Leonardo.it

FilmUP.com > Recensioni > In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato03 settembre 2016Voto: 6.0
 

  • Foto dal film In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
  • Foto dal film In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
  • Foto dal film In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
  • Foto dal film In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
  • Foto dal film In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
  • Foto dal film In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi
James Franco torna in veste di regista con la pellicola “In Dubious Battle”, incentrata sul tentativo di alcuni componenti del Partito Comunista di convincere i lavoratori agricoli, che si occupano di raccogliere le mele nella California della Grande Depressione negli Anni Trenta, a scioperare in modo da far valere i propri diritti attraverso la lotta di classe. Nel film si fa largo la misteriosa figura di Mac, che dimostra come sia i proprietari terrieri sia gli attivisti politici sfruttino i poveri lavoratori per raggiungere i propri scopi. L’obiettivo è quello di evitare che nel tempo vi siano altre persone costrette a soffrire poiché sfruttate come loro.
Trasposizione dell’omonimo romanzo dello scrittore americano John Steinbeck e presentato Fuori concorso alla 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, la pellicola vede come protagonista della storia un cast d’eccezione, composto da Bryan Cranston, Robert Duvall, Vincent D'Onofrio, Danny McBride, Ed Harris, Selena Gomez e lo stesso regista.

Dopo il recente “The Sound and the Fury”, James Franco è tornato a dirigere una pellicola tratta da un’opera letteraria: si tratta de “La battaglia” di Steinbeck. Il film, la cui sceneggiatura è stata scritta da Matt Rager, denota una certa maturazione dietro la macchina da presa di Franco, che qui riesce a dare il meglio di sé come interprete e un po’ meno nei panni di regista. Non mancano, infatti, errori, imprecisioni e scelte stilistiche discutibili, ma nel complesso è il suo lavoro più riuscito degli ultimi anni e magari in futuro ci regalerà qualcosa di ancora meglio.
Il regista, molto legato al film in quanto narra della terra in cui è nato e cresciuto, non è riuscito a far emergere la forza espressiva dei suoi personaggi, elemento che avrebbe permesso al grande pubblico di essere maggiormente coinvolto dal punto di vista emotivo. Un vero peccato, perché il soggetto meritava chance soprattutto per la sua originalità, ma Franco non è stato in grado di dargliela: nonostante il carattere politico presente nel progetto (l’aspetto più interessante introdotto dall’attore), la pellicola non eccelle nella scenografia, che è estremamente semplice e ridotta ai minimi termini, e nei costumi indossati dai personaggi, dando così la sensazione che il periodo non sia effettivamente quello degli Anni Trenta.
Inoltre, i protagonisti della pellicola non vengono descritti come meriterebbero. Non si conosce molto di loro, perché manca la volontà di approfondire le loro storie per dare più spazio al contesto generale, quello della lotta sociale operaia contro lo sfruttamento dei grandi proprietari terrieri, anche se neanche questo gli è riuscito molto bene.

In "In Dubious Battle" sono presenti anche alcuni problemi legati alla sceneggiatura in quanto i dialoghi di Rager sono di una banalità unica e non convincono chi ascolta. Non solo: sembra che l’autore abbia voluto allungare il brodo inserendo nella trama degli eventi che paiono non aver alcuna ragione di esistere nel progetto, come se servissero da riempimento.
Il risultato finale? Un minestrone di idee male esposte, il cui pubblico di riferimento non è ancora chiaro. Infatti, tra gli attori coinvolti troviamo veterani del grande cinema e della buona televisione (Franco, Cranston), ma anche la star delle teenagers Selena Gomez la quale - vicino a dei mostri come Ed Harris, Robert Duvall e Vincent D’Onofrio, risulta fuori luogo. Quello che dispiace è aver visto apparire Bryan Cranston, celebre per il ruolo del protagonista in “Breaking Bad”, in una sola scena. Avrebbe meritato una parte più ampia, o meglio sarebbe bastato dare lo stesso spazio a ogni figura presente per rendere il film più godibile.
E’ giusto dire che si tratta di un progetto corale, in cui a risaltare più degli altri è il personaggio di Mac, che Franco impersona egregiamente con quella freddezza che caratterizza da sempre la sua recitazione.

E’ consigliato a un pubblico adulto in quanto per un bambino sarebbe difficile da seguire per via della lentezza (a tratti soporifera) e dell’argomento centrale della storia, incomprensibile ai loro occhi poiché ancora piccoli per conoscerlo.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Transamerica | L'incredibile vita di Norman | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | L'arte viva di Julian Schnabel | Star Wars: Gli ultimi Jedi | Una Donna Fantastica | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Vittoria e Abdul | Daddy's Home 2 | Il colore nascosto delle cose | Finché c'è prosecco c'è speranza | Gatta Cenerentola | Il palazzo del Viceré | Gomorra 3 - La serie | Gramigna | Thor: Ragnarok (NO 3D) | Nut Job 2: Tutto molto divertente | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | Good Time | Dunkirk | Manifesto | Star Wars: Il Risveglio della Forza (NO 3D) | La Tenerezza | La ruota delle meraviglie (V.O.) | Bosch - Il giardino dei sogni | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Una doppia verità | Life, Animated | La ragazza nella nebbia | Il diritto di contare | Super vacanze di Natale | La forma della voce | Amori che non sanno stare al mondo | L'inganno | 50 Primavere | Kong: Skull Island (NO 3D) | La fuga | Rosso Istanbul | Moda Mia | Tutto quello che vuoi | Noi Siamo Tutto | Anime nere | Natale da Chef | My Little Pony: Il Film | Lion - La strada verso casa | Happy End | Walk with Me | Star Wars: Gli ultimi Jedi (V.O.) | The Void - Il vuoto | Ritorno in Borgogna | The Place | Aspettando il Re | L'equilibrio | Il domani tra di noi | Sami Blood | Justice League (NO 3D) | Raffaello - Il principe delle Arti | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Silence | Madre! | Manifesto (V.O.) | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Interceptor | Il mio Godard | Due sotto il burqa (V.O.) | Ammore e malavita | Suburbicon (V.O.) | Gli sdraiati | Nico, 1988 | Il Premio | Blade Runner 2049 (NO 3D) | L'Insulto | Gli eroi del Natale | Assassinio sull'Orient Express | Ogni tuo respiro | La ruota delle meraviglie | La vita in comune | Mazinga Z - Infinity | Personal Shopper | Due sotto il burqa | Borg McEnroe | Egon Schiele: Death and the Maiden | Suburbicon | Veleno | Loving Vincent | The Teacher | Il Grande Dittatore | My Name Is Emily | Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo | Loveless | Seven Sisters | Paterson | Non uno di meno | Gifted - Il dono del talento | The Square | Terapia di coppia per amanti | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Flatliners - Linea mortale | Poveri ma ricchissimi | L'altra metà della storia | Vite al Centro | Paddington 2 | La lucida follia di Marco Ferreri | La scoperta dell'alba | La battaglia dei sessi (V.O.) | La battaglia dei sessi | Assassinio sull'Orient Express (V.O.) | Caccia al tesoro | Detroit | Auguri per la tua morte | Lasciati Andare | Mr. Ove | L'ordine delle cose | The Startup - Accendi il tuo futuro | Detroit (V.O.) | Nut Job - Operazione Noccioline (NO 3D) | Moonlight | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Io sono Li | La botta grossa | Mistero a Crooked House | La signora dello zoo di Varsavia | L'intrusa |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Cinquanta sfumature di Rosso (2018), un film di   con Dakota Johnson, Jamie Dornan, Rita Ora.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: