Leonardo.it


La tigre e la neve
2003. Docente di poesia in una università per stranieri a Roma, Attilio è un poeta che sembra vivere in una dimensione letteraria tutta sua e che ha da poco pubblicato una raccolta intitolata La tigre e la neve. E' innamorato di Vittoria, che ogni notte sogna di sposare, impegnata nella stesura della biografia di Fuad, il più grande poeta iracheno, il quale, dopo aver abitato per tantissimi anni a Parigi, torna nella sua vecchia casa a Baghdad, in quanto, nel caso in cui la guerra dovesse scoppiare, vorrebbe trovarsi insieme ai suoi concittadini.
Attilio, protetto da un avvocato che cerca continuamente di tirarlo fuori dagli impicci, segue Vittoria ovunque, anche se lei non vuole saperne niente di lui. E nulla riesce a fermarlo neppure il giorno in cui viene a sapere da Fuad che la donna, partita per l'Iraq per portare a termine la biografia, è moribonda all'ospedale di Baghdad, vittima di un trauma cranico subìto durante uno dei primi bombardamenti angloamericani. Spinto dal folle amore e con la solita incoscienza, Attilio si mischia ai medici della Croce Rossa, arrivando in Iraq il giorno stesso, dove la trova, senza conoscenza ed in gravi condizioni, in un angolo di un ospedale cadente.
Sulle note di You can never hold back spring, eseguita dal cartavetrato Tom Waits, apre l'ultima fatica del robertaccio nazionale, che si avvale anche della presenza di Jean Reno (è Fuad), a tre anni di distanza dal disastroso Pinocchio. Tra sequenze oniriche come quella che vede protagonista un canguro in abito da sposa ed altre decisamente surreali, La tigre e la neve affronta il tema della poesia, di quel lirismo che scandisce tutti i momenti della vita quotidiana, belli e brutti che siano, dei sacrifici che riesce ad affrontare soltanto chi è in grado di valorizzare al massimo i propri sentimenti. Ovviamente, all'interno di questa intelligente ed interessante idea di fondo, il Premio Oscar Roberto Benigni, nuovamente musicato da Nicola Piovani, innesta i suoi immancabili sketches comici da antologia, tra i quali, stavolta, è impossibile non citare il momento in cui, per pregare Allah, recita il Padre nostro. Purtroppo, però, al di là del fatto che ci troviamo dinanzi ad un prodotto piuttosto godibile, nonostante la sua non breve durata (circa due ore), si ride meno del solito, in quanto il regista-attore, sempre meno toscanaccio e maggiormente rivolto alla ricerca autoriale, sembra voler assumere a tutti i costi i connotati artistici del Charlie Chaplin italiano. Quindi, inutile stare a precisare che buona parte dei momenti esilaranti e non solo non sembrano altro che pseudo-remake di quelli sfruttati in La vita è bella (1998); ma, se nella pellicola pluripremiata lo scenario bellico aveva pienamente senso, in quanto si proponeva come sbeffeggio nei confronti delle atrocità naziste, qui risulta totalmente gratuito. Si ha la piena sensazione che Benigni, come molti altri addetti ai lavori dello stivale tricolore, intimorito dall'idea di vedere il suo film bollato dalla critica nostrana come melenso e buonista, vi abbia inserito forzatamente il contesto iracheno, che risulta tutt'altro che indispensabile, per far sì che apparisse socialmente impegnato.
E infine, lasciatecelo dire: quanti film abbiamo visto in cui il personaggio interpretato da Roberto Benigni s'innamora di un altro che ha il volto di Nicoletta Braschi? Si tratterà pure di un connubio artistico, ma la cosa comincia ad assumere fattezze grottesche, tanto che viene voglia di fare ironicamente "improbabili" paragoni con durature coppie artistiche del calibro di Bud Spencer e Terence Hill o, addirittura, Stanlio e Ollio!

La frase: "Come sono belle le donne quando decidono di fare l'amore tra poco"

Francesco Lomuscio

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Mr. Ove | La Battaglia Di Hacksaw Ridge | La ragazza nella nebbia | Slam - Tutto per una ragazza | Loving Vincent | Babylon Sisters | Elle | Justice League (NO 3D) | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | Kong: Skull Island (NO 3D) | Addio Fottuti Musi Verdi | Vittoria e Abdul | Non c'è campo | Una scomoda verità 2 | Una questione privata | Mazinga Z - Infinity | Inception | Thor: Ragnarok (NO 3D) | L'uomo dai mille volti | Il palazzo del Viceré | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Una Donna Fantastica | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no (V.O.) | Personal Shopper | La Tenerezza | I'm - Infinita come lo spazio | Sono Guido e non Guido | Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite | LEGO Batman Il Film (NO 3D) | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Saw: Legacy | The Broken Key | A Ciambra | Il colore nascosto delle cose | La La Land | Il senso della bellezza | La principessa e l'aquila | Borg McEnroe | 40 sono i nuovi 20 | Gatta Cenerentola | Nico, 1988 | La corazzata Potemkin | Lasciati Andare | Renegades - Commando d'assalto | La battaglia dei sessi | La signora dello zoo di Varsavia | La fratellanza | La forma della voce | Blade Runner 2049 (NO 3D) | Geostorm (NO 3D) | Capitan Mutanda: Il film | L'uomo di neve | Cento giorni a Palermo | Good Time (V.O.) | Justice League | Appuntamento al parco | 120 battiti al minuto | Ogni tuo respiro | Orecchie | Le donne e il desiderio | Vampiretto | Un profilo per due | Nove lune e mezza | Munch 150 | The Place | Gomorra 3 - La serie | Good Time | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | The Paris Opera | Manifesto (V.O.) | Agadah | Anime nere | Gli asteroidi | Dunkirk | Thor | L'esodo | The Brown Bunny | Thor: Ragnarok | Enrico Rava - Note Necessarie | It | My Name Is Emily | Io Danzerò | L'intrusa | Dove non ho mai abitato | Justice League (V.O.) | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Terapia di coppia per amanti | Mistero a Crooked House | Libere, disobbedienti, innamorate - In Between | Mister Universo | Easy - Un viaggio facile facile | L'ordine delle cose | La Battaglia Di Hacksaw Ridge (V.O.) | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Zona d'ombra - Una scomoda verità | Paddington 2 (V.O.) | Monster Family | L'inganno | Barry Seal - Una storia americana | L'altra metà della storia | L'incredibile vita di Norman | Borg McEnroe (V.O.) | La storia dell'amore | Manifesto | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | The Broken Crown - La corona spezzata | Sieranevada | Paddington | Flatliners - Linea mortale | Noi Siamo Tutto | Ritratto di Famiglia con Tempesta | Finché c'è prosecco c'è speranza | La casa di famiglia | La vita in comune | Fortunata | Una famiglia | L'altro volto della speranza | Gifted - Il dono del talento | The Teacher | Il Giardino degli Artisti - L'Impressionismo americano | Il Vangelo secondo Matteo | Rosso Istanbul | Prince - Sign O' The Times | L'equilibrio | Gli sdraiati | Auguri per la tua morte | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Dopo l'amore | Paddington 2 | Parliamo delle mie donne | Veleno | Malarazza | The Square | 150 milligrammi | Cars 3 (NO 3D) | Ammore e malavita | Il mio Godard | American Assassin | I'm - Infinita come lo spazio (NO 3D) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Tra Ponente e Levante (2016), un film di Lorenzo Giordano con  , ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: