Home
"Un road movie al contrario", così la regista svizzero-francese Ursula Meier ha definito il suo film. La ragione è presto detta: i protagonisti della vicenda, una coppia con tre figli, vivono in una casa che si affaccia su di un autostrada da anni abbandonata, ma prossima alla riapertura. Di movimento esterno ce n'è quindi ben poco: la strada qui rappresenta non un espediente per scappare, ma limite fisico, elemento che rinchiude anziché aprire. Tutta la narrazione si svolge lì, in pochi metri quadrati, a due passi da quattro corsie che, una volta restaurate, vedono sfrecciare migliaia di auto ogni giorno, occhi indiscreti di passeggeri che per qualche attimo, salvo che non ci sia traffico e allora si parla di minuti e ore, possono scrutare dentro la vita di quotidiana di quella che un tempo era una famiglia felice.
Ursula Meier ci racconta questo dividendo, abbastanza schematicamente, il film in due tronconi. Nella prima parte, quando la casa è un luogo isolato lontano da tutto, ci mostra tutti i protagonisti sereni, felici di un’intimità assoluta che gli fa vivere al massimo ogni momento. Nella seconda parte, quando i caselli prendono a funzionare e l’asfalto diventa bollente, ci racconta la spirale di malessere che colpisce la famiglia: lo spazio fisico diminuisce e l’intimità esasperata pone le basi di un nervosismo crescente. Il chiavistello di questa svolta narrativa è il rumore: è il suono crescente di macchine e camion che chiude sempre più i personaggi all’interno delle mura di casa, è questo l’elemento esterno che stravolge gli equilibri interni.
Toni grotteschi per una storia metaforica che, per quanto possa avere alte ambizioni e varie chiavi di lettura, si adagia ben presto sulla propria riflessione, senza ricerca di ritmo e, ogni tanto, anche di ironia, troppo concentrata nel suo voler dire qualcosa che alla fin fine ha ben poco di illuminante. Compreso il fatto che l’autostrada avrà un cattivo effetto sui personaggi, Home continua diritto fino ad una conclusione piuttosto scontata, quasi fiero della propria criticità. Ursula Meier ha senza dubbio delle qualità, alcune scene sono molto interessanti per la gestione degli spazi, e anche la sua direzione degli attori è ottima (ha al suo arco comunque frecce di prima qualità come Isabelle Huppert e Oliver Gourmet), ma il suo primo lungometraggio appare troppo volutamente intellettuale per convincere davvero.

La frase: "E poi al chiasso ci siano abituati...".

Andrea D’Addio

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Joker | Il Signor Diavolo | Submergence | Pepe Mujica, una vita suprema | Yesterday (V.O.) | Yuli - Danza e libertà (V.O.) | Io, Leonardo | Maleficent - Signora del Male (V.O.) | Dora e la città perduta | Il Sindaco del Rione Sanità | Stanlio e Ollio | Tom à la ferme (V.O.) | Antropocene - L'epoca umana | 5 è il numero perfetto | Le verità (V.O.) | Gemini Man (V.O.) | Rocketman (V.O.) | Ricomincio da me | Brave ragazze | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Un giorno all'improvviso | Shining | Hermitage - 250° anniversario | Yuli - Danza e libertà | Manta Ray (V.O.) | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Psicomagia - Un'arte per guarire | Selfie di famiglia | Jesus Rolls - Quintana è tornato | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Burning - L'Amore Brucia | Hole - L'Abisso | Yesterday | Grazie a Dio (V.O.) | Aquile randagie | Rocketman | Apocalypse Now - Final Cut (V.O.) | Quel giorno d'estate | Apocalypse Now - Final Cut | Dove bisogna stare | Vivere | Il Re Leone (NO 3D) | Il Bambino è il Maestro - Il Metodo Montessori | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Rambo: Last Blood | Tutta un'altra vita | Maleficent - Signora del Male | Lou Von Salomé | Nico, 1988 | Gemini Man (NO 3D) | Se mi vuoi bene | Just Eat It: A Food Waste Story | Aladdin (NO 3D) | Le verità | The Rider - il sogno di un cowboy | Mio fratello rincorre i dinosauri | L'Uomo senza gravità | Il Piccolo Yeti | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Martin Eden | Ermitage - Il Potere dell'arte | A spasso col panda | Aspettando la Bardot | Il professore e il pazzo | Il campione | Jesus Rolls - Quintana è tornato (V.O.) | Il traditore | Searching Eva | Non succede, ma se succede... | Joker (V.O.) | Tesnota | The Kill Team | I migliori anni della nostra vita | Il Regno | Vita segreta di Maria Capasso | Ancora un giorno | Le invisibili | Effetto Domino | It - Capitolo due | Grazie a Dio | La Scomparsa di mia Madre | L'alfabeto di Peter Greenaway | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Father and son | Solo cose belle | Ad Astra (V.O.) | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Il mio profilo migliore | Tuttapposto | Maleficent (NO 3D) | The Informer - Tre secondi per sopravvivere | Serenity - L'isola dell'inganno | Grandi bugie tra amici | Manta Ray | E Poi c'è Katherine | Le verità (2017) | Ad Astra | Appena un minuto | La vita invisibile di Eurídice Gusmão (V.O.) | La mafia non è più quella di una volta | Gemini Man | C'era una volta...a Hollywood |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Playmobil The Movie (2019), un film di Lino DiSalvo con Anya Taylor-Joy, Daniel Radcliffe, Adam Lambert.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: