HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Latin Lover











Sono passati dieci anni dalla scomparsa del grande attore e bandiera del cinema italiano all'estero Saverio Crispo (Francesco Scianna) e, nel paesino pugliese che gli ha dato i natali, ci si accinge a celebrare questa ricorrenza.
L'occasione vede riunirsi una singolare compagnia di ex-mogli e figlie avute da Saverio, sciupafemmine impunito, nell'arco di una vita vissuta in giro per il mondo con donne di nazionalità diverse. Ci sono quindi la prima moglie Rita (Virna Lisi) con la figlia Susanna (Angela Finocchiaro), la secondogenita francese Stephanie (Valeria Bruni Tedeschi) con uno dei suoi tre figli avuti da altrettanti uomini, una moglie e una figlia spagnole e la figlia più piccola, svedese, che quel padre così famoso quasi non l'ha conosciuto.
Sono tutte donne vissute all'ombra di un personaggio ingombrante ed egocentrico, che hanno sgomitato tutta la vita, arrivando quasi ad annullarsi, per ricevere un po' dell'attenzione che credevano di meritare.
Per quanto le rivalità sembrino ormai sopite dopo la morte di Saverio, il ritrovarsi assieme sotto lo stesso tetto porta a galla una serie di nodi irrisolti e questioni mai del tutto chiarite. Cristina Comencini torna alla regia cinematografica a quattro anni di distanza dal deludente “Quando la notte” (a Venezia fu fischiatissimo) e riscopre toni più leggeri, seppure velati di amarezza, con questa commedia meta-cinematografica dotata più di pregi che non di difetti.
Il primo valore aggiunto è un cast di primissimo ordine, quasi interamente declinato al femminile, con due autentiche punte di diamante rappresentate dalla divertente e divertita performance di Valeria Bruni Tedeschi, perfettamente a suo agio nei panni di questa attrice francese irrisolta e profondamente insicura (per certi versi il lato più leggero del ruolo interpretato dalla stessa Bruni Tedeschi ne “Il capitale umano” di Virzì) e nell'ultima apparizione cinematografica di Virna Lisi.
C'è un sottile piacere nel constatare che un'interpretazione così intensa e completa, lontana dai cliché televisivi che l'hanno accompagnata negli ultimi anni della carriera, sia destinata a essere ricordata come il testamento artistico dell'attrice.
Ma, come dicevamo, è l'intero cast (anche i comprimari uomini) a lavorare benissimo, supportato da uno script che ha il pregio di non cadere mai in alcun eccesso di teatralità pur essendo sostanzialmente basato sulla parola, un po' come le sceneggiature "invisibili" della commedia all'italiana classica, qui omaggiata più e più volte.
Il merito è evidentemente riscontrabile nel tema trattato.
La figura di questo attore latin lover - crasi perfetta tra Gassman e Mastroianni interpretata, con la giusta dose di autoironia, da Francesco Scianna - e delle sue difficili e chiacchieratissime vicissitudini amorose deve essere senz'altro qualcosa che la Comencini, da figlia d'arte di un protagonista della stagione d'oro del cinema italiano, non può non conoscere bene e, forse, addirittura aver vissuto.
Il film scorre così leggero per una prima parte, introduttiva e piena di un cinismo leggero ma al contempo pungente, in cui lo spettatore entra in contatto con l'inesorabile vuoto pneumatico di queste vite, rette in piedi solo dal ricordo di questo padre/marito superstar.
A tale riguardo piace la cinefilia insistita dei flashback che ci mostrano Saverio Crispo solo attraverso scene dei suoi vecchi film, chiare citazioni di alcuni dei capolavori del cinema italiano (si va da “L'armata Brancaleone” a “Ieri, oggi e domani”) utili ad amplificare il forte senso di assenza che permea l'opera (gli eredi, in mancanza di solidi ricordi, rivivono Saverio attraverso il suo lavoro) e la riflessione su come un grande attore possa arrivare a sublimare, per importanza o intensità, la propria vita attraverso la recitazione.
Questo forse è il lato più riuscito del film.
C'è una verve tutta europea che abita il prologo di “Latin Lover” e che lo allontana dall'intimismo un tanto al chilo di molto cinema italiano odierno per avvicinarlo più a qualcosa che sta a metà strada tra l'Almodovar meno caustico (complice anche la presenza di Marisa Paredes) e certa commedia francese à la Cédric Klapisch.
Poi qualcosa cambia e, quasi come se la Comencini temesse di volare troppo in alto, pare adagiarsi su forme di narrazione più consone ai timidi standard nostrani con un coup de théâtre un po' telefonato (una sorta di “Funeral Party” politicamente più corretto) e una risoluzione giocoforza affrettata di tutti i conflitti che sapientemente aveva gestito fino a quel momento.
Ecco quindi che tutto il castello di rancori sopiti a forza e gelosie intestine viene un po' a cadere e il film perde parte del suo mordente per avviarsi quieto verso un finale consolatorio (possiamo solo immaginare cosa si sarebbe inventato un Polanski con del materiale umano del genere) reggendosi quasi esclusivamente sulle spalle del suo splendido cast.
Resta la sensazione di un film buono solo in parte. La prima.

La frase:
"Vostro padre ha avuto tante donne e un solo uomo".

a cura di Fabio Giusti

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Tonya | Tutti Pazzi a Tel Aviv | Wonder Park | Rivoluzione digitale | L'uomo dal cuore di ferro | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Il gioco delle coppie | Dilili a Parigi | Cocaine - La vera storia di White Boy Rick (V.O.) | Le Grand Bal | Domani è un altro giorno | Un valzer tra gli scaffali | Il viaggio di Yao | Dumbo (NO 3D) | Parlami di te | I fratelli Sisters (V.O.) | Book Club - Tutto può succedere | Old Man & the Gun | Momenti di trascurabile felicità | Red Joan | Attenti a quelle due | Rapiscimi | Pokémon: Detective Pikachu | Girl | Cafarnao - Caos e miracoli | John Wick 3: Parabellum (V.O.) | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Ted Bundy - Fascino criminale (V.O.) | Dolor y Gloria | La Caduta dell'Impero Americano | Bangla | We the Animals | Attenti a quelle due (V.O.) | Border - Creature di confine (V.O.) | Roma | Gloria Bell | Un Affare di Famiglia | A spasso con Willy | Nelle tue mani | Sarah & Saleem - Là dove nulla è possibile | Le invisibili | Mò Vi Mento - Lira di Achille | Il mistero delle pagine perdute | Il colpevole - The Guilty | Ti Porto Io | Il disprezzo | Wonder Park (NO 3D) | L'uomo fedele (V.O.) | Conversazioni Atomiche | Il Corriere - The Mule | Border - Creature di confine | Che fare quando il mondo è in fiamme? (V.O.) | Cyrano mon amour | Maria, Regina di Scozia | Mountain | L'uomo fedele | Rocketman | La promessa dell'alba | Attacco a Mumbai - Una vera storia di coraggio | Quando eravamo fratelli (V.O.) | Oro verde - C'era una volta in Colombia | Moschettieri del Re - La penultima missione | Una giusta causa | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | Ma cosa ci dice il cervello | Ancora un giorno (V.O.) | La donna elettrica | Ancora un giorno | Il campione | Dolor y Gloria (V.O.) | Un Padre, Una Figlia | Copia originale | L'agenzia dei bugiardi | John McEnroe - L'impero della perfezione | John McEnroe - L'impero della perfezione (V.O.) | John Wick 3: Parabellum | Pokémon: Detective Pikachu (V.O.) | Dolceroma | Takara - La notte che ho nuotato | La Llorona - Le lacrime del male | Il viaggio di Yao (V.O.) | Enamorada | Toglimi un dubbio | La Strega Rossella e Bastoncino | Downsizing - Vivere alla grande | Il professore e il pazzo | Lucania - Terra Sangue e Magia | The Royal Ballet: Triple Bill (Programma Triplo) | Non sono un assassino | Ted Bundy - Fascino criminale | Noi | Bohemian Rhapsody | Kung Fu Panda | La favorita | After | Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock 'n Roll | Green book | Non ci resta che il crimine | Alamar | L'uomo che comprò la luna | Il museo del Prado - La corte delle meraviglie | Solo cose belle | Avengers: Endgame | I fratelli Sisters | Un Viaggio Indimenticabile | Dafne | La vita in un attimo | Tutti Pazzi a Tel Aviv (V.O.) | Panico | Avengers: Endgame (NO 3D) | Tutte le mie notti | The Brink - Sull'Orlo dell'Abisso | Avengers: Endgame (V.O.) | Stanlio e Ollio | Unfriended: Dark Web | Diec - Il Miracolo di Illegio | Stanlio e Ollio (V.O.) | Ricordi? | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Pet Sematary | Cyrano mon amour (V.O.) | Quando eravamo fratelli | La conseguenza | Il grande spirito | Sofia | I Figli del Fiume Giallo | Che fare quando il mondo è in fiamme? | Unfriended | Peterloo | Solaris | Quanto basta | Diabolik sono io | Torna a casa, Jimi! 10 cose da non fare quando perdi il tuo cane a Cipro |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Aladdin (2019), un film di Guy Ritchie con Will Smith, Billy Magnussen, Naomi Scott.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: