FilmUP.com > Recensioni > I miei giorni più belli
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

I miei giorni più belli

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato23 giugno 2016Voto: 8.0
 

  • Foto dal film I miei giorni più belli
  • Foto dal film I miei giorni più belli
  • Foto dal film I miei giorni più belli
  • Foto dal film I miei giorni più belli
  • Foto dal film I miei giorni più belli
  • Foto dal film I miei giorni più belli
La pellicola del regista francese Arnaud Desplechin, che ha ottenuto un importante successo di pubblico e critica al Festival di Cannes 2015, racconta la storia di Paul Dédalus. Quest’ultimo torna a Parigi dopo aver vissuto alcuni anni in Tadjikistan, ma un problema con i documenti scatena in lui un vortice di ricordi legati al suo passato. Paul, ancora adolescente, durante una gita scolastica nell’ex URSS, aveva regalato il suo passaporto a un ragazzo per far sì che potesse raggiungere Israele. Questo è il pretesto usato dal regista per parlare del tormento interiore di un uomo, che vuole fuggire da una realtà controversa che non gli appartiene: dalla madre che soffre di depressione alla sua città natale Roubaix, dal suo Paese alla sua lingua. Paul Dédalus apprende lingue diverse con molta facilità, ma soprattutto scrive e parla costantemente. Paul usa la lingua come strumento per mettere ordine nella propria vita e cercare di trattenere i ricordi. Esther invece è la ragazza di cui è innamorato e, diversamente da quanto accadeva nel film “Comment je me suis disputé…”, è lei questa volta a riconoscere Paul, il quale vorrebbe rinnegare la sua identità.

Vincitore del Premio César 2016 per la migliore regia, il film vede come protagonista l’attore francese Mathieu Amalri, che con la sua spiccata intensità riesce a trasportare il pubblico nella suavita, facendolo avvicinare ai suoi stati d’animo, le sue inquietudini, la sua nostalgia per un tempo passato e ormai irraggiungibile. Lo spettatore, immergendosi nella sua esistenza, prova una forte empatia verso un personaggio così pragmatico e ricco di sfumature. Il regista, il cui intento è quello di indagare la complessità dell’animo umano e delle emozioni suscitate dai ricordi, è riuscito a dare grande prova delle sue capacità. Passando dalla realtà al passato con maestria e tecnica, Desplechin ha regalato al cinema francese uno scenario che ritroviamo spesso nella vita di tutti i giorni: dalla malattia della madre (quante persone devono convivere con una persona gravemente malata?) all’amore lontano, perduto; dal bisogno di amore alla consapevolezza che il passato rimarrà tale; dalla voglia di rivivere emozioni intense al bisogno di sperare in cambiamento; dalla perdita dell’identità fino a raggiungere la salvezza scrivendo lettere alla donna di cui è sempre stato innamorato, il che lo aiuta a sentirsi più vicino a lei.

La storia infatti ruota intorno a una lunga e interminabile lettera che egli scrive a Esther, come a volere creare un legame con lei attraverso le sue memoria da 50enne. La sceneggiatura non lascia nulla al caso e il susseguirsi di scene si segue con facilità, anche se inizialmente lo spettatore può incontrare qualche difficoltà dovuta al passaggio dalla realtà agli anni dell’adolescenza, soprattutto se non si conosce la trama. C’è da dire però che questo passaggio è netto, anche se veloce, e chiaro. L’importante è porre particolare attenzione durante la visione, per non perdersi particolari importanti. Al centro di tutto c’è un grande amore, uno di quelli che è difficile ritrovare nella vita, uno di quegli amori che i più definirebbero “eterno” e che resterà indelebile su quel pezzo di carta, sopra il quale il protagonista esprime la forza di un sentimento inattaccabile. Ma la pellicola non è solo questo, ma anche avventura, nemici, baci, gesti eroici, promesse e limiti che non si dovrebbero oltrepassare. Una storia ricca di temi importanti, ma mai banale e noiosa e, soprattutto, adatto a un pubblico (adulto) che abbia voglia di emozionarsi in maniera intensa.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Ted Bundy - Fascino criminale | Dafne | Sporchi da Morire | Ti Porto Io | Le Grand Bal | L'uomo che comprò la luna | Green book | After (V.O.) | After | Gloria Bell | Non sono un assassino | Attenti a quelle due | Unfriended | Quando eravamo fratelli | Avengers: Endgame (NO 3D) | Non ci Resta che Ridere | Il colpevole - The Guilty | Tonya | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Pokémon: Detective Pikachu | Beautiful Things | In questo mondo | Wajib - Invito al matrimonio (V.O.) | Il coraggio della verità | Summer | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Attacco a Mumbai - Una vera storia di coraggio | Un Viaggio Indimenticabile | Se son rose | Non sposate le mie figlie 2 | John McEnroe - L'impero della perfezione | Tre volti | Dumbo (NO 3D) | I fratelli Sisters (V.O.) | Un valzer tra gli scaffali | Forse è solo mal di mare | Nelle tue mani | Directions - Tutto In Una Notte A Sofia | Mò Vi Mento - Lira di Achille | A Voce Alta - La Forza della Parola | La douleur | Book Club - Tutto può succedere | Pokémon: Detective Pikachu (V.O.) | 12 | Mountain | L'uomo fedele | Avengers: Endgame | Una giusta causa | Le invisibili (V.O.) | Domani è un altro giorno | C'è tempo | Ma cosa ci dice il cervello | L'uomo fedele (V.O.) | La conseguenza | Interruption | Border - Creature di confine (V.O.) | Il Corpo della Sposa - Flesh Out | Il grande spirito | La Caduta dell'Impero Americano | The Brink - Sull'Orlo dell'Abisso | Non ci resta che il crimine | Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock 'n Roll | Avengers: Endgame (V.O.) | Noi | Quando eravamo fratelli (V.O.) | Conversazioni Atomiche | Diec - Il Miracolo di Illegio | Si muore tutti democristiani | John Wick 3: Parabellum | Le invisibili | Maria, Regina di Scozia | I villeggianti | Parlami di te | Lucania - Terra Sangue e Magia | Bangla | Panico | Rapiscimi | Ancora un giorno | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus | I fratelli Sisters | Dolceroma | Wonder Park | Unfriended: Dark Web | Ricordi? | Le Fidèle | L'altro volto della speranza | Il viaggio di Yao | I Figli del Fiume Giallo | We the Animals | Solo cose belle | Il Vegetariano | La favorita | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Il Corriere - The Mule | Red Joan (V.O.) | La Llorona - Le lacrime del male | Renzo Piano: l'architetto della luce | John McEnroe - L'impero della perfezione (V.O.) | Stanlio e Ollio | La donna elettrica | Porco Rosso | Copia originale | Peterloo | La stanza delle meraviglie | Aladdin (NO 3D) | Captain Marvel (NO 3D) | Il professore e il pazzo | Croce e Delizia | Torna a casa, Jimi! 10 cose da non fare quando perdi il tuo cane a Cipro | Il campione | Pet Sematary | Tintoretto - Un Ribelle A Venezia | Stanlio e Ollio (V.O.) | Libero | Tutti Pazzi a Tel Aviv | Cafarnao - Caos e miracoli | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Old Man & the Gun | La promessa dell'alba | Quello che veramente importa | Styx | Sarah & Saleem - Là dove nulla è possibile | Il gioco delle coppie | John Wick 3: Parabellum (V.O.) | Dilili a Parigi | Dolor y Gloria | Border - Creature di confine | Bentornato Presidente! | Che fare quando il mondo è in fiamme? (V.O.) | Attenti a quelle due (V.O.) | Red Joan | Wonder Park (NO 3D) | Momenti di trascurabile felicità | La paranza dei bambini | A spasso con Willy | Dolor y Gloria (V.O.) | Irrational Man | Il disprezzo | Le meraviglie | Che fare quando il mondo è in fiamme? | Peppermint - L'Angelo della Vendetta | Cafarnao - Caos e miracoli (V.O.) | La Regina di Casetta | The Brink - Sull'Orlo dell'Abisso (V.O.) | Cyrano mon amour |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Mowgli - Il Figlio della Giungla (2019), un film di Andy Serkis con Rohan Chand, Matthew Rhys,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: