FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - Trainspotting-Guardando i Treni
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > Trainspotting-Guardando i Treni   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
Autore Trainspotting-Guardando i Treni
SickBoy

Reg.: 08 Mar 2004
Messaggi: 204
Da: baiso (RE)
Inviato: 25-02-2005 15:12  
Beh se non mi ricordo male l ultimo è stato propio colla ma aspetta un attimo che vado a controllare!!
_________________
Choose life. Choose a job. Choose a starter home. Choose dental insurance, leisure wear and matching luggage. Choose your future. But why would anyone want to do a thing like that?

  Visualizza il profilo di SickBoy  Invia un messaggio privato a SickBoy    Rispondi riportando il messaggio originario
SickBoy

Reg.: 08 Mar 2004
Messaggi: 204
Da: baiso (RE)
Inviato: 25-02-2005 15:17  
Ok controllato ,allora pensavo che colla fosse l ultimo perchè l edione che ho io e successiva a "porno" ma l ultimo è propio porno, attualmente non ci sono altre uscite in italia , ma dubito che non stia partorendo un qualche libro nuovo, mi informo su un qualche sito inglese e ti tengo informata
_________________
Choose life. Choose a job. Choose a starter home. Choose dental insurance, leisure wear and matching luggage. Choose your future. But why would anyone want to do a thing like that?

  Visualizza il profilo di SickBoy  Invia un messaggio privato a SickBoy    Rispondi riportando il messaggio originario
dioxina

Reg.: 23 Feb 2005
Messaggi: 42
Da: genova (GE)
Inviato: 25-02-2005 16:00  
sì infatti.. porno è l'ultimo libro.. e ancora nuove uscite zero
_________________

condannati a morte nel vostro quieto vivere

  Visualizza il profilo di dioxina  Invia un messaggio privato a dioxina  Vai al sito web di dioxina     Rispondi riportando il messaggio originario
SickGirl

Reg.: 06 Ago 2004
Messaggi: 723
Da: roma (RM)
Inviato: 25-02-2005 16:46  
quote:
In data 2005-02-25 15:17, SickBoy scrive:
Ok controllato ,allora pensavo che colla fosse l ultimo perchè l edione che ho io e successiva a "porno" ma l ultimo è propio porno, attualmente non ci sono altre uscite in italia , ma dubito che non stia partorendo un qualche libro nuovo, mi informo su un qualche sito inglese e ti tengo informata


GRAZIE!!!
_________________

  Visualizza il profilo di SickGirl  Invia un messaggio privato a SickGirl    Rispondi riportando il messaggio originario
Akasha82


Reg.: 23 Mar 2005
Messaggi: 240
Da: vercelli (VC)
Inviato: 23-03-2005 22:56  
quote:
In data 2003-02-27 18:08, gatsby scrive:
E' uno dei film più votati del 1996.
Quando uscì suscitò polemiche ma anche e soprattutto apprezzamenti.
Nonostante questo a me non piace.
Penso che Danny Boyle abbia scelto un soggetto che al di là delle capacità sue registiche sarebbe stato apprezzato per l'audacità del tema e il modo.
Il film è un documentario sullo squallore, con scene che sono appositamente volgari.
Le interpretazioni si salvano.
Il messaggio è per di più negativo.
Il famoso monologo finale non fa altro che affermare che la vita normale è una merda, e che è meglio una sana e consapevole tossicodipendenza. Meglio la droga di tutti i problemi della vita normale.
Non sono prevenuto alla rappresentazione di realtà estreme, ma il modo in cui viene fatto in questo film è veramente orrenda.
Capisco che è un film surreale,grottesco, pervaso da un Humor nero britannico, ma questo film si è eretto a cult per certe persone e non come film ironico.
Più che un film lo trovo un'ottima trovata pubblicitaria.




A me è piaciuto..sì concordo:non è certo così che dovrebbe essere la visione della vita...
Oltretutto la droga la odio..
Però ho comunque apprezzato il film e non ho trovato delle scene particolarmente eccessive...
Nella vita dei tossicodipendenti c'è da aspettarsi di tutto..
Molto triste la fine del bimbo nella culla..
Non convincenti le scene dove lui cerca di disintossicarsi...sono meglio quelle del film "Noi ragazzi dello zoo di Berlino".
Gli do un 7
_________________
"Amor c'ha nullo amato amar perdona"

  Visualizza il profilo di Akasha82  Invia un messaggio privato a Akasha82    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 24-03-2005 13:46  
quote:
In data 2005-03-23 22:56, Akasha82 scrive:
Molto triste la fine del bimbo nella culla..




è una scena davvero terribile, ricordo che mi sono impressionata davvero tanto.
_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
LeStAtH

Reg.: 10 Mar 2005
Messaggi: 380
Da: / (es)
Inviato: 24-03-2005 15:39  
Quoto il grandissimo Elija Kazan: Un opera d'arte non deve insegnare nulla, ma come i fenomeni naturali ha il potere di suscitare nei presenti impressioni diverse che variano in funzione delle diverse sensibilità.

Questo film ritrae in maniera cruda e brutale le condizioni pietose della tossicodipendenza, la disperazione;

Renton è consapevole dello schifo che lo circonda. La droga non è un RIMEDIO, ma uno squallido e disperato RIFUGIO da una società malata e indifferente.
_________________
"e quando io abbia reciso la tua rosa, non potrò renderle la sua forza vitale...ed ella avizzirà." L. deLioncourt

  Visualizza il profilo di LeStAtH  Invia un messaggio privato a LeStAtH    Rispondi riportando il messaggio originario
Shaka1978

Reg.: 11 Dic 2002
Messaggi: 379
Da: PsE (AP)
Inviato: 28-12-2005 10:19  
Trainspotting che inneggia alla droga? Ma che film avete visto? A me sembra invece che semplicemente sottolinei la contraddizione basilare di un sistema che alla "patologia" (nella fattispecie, la droga: dove mai è esaltata nel film?) contrappone una normalità spaventosa (il ciccione-guarda-tv-sforna-marmocchi).
Come a dire: se esistono fenomeni problematici nella nostra società, il problema non è del fenomeno, ma della società in cui nascono.
_________________
"Se tu dovessi incontrare Dio, lo trapasserai"(KillBill) "It's water, that's all"(Dancer in the dark) "La rivoluzione non passa per il buco del culo"(Fragola&Cioccolato) "Come si fa ad essere maschilisti con2tette di quella portata?"(Tutto su mia madre)

  Visualizza il profilo di Shaka1978  Invia un messaggio privato a Shaka1978    Rispondi riportando il messaggio originario
DottorDio

Reg.: 12 Lug 2004
Messaggi: 7645
Da: Abbadia S.S. (SI)
Inviato: 28-12-2005 11:09  
quote:
In data 2005-01-15 00:58, Ayrtonit scrive:
MI sembra strano vedere cosi pochi commenti a questo film, e tra questi, almeno la metà negativi!
Peccato, mi piacerebbe sapere il parere di gente molto ferrata in materia di cinema.
Anzitutto posso dire che NON credo si tratti di un film sopravvalutato.
Per quali motivi lo sarebbe poi? per l enorme successo di pubblico o generazionale che ha avuto?
Cmq tanto per partire dal soggetto che tratta, non banalizziamo tutto dicendo che è un film sulla droga. Allora kill bill è un film sulla vendetta e via dicendo..
il che è molto riduttivo.
Detto questo, non credo sia nè un apologia, come diceva gatsby, della tossicodipendenza nè un monito moraleggiante tipo "ragazzi la droga uccide".(non mi piace mai trovare la morale di un film come si trattasse di favole. a chi gli chiedeva cosa voleva dire nei suoi film,kubrick rispondeva: quel che avevo da dire l ho già detto NEL film) e per fortuna che non è nessuna di queste due cose. un film non è mica un cartellone della pubblicità progresso, nè mai semplicemtente un manifesto ideologico. qui, come spesso accade, si svolge una storia. la storia di mark, il suo diario. un protagonista può raccontare storie acqua e sapone oppure un pò più forti. cosa diamine c'è da scandalizzarsi?
oltretutto la regia di boyle non sbatte affatto in faccia volgarità gratuite. non sono volgarità.
e non sono scene gratuite. come ho già letto sopra, la scena di mark che si butta in un putrido cesso non è fine a se stessa (al di là del rimando all atalante). è un rimando al suo stato mentale, completamente fatto. lui DEVE ficcare la testa in quel cesso, quella è la cosa migliore che boyle poteva cacciar fuori in quel contesto narrativo. non emerge forse la disperazione di mark dal suo tuffo nel cesso? altra scena di grande impatto emotivo, la bimba morta nella culla. questo non è voler shoccare lo spettatore, ma solo mostrare immagini coerenti con quel che stai dicendo. stai parlando di ragazzi che si fanno di eroina, e quello è il loro mondo , e come tale deve essere descritto.
quindi diciamo che boyle non ha forzato nulla. poi moltissime inquadrature e scelte registiche sono fenomenali.
due su tutte, perchè mi vengono in mente ora.
mark che si fa una dose post metadone e ha un collasso a casa dello spacciatore. in quel momento sprofonda nel pavimento come se si trovasse in una bara. abbiamo la soggettiva di mark dalla sua bara. perchè è lì che si trova, quello è il posto dove si sente di essere.
e poco prima, mentre si inietta l eroina, c'è una bellissima inquadratura con la mdp nella siringa, che mostra il deflusso della droga nel braccio di mark. una soggettiva dell eroina, che in quel momento è LA protagonista, mark se ne è andato, è lei ad avere il comando.
nessuno dice che questo film sia fatto per ridere (anche se qualche risata me la son fatta: il lenzuolo pieno di merda sparato in faccia ai genitori e alla fidanzata è spettacolare. ) . anzi può esser disturbante , ma questo non toglie nulla al suo valore estetico. anche arancia meccanica ( mark dice nel suo monologo finale di eser cattivo, ma ho pensato: in confronto ad alex è un santo) mostra atti non proprio ortodossi.. anzi fa anche di peggio. ma nessuno insulta kubrick per la sua VOLGARITA'! E ci mancherebbe altro..
In sostanza ritengo un film ben riuscito quando c'è compenetrazione, al suo interno, almeno tra le due componenti fondamentali: regia e sceneggiatura( che non c entra nulla col fatto che una storia sia più o meno bella, più o meno piacevole). trainspotting non solo si avvale di un ottima sceneggiatura, asciutta quanto basta senza essere ermetica, ma ne trova rappresentazione nella regia di boyle. che è al contrario divertente, e lo è a livello puramente visivo, ironica senza essere ammiccante.
a questo aggiungiamo pure una prova eccellente del protagonista e una colonna sonora che, se non rientra tra le mie preferenze musicali, è senz altro azzeccatissima.
per me, ne vien fuori un ottimo film.



Quoto più o meno in tutto.
Mi fanno un po' ridere i commenti del tipo "questo film inneggia alla droga" oppure che è senza morale.
Va bene, questo film è senza morale e poi tutti a santificare Pulp Fiction (giustamente).
Questo è un film che ci sbatte davanti agli occhi uno spaccato della vita depravata e trasandata che vede coinvolte molte persone ma che spesso ci rifiutiamo di accettare o di prendere in considerazione.
Secondo me Boyle non impone in alcun modo la sua posizione e il monologo iniziale (riportato qualche post indietro da qualcun'altro) ne è la prova schiacciante: da una parte la vita da borghesuccio del cazzo e dall'altra quella del tossico.
Il film vuole farci riflettere sul nostro modo di interpretare la vita e la sua condotta, è un film che mette in crisi le nostre certezze e la nostra normalità che in realtà non vuol dire niente.
Scene forti (per i miei canoni quasi leggere, anche perchè non m'hanno impressionato più di tanto, anzi, quella del lenzuolo m'ha fatto ridere di gusto), ironia pregnante, senso del grottesco continuo, ritmo ottimo, grandi impatti visivo e auditivo.
A mio modesto parere un capolavoro, se poi si vuole che ci sia per forza la morale buonista e bella esplicita tornate a leggere Fedro (senza offesa per quest'ultimo) e lasciate stare sto gioiellino!
_________________
Geppetto è stato l'unico uomo ad aver fatto un figlio con una sega

Attention: Dieu est dans cette boite comme ailleurs et partout!

  Visualizza il profilo di DottorDio  Invia un messaggio privato a DottorDio    Rispondi riportando il messaggio originario
McLusky


Reg.: 24 Nov 2005
Messaggi: 68
Da: Lugo (RA)
Inviato: 28-12-2005 20:15  
giusto per sfiorare l'eresia vi paragono trainspotting a mercoledi da leoni...
Secondo mè sono 2 film sull' amicizia
in quello di Milius viene trattata l'amicizia vera che va oltre la guerra le donne e gli anni che passano coi sogni perduti...
in trainspotting la cosiddetta amicizia tra i protagonisti è meno importante nn solo del piccolo bottino che riesce a fregarsi il protagonista alla fine... il protagonista causa praticamente la tossicodipendenza(e il futuro contagio da AIDS) e lo scioglimento del fidanzamento del suo migliore amico, ma oltre a piccoli sensi di colpa nn se ne cura piu di tanto... e i suoi amici nn sono poi molto meglio, pronti a sfruttarlo nei momenti del loro bisogno...

okei secondo me il vero tema del film è l"amicizia" dal punto di vista contrario a come è trattato in un mercoledì da leoni

per quanto riguarda il fatto che secondo alcuni sia una pubblicità nei confronti dell eroina nn sono per niente daccordo, finito di vedere il film lultima cosa che avevo in mente di fare era bucarmi





  Visualizza il profilo di McLusky  Invia un messaggio privato a McLusky    Rispondi riportando il messaggio originario
kubrickfan

Reg.: 19 Dic 2005
Messaggi: 917
Da: gessate (MI)
Inviato: 29-12-2005 08:05  
io dico che trainspotting mi e' piaciuto una esagerazione, e il fatto che abbia lanciato nell'olimpo attori come ewan e carlyle vuol dire che notare si e' fatto...molte critiche di questo thread lo danno come film da vomito e inutilmente esagerato,roboante per stupire con ruggiti senza sonoro...ebbene niente di piu' falso ! il film e' eversivo perche' ha coraggio,mostra con scene oniriche il disagio dei tossici ( ricordiamo che ognuno della combriccola viene colpito dalla sua condizione e la paura dell'aids fa diventare la loro poetica fasulla).dicono che se anche la vitamina c fosse illegale loro se la sarebbero sparata in vena, il messaggio e' di essere comunque totali nelle loro convnzioni,decisi nei loro aspetti.il messaggio puo' dare delle educazioni sbagliate agli spettatori? sfido a trovare una persona che si sia drogata in nome di trainspotting...poi la bimba muore, il ragzzo sanao e palestrato muore,quello che ha il lenzuolo con la cacca diventa un cerebroleso...il film fa paura, sia a chi la droga la consuma sia a chi non la prende,poi ci sono scene veramente geniali come quella dell'orgasmo goal , la famosa frase rappata con il manifesto dell'eversione,e un sacco di altre cose....io dico che un film ti deve emozionare e coinvolgere,e trainspotting mi ha affascinato,nella sua eversione un lavoro poetico in alcuni punti perche' contiene delle perle di saggezza ( quella sugli scozzesi...)proprio dove non te le aspetti,viste in un ottica nuova.e le nuove angolazioni vanno rivalutate e non depresse.

  Visualizza il profilo di kubrickfan  Invia un messaggio privato a kubrickfan    Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 12-09-2006 01:21  
Leggete con attenzione l'inutilità di(tranne qualcuno) questi messaggi..ke hanno rovinato un bellissimo sondaggio su uno dei miei film preferiti..Un film davvero toccante ke riesce a darci una visione del tossico dipendente, a noi del tutto sconosciuta...le scene girate, in una Scozia che ci appae squallida, sono davvero significative e originali..Con trainspotting è nata una stella..Mark Renton, è come fosse esistito veramente...Ewan Mc Gregor sei davveo grande..
[Metto la testa a posto,vado avanti,rigo dritto,scelgo la vita.Già adesso non vedo l'ora,diventerò esattamente come voi[...]tirando avanti lontano dai guai,in attesa del giorno in cui morirai] VOTO 10

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
Verme87

Reg.: 01 Set 2006
Messaggi: 2564
Da: catanzaro (CZ)
Inviato: 12-09-2006 12:16  
ah..quasi mi dimenticavo..
stupende anke le canzoni di Iggy Pop e di Lou Reed..citati spesso nel film..e molto curiose e originali anke i riferimenti di sick boy agli attori spece con Sean Connery..

[ Questo messaggio è stato modificato da: Verme87 il 12-09-2006 alle 12:22 ]

  Visualizza il profilo di Verme87  Invia un messaggio privato a Verme87     Rispondi riportando il messaggio originario
RICHMOND

Reg.: 03 Mag 2003
Messaggi: 13088
Da: genova (GE)
Inviato: 13-09-2006 10:03  
Basta, ho un dubbio su questo film. Un dubbio SPOILEREGGIANTE:
ma nella scena in cui Mc Gregor si tromba la tipa, scopano sul serio?
_________________
L'amico Fritz diceva che un film che ha bisogno di essere commentato, non è un buon film . Forse, nella sua somma chiaroveggenza, gli erano apparsi in sogno i miei post.

  Visualizza il profilo di RICHMOND  Invia un messaggio privato a RICHMOND  Email RICHMOND  Vai al sito web di RICHMOND    Rispondi riportando il messaggio originario
EricDraven

Reg.: 02 Lug 2005
Messaggi: 22547
Da: genova (GE)
Inviato: 13-09-2006 10:21  
quote:
In data 2006-09-13 10:03, RICHMOND scrive:
Basta, ho un dubbio su questo film. Un dubbio SPOILEREGGIANTE:
ma nella scena in cui Mc Gregor si tromba la tipa, scopano sul serio?




Dianne!!
Non lo so..
Però Ewan aveva un pistolino!
_________________
Da triste, apro il water

IO E LE DROGHE

  Visualizza il profilo di EricDraven  Invia un messaggio privato a EricDraven  Email EricDraven  Vai al sito web di EricDraven    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
  
0.223112 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: