Le voyage en Arménie
Il confronto tra una cardiologa ed il padre, gravemente malato e da operare, cui ha molto da rimproverare. Lui, invece di attendere i risultati delle analisi, parte per la nativa Armenia, e la figlia si mette sulle sue tracce. Accompagnata nel tragitto da un losco affarista rampante e senza principi che le parla dei guasti del Comunismo, da un marsigliese in fuga, reduce dalla lotta armata, divenuto addestratore dell'esercito ed eroe dall'Indipendenza, da un vecchio che sogna la restituzione del mitico e simbolico monte Ararat da parte dei turchi. Sarà una ricerca in un paese di tempi lenti, forte fede cattolico-ortodossa, accoglienza e contrasti tra povertà e modelli occidentali di lusso. Dove manca la sanità pubblica e ci sono presidi sanitari di volontari, così come mancano le norme di sicurezza per la salute sul lavoro, le cui conseguenze colpiscono i figli, anemici. I giovani se ne vogliono andare, perchè si lavora ma non si guadagna e mancano le opportunità. Secondo la credenza, il secondo giorno della creazione Dio lasciò cadere qui i resti di quello che aveva dato di fertile al resto del mondo. Ragion per cui l'Armenia è chiamata "Ia terra delle pietre, il fondo del setaccio". Per la protagonista, essa rappresenterà invece la scoperta delle proprie origini.

Per "le Voyage en Armènie" Robert Guediguian ("Marius e Jeanette", "la Ville est tranquille", "Marie-Jo e i suoi due amori") ha parlato di opera "su commissione", in quanto si trovava in Armenia per una retrospettiva ed il caloroso pubblico gli chiese di fare un film lì. Il regista parte da Marsiglia (città cui è fortemente legato anche nelle sue pellicole), si circonda dei suoi attori abituali, utilizza immagini delle periferie che chi arriva dall'estero non deve vedere, dell'arida provincia, e quelle aeree degli altipiani, accompagnate dalla musica evocativa dell'Armenian Navy Band. E nonostante qualche forzatura edificante finale, Guediguian ha lo sguardo del viaggiatore carico di ideali e attento, non del turista.

La frase:
"Qui ci sono le mie radici, lo sento."

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Once | Domino | Copia originale | La Donna scimmia | Se la strada potesse parlare | Dolor y Gloria | Solo cose belle | Tutti Pazzi a Tel Aviv | Men in Black: International (V.O.) | Nevermind | Aladdin (NO 3D) | La signora della porta accanto | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Edison - L'uomo che Illuminò il Mondo | Il primo re | Toy Story 4 (NO 3D) | Wolf Call - Minaccia in alto mare | Pop Black Posta | Annabelle 3 | Sofia | Diamantino - Il calciatore più forte del mondo | La tartaruga rossa | Peterloo | Santiago, Italia | Sangue nella bocca | Dolcissime | Tutte le mie notti | Submergence | Ma cosa ci dice il cervello | Bohemian Rhapsody | La mia vita con John F. Donovan | Pallottole in libertà | Charlie says | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | I morti non muoiono | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Rapina a Stoccolma | L'uomo fedele | Hotel Artemis | Kin | A Star Is Born | Isabelle - L'ultima evocazione | Goldstone - Dove i mondi si scontrano | Due amici | Arrivederci Professore | Un Affare di Famiglia | The Nest - Il nido | Il traditore | L'ospite | Una famiglia al tappeto | Men in Black: International | Il mangiatore di pietre | Old Man & the Gun | Il professore e il pazzo | Men in Black: International (NO 3D) | Il Re Leone (V.O.) | Roma | The Quake - Il terremoto del secolo | Tutti Pazzi a Tel Aviv (V.O.) | La profezia dell'armadillo | Seguimi | La rivincita delle sfigate | First Man - Il primo uomo | Cold war | Selfie | 1960 | Green book | Il Re Leone (NO 3D) | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Peterloo (V.O.) | Il Corriere - The Mule | The deep | Una giusta causa | Il ritratto negato | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | Bangla | Toy Story 4 | Tesnota | Cafarnao - Caos e miracoli | Il Re Leone | Il Signor Diavolo | Birba - Micio combinaguai | Avengers: Endgame (NO 3D) | Nureyev - The White Crow | Genitori quasi perfetti | Crawl - Intrappolati | La prima vacanza non si scorda mai | A spasso con Willy | La donna dello scrittore | Sir - Cenerentola a Mumbai | Serenity - L'isola dell'inganno | Tutti lo sanno |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Il Sole è anche una Stella (2019), un film di Ry Russo-Young con Yara Shahidi, Anais Lee, Charles Melton.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: