Liam

Ancora una volta sullo schermo Liverpool e tutta la sua povertà. Come se questa città avesse da offrire un unico aspetto, che pur triste e magari anche di considerevole importanza, non può essere certamente il solo. Questa volta è il turno Stephen Frears e, benché venga considerato un regista fedele alle fonti delle sue sceneggiature, con quest'ultima, scritta da uno dei più prolifici scrittori televisivi e cinematografici inglesi, Jimmy McGovern, racconta la storia di una famiglia irlandese senza alcuna profondità, sfiorando grandi ed importanti realtà politiche, scivolandone via svelto lasciando ai margini argomenti che avrebbero potuto dare interessanti significati alla pellicola.

Con lo sguardo del più piccolo dei componenti sulla propria famiglia, si racconta delle incertezze e privazioni che questo nucleo, unito e solidale, deve subire a partire dal momento in cui il padre viene licenziato. La perdita della stabilità economica risulta come una deflagrazione: ogni componente sembra allontanarsi dal nucleo familiare, destabilizzandolo ancora di più. Il padre vendica il suo malessere e la sua rabbia insultando gli ebrei e incolpando Dio e la Chiesa della sua situazione mentre il piccolo Liam si trova davanti ai resti di una famiglia che non c'è più, ammutolito dalla sua balbuzie, strappando un sorriso con i tentativi di venire a patti con un crescente senso di colpa, a causa del quale sente pericolosamente vicine le fiamme dell'inferno, propagandato da un cattolicesimo severo che non perdona facilmente ma al contrario, scandendo la vita del bambino, gli instilla stupore e una incomprensibile vergogna di ogni più piccolo peccato.
La drammaticità del finale non è inaspettata. Tutto il film, nonostante qualche momento di leggerezza e divertimento regalati dalle stupefazioni del bimbo davanti agli eventi, è pervaso da un sentimento di ineluttabile destino, che non può far pensare ad altro che ad una tragica conclusione.

Purtroppo come dicevamo si tratta di un déjà vu. Tra pinte di birra e peccati originali, bimbi mal lavati e visi cupi e sconvolti dalla rabbia, Frears lascia cadere nel vuoto l'occasione di parlare anche di un momento politico importante come quello degli anni '30 in Inghilterra; cita solo alcuni aspetti come la propaganda fascista e la lotta del socialismo cattolico contro il comunismo ateo, considerandoli meri avvenimenti di contorno. Pensa di cavarsela vestendo il padre disperato d'una camicia nera e facendogli gettare una molotov nella casa di ricchi ebrei, lasciando superficialmente da una parte le motivazioni sia del movimento fascista che dello stesso protagonista, limitandosi esclusivamente ad alcuni cliché che però in nome della par condicio regala anche agli ideali socialisti.
La bravura degli attori, da Ian Hart a Claire Hackett fino al piccolo Anthony Borrows, non è sufficiente a risollevare le sorti di questo scontatissimo film il cui unico pregio resta la brevità: 86 minuti.

Valeria Chiari

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Hell Fest | Conta su di me | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | 7 uomini a mollo | Tonya | Il Grinch | Notti magiche | Isabelle | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Che bella giornata | Non ci resta che vincere (V.O.) | Widows - Eredità criminale | Lo sguardo di Orson Welles | The Party | Angel face | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Bohemian Rhapsody (V.O.) | The Teacher | Il giovane Karl Marx | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | Lo sguardo di Orson Welles (V.O.) | Macchine mortali | Lontano da qui | A Casa Tutti Bene | Soldado | Asino vola | Il castello di vetro | Sulla mia pelle | A Private War | Zanna Bianca (NO 3D) | Ti presento Sofia | Le Fidèle (V.O.) | Un piccolo favore | Un Affare di Famiglia | La Casa dei Libri | Michelangelo - Infinito | Disobedience | L'uomo che rubò Banksy | First Man - Il primo uomo | Leonardo da Vinci - Il genio a Milano | Colette | Le ereditiere | La Casa dei Libri (V.O.) | Omicidio al Cairo (V.O.) | Una storia senza nome | Il ragazzo più felice del mondo | Caravaggio - L'anima e il sangue | Un altro me | Il mistero della casa del tempo | Macchine mortali (NO 3D) | Il vizio della speranza | Il testimone invisibile | A Voce Alta - La Forza della Parola | Mary Shelley - Un amore immortale (V.O.) | Un giorno all'improvviso | Se son rose | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Parigi a Piedi Nudi | Widows - Eredità criminale (V.O.) | Figlia mia | The Dawn Wall | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Conversazioni Atomiche | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Sogno di una notte di mezza età | Kedi - La Città dei Gatti | Troppa grazia | Colette (V.O.) | Io e te | L'uomo che uccise Don Chisciotte | A Star Is Born | Dancer | Red Land (Rosso Istria) | Ride | Senza lasciare traccia | I Misteri di Ichnos - La Strega di Belvì | Tutti lo sanno | Hotel Gagarin | Imagine - Una vita al limite | In guerra | Un sacchetto di biglie | L'appartamento | I Villani | The Zero Theorem - Tutto è vanità | Transfert | A Christmas Carol | A Quiet Passion | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Manuel | Sulle sue spalle | Il Grinch (NO 3D) | La stanza delle meraviglie | Separati ma non troppo | La mala educación | Ovunque proteggimi | Bohemian Rhapsody | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | The Children Act - Il verdetto | Roma | La donna elettrica | First Man - Il primo uomo (V.O.) | Santiago, Italia | La Strega Rossella e Bastoncino | Summer | The Wife - Vivere nell'ombra | La donna dello scrittore | Ulysses: A Dark Odyssey | Halloween | Lady Bird | Non ci resta che vincere | 2001: Odissea nello spazio | Bob & Marys - Criminali a domicilio | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Corpo e anima | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Io ballo da sola | La casa delle bambole - Ghostland | Roma (V.O.) | Up&Down - Un film normale | Robin Hood - L'origine della leggenda | Renzo Piano: l'architetto della luce | La terra dell'abbastanza | Richard - Missione Africa | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Il dubbio - Un caso di coscienza | Menocchio | L'appartamento (V.O.) | Tre volti | La prima pietra | Il Banchiere Anarchico | The Summit | Papa Francesco - Un uomo di parola | Johnny English colpisce ancora |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Amici come prima (2018), un film di Christian De Sica con Massimo Boldi, Christian De Sica, Regina Orioli.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: