Il concerto
Trent'anni dopo, l'inaspettato riscatto di un torto subìto. Prima c'era stato il successo internazionale, la caduta, il dimenticatoio di una vita degradata trascorsa a sognare. Finchè il caso ha offerto un'opportunità riparatoria.

Impostosi con "Train de vie", Radu Mihăileanu è forte di un'ironia che sa confrontarsi coi drammi storici. In "Le Concert", da lui sceneggiato e diretto, prende le mosse dall'eredità dei danni generati da un socialismo reale sovietico (periodo Breznev) che osteggiava minoranze quali gli ebrei e i gitani e distruggeva, come "nemico del popolo", il personaggio scomodo di turno. Dell'oggi, il cineasta bersaglia il nuovo potere dei magnati e ci parla sia del rapporto tra individuo e collettività (materializzato nel concerto, appunto) che dell'arricchimento umano e culturale offerto dalle migrazioni, attraverso l'incontro musicale tra russi, gitani e francesi, con palesi contrasti - a cominciare da quello economico - nell'ambientazione, nei costumi, nei movimenti e nelle tecniche di ripresa. Con sorriso bonario, vengono tutti un po' sfottuti in quelle pecche che sono diventate stereotipo etnico. Attingendo poi dall'autobiografia rispetto al tema della falsa identità, che ricorre nei suoi film, Mihaileanu abbina ai protagonisti rispettive fissazioni (dalla musica perfetta inseguita dal direttore d'orchestra all'ideologia e all'amato ristorante dell'impresario). E varia agilmente dal comico arruffato all'assoluto di un'esecuzione da applausi dell'opera di Ciajkovskij (spezzetta infatti il momento topico con flash degli sviluppi futuri) e al risvolto sentimentale, con una prova ispirata - che si esalta nella scena della cena a due - di Alexeï Guskov e un colpo di scena finale. Incalzante e confusionaria, una festa di battute e siparietti spassosi: l'ambulanza usata come mezzo di trasporto per rintracciare i reduci e rimettere in piedi l'orchestra o la doppiatrice porno che sferruzza a maglia mentre dà voce alle immagini, i passaporti falsficati in aeroporto o il matrimonio mafioso, sfarzosamente pacchiano, con annessa sparatoria.

La frase: "Un bravo impresario anticipa i problemi".

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
E Poi c'è Katherine | The Informer - Tre secondi per sopravvivere | Dora e la città perduta | Pepe Mujica, una vita suprema | Assassinio sull'Orient Express | Joker | Yesterday | Jackie Brown | Toy Story 4 (NO 3D) | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Searching Eva | Grazie a Dio (V.O.) | Aspettando la Bardot | Grazie a Dio | Tuttapposto | La Scomparsa di mia Madre | Angry Birds - Il Film | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Antropocene - L'epoca umana | Martin Eden | Jesus Rolls - Quintana è tornato | Hole - L'Abisso | Le verità (2017) | Gordon & Paddy | Il Bambino è il Maestro - Il Metodo Montessori | A spasso col panda | Appena un minuto | Rambo: Last Blood | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Tom à la ferme (V.O.) | Ad Astra | Maleficent (NO 3D) | Vivere | Il Piccolo Yeti | Yuli - Danza e libertà | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | Se mi vuoi bene | Rocketman (V.O.) | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Maleficent - Signora del Male | Effetto Domino | L'alfabeto di Peter Greenaway | Joker (V.O.) | Le verità | Aquile randagie | Brave ragazze | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Io, Leonardo | Be happy - La mindfulness a scuola | Le verità (V.O.) | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Il traditore | Yuli - Danza e libertà (V.O.) | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Gemini Man (NO 3D) | I migliori anni della nostra vita | Gemini Man (V.O.) | Manta Ray | Burning - L'Amore Brucia | Lou Von Salomé | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Il Sindaco del Rione Sanità | Mademoiselle | Oro verde - C'era una volta in Colombia | Yesterday (V.O.) | Non succede, ma se succede... | Manta Ray (V.O.) | Dragon Ball Super: Broly - Il Film | Il mio profilo migliore | La mafia non è più quella di una volta | Maleficent - Signora del Male (V.O.) | Apocalypse Now - Final Cut | The Kill Team | Mio fratello rincorre i dinosauri | Jesus Rolls - Quintana è tornato (V.O.) | 5 è il numero perfetto | Psicomagia - Un'arte per guarire | Gemini Man | Il Re Leone (NO 3D) | L'ospite | It - Capitolo due | Apocalypse Now - Final Cut (V.O.) | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Aladdin (NO 3D) | C'era una volta...a Hollywood | Tutta un'altra vita | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Grandi bugie tra amici |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Bad Boys for Life (2018), un film di Adil El Arbi, Bilall Fallah con Will Smith, Martin Lawrence, Derrick Gilbert.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: