HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Il nome del figlio











Paolo (Gassmann), Claudio (Papaleo) e i coniugi Betta (Golino) e Sandro (Lo Cascio), sono cresciuti insieme, Paolo e Betta perché fratelli, gli altri due in quanto figli di collaboratori della loro ricca ed importante famiglia, i Pontecorvo. La rivelazione da parte di Paolo e della sua compagna incinta Simona (Ramazzotti) del nome del loro prossimo figlio scatenerà dinamiche e rivelazioni inaspettate, che segneranno indelebilmente i rapporti reciproci.
A sette anni dal suo ultimo film (Questione di cuore) la romana Francesca Archibugi non sbaglia il suo ritorno nelle sale, grazie ad una commedia elegante e intelligente che sa far ridere con gusto.
Come ogni buon film, sono molte le componenti che lo rendono tale, tutte ugualmente importanti e tutte meritevoli di una menzione.
Innanzitutto la regia della Archibugi, che a proposito del suo lavoro per questa pellicola ha detto: “Considero ogni vanità registica una colpa, grande quanto la sciatteria. Con la cura della messinscena, l’oculata scelta dell’obiettivo, dei movimenti di carrello e panoramica, io voglio solo sprigionare calore dall’immagine, ma la mia mano deve essere invisibile. Altrimenti me la taglio. Al montaggio”. È una scelta registica ben precisa, che palesa un attento e mirato lavoro tanto nella pre quanto nella post produzione e che ha il suo frutto in un film che scorre senza essere mai appesantito da, appunto, inutili vanità. La scorrevolezza è il risultato anche dell’ottimo lavoro di scrittura, effettuato dalla Archibugi stessa e da Francesco Piccolo (premio Strega e sceneggiatore, tra gli altri de “Il capitale umano”). Lo sceneggiatore ha spiegato quanto il testo di partenza, più che “Cena tra amici” (film francese del quale teoricamente “Il nome del figlio” è remake) sia stato quello della commedia teatrale. “Siamo andati a riprenderci tutto il percorso narrativo della commedia francese, e abbiamo trasformato ogni singolo personaggio in un italiano, qualcuno che conoscevamo, che ci assomigliava, qualcuno che avremmo o non avremmo voluto essere, che forse siamo senza accorgercene o senza accettarlo” (Piccolo). E la rappresentazione dell’Italia, o di alcune tipologie di italiano, pur con le sue caricature (che sono comunque connaturate nel genere della commedia ma che nello specifico di questo film non sono né eccessive né fastidiose) è l’altra forza di questo film: Paolo, Betta, Sandro, Claudio e Simona sono tutti personaggi credibili (grandi meriti al casting) e divertenti, resi tali dalla costruzione congiunta fatta da regista e interpreti stessi. “Li ho lasciati sfrenare nella estemporaneità e istintività della recitazione, e non hanno dato al film altro che regali… ma se non hai fatto prima un lavoro pignolo e meticoloso, spesso resta velleitarismo” (Archibugi).
Nel particolare delle interpretazioni, detto di una Golino brava nell’incarnare la mamma tuttofare trascurata dal marito, Lo Cascio l’intellettuale che rifugiandosi nei libri e in Twitter si nasconde dalla realtà, Papaleo l’artista un po’ sui generis e Ramazzotti la bella ma svampita (?) e non particolarmente colta autrice di best seller piccanti, il vero mattatore è Alessandro Gassmann. Con un ruolo perfetto per le sue qualità attoriali, Gassmann ha dato vita ad un personaggio, Paolo, di rara simpatia e brillantezza.
“Il nome del figlio” è dunque una commedia che merita d’essere vista, innanzitutto perché assolve in pieno all’aspettativa prima del genere: fa ridere, e poi perché dimostra (soprattutto in Italia) che il lavoro attento e accurato non si nasconde solo dietro un cinema “pesante”. Si chiama qualità, e va valorizzata il più possibile.

La frase:
- "Perché il maschio non può essere più piccolo della femmina?"
- "Perché siete già troppo scemi".

a cura di Alessio Altieri

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Il Bambino è il Maestro - Il Metodo Montessori | L'alfabeto di Peter Greenaway | Joker (V.O.) | Angry Birds - Il Film | Manta Ray (V.O.) | Lou Von Salomé | Ad Astra | Le verità (2017) | Il Re Leone (NO 3D) | Il mio profilo migliore | Antropocene - L'epoca umana | La mafia non è più quella di una volta | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Aquile randagie | Il Sindaco del Rione Sanità | Il traditore | Aspettando la Bardot | Le verità | Grandi bugie tra amici | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | I migliori anni della nostra vita | A spasso col panda | Toy Story 4 (NO 3D) | Dora e la città perduta | Martin Eden | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Mio fratello rincorre i dinosauri | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Maleficent - Signora del Male | Gemini Man (NO 3D) | Tom à la ferme (V.O.) | Maleficent - Signora del Male (V.O.) | Vivere | Non succede, ma se succede... | L'ospite | Yesterday (V.O.) | Oro verde - C'era una volta in Colombia | Se mi vuoi bene | Ora e sempre riprendiamoci la vita | 5 è il numero perfetto | Rambo: Last Blood | Burning - L'Amore Brucia | Joker | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Psicomagia - Un'arte per guarire | Searching Eva | Io, Leonardo | The Kill Team | Jackie Brown | Le verità (V.O.) | Appena un minuto | Gemini Man | Grazie a Dio | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Manta Ray | The Informer - Tre secondi per sopravvivere | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | La Scomparsa di mia Madre | C'era una volta...a Hollywood | Apocalypse Now - Final Cut (V.O.) | Rocketman (V.O.) | E Poi c'è Katherine | Jesus Rolls - Quintana è tornato | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Brave ragazze | Aladdin (NO 3D) | Tutta un'altra vita | Mademoiselle | Maleficent (NO 3D) | Yuli - Danza e libertà (V.O.) | Effetto Domino | Jesus Rolls - Quintana è tornato (V.O.) | Grazie a Dio (V.O.) | Be happy - La mindfulness a scuola | Gemini Man (V.O.) | Yesterday | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Tuttapposto | Hole - L'Abisso | Pepe Mujica, una vita suprema | Dragon Ball Super: Broly - Il Film | It - Capitolo due | Gordon & Paddy | Apocalypse Now - Final Cut | Assassinio sull'Orient Express | Il Piccolo Yeti | Yuli - Danza e libertà |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Bad Boys for Life (2018), un film di Adil El Arbi, Bilall Fallah con Will Smith, Martin Lawrence, Derrick Gilbert.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: