La febbre
Durante la conferenza stampa di presentazione del film D'Alatri ha auspicato una rinascita del cinema commerciale in Italia. Non si è capito bene se includendo o lasciando fuori il suo ultimo lavoro. Noi, rapportandoci unicamente al mercato cinematografico nostrano, tenderemmo ad includerlo.
La febbre è il classico film italiano, che vuol raccontare una storia normale, di tutti i giorni, e che per farlo non trascende dai canoni della buona creanza del plot, e da quel pizzico di amara critica sociale che lo rende molto politically correct.
D'Alatri infatti sceglie una storia senza picchi emozionali o visivi, con risvolti e situazioni tipiche per un certo tipo di cinema, affrontando il tutto con una messa in scena scanzonata e senza pretese.
Anzi, a dire il vero qualche pretesa ce l'ha, ma i frequenti e costanti stacchi e dissolvenze in digitale ottengono spesso l'effetto contrario a quello desiderato.
Fatte queste dovute precisazioni, non si può negare che per impatto produttivo e distributivo il film del già regista di "Casomai" segnala una certa tendenza positiva nel cinema italiano, evidenziata da una notevole iniezione di fiducia (finanziaria) nel progetto. E bisogna anche dire che D'Alatri sa mescolare e filtrare con cura il suo cast, mettendo insieme un one-man-show come Fabio Volo ad attori di teatro bravi e spesso sconosciuti al grande pubblico. Si pensi alla notevole Valeria Solarino, o all'ottimo Vittorio Franceschi, giunto al suo primo impatto con il grande schermo a cinquant'anni suonati.
La sceneggiatura, che ha visto la partecipazione di Starnone, tiene ben coesa la storia, scadendo però al suo interno in superflue scene oniriche, spesso anche mal girate, e in dialoghi spesso frammentari e privi di raccordo. Ad essere buoni si potrebbe credere che sia la volontà di D'Alatri di "reinventare la realtà, non portarla in scena così com'è", ma ci riesce veramente difficile.
La storia dell'impiegato Mario Bettini, geometra comunale come si definisce nel film, passa così tra luci e ombre attraverso gli amici, il sogno di aprire un locale, il posto fisso, la mamma e il fantasma del padre e il grande amore di una vita. E D'Alatri ci fa capire che di un film "politico" si tratta, dopo più di un'ora e mezza di film, in modo smaccato e ridondante. Ma a questo punto gli si perdona la poca grazia, tanti e tali sono le ombre più gravi che ricoprono il film.
Un peccato tutto sommato, perché con un mix artistico e tecnico così potenzialmente ben riuscito, supportato da una così gran fiducia da parte della produzione, sarebbe potuto uscire qualcosa di diverso dalla (oramai) solita "storia italiana".

Pietro Salvatori

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Zanna Bianca (NO 3D) | Charley Thompson | Halloween | Up&Down - Un film normale | Summer | Il vizio della speranza | Corpo e anima | Sono tornato | L'appartamento | Un marito a metà | Tonya | A Voce Alta - La Forza della Parola | Mary Shelley - Un amore immortale (V.O.) | Le Fidèle | Michelangelo - Infinito | Un nemico che ti vuole bene | Un giorno all'improvviso | Io e te | La Strega Rossella e Bastoncino | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Hell Fest | A Quiet Passion | La casa delle bambole - Ghostland | Tito e gli Alieni | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Una storia senza nome | Bohemian Rhapsody | Tutti lo sanno (V.O.) | Ibi | BlacKkKlansman | 2001: Odissea nello spazio | Tre volti | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Il dubbio - Un caso di coscienza | Un sacchetto di biglie | Sulle sue spalle | Non ci resta che vincere | Chiamami col tuo nome | Il mistero della casa del tempo | La mia vita da Zucchina | La donna dello scrittore | The Children Act - Il verdetto | The Post | Estate 1993 | The Wife - Vivere nell'ombra | Come un gatto in tangenziale | Petit Paysan - Un eroe singolare | Cosa dirà la gente | Widows - Eredità criminale (V.O.) | Tutti lo sanno | Senza lasciare traccia | Lontano da qui | Il testimone invisibile | Il Tuttofare | Menocchio | Omicidio al Cairo | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | Widows - Eredità criminale | Colette (V.O.) | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Beate | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Dogman | La Casa dei Libri | Ovunque proteggimi | Angel face | Un piccolo favore | Ride | In guerra | Il complicato mondo di Nathalie | Ella & John - The Leisure Seeker | First Man - Il primo uomo | Terra Bruciata! il Laboratorio Italiano della Ferocia Nazista | Il castello di vetro | Lucky | Ti presento Sofia | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | A Private War | Una gita a Roma | Il Banchiere Anarchico | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Tutti in piedi | Girl | Se son rose | Dickens - L'uomo che inventò il Natale | Conta su di me | Macchine mortali (NO 3D) | La ragazza dei tulipani | Roma | Robin Hood - L'origine della leggenda | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | Macchine mortali | Il Grinch (V.O.) | Styx | A Star Is Born | L'apparizione | Resta con me | Euforia | Klimt e Schiele - Eros e Psiche | Non dimenticarmi | Un figlio all'improvviso | L'atelier | Troppa grazia | Il Grinch (NO 3D) | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | In viaggio con Adele | Assassinio sull'Orient Express | Opera senza autore | Don Chisciotte | La fuitina sbagliata | Sulla mia pelle | Red Land (Rosso Istria) | La morte legale | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | La donna elettrica | Conversazioni Atomiche | Colette | L'uomo che rubò Banksy | Cosa fai a Capodanno? | Santiago, Italia | Ulysses: A Dark Odyssey | La prima pietra | In guerra (V.O.) | Un Affare di Famiglia | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Il filo nascosto (V.O.) | Roma (V.O.) | Richard - Missione Africa | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | La truffa dei Logan | Soldado |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La notte è piccola per noi - Director's Cut (2018), un film di Gianfrancesco Lazotti con Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: