FilmUP.com > Forum > Attualità - Allarmismo sociale ed inquisizione attuale
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Attualità > Allarmismo sociale ed inquisizione attuale   
Autore Allarmismo sociale ed inquisizione attuale
jerome69

Reg.: 14 Apr 2011
Messaggi: 1
Da: belluno (BL)
Inviato: 18-04-2011 10:29  
CRONACA VERA, chi ha commesso il delitto dell'Ardeatina: siamo accerchiati dalle sette?

Di storie come queste ne troverete tante in giro, ben “raccontate” da alcuni giornali a stampa oppure on-line. Le più recenti sono di pochi giorni fa, ad esempio:
il sacerdote anti-setta Don Aldo Bonaiuto ha espresso una sua personale “enciclica” su un recente fatto di cronaca nera accaduto all'Ardeatina, ammettendo però che non sapeva nulla di certo su questo caso. Quindi ha trasformato per magia (o per miracolo, fate voi) la cronaca nera in Cronaca Vera. Per fortuna se ne sono accorti in molti: speriamo se ne accorgano anche i magistrati e gli investigatori che lo accolgono periodicamente nel loro ufficio.
il settimanale Repubblica ha pubblicato quest'altro “bell'articolo” qui, dove in apertura il “pezzo forte” lo fa un vistoso fumetto disegnato a mano, impacchettando un canone simbolico ormai rigorosamente consolidato: era meglio Tex Willer.
Questi articoli o servizi televisivi raccontano di sette occulte che rapiscono e stuprano i bambini, che irretiscono gli adolescenti intrappolandoli nelle spire del satanismo, che plagiano gli adulti per spillargli denaro, che sequestrano e rendono impossibile la vita alle persone deboli con torture allucinanti. Gli “esperti attendibili” che raccontano queste leggende sembrano molto ispirarsi a quelle di frà Guaccio e del suo Compendium [1]*; ed a partire da lì, il percorso “iniziatico” o stregonesco contemporaneo sembra essere stato ben “canonizzato”. Si comincia da fanciulli con le feste di halloween, per poi passare all'oroscopo e alla cartomante da adolescenti, ed infine per cadere nelle grinfie di un mago o guru “ultrapotente”: costui si potrebbe definire come l'unico cittadino contemporaneo che batte tutti i record di erezione permanente senza bisogno del viagra, almeno a giudicare quante donne e bambini dovrebbe essersi fatto nella propria vita.
Sfogliando queste misere pagine, potrete constatare con i vostri stessi occhi che, a parte la tinteggiatura desueta dei mostri satanici e settari, non si parla mai di fatti riscontrabili o riscontrati: come ad esempio gruppi e persone indagate e condannate, e per quali reati associativi. Quasi tutti i miti contemporanei sulle sette condiscono l'insalata con i classici casi degli anni '60 e '70 accaduti in America o in Giappone. Nel panorama dell'Italia attuale, si fanno ben vestite proiezioni e statistiche sui numeri di queste “orribili associazioni per delinquere”, ma questi dati non hanno mai una fonte pubblica ed ufficiale, se non per un ormai datato rapporto ministeriale che doveva essere attentamente letto, prima di trarre conclusioni preoccupanti. Al contrario, le fonti attuali sono dichiaratamente private e rigorosamente cattoliche: “Associazione Giovanni XXIII” e “GRIS”, si legge bene in coda all'articolo di Repubblica. Sono numeri desunti da elenchi compilati dai telefonisti antiplagio che avrebbero ricevuto tutte queste telefonate: significa che il lettore deve fidarsi di loro e di chi gli ha (o gli avrebbe) telefonato.

Ebbene, c'è da sapere che questo genere di articoli compone una lunga sequenza di attacchi ben orchestrati, che ha origine negli anni '80, dai primi anatemi di papa Woytila pronunciati contro i nuovi movimenti religiosi. Da lì, si succede in Europa un proliferare di personaggi, di psico-associazioni antiabuso e telefoni antiplagio, di strategie, di materiali pubblicati e pubblicizzati. In Europa, sottolineo, perchè nel frattempo l'America era andata avanti. Tutto ciò, prosegue e persegue il fine di arginare l'emigrazione di potenziali fedeli cattolici verso nuove spiagge, le quali si allontanerebbero dalla visione evangelica imposta della chiesa cattolica romana -anzi per l'esattezza vaticana.
In tutto questo baccano mediatico, a cui nessuno fa apparentemente caso, pochi vi dicono che quelle sulle sette sono leggende metropolitane, bufale ben confezionate insomma, che non avrebbero dignità di comparire in un quotidiano né tanto meno sulla rassegna stampa del Ministero dell'Interno o dell'università. Al più dovrebbero stare su Cronaca Vera, sarebbe questo il loro posto giusto: cioè notizie fatte apposta per chi ha preso gusto a sentirsi raccontare l'horror, il macabro, il raccapricciante, sapendo inconsciamente che di vero non c'è nulla o quasi.
Purtroppo, queste continue “notizie” fanno male a chi le legge. Sono un'arma condizionante e tagliente che avvelena l'intimità dell'opinione pubblica per seminare allarmismo, paura, sgomento: tutti trucchi sapientemente adottati da chi cerca ad ogni costo di ricondurre il “gregge all'ovile”. Il meccanismo è sottile, ma tutt'altro che occulto. Basta osservare attentamente gli articoli sopra linkati per scoprire che non contengono alcuna notizia reale, alcun riferimento riscontrabile (accadimenti, nomi, luoghi, date, sigle conosciute, ecc.) che possano aiutare il lettore a verificare il contenuto delle affermazioni. Niente di niente. Illazioni.

Posto che non vi sono riscontri nelle cronache e negli esiti giudiziari, tutti questi “malfattori occulti” dove sono?
È SOLO PER MANCANZA DI UNA LEGGE INCOMPLETA CHE NON VENGONO SCOPERTI E CONDANNATI?
OPPURE ALTRI CIARLATANI, SU PRECISO MANDATO VATICANO, CHIEDONO LEGGI SPECIALI PER PERSEGUITARE LIBERAMENTE I PROPRI “NEMICI”?
Noi propendiamo chiaramente per la “seconda che ho detto”.

Ebbene, da chi provengono queste illazioni? Da personaggi più o meno apertamente legati al cattolicesimo conservatore. Alcuni sono presidenti di associazioni antiplagio e antisetta, come il televisivo prete cattolico Aldo Bonaiuto, che il cittadino italiano ha la sfortuna di vedere comparire in una squadra investigativa antisette dello Stato Italiano. O come Lorita Tinelli, diocesana con laurea con psicologia, guru incontrastato della setta-antisetta CESAP di Bari, ed a suo tempo demandata dal GRIS episcopale a combattere il “male oscuro” rappresentato dalle sette...

* nota [1] - Articolo completo di link e riferimenti su:
http://pericoloantisetta.blogspot.com/2011/03/sedotti-e-accerchiati-dalle-sette.html
_________________

  Visualizza il profilo di jerome69  Invia un messaggio privato a jerome69    Rispondi riportando il messaggio originario
  
0.108153 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: