla quinta...

no pure io. e La maestra era detta sofonisba himmler. Questo la dice tutta su come ci ha tirato su. A quel tempo l'avremmo uccisa, ora la ringrazio. Lei aveva il sasso del silenzio. Era una pietra tipo quella che obelix si porta dietro. Almeno così pareva a me che ero piccolina. L'aveva sulla cattedra . Quando le abbiamo chiesto cosa serviva lei non rispose. Disse solo: Voi chiaccherate e poi vedete. Abbiamo chiaccherato. Abbiamo visto. Abbiamo sentito. Abbiamo cambiato cattedra. Non dico a questi livelli per carità ma dico solo che ora 4 maestre del casso non riescono a tenere fermi una terza elementare di 18 bambini perchè troppo vivaci
_________________
Oggi è il mio ultimo giorno di vita.

  Visualizza il profilo di MRSSTEELE  Invia un messaggio privato a MRSSTEELE    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 14-09-2008 12:45  
Il problema non è certo il maestro unico e poi non c'era proprio motivo da parte di questo governo di andare a modificare le cose nella scuola italiana là dove già andavano benino, cioè nelle scuole primarie. Ben altri ed altrove sono i problemi.
Innazi tutto c'è il solito problema di fondo "geografico", dov'è che la scuola italiana fa acqua da tutte le parti? Siamo proprio sicuri che si tratti davvero di un problema "nazionale" e non magari un po' più "territoriale" per così dire?
Riporto a proposito un interessante editoriale del solito Galli Della Loggia:

Esiste una questione meridionale nella scuola italiana? Temo proprio di si. L'Europa non boccia l'Italia ed i suoi quindicenni ma boccia il Sud e le isole, assai indietro rispetto alla media europea mentre il centro - nord la supera nettamente.Le fredde statistiche rivelano un fenomeno inedito: Un abbassamento della complessiva qualità scolastica nel Sud.
Nel passato, in "piena questione meridionale" un liceo o una scuola elementare di Napoli aveva un livello analogo alle consorelle milanesi, oggi non è più così.
A parlare così non è il ministro Gelmini, "il ministro della solita destra italiana". No, è un esponente di antica data della sinistra come Luigi Berlinguer,tra l'altro ex ministro dell'istruzione, in un articolo di rara onestà intellettuale pubblicato su l'Unità. Articolo che però abbastanza sorprendentemente non ha provocato neppure la più blanda protesta da parte di quella legione di politici e intellettuali che invece solo pochi giorni prima si erano stracciati le vesti per lòe cose più o meno analoghe dette dal responsabile attuale dell'istruzione, il ministro Gelmini di cui sopra seppellita da una valanga di vituperi per il suo supposto razzismo antimeridionale (che fa sempre comodo rispolverare per giustificare le eterne magagne del mezzogiorno).
Il fatto è che dovremmo prendere atto tutti, una buona volta, di alcuni dati di fatto. Non solo di quelli ormai notissimi delle rilevazioni Ocse - Pisa, ma anche ad esempio della circostanza, che negli ultimi 7-8 anni i migliori piazzamenti nelle ultime olimpiadi di matematica, informatica, fisica o nei certami di latino ecc. organizzati internazionalmente, li hanno ottenuti quasi sempre studenti dell'Italia centro-settentrionale. Così come dovremmo chiederci perchè mai, di fronte a questi risultati, accade però che la maggior concentrazione del 100 e lode all'esame di maturità delle scuole italiane si abbia proprio in Puglia e in Calabria, o che le più alte percentuali di punteggi massimi si si registrino in una scuola di Crotone, di Reggio Calabria e di Cosenza, mentre i licei Mamiani e Tasso di Roma si devono accontentare di appena due, e rispettivamente un solo 100 e lode. Geni in erba a Crotone e geni incompresi a Friburgo e ad Amsterdam? Andiamo! E forse dovremmo chiederci come mai il Friuli, regione che pure fa segnare la percentuale più bassa di 100 e lode fra tutte le regioni d'Italia,veda poi i suoi studenti nell'ultimo quinquennio fare incetta di premi nelle più varie competizioni.
E' fin troppo evidente che quest'insieme di dati tira pesantemente in ballo non solo la realtà scolastica ma l'intera realtà sociale del Mezogiorno. Ne parla del resto, senza peli nella lingua, lo stesso Berlinguer nell'articolo citato: "Gli enti locali nel Centro-Nord hanno fatto in questi decenni cose straordinarie per la scuola,egli scrive, nel Sud tutto questo o è episodico o non c'è. Nel Centro - nord la scuola è tema che influenza le scelte dell'elettorato locale, che stimola così gli amministratori. Al sud o è episodico o non c'è affatto". Insomma la società meridionale presta scarsa o nulla attenzione alla sua scuola, alla qualità dell'insegnamento, perchè evidentemente non le considera cose così importanti.

Beh, del resto è più importante sfasciare treni per ripicche di tifoseria o sintonizzarsi sul Festival di Napoli che preoccuparsi di cose serie

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
Janet13
ex "vinegar"


Reg.: 23 Ott 2005
Messaggi: 15804
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 14-09-2008 12:56  
quote:
In data 2008-09-12 18:42, MRSSTEELE scrive:
quote:
In data 2008-09-10 18:14, HistoryX scrive:
Io mi sa che ho avuto un solo maestro dalla prima alla quinta...

no pure io. e La maestra era detta sofonisba himmler. Questo la dice tutta su come ci ha tirato su. A quel tempo l'avremmo uccisa, ora la ringrazio. Lei aveva il sasso del silenzio. Era una pietra tipo quella che obelix si porta dietro. Almeno così pareva a me che ero piccolina. L'aveva sulla cattedra . Quando le abbiamo chiesto cosa serviva lei non rispose. Disse solo: Voi chiaccherate e poi vedete. Abbiamo chiaccherato. Abbiamo visto. Abbiamo sentito. Abbiamo cambiato cattedra. Non dico a questi livelli per carità ma dico solo che ora 4 maestre del casso non riescono a tenere fermi una terza elementare di 18 bambini perchè troppo vivaci




Ma anche perchè ci sono mamme e papà del casso che minacciano le maestre se usano i metodi himmler.
Purtroppo gli insegnanti non hanno un minimo di tutela. Certo, non possono essere licenziati ma possono essere percossi, minacciati, denunciati per qualsiasi stronzata... e non la passano liscia.
_________________
"Mi scusi ma... non m'ha già visto in qualche posto?"
"Ricordo il nome ma non la faccia"

  Visualizza il profilo di Janet13  Invia un messaggio privato a Janet13    Rispondi riportando il messaggio originario
AtIpIcA

Reg.: 04 Gen 2007
Messaggi: 4177
Da: Milano (MI)
Inviato: 14-09-2008 13:56  
sono l'unica che ha avuto una maestra fissa a cui si affiancavano degli "assistenti" per materie tipo religione (che spero abbiano smesso di insegnare) ed educazione artistica?

(alle elementari non ho fatto ne inglese, ne musica)

secondo me quella era una situazione ottimale. perchè rimaneva una figura fissa di riferimento, da un punto di vista + sociale/disciplinare che altro, che veniva compensata dal lavoro degli altri insegnati di sostegno. alla fine quello che davvero si impara nei primi anni di scuola è a stare insieme. giocare in modo cooperativo, accettare personalità (e oggi anche etnie) diverse e sviluppare il proprio carattere.

sinceramente non ricordo assolutamente quale fosse il credo politico di quei maestri (anzi, penso di non essermelo neanche chiesta allora) e attualmente ho trovato su facebook diversi compagni di allora con cui ho potuto verificare gli abissi che si sono creati tra di noi nell'arco degli anni. da un punto di vista umano quei maestri mi hanno sicuramente influenzata, ma in maniera decisamente marginale rispetto a quella che è stata poi la mia crescita. siamo persone diverse perchè le influenze, al di là della scuola, arrivano da così tante direzioni diverse che da bambini le assorbiamo senza neanche accorgercene e non possiamo discernerle a seconda della provenienza.
Oltretutto non ci trovo nulla di male ad imparare che violenza e intolleranza non aiuteranno a vivere meglio.

poi fate vobis.
_________________
You have brains in your head.
You have feet in your shoes
You can steer yourself
any direction you choose.

  Visualizza il profilo di AtIpIcA  Invia un messaggio privato a AtIpIcA  Vai al sito web di AtIpIcA    Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 14-09-2008 14:30  
quote:
In data 2008-09-14 13:56, AtIpIcA scrive:

Oltretutto non ci trovo nulla di male ad imparare che violenza e intolleranza non aiuteranno a vivere meglio.

poi fate vobis.



Si, peccato che non si capisca dove queste ultime tre righe all'insegna del più buonistico luogo comune, vogliano arrivare
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 Pagina successiva )
  
0.231012 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: