FilmUP.com > Recensioni > Il fiume ha sempre ragione
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Il fiume ha sempre ragione

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Luca Biscontini25 luglio 2016Voto: 7.5
 

  • Foto dal film Il fiume ha sempre ragione
  • Foto dal film Il fiume ha sempre ragione
  • Foto dal film Il fiume ha sempre ragione
  • Foto dal film Il fiume ha sempre ragione
  • Foto dal film Il fiume ha sempre ragione
  • Foto dal film Il fiume ha sempre ragione
Forse non tutti sanno che Silvio Soldini, oltre ad essere l’interessante cineasta di fiction che tutti conosciamo - celebri in tal senso sono alcuni titoli della sua filmografia quali "Pane e tulipani", "Brucio nel vento" e "Giorni e nuvole" - ha alle spalle una solida carriera di documentarista cominciata sin dal lontano 1985 e proseguita senza interruzioni per quasi trent’anni. Reduce dal fantasy "Il comandante e la cicogna" (2012), il regista milanese torna alle origini per cimentarsi con il mondo della tipografia, tentando di dare corpo alla volatilità di un passato magicamente riattualizzato dall’encomiabile lavoro di due personaggi straordinari, Alberto Cariraghy e Josef Weiss, entrambi dediti all’antichissima arte della stampa.
Incuranti del progresso tecnologico da cui sono fatalmente accerchiati, i due artisti-artigiani "resistono", utilizzando dei macchinari meccanici, meravigliosamente ancora funzionanti, con cui imprimono su un’immacolata carta di cotone, che tagliano a mano, alcuni splendidi caratteri che impreziosiscono a dismisura le originalissime pubblicazioni a tiratura limitata di cui sono gli autori.
Ma ciò che rende il loro lavoro straordinario è il fatto che il procedimento utilizzato è ancora quello della "composizione" (esattamente come si faceva centinaia di anni fa), per cui ogni singola frase deve essere minuziosamente realizzata attraversa la perfetta giustapposizione delle lettere in piombo, che poi, immesse sul piano di lavorazione della macchina, rigorosamente azionata da un ampio gesto umano, andranno a costituire il contenuto dei bellissimi libri.

Alberto, con un temperamento più spiccatamente artistico, ci mostra gli esemplari del suo lavoro, intrattenendoci con alcune interessanti considerazioni sorte da riflessioni filosofiche, dalle buone letture (efficacissimo in tal senso l’aforisma riferito di E. M. Cioran: “La mia forza è il non aver dato risposta a niente”), e ci conduce nel suo atelier, dove, anche grazie all’ausilio di alcuni compagni volontari, continua amabilmente a dedicarsi alla sua instancabile passione.
Josef, abitante oltre il confine, in Svizzera, è, invece, più attratto dal fascino materico del suo mestiere, ed è davvero un piacere per gli occhi vederlo mentre si produce in un lavoro di restauro di un’antica edizione dell’Iliade di Omero: ogni passaggio del processo - slegare il filo della vecchia rilegatura, creare un nuovo e più solido supporto su cui fissare le vecchie e affascinanti pagine ingiallite dal tempo e applicare la nuova copertina di un colore sgargiante - rivela un amore indescrivibile per "l’oggetto", laddove, invece, la postmodernità è completamente indirizzata verso una smaterializzazione che riduce al minimo la manualità, finanche rendendo superflua la realizzazione del "prodotto", che sembra inesorabilmente destinato a vivere virtualmente nell’asetticità di un’interfaccia.
Il loro, dunque, diventa, come è scritto su un cartello fugacemente inquadrato dalla macchina da presa di Soldini, un atto di resistenza nei confronti della logica della diffusione di massa. Ma è bene sottolineare che i due, pur ostinatamente restii alle nuove tecnologie, riconoscono anche tutti gli effetti positivi (la possibilità, per esempio, di accedere a una serie di contenuti prima interdetti) dell’era digitale, e, quindi, l’indugiare nella loro antichissima pratica è una scelta poetica che segue la deriva tragicomica (il lato ridicolo del progresso) di un mondo sempre più ripiegato su se stesso.

Soldini realizza un’agile documentario (72’), in cui riesce pienamente a restituire tutto il fascino della semplicità del gesto e l’amore per una arte che magnificamente sa ancora ritagliarsi uno spazio in cui produrre valori simbolici che vanno a rigenerare l’atrofizzato immaginario contemporaneo, donandogli una preziosa linfa. Un film "inattuale" che consigliamo caldamente.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Apocalypse Now - Final Cut | Apocalypse Now - Final Cut (V.O.) | C'era una volta...a Hollywood | Mademoiselle | The Kill Team | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Gemini Man (V.O.) | Angry Birds - Il Film | I migliori anni della nostra vita | Assassinio sull'Orient Express | Manta Ray | La Scomparsa di mia Madre | Yesterday | 5 è il numero perfetto | The Informer - Tre secondi per sopravvivere | Jesus Rolls - Quintana è tornato | Jesus Rolls - Quintana è tornato (V.O.) | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Le verità | Brave ragazze | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Gemini Man | Se mi vuoi bene | Io, Leonardo | It - Capitolo due | Manta Ray (V.O.) | E Poi c'è Katherine | Tuttapposto | Yuli - Danza e libertà | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Joker (V.O.) | Le verità (2017) | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Il Bambino è il Maestro - Il Metodo Montessori | Non succede, ma se succede... | L'ospite | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | L'alfabeto di Peter Greenaway | Rambo: Last Blood | Aladdin (NO 3D) | Yesterday (V.O.) | Il mio profilo migliore | Le verità (V.O.) | Maleficent (NO 3D) | Toy Story 4 (NO 3D) | Grazie a Dio (V.O.) | Il traditore | La mafia non è più quella di una volta | Aspettando la Bardot | Aquile randagie | Maleficent - Signora del Male | Lou Von Salomé | Tom à la ferme (V.O.) | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Yuli - Danza e libertà (V.O.) | Gordon & Paddy | Rocketman (V.O.) | Hole - L'Abisso | Dragon Ball Super: Broly - Il Film | Appena un minuto | Martin Eden | Grazie a Dio | Gemini Man (NO 3D) | Pepe Mujica, una vita suprema | Maleficent - Signora del Male (V.O.) | Joker | Psicomagia - Un'arte per guarire | Burning - L'Amore Brucia | Oro verde - C'era una volta in Colombia | Be happy - La mindfulness a scuola | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Effetto Domino | Il Sindaco del Rione Sanità | Dora e la città perduta | Tutta un'altra vita | Mio fratello rincorre i dinosauri | Grandi bugie tra amici | Ad Astra | Il Re Leone (NO 3D) | A spasso col panda | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | Searching Eva | Antropocene - L'epoca umana | Vivere | Il Piccolo Yeti | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Jackie Brown |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Charlie's Angels (2019), un film di Elizabeth Banks con Elizabeth Banks, ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: