FilmUP.com > Forum > Attualità - Delitto e castigo
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Delitto e castigo   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
Autore Delitto e castigo
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 15:12  
direttamente da Facebook, per farmi massacrare ma anche per far (vi) riflettere

http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_23/eroka_laurea_carcere_c03397de-303a-11de-8d39-00144f02aabc.shtml

sarà l'ora tarda, ma il mio senso di disgusto per notizie come questa è ora particolarmente acuito... forse ci hanno insegnato a essere buoni cristiani garantisti, ma francamente ricordando la follia, l'isolamento, la malattia di questa pazza, non posso essere nè l'uno nè l'altro e mi viene da vomitare se penso che questa troia bipolare ha il mio stesso titolo di studio (!!!) peraltro emesso dalla mia stessa università (la Cattolica se li sa nascondere bene i suoi scheletri, non c'è che dire.... ) qualcuno vorrà ricordare a tutti i beccaria di nuovo petto che da domani andranno in tv a pontificare sulla vittoria dell'Educazione contro la Barbarie, che E.D.N. è dal 2001 niente altro che un assassina del cazzo divorata dal suo stesso nichilismo (Socrate?? ma per favore! cos'è, un nuovo modo metafisico e metatemporale per pulirsi la coscienza? aberrante, aberrante ) e non venitemi a parlare di stessi diritti.. l'educazione e la cultura sono prima di tutto un impegno e un dovere civile, non un regalo ...

Riflettiamo un attimo e parliamo per esempi. Io mi faccio il culo per studiare e imparare , questa decide di autoescludersi dal consesso civile uccidendo la propria famiglia per noia, visione distorta della realtà (e quindi forse sì, certi diritti le dovrebbero venire alienati.. lo so non è molto democratico come discorso ma chissene...) e poi, d'un tratto imparando e mettendo su carta le solite minchiate (perchè, siamo realisti, se l'istruzione nel mondo libero è a livelli mai così bassi, figuriamoci quella carceraria) ottiene gli stessi risultati (e quindi, paradossalmente, quando la pena sarà scontata cioè nel caso di E. al massimo tra 20 anni ), le stesse possibilità ) di una persona (io, te, chi cavolo ti pare ) che non ha commesso nessuna azione aberrante e che vive la propria vita tranquillamente.

E' questo il concetto di democrazia ed uguglianza al quale siamo giunti?

e vorrei anche ricordare come la Filosofia, questa Sfinge dalle mile facce, sembri essere diventata il rifugio dell'alienato, l'ultimo strumento di redenzione per i perduti. Mi auguro non ci sia dimenticati di Michele Profeta, anch'egli assassino (seriale questa volta ) per taedium vitae, stroncato da un infarto in carcere mentre sosteneva proprio un esame di Filosofia. Certo, le differenze tra i due casi sono molte (Profeta, pur immerso nel suo delirio psicotico, rimaneva pur sempre , a detta di chi lo conobbe, un uomo intelligente e profondamente colto, lontano anni luce insomma dalla sottocultura dark che ha alimentato le azioni della coppia di Novi Ligure ) però la coincidenza è quantomeno inquietante.

tutti i discorsi sulla reintegrazione sono belli e concilianti da fare, attorno a un tavolo... ma se andiamo a vedere la realtà delle cose, oltre la giurisprudenza, nei fatti, vediamo che per tanti motivi ormai la pena è in molti casi un qualcosa di irrealizzato, una gigantesca illusione messa lì per tranquilizzare gli animi dei buoni cittadini spaventati dal crimine. Ma se si volesse essere realisti e cinici fino in fondo, bisognerebbe avere le palle di ammettere che in Italia perlomeno, l'istituto della pena carceraria è ormai un'enorme presa per i fondelli tra spazi che mancano, permessi premio e cavilli da leguleio.

Di fronte a una situazione DAVVERO aberrante quale altra reazione è accettabile se non quella di esigere perlomeno che all'inaccettabile non si aggiunga il ridicolo di un cosmo cosiddetto riabilitativo che non si distingue ormai più in nulla dal consesso civile che tanto viene difeso e a cui tanto orgogliosamente si dice di appartenere pur non facendo nulla perchè se ne stabiliscano indiscutibilmente le prerogative d'esistenza.

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
nboidesign

Reg.: 18 Feb 2006
Messaggi: 4789
Da: Quartu Sant'Elena (CA)
Inviato: 24-04-2009 15:30  
ma vaffanculo,
bell'esempio di carità e perdono cristiano il tuo.

  Visualizza il profilo di nboidesign  Invia un messaggio privato a nboidesign  Vai al sito web di nboidesign     Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 24-04-2009 15:44  
Per quel che mi riguarda anche gli assassini hanno diritto di elevarsi culturalmente, potrebbe servirgli se non altro a riflettere meglio sul proprio passato e sulle malefatte compiute.
S.Agostino è stato un grande peccatore prima di diventare il grande che tutti conoscono

_________________
84% SI, via dalle Marke adesso!!

[ Questo messaggio è stato modificato da: eltonjohn il 24-04-2009 alle 15:45 ]

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 15:45  
quote:
In data 2009-04-24 15:30, nboidesign scrive:
ma vaffanculo,
bell'esempio di carità e perdono cristiano il tuo.



ma almeno hai letto la PRIMA riga, in cui da bravo paraculo, mettevo da parte la mia educazione e ALCUNI miei valori a favore di altri che ritengo ancor più fondamentali per la costruzione di una società giusta e veramente democratica??

Non sono Gesù, non sono tenuto a perdonare cose che per me sono di una gravità inescusabile.

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 15:48  
quote:
In data 2009-04-24 15:44, eltonjohn scrive:
Per quel che mi riguarda anche gli assassini hanno diritto di elevarsi culturalmente, potrebbe servirgli se non altro a riflettere meglio sul proprio passato e sulle malefatte compiute.
S.Agostino è stato un grande peccatore prima di diventare il grande che tutti conoscono

_________________
84% SI, via dalle Marke adesso!!

[ Questo messaggio è stato modificato da: eltonjohn il 24-04-2009 alle 15:45 ]



Come dicevo a dip, tutti discorsi buoni per un happy hour col limoncello.

Alla prova dei fatti, non c'è più distinzione effettiva tra l'uomo libero e l'assassino prigioniero, che ormai si fa qualche anno se va bene per poi uscire magicamente mondato.

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 15:50  
E poi che centra , brutto zotico, S. Agostino non ha mai ucciso nessuno, e direi che questa è una bella discriminante eh....

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
mulaky

Reg.: 09 Lug 2002
Messaggi: 32104
Da: Catania (CT)
Inviato: 24-04-2009 16:00  
ho letto solo l'articolo.
mah, francamente avrei preferito che facesse lavori di pubblica utilità piuttosto che studiare. peraltro i costi per i suoi studi immagino siano a carico della collettività, no?
_________________
What you fear in the night in the day comes to call anyway

Well darling if the shit came out then, I suppose that the shit went in

(A.D.)

  Visualizza il profilo di mulaky  Invia un messaggio privato a mulaky    Rispondi riportando il messaggio originario
nboidesign

Reg.: 18 Feb 2006
Messaggi: 4789
Da: Quartu Sant'Elena (CA)
Inviato: 24-04-2009 16:09  
quote:
In data 2009-04-24 16:00, mulaky scrive:
ho letto solo l'articolo.
mah, francamente avrei preferito che facesse lavori di pubblica utilità piuttosto che studiare. peraltro i costi per i suoi studi immagino siano a carico della collettività, no?




ma scusa ... ma è una cittadina di serie b per caso?
E il recupero sociale? non dovrebbe essere quello il fine della detenzione?
Perchè non istituiamo di nuovo i lavori forzati??

EDIT

E poi da quando in qua studiare non è di pubblica utilità?

....

_________________
CUCCHIAMO ? - Vota e fai votare "FilmUp LIBERO" ; perchè finalmente una nuova alba sorga sul nostro forum. - Anche Giorgclunei è con noi

[ Questo messaggio è stato modificato da: nboidesign il 24-04-2009 alle 16:11 ]

  Visualizza il profilo di nboidesign  Invia un messaggio privato a nboidesign  Vai al sito web di nboidesign     Rispondi riportando il messaggio originario
DeadSwan

Reg.: 05 Apr 2008
Messaggi: 1478
Da: Desda (es)
Inviato: 24-04-2009 16:13  
quote:
In data 2009-04-24 15:12, HaroldKid scrive:

e vorrei anche ricordare come la Filosofia, questa Sfinge dalle mile facce, sembri essere diventata il rifugio dell'alienato, l'ultimo strumento di redenzione per i perduti.



Oh cazzo!
_________________
Dresda, Sassonia, Germania
Se non riesci ad uscire dal tunnel, almeno arredalo

  Visualizza il profilo di DeadSwan  Invia un messaggio privato a DeadSwan    Rispondi riportando il messaggio originario
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 16:24  
quote:
In data 2009-04-24 16:00, mulaky scrive:
ho letto solo l'articolo.
mah, francamente avrei preferito che facesse lavori di pubblica utilità piuttosto che studiare. peraltro i costi per i suoi studi immagino siano a carico della collettività, no?




ripeto, quella della riabilitazione per un omicida è una bella favoletta da garantisti del cazzo. Se uccidi una persona, a maggior ragione con quella premeditazione barbarica, cancelli ogni traccia di te dalla mappa sociale e allo stesso tempo di fatto azzeri le tue possibilità di rientrarvi. ovviamente è pura follia pensare addirittura di potersi comportare come se si fosse uomini liberi, studiando, guardando la tv, giocando, ecc...

So di essere scandalosamente reazionario dicendo ciò, ma in questo non sento ragioni.

La gravità del reato prescrive una vita annullata, opaca, impalpabile, che è quanto di più vicino a una ricompensa per il dolore senza rischiare di applicare pene come quella di morte che siano di fatto solo repliche istituzionalizzate del crimine che si vuole punire.

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 24-04-2009 16:31  
quote:
In data 2009-04-24 15:48, HaroldKid scrive:
Alla prova dei fatti, non c'è più distinzione effettiva tra l'uomo libero e l'assassino prigioniero, che ormai si fa qualche anno se va bene per poi uscire magicamente mondato.



Ma sì dai, dopotutto cosa vuoi che siano 10 o 15 anni di carcere... deve essere persino divertente.

Con tutti i casi di malagiustizia che ci sono in Italia sinceramente questa mi pare una delle rare occasioni in cui un colpevole sta scontando la pena. E per di più pare stia cercando di fare in modo di potersi re-inserire nella società una volta di nuovo libera. Trovo il tuo ragionamento nel caso specifico completamente assurdo e fuori luogo.
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 16:38  
quote:
In data 2009-04-24 16:31, sloberi scrive:
quote:
In data 2009-04-24 15:48, HaroldKid scrive:
Alla prova dei fatti, non c'è più distinzione effettiva tra l'uomo libero e l'assassino prigioniero, che ormai si fa qualche anno se va bene per poi uscire magicamente mondato.



Ma sì dai, dopotutto cosa vuoi che siano 10 o 15 anni di carcere... deve essere persino divertente.

Con tutti i casi di malagiustizia che ci sono in Italia sinceramente questa mi pare una delle rare occasioni in cui un colpevole sta scontando la pena. E per di più pare stia cercando di fare in modo di potersi re-inserire nella società una volta di nuovo libera. Trovo il tuo ragionamento nel caso specifico completamente assurdo e fuori luogo.




E i tuoi ingenui e demagogici.

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
sloberi

Reg.: 05 Feb 2003
Messaggi: 15093
Da: San Polo d'Enza (RE)
Inviato: 24-04-2009 16:39  
quote:
In data 2009-04-24 15:45, HaroldKid scrive:
quote:
In data 2009-04-24 15:30, nboidesign scrive:
ma vaffanculo,
bell'esempio di carità e perdono cristiano il tuo.



ma almeno hai letto la PRIMA riga, in cui da bravo paraculo, mettevo da parte la mia educazione e ALCUNI miei valori a favore di altri che ritengo ancor più fondamentali per la costruzione di una società giusta e veramente democratica??

Non sono Gesù, non sono tenuto a perdonare cose che per me sono di una gravità inescusabile.



Che poi questa è proprio la perla da cattolico della domenica, il valore fondante su cui si basa la pratica religiosa della maggior parte dei nostri cari moralisti cattolici... ovvero, io credo, quindi posso fare e dire tutto quel cazzo che mi pare, tanto alla fine poi mi confesso, mi pento e mi dolgo e passa tu. Tu semplicemente hai invertito i fattori e l'hai fatto preventivamente...
_________________
E' ok per me!

  Visualizza il profilo di sloberi  Invia un messaggio privato a sloberi     Rispondi riportando il messaggio originario
eltonjohn

Reg.: 15 Dic 2006
Messaggi: 9472
Da: novafeltria (PS)
Inviato: 24-04-2009 16:42  
quote:
In data 2009-04-24 15:12, HaroldKid scrive:


e vorrei anche ricordare come la Filosofia, questa Sfinge dalle mile facce, sembri essere diventata il rifugio dell'alienato



Adesso capisco
_________________
Riminesi a tutti gli effetti...a'l'imi fata!

  Visualizza il profilo di eltonjohn  Invia un messaggio privato a eltonjohn    Rispondi riportando il messaggio originario
HaroldKid

Reg.: 11 Gen 2009
Messaggi: 4589
Da: milano (MI)
Inviato: 24-04-2009 16:45  
quote:
In data 2009-04-24 16:39, sloberi scrive:
quote:
In data 2009-04-24 15:45, HaroldKid scrive:
quote:
In data 2009-04-24 15:30, nboidesign scrive:
ma vaffanculo,
bell'esempio di carità e perdono cristiano il tuo.



ma almeno hai letto la PRIMA riga, in cui da bravo paraculo, mettevo da parte la mia educazione e ALCUNI miei valori a favore di altri che ritengo ancor più fondamentali per la costruzione di una società giusta e veramente democratica??

Non sono Gesù, non sono tenuto a perdonare cose che per me sono di una gravità inescusabile.



Che poi questa è proprio la perla da cattolico della domenica, il valore fondante su cui si basa la pratica religiosa della maggior parte dei nostri cari moralisti cattolici... ovvero, io credo, quindi posso fare e dire tutto quel cazzo che mi pare, tanto alla fine poi mi confesso, mi pento e mi dolgo e passa tu. Tu semplicemente hai invertito i fattori e l'hai fatto preventivamente...




io la chiamerei solo mancanza d'ipocrisia, dato che la domenica me ne sto a casa a dormire, ho disimparato a pregare da tempo e non considero la verginità un valore morale nè mi confesso.

Senza preservazione della Vita, non c'è carità non c'è amore. Se una Vita viene arbitrariamente spazzata via, allo stesso modo non ci sarà più spazio nè per l'Amore e la Caritàù nei confronti di chi ha un compiuto un atto così terribile.

  Visualizza il profilo di HaroldKid  Invia un messaggio privato a HaroldKid    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 Pagina successiva )
  
0.125639 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: