FilmUP.com > Forum > Arte e letteratura - la lettura oggi
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Zoom Out > Arte e letteratura > la lettura oggi   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore la lettura oggi
GREEDO
ex "ellepi"

Reg.: 06 Nov 2001
Messaggi: 2768
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-03-2003 20:43  
perche' si legge poco?
perche' gli italiani sono l'ultima ruota ,o quasi, del carro in fatto di lettura?
si scrive tanto e si legge poco.
l'importanza della lettura e' fondamentale.
la tradizione orale..con il tempo e le generazioni...sparisce dalla memoria.
ma oggi bisogna dire che tutto porta verso una limitazione al voler leggere.
a causa delle nuove strutture che hanno gradualmente sostrituito le tradizionali librerie che vendevano libri e basta.
anche per le edicole e' la stessa cosa: oggi in edicola ho acquistato un ombrello portatile, una macchina fotografica, una scodella da collezione e una maglietta, oltre alla rivista TUTTOSANREMO SECONDOPERSECONDO!


ma restringo la disamina alle pseudolibrerie.

MEGALIBRERIA

Questa tipologia si sta' espandendo a macchia d'olio sfrattando verdurai e calzolai.
In puro stile McDonald's .
Nonostante gli spazi siano immensi i volumi sono stipati al limite dell'impenetrabilita' in un misterioso equilibrio architettonico di spinte e controspinte per cui se si sfila un tascabile nella sezione classici crolla tutto il reparto antropologia venti metri piu' avanti!!!!
Piu' che una libreria la Mega e' un'istituzione totale: aperitivi, party, incontri, miniconvegni ogni giorno, piu' volte al giorno, un evento dopo l'altro.
Se vuoi partecipare a tutti , mangi un panino
e torni a mezzanotte.
Se un nuovo libro non debutta in tal sede..non esiste; purtroppo la lista d'attesa e' piu' lunga e blindata della linea di successione al trono inglese, per cui chi si prenota adesso si deve rassegnare a far presentare il suo "lavoro" da un pronipote o a farsi ibernare fino al 2099.


segue con NEW AGE....











  Visualizza il profilo di GREEDO  Invia un messaggio privato a GREEDO    Rispondi riportando il messaggio originario
gatsby

Reg.: 21 Nov 2002
Messaggi: 15032
Da: Roma (RM)
Inviato: 04-03-2003 23:07  
il fatto è che fin da bambini, la scuola impone la lettura di classici poco comprensibili in tenera età ed automaticamnte un ragazzo non si avvicina ad un libro quando è più grande perchè ha visto in esso un nemico incomprensibile e noioso.
O ci si rialza da soli o si va avanti con Corriere dello sport e Cioè.
Purtroppo è così.

_________________
Quando tornai a guardare nella direzione di Gatsby, questi era scomparso, e io ero di nuovo solo nell'oscurità inquieta.

[ Questo messaggio è stato modificato da: gatsby il 05-03-2003 alle 10:06 ]

  Visualizza il profilo di gatsby  Invia un messaggio privato a gatsby  Vai al sito web di gatsby    Rispondi riportando il messaggio originario
DrCalamaro

Reg.: 14 Giu 2002
Messaggi: 2077
Da: ge (GE)
Inviato: 04-03-2003 23:27  
Anticipo il buon vecchio Greedo sollecitando una vostra visita sporadica nei reparti new age dei negozi con la cultura di carta dentro.

E' per il buonumore e per una bella dose di autostima, nonchè per sentirsi ancora una volta superiori, come se non bastasse...però è sempre eccitante dai.

Libri di incantesimi per giovani e fichissime streghe, spiriti che una volta evocati ti si infilano nel culo, angeli che ti custodiscono la moglie (..ehm), la vera geografia dei flussi spaziotemporali alieni, le linee di forza che ti fanno ruttare di più...assolutamente esilarante, e da provare nè?
comunque aspettiamo greedo per le dotte riflessioni su quest'ultimo argomento e su quello della lettura.


_________________
La carne è grassa, lo spirito è lieto.

  Visualizza il profilo di DrCalamaro  Invia un messaggio privato a DrCalamaro    Rispondi riportando il messaggio originario
mutaforme

Reg.: 25 Lug 2002
Messaggi: 4604
Da: Monte Giberto (AP)
Inviato: 05-03-2003 00:45  
Secondo me il vero problema e' dato dalla televisione, che si offre come strumento di intrattenimento meno impegnativo e piu' alla portata di tutti. Personalmente pero' mi ritengo un caso a parte perche' pur guardando abbastanza la tv leggo anche 2-3 quotidiani al giorno, diverse riviste ma purtroppo non libri perche' non riesco a conciliare la lettura di un libro con lo studio ( di libri ne devo leggere parecchi ma non di mia volonta'). Penso comunque che gli insegnagnti delle scuole superiori siano coloro che devono insegnare "la cultura del libro" alle nuove generazioni, ma spesso non riescono ad attirare l'attenzione degli alunni perche' restano legati a regole conformiste (a volte dirigono la scelta su opere che sono capolavori ma certamente sono inadatti ad un pubblico giovane. Che senso ha far leggere l'Eneide a 14 anni?).

  Visualizza il profilo di mutaforme  Invia un messaggio privato a mutaforme  Vai al sito web di mutaforme  Stato di ICQ     Rispondi riportando il messaggio originario
lupin3rd

Reg.: 06 Apr 2001
Messaggi: 1110
Da: Roma (RM)
Inviato: 05-03-2003 09:50  
Secondo me Gatsby ha centrato il problema.
Aggiungeteci inoltre una vita frenetica che non lascia molti spazi. Quindi chi è ricco ha tempo, chi ha tempo può leggere, chi è ricco può leggere (peccato che spesso non voglia).
_________________
Lupin
(L'uomo che ha lasciato Filmup)
www.filmfilm.it

  Visualizza il profilo di lupin3rd  Invia un messaggio privato a lupin3rd  Email lupin3rd  Vai al sito web di lupin3rd     Rispondi riportando il messaggio originario
OneDas

Reg.: 24 Ott 2001
Messaggi: 4394
Da: Roma (RM)
Inviato: 05-03-2003 10:40  
Io sono diventato un lettore vorace dopo aver lavorato per qualche mese in una libreria. Dalchè ne deduco che si legge poco perchè poco si conosce questo magnifico oggetto che è il libro.
_________________
tu che lo vendi, cosa ti compri di migliore ?

  Visualizza il profilo di OneDas  Invia un messaggio privato a OneDas  Email OneDas    Rispondi riportando il messaggio originario
GREEDO
ex "ellepi"

Reg.: 06 Nov 2001
Messaggi: 2768
Da: Milano (MI)
Inviato: 05-03-2003 20:07  
l'esperienza new age e' un'esperienza che difficilmente e' ripetibile.
almeno per me.
come ha detto Calamaro l'ambiente e' soft ...per non dire etereo.
Entrare in una libreria new age puo' essere uno schock.
Sei in mezzo al traffico, allo smog e agli "a' stro..." degli automobilisti e...un momento dopo ti ritrovi in una piccola oasi tutta feng-shui, incensi aromatici e ambient music di campane tibetane e non , accolto da fanciulle dall'aria vagamente suonata ma molto gentili(cio' che difficilmente succede nel Mega!).
Stordito e quasi entusiasta(?) ne esci con l'opera omnia di Aurobindo, l'iscrizione a un corso di biodanza, una sfera di quarzo antistress, una fornitura annuale di incensi e cd di campane tibetane e non , nonche' -dulcis in fundo- con la ferma convinziuone
che e' ilmomento di rinunciare ai tuoi vizi di forzato urbano per dedicarti allo studio dei fiori di Bach.
Buoni propositi che sfumano subitamente all'udire un "a' stro..." al vigile che sta' appioppando l'ennesima multa.
sich!

e ovviamente non leggi neppure una riga di Aurobindo.

segue UNIVERSITARIA...



  Visualizza il profilo di GREEDO  Invia un messaggio privato a GREEDO    Rispondi riportando il messaggio originario
ilaria78

Reg.: 09 Dic 2002
Messaggi: 5055
Da: latina (LT)
Inviato: 05-03-2003 20:35  
quote:
In data 2003-03-04 23:07, gatsby scrive:
il fatto è che fin da bambini, la scuola impone la lettura di classici poco comprensibili in tenera età ed automaticamnte un ragazzo non si avvicina ad un libro quando è più grande perchè ha visto in esso un nemico incomprensibile e noioso.
O ci si rialza da soli o si va avanti con Corriere dello sport e Cioè.
Purtroppo è così.

_________________
Quando tornai a guardare nella direzione di Gatsby, questi era scomparso, e io ero di nuovo solo nell'oscurità inquieta.

[ Questo messaggio è stato modificato da: gatsby il 05-03-2003 alle 10:06 ]


delle volte però potrebbe capitare che il dover leggere cose che non ti piacciono e ti vengono imposte ti faccia scattare la voglia di leggere libri più vicini ai tuoi gusti... almeno credo..
_________________
...quando i morti camminano signori..bisogna smettere di uccidere...

  Visualizza il profilo di ilaria78  Invia un messaggio privato a ilaria78    Rispondi riportando il messaggio originario
GREEDO
ex "ellepi"

Reg.: 06 Nov 2001
Messaggi: 2768
Da: Milano (MI)
Inviato: 05-03-2003 20:44  
la scuola mi ha fatto detestare Manzoni.
e tuttora I promessi sposi mi fanno dormire.
ma di Dante mi sono letto per conto mio tutto l'inferno, perche' ascuola si son fatti 4 o 5 canti...assurdo!!!
quindi see' vero che si odia qualche autore perche' te lo propinano a dosi massicce puo' avvenire anche il contrario.
mi scopro quell'autore perche' la prof l'ha quasi ignorato.tie!!!(alla prof!)




[ Questo messaggio è stato modificato da: GREEDO il 05-03-2003 alle 20:45 ]

  Visualizza il profilo di GREEDO  Invia un messaggio privato a GREEDO    Rispondi riportando il messaggio originario
ilaria78

Reg.: 09 Dic 2002
Messaggi: 5055
Da: latina (LT)
Inviato: 05-03-2003 20:59  
grazie alla scuola ho scoperto wilde,poe,austen,pasolini,calvino e altri..forse ho avuto bravi professori...
i promessi sposi li ho odiati anche io...ma penso che l'avrei fatto anche se non li avessi dovuti studiare a scuola
_________________
...quando i morti camminano signori..bisogna smettere di uccidere...

  Visualizza il profilo di ilaria78  Invia un messaggio privato a ilaria78    Rispondi riportando il messaggio originario
Lollina
ex "lolly19"


Reg.: 11 Gen 2002
Messaggi: 19693
Da: albenga (SV)
Inviato: 06-03-2003 15:09  
quote:
In data 2003-03-05 00:45, mutaforme scrive:
Secondo me il vero problema e' dato dalla televisione, che si offre come strumento di intrattenimento meno impegnativo e piu' alla portata di tutti. Personalmente pero' mi ritengo un caso a parte perche' pur guardando abbastanza la tv leggo anche 2-3 quotidiani al giorno, diverse riviste ma purtroppo non libri perche' non riesco a conciliare la lettura di un libro con lo studio ( di libri ne devo leggere parecchi ma non di mia volonta'). Penso comunque che gli insegnagnti delle scuole superiori siano coloro che devono insegnare "la cultura del libro" alle nuove generazioni, ma spesso non riescono ad attirare l'attenzione degli alunni perche' restano legati a regole conformiste (a volte dirigono la scelta su opere che sono capolavori ma certamente sono inadatti ad un pubblico giovane. Che senso ha far leggere l'Eneide a 14 anni?).



_________________
Perchè sentiamo la necessita' di chiaccherare di puttanate, per sentirci a nostro agio?E' solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale,quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

  Visualizza il profilo di Lollina  Invia un messaggio privato a Lollina    Rispondi riportando il messaggio originario
GREEDO
ex "ellepi"

Reg.: 06 Nov 2001
Messaggi: 2768
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-03-2003 19:56  
quote:
In data 2003-03-05 20:59, ilaria78 scrive:
grazie alla scuola ho scoperto wilde,poe,austen,pasolini,calvino e altri..forse ho avuto bravi professori...
i promessi sposi li ho odiati anche io...ma penso che l'avrei fatto anche se non li avessi dovuti studiare a scuola





vero!
ma almeno avremmo potuto scegliere.

  Visualizza il profilo di GREEDO  Invia un messaggio privato a GREEDO    Rispondi riportando il messaggio originario
GREEDO
ex "ellepi"

Reg.: 06 Nov 2001
Messaggi: 2768
Da: Milano (MI)
Inviato: 06-03-2003 20:03  
...rimembranze.....

LIBRERIA UNIVERSITARIA

Interni austeri e insegna professorale.
E' qui che tanti figli di papa' bruciano interi patrimoni in pochi minuti.
Il pollo perfetto e' la timida matricola, ignara dei fotocopiatori clandestini, dei trafficanti dell'usato e priva di una rete di compagni con cui pianificare l'acquisto collettivo dei testi.
Una volta pagati i libri del primo esame , il poveretto scopre di aver esaurito anche i fondi per vitto e alloggio.
Meno male che un'occhiata alle illustrazioni dell'atlante di Anatomia basta a far passare l'appetito per mesi; lo stesso volumone, coperto da un plaid, diventa una pratica tenda canadese che sara' l'invidia dei clochards nel giardino della stazione.

segue REMAINDERS...






  Visualizza il profilo di GREEDO  Invia un messaggio privato a GREEDO    Rispondi riportando il messaggio originario
ilaria78

Reg.: 09 Dic 2002
Messaggi: 5055
Da: latina (LT)
Inviato: 06-03-2003 21:10  
quote:
In data 2003-03-06 19:56, GREEDO scrive:
quote:
In data 2003-03-05 20:59, ilaria78 scrive:
grazie alla scuola ho scoperto wilde,poe,austen,pasolini,calvino e altri..forse ho avuto bravi professori...
i promessi sposi li ho odiati anche io...ma penso che l'avrei fatto anche se non li avessi dovuti studiare a scuola





vero!
ma almeno avremmo potuto scegliere.


si ma conoscere ciò che non ti piace te ne da la capacità!
_________________
...quando i morti camminano signori..bisogna smettere di uccidere...

  Visualizza il profilo di ilaria78  Invia un messaggio privato a ilaria78    Rispondi riportando il messaggio originario
skylight

Reg.: 07 Dic 2002
Messaggi: 705
Da: san gillio (TO)
Inviato: 09-03-2003 18:07  
nn so ke dirvi,io leggo veramente tanto,e qsto è dovuto proprio al fatto ke sin dalla scuola elementare sono sempre stata abituata a farlo..nn mi sono mai posta il problema del posto in classifica ocupato dagli italiani in merito a qsto argomento, divoro libri e sono felice d farlo.
e poi qnto può arricchire il nostro personale glossario?n vi siete mai accorti ke diventa anke +facile scrivere?nn importa ciò ke si legge,qsto è puramente soggettivo,ma importa ke lo si faccia,è così semplice,si può cambiare panni ed entrare in quelli d kiunque altro,trovo ke sia un metodo efficace x stimolare la fantasia,soprattutto x qst'ultima ragione penso ke si dovrebbe invogliare,soprattutto bambini ed adolescenti alla lettura... e se vi sembra ke abbia detto solo un mare d cazzate va bene lo stesso...

  Visualizza il profilo di skylight  Invia un messaggio privato a skylight    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.125779 seconds.







© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: