FilmUP.com > Recensioni > La La Land
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

La La Land

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato31 agosto 2016Voto: 8.0
 

  • Foto dal film La La Land
  • Foto dal film La La Land
  • Foto dal film La La Land
  • Foto dal film La La Land
  • Foto dal film La La Land
  • Foto dal film La La Land
Questa mattina è stato presentato alla 73. Mostra Internazionale del Cinema di Venezia il film d’apertura “La la land” di Damien Chazelle, molto atteso da pubblico e critica e con protagonisti due interpreti d’eccezione: Ryan Gosling ed Emma Stone. La storia racconta di Mia, un’aspirante attrice che, tra un provino e l’altro, serve cappuccini alle star del cinema. Sebastian, invece, è un musicista jazz che sbarca il lunario suonando nei piano bar e sognando di portare il jazz ancora più in alto. Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian esplode una travolgente passione nutrita dalla condivisione di aspirazioni comuni, da sogni intrecciati e da una complicità fatta di incoraggiamento e sostegno reciproco. Quando, però, iniziano ad arrivare i primi successi, i due si dovranno confrontare con delle scelte che metteranno in discussione il loro rapporto. La minaccia più grande sarà rappresentata proprio dai sogni che condividono e dalle loro ambizioni professionali.

Il musical di Damien Chazelle, che ha esordito alla regia nel 2014 con “Whiplash”, si discosta molto da quelli che siamo abituati a vedere al cinema. Se spesso il genere utilizza le canzoni e i movimenti per raccontare una storia, in questo caso - invece - si assiste a qualcosa di molto diverso: la musica diventa lo strumento per veicolare i sentimenti che i due personaggi provano in quel determinato momento (“Un americano a Parigi”).
Diretto con maestria e adoperando movimenti di macchina molto elaborati, il progetto riesce a coinvolgere il pubblico in sala con le sue melodie travolgenti, in grado di far emergere emozioni contrastanti e di dare un vero e proprio spaccato, anche se in chiave contemporanea, di come l’amore veniva vissuto negli anni ’40 e ’50. Il primo bacio, infatti, avviene in seguito a infiniti incontri che si verificano nell’arco di tre coreografie in tutto. Lo scopo del regista sembra quello di voler far capire, soprattutto ai giovani, quanto sia importante continuare a credere nei propri sogni e fare di tutto per realizzarli, perché i sogni aiutano a vivere.

La struttura della pellicola sembra divisa in due parti: nella prima si assiste a un vortice di forti sentimenti danzanti, che mettono nello spettatore una grande voglia di ballare con i due protagonisti i quali risultano naturali e perfettamente in parte nei loro ruoli.
Nel secondo ‘tempo’, invece, diventa più prorompente il bisogno di inseguire i propri sogni ad ogni costo, lasciando da parte quel senso di estrema dolcezza che ci aveva fatti innamorare dell’intensa storia d’amore. Dopo “The Nice Guys”, Ryan Gosling ha dimostrato di non aver perso la sua capacità di adattarsi a qualsiasi ruolo gli venga proposto, dando prova di essere un attore a 360 gradi. Emma Stone nei panni di Mia è più credibile di Gosling in quelli di Sebastian. Non solo si è dimostrata all’altezza di una parte tanto intensa quanto struggente, ma ha messo in campo anche le sue doti canore che non sono da meno. Ma ciò che contribuisce a rendere il lungometraggio godibile è la capacità dei due attori di parlare principalmente attraverso sguardi, movimenti e mimica, a dimostrazione che a volte per comunicare sensazioni, speranze e illusioni non servano le parole.

A colpire, oltre all’originalità della messa in scena e ai vestiti a dir poco graziosi e che ben si prestano al contesto, sono i riferimenti ai classici del cinema, come “Gioventu bruciata” e “Cantando sotto la pioggia”. E’ proprio da questi particolari che emerge la volontà del regista di rimanere fedele alle pellicole di un tempo, a quelle della tradizione cinematografica, riuscendo così a mantenere l’attenzione del pubblico per tutta la durata del musical. Inoltre, ogni scena è importante ai fini della narrazione e canto e danza si integrano alla perfezione. Gli eventi che si manifestano sono capaci di lasciare a bocca aperta anche i più scettici, coloro che dei musical non apprezzano neppure la colonna sonora.

Proprio per questo motivo ci sentiamo in dovere di consigliarlo a tutti, grandi e piccini, anche agli spettatori che hanno voglia di vivere un’esperienza del tutto nuova, immergendosi in coreografie ben studiate e originali.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Il dubbio - Un caso di coscienza | La Casa Sul Mare | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Thelma | Benvenuto in Germania! | Pitch Perfect 3 | The Disaster Artist | Un sogno chiamato Florida | Un gatto a Parigi | L'Amore secondo Isabelle | 120 battiti al minuto | Kedi - La Città dei Gatti | Malati di sesso | Show Dogs - Entriamo in scena | L'affido - Una storia di violenza | Ippocrate | Dogman | S Is for Stanley | E' arrivato il Broncio | Il cratere | Il senso della bellezza | A Quiet Place - Un Posto Tranquillo | 211 - Rapina In Corso | Wonder | Il fascino dell'impossibile | Blade Runner 2049 (V.O.) | La notte del giudizio - Election Year | Agadah | Quanto basta | The Strangers: Prey at Night | Due piccoli italiani | Solo: A Star Wars Story | L'uomo sul treno - The Commuter | Tuo, Simon | Solo: A Star Wars Story (NO 3D) | Big Fish & Begonia | Harry Potter e i doni della morte: Parte I | A Casa Tutti Bene | Le Grida del Silenzio | Chiamami col tuo nome | Ferdinand (NO 3D) | L'isola dei cani (V.O.) | L'ora più buia | Harry Potter e la pietra filosofale | Io c'è | Una Donna Fantastica | Scappa - Get Out | C'est la vie - Prendila come viene | Toglimi un dubbio | 1945 (V.O.) | Hostiles - Ostili | La terra di Dio | They | Mektoub My Love - Canto Uno | The Escape | Ricomincio da noi | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Due uomini, quattro donne e una mucca depressa | Blade Runner 2049 (NO 3D) | Tutti i soldi del mondo | La ruota delle meraviglie | La stanza delle meraviglie | The Place | Noi siamo la Marea | Sea Sorrow - Il Dolore del Mare | Le meraviglie del mare (NO 3D) | Blue Kids | Lazzaro Felice | 1945 | La melodie | Le meraviglie del mare | Firenze e gli Uffizi 3D/4K (NO 3D) | Ogni giorno | The Post | Una festa esagerata | Puoi baciare lo sposo | Roberto Bolle - L'Arte Della Danza | Sea Sorrow - Il Dolore del Mare (V.O.) | Contromano | Pertini - Il Combattente | Obbligo o Verità | La terra dell'abbastanza | Stato di ebbrezza | A Quiet Passion | End of Justice: Nessuno è innocente | Cezanne - Ritratti di una Vita | Parlami di Lucy | Race 3 | The Escape (V.O.) | Assassinio sull'Orient Express | La Tenerezza | Arrivano i prof | Jurassic World - Il Regno Distrutto (V.O) | The Greatest Showman | Escobar - Il fascino del male | Ella & John - The Leisure Seeker | Sposami, stupido! | Tito e gli Alieni | Solo: A Star Wars Story (V.O.) | Gli ultimi butteri | Jurassic World (NO 3D) | Oh mio Dio! | Mad Max: Fury Road (NO 3D) | Loro 1 | Anime nere | Una questione privata | Youtopia | Peter Rabbit | Il filo nascosto | Come un gatto in tangenziale | Bigfoot Junior | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Deadpool 2 | Benedetta Follia | Kong: Skull Island (NO 3D) | Sergio e Sergej - Il professore e il cosmonauta | I Feel Pretty | La terra buona | Suburbicon | Nel nome di Antea | Wajib - Invito al matrimonio | Una Vita da Gatto | Easy rider - Liberta' e paura | I primitivi | Una vita spericolata | Obbligo o Verità (V.O.) | Io sono Tempesta | Toglimi un dubbio (V.O.) | Mary e il fiore della strega | Eva | Cars 3 (NO 3D) | Il giovane Karl Marx | Sherlock Gnomes | Dei | Dunkirk | Il Tuttofare | Nut Job 2: Tutto molto divertente | Loro 2 | Jurassic World - Il Regno Distrutto | Omicidio al Cairo | I fantasmi d'Ismael | Poesia senza fine | A Quiet Passion (V.O) | Lasciati Andare | Resina | Tonya | Respiri | Parasitic Twin | Parigi a Piedi Nudi | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Ulysses: A Dark Odyssey | Coco (NO 3D) | The Square | Veleno | Famiglia allargata | L'atelier | La truffa dei Logan | Ammore e malavita | L'isola dei cani | Sono tornato | Mistero a Crooked House | Si muore tutti democristiani | Transfert | Hotel Gagarin | Gli sdraiati | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Death in Sarajevo | Avengers: Infinity War (NO 3D) | Jurassic World - Il Regno Distrutto (NO 3D) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Tully (2018), un film di Jason Reitman con Charlize Theron, Mackenzie Davis, Ron Livingston.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: