Leonardo.it


Hans
Louis Nero continua a stordire e a rendere perplessi.
Di sicuro non è il coraggio che gli manca, e ancora ricordiamo quel "Pianosequenza" (opera girata in un'unica pianosequenza digitale) che ha diviso la critica.
Hans, insieme a "Pianosequenza" e "Golem", termina il percorso di questo giovanissimo regista alla scoperta e analisi del linguaggio cinematografico in tutte le sue forme.
Questa volta (e ormai in questa edizione del Festival di Venezia ci siamo abituati), è un viaggio mentale tra le paranoie allucinogene.
Ma al contrario di quanto si potrebbe pensare, Hans, in rapporto a Pianosequenza e Golem, segue una struttura più "normale", narrativamente molto più lineare e fluida.

Questa volta il giovane Nero vuole dare priorità ai livelli di significazione e mettere l'estetica esplicita e diretta in un secondo piano.
Il tutto viene filtrato attraverso il protagonista principale, un anti-eroe che in qualche modo denuncia sé stesso, come persona razzista e violenta.
Quello che interessa al regista è un'indagine psicologica introspettiva sulla società (non solo attuale), e in qualche modo usa il suo personaggio come metafora di questa società che vuole denunciare.
Hans è razzista perché la società di oggi è razzista. E non è assolutamente celata, anzi, basta guardarsi intorno (o ancora meglio, guardare sé stessi) per rendersi conto di questa drammatica realtà.
Hans è violento perché la società di oggi è violenta. Di quella violenza che disturba lo spettatore, perché in fondo, anche senza ammetterlo, si riconosce in questo personaggio così scomodo.
In questo senso, se i precedenti film di Nero urlavano contro il Cinema post-moderno con un anti-conformismo inquietante, Hans sembrerebbe abbracciare l'ideologia post-moderna, nel cercare a tutti i costi di rispecchiare (attraverso la critica) il protagonista del film con la società e il pubblico cinematografico attuale.

Di certo quel che Nero non ha ancora perso è quella presunzione che fin dagli inizi ha attirato l'ira degli spettatori. In fondo ancora un regista immaturo, riesce però a confezionarci ancora una volta un film interessante, considerando anche la giovanissima età. E non sarà un caso se tra una ventina d'anni Nero possa realmente essere definito un "Maestro del Cinema Italiano".
E' un regista che ha il coraggio di imboccare strade spesso opposte. Questa si chiama militanza. Ed è quello che noi vogliamo, oggi: Militanza.

La frase: "Lunghi viaggi e percorsi onirici ci conducono nuovamente a percorrere il nostro incubo".

Pierre Hombrebueno

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.




I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Io, Daniel Blake | I Cancelli del Cielo | The Great Wall (NO 3D) | A spasso con Bob | Beata ignoranza | La mia vita da Zucchina | Split | Se permetti non parlarmi di bambini! | A United Kingdom - L'amore che ha cambiato la storia | T2 Trainspotting (V.O.) | La pazza gioia | 7 minuti | Paterson | Un re allo sbando (V.O.) | In guerra per amore | Nebbia in agosto | Autobahn - Fuori controllo | Taxi Teheran | La La Land (V.O.) | Il mago di Oz (NO 3D) | Truman - Un vero amico è per sempre | Cinquanta sbavature di nero | Arrival | Animali Fantastici e Dove Trovarli (NO 3D) | Mamma o Papà? | La La Land | Sing (NO 3D) | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Riparare i viventi | Paterson (V.O.) | Moonlight (V.O.) | Ballerina | Collateral Beauty | Moonlight | LEGO Batman Il Film (NO 3D) | Allied - Un'ombra nascosta | Assassin's Creed (NO 3D) | Poveri ma ricchi | Goodnight Mommy | Life, Animated | Il cliente | Abel - Il figlio del vento | Lion - La strada verso casa | The Founder | Il condominio dei cuori infranti | La cena di Natale | Dopo l'amore | Doraemon Il Film - Nobita e la nascita del Giappone | Proprio lui? | L'età d'oro | Un re allo sbando | La Battaglia Di Hacksaw Ridge | Incarnate - Non potrai nasconderti | Jackie (V.O.) | LEGO Batman Il Film | Rubando Bellezza | Captain Fantastic (V.O.) | Jack Reacher - Punto di non ritorno | Robinson Crusoe | E' solo la fine del mondo | Resident Evil: The Final Chapter | 3 Generations - Una famiglia quasi perfetta | Resident Evil: The Final Chapter (NO 3D) | Lascia stare i santi | Florence | Il più grande sogno | Hotel Transylvania 2 (NO 3D) | Fallen | Crazy for Football | Jackie | Io, Claude Monet | The Great Wall | Manchester by the Sea | La stoffa dei sogni | Cinquanta sfumature di nero | Mister Felicità | Anime nere | L'ora legale | La marcia dei pinguini - Il richiamo | David Lynch: The Art Life | xXx - Il ritorno di Xander Cage (NO 3D) | Yu-Gi-Oh! Il Lato Oscuro Delle Dimensioni | Sleepless - Il Giustiziere | Lo and Behold - Internet: il futuro è oggi | Rogue One: A Star Wars Story (NO 3D) | Café Society | Qua la zampa! | T2 Trainspotting | Barriere | La Bella Addormentata - Bolshoi Ballet 2016-17 | Silence | Aquarius | Les Ogres | Il cittadino illustre | Miss Peregrine - La Casa dei Ragazzi Speciali (NO 3D) | Captain Fantastic | The Great Wall (V.O.) | Smetto quando voglio - Masterclass | La ragazza del treno | Oceania (NO 3D) | 150 milligrammi | 4021 | Sully | Your Name |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano - Comic-Con (it) per King Arthur (2017), un film di Guy Ritchie con Charlie Hunnam, Jude Law, Katie McGrath.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: