HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

I nostri ragazzi

© Emanuela Scarpa


© Emanuela Scarpa


© Emanuela Scarpa


© Emanuela Scarpa


© Emanuela Scarpa


© Emanuela Scarpa
Finora i film italiani alla Mostra di Venezia, seppur imperfetti e con le dovute differenze, hanno quasi tutti proposto un’idea di cinema che si allontanasse dal convenzionale, tedioso format televisivo nel quale (e ormai sembra quasi un rito ricordarlo) stagna la media della produzione italiana. Ecco, però, che arrivano “I nostri ragazzi” di Ivano de Matteo a invertire la rotta.
La storia è drammatica e il tono scelto per raccontarlo cerca anch’esso, disperatamente, di esserlo: al centro dell’intreccio due fratelli, uno avvocato (Alessandro Gassman) l’altro chirurgo pediatrico (Luigi Lo Cascio), e le rispettive mogli (Barbora Bobulova e Giovanna Mezzogiorno) e figli. Le due famiglie si confronteranno con un fatto che ne farà vacillare l’apparente solidità e svelerà la faccia nascosta di formalismo e apparenza.
Qualcosa, nella trama e nell’atmosfera, ricorda “Il capitale umano” di Virzì: anche lì due famiglie che vanno a scontrarsi con sensi di colpa, scelte etiche e giustizia. Se in quel film, però, la rete di rapporti, ambiguità e fatti concatenati era retta da una scrittura solida e capace di dare profondità ad ogni personaggio e a motivarne le azioni, il film di De Matteo viene demolito proprio dalla superficialità dilagante del suo script e dall’approssimativo sguardo registico. La materia trattata è rovente, complessa: ci si interroga sul senso di responsabilità nel rapporto genitori-figli, sull’affetto e la vergogna che oscurano giustizia e morale, si arriva perfino a toccare il tema della violenza e delle sue derive insensate e gratuite.
Ecco, “sfiorare” direi che è il termine adatto. “I nostri ragazzi” pretende di raccontare drammi e dilemmi di un nucleo sociale, ma in realtà non fa altro che sfiorarli, abbozzarne una pallida, falsissima rappresentazione. E tutto è inesorabilmente influenzato da questo sapore di inautentico: dal singolo personaggio, ai rapporti, alla recitazione. Quest’ultima, poi, svela tutto il convenzionale in cui il film, letteralmente, affoga: ogni reazione è esagerata, si urla perché il dolore deve far seguito ad una disperazione ostentata, si diventa scorbutici, tristi, cattivi perché è questo che la rappresentazione stereotipata di rapporti e sentimenti prevede e da cui non si può scampare.
Il culmine, il punto più alto, di questa fiera della falsità è rappresentato dalle scene in cui genitori e figli si confrontano e le verità vengono a galla, o ancora dove due famiglie si scontrano e si scervellano per trovare delle soluzioni. E noi non capiamo perché facciano tutto questo rumore, dato che di emozioni, fino a quel momento, non ne abbiamo visto l’ombra.

La frase:
"Prima o poi si paga tutto".

a cura di Stefano La Rosa

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Ladri di biciclette | Tesnota | Il Re Leone (V.O.) | It - Capitolo uno | Chiara Ferragni - Unposted | Angry Birds - Il Film | Mio fratello rincorre i dinosauri | La fattoria dei nostri sogni | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | A Herdade | Il Signor Diavolo | The Rider - il sogno di un cowboy | Don't Blink - Robert Frank | E Poi c'è Katherine | Dolor y Gloria | Tutta un'altra vita | Il colpo del cane | Lan xin da ju yuan | Aladdin (NO 3D) | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Million Dollar Baby | 5 è il numero perfetto | C'era una volta il Principe Azzurro | Selfie | Birba - Micio combinaguai | Mountain | Tolkien | Grandi bugie tra amici | A spasso con Willy | Dilili a Parigi | Eat local - A cena coi vampiri | Sulla mia pelle | Ema | Alla corte di Ruth - RBG | Rambo V: Last Blood | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Martin Eden | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre (V.O.) | Burning - L'Amore Brucia | Selfie di famiglia | Blinded by the Light - Travolto dalla musica | Il Regno (V.O.) | Strange But True | Mademoiselle | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | L'ultimo spettacolo | Be happy - La mindfulness a scuola | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Genitori quasi perfetti | Nureyev - The White Crow | Antropocene - L'epoca umana | Il Mostro di St. Pauli | Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen | Il Regno | Il Re Leone | Easy rider - Liberta' e paura | It - Capitolo due | Van Gogh e il Giappone | Enter the Void | Serenity - L'isola dell'inganno | Oro verde - C'era una volta in Colombia | The Rider - il sogno di un cowboy (V.O.) | Tutta la vita davanti | Effetto Domino | L'ospite | Aspettando la Bardot | I migliori anni della nostra vita | Toy Story 4 (NO 3D) | Good Boys - Quei cattivi ragazzi | La mafia non è più quella di una volta | Baby Gang | Il Re Leone (NO 3D) | Apocalypto | Vox Lux | Gordon & Paddy | Il giardino delle delizie | La vita invisibile di Eurídice Gusmão (V.O.) | C'era una volta...a Hollywood | La fattoria dei nostri sogni (V.O.) | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Per un pugno di dollari | Il traditore |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Rwanda (2018), un film di Riccardo Salvetti con Marco Cortesi, Mara Moschini,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: