FilmUP.com > Recensioni > L'ora più buia
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

L'ora più buia

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato16 gennaio 2018Voto: 8.0
 

  • Foto dal film L'ora più buia
  • Foto dal film L'ora più buia
  • Foto dal film L'ora più buia
  • Foto dal film L'ora più buia
  • Foto dal film L'ora più buia
  • Foto dal film L'ora più buia
Winston Churchill è un uomo coraggioso che all'età di 65 anni appare inadatto a ricoprire il ruolo di Primo Ministro inglese. Gli Alleati continuano a raccogliere sconfitte contro le truppe Naziste e con l'intero esercito britannico arenato in Francia, Churchill è chiamato a guidare il governo il 10 maggio 1940. Mentre la minaccia di un'invasione del Regno Unito da parte delle forze di Hitler insorge e 300.000 soldati della Regina sono bloccati a Dunkirk, il Primo Ministro si trova a combattere con le trame interne del proprio partito e con Re Giorgio VI, che mostra grande scetticismo sulle abilità di Churchill nel riuscire ad affrontare la sfida. La situazione è drammatica: negoziare una pace con la Germania nazista salvando il popolo britannico a costi indicibili o combattere contro un destino che si mostra avverso. Questa la trama de “L'ora più buia”, ma riuscirà il Primo Ministro a prendere la decisione più giusta, tenendo presente la volontà del suo popolo? “L’ora più buia”, il film diretto da Joe Wright e interpretato da Gary Oldman in veste di protagonista, ha tutte le carte in tavola per essere considerato un buon film. La pellicola prende il via con le dimissioni di Neville Chamberlain e la conseguente sostituzione di quest’ultimo con il membro del Parlamento inglese Winston Churchill. Già vincitore di 4 premi e nominato ai Critics Choice Award, il film mantiene un ritmo narrativo lento per tutta la sua durata, mettendo in luce in particolare modo il contrasto interiore del Primo Ministro, che si trova costretto a dover scegliere tra l’accettare un accordo con Hitler per salvare quel che resta delle sue truppe, in quanto “abbandonato” anche dal Presidente degli Stati Uniti, oppure portare avanti la sua battaglia da solo per il bene del popolo. E Gary Oldman riesce a convincere lo spettatore, a fare proprio il grave problema che tormenta l’animo del protagonista. Questo anche grazie alla forza della sua mimica facciale e ad un trucco ben realizzato sul suo volto, in grado di trasmettere una sensazione di impotenza, mista a un senso di insoddisfazione personale e ad uno stato di confusione. È consapevole che se non accettasse l’accordo con la Germania nazista, il suo esercito potrebbe rimanere schiacciato dalle forze avversarie a Dunkirk. Ma allo stesso tempo Churchill si chiede quanto sia giusto scendere a patti con un uomo che è pronto a tutto pur di vincere la guerra. “L’ora più buia” di Joe Wright si avvale di una sceneggiatura solida, perché composta da dialoghi intelligenti e diretti, senza fronzoli. Ogni scena ha senso di esistere, così come ogni personaggio - e i rapporti tra di essi - è ben caratterizzato nei dettagli. Ma non solo, perché anche gli ambienti interni sono molto curati. La regia di Wright è buona, anche se emerge una certa volontà da parte del regista di enfatizzare determinate scene fino all’inverosimile. È proprio questa forza drammatica, questo modo di entrare nel cuore dello spettatore con grande intensità, che rende la pellicola un piccolo gioiello del cinema, per il quale Gary Oldman meriterebbe il premio Oscar come miglior attore. Perché non tutti gli attori riescono nell’intento di mostrare realmente lo stato d’animo di un personaggio, di trasmettere con il loro ruolo una buona dose di empatia nel pubblico in sala, ma Oldman ci riesce, e lo fa con stile. A sottolineare la drammaticità di determinate scene una colonna sonora di grande effetto, alternata a momenti di silenzio assordante, e una fotografia dove ad emergere sono atmosfere cupe e fredde.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Troppa grazia | La Casa dei Libri | Ride | Questione di cuore | Euforia | Il Banchiere Anarchico | Widows - Eredità criminale (V.O.) | Richard - Missione Africa | Il Grinch | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Up&Down - Un film normale | 2001: Odissea nello spazio | The Wife - Vivere nell'ombra | Se son rose | Santiago, Italia | Il mio nome e' Khan | Conversazione su Tiresia | First Man - Il primo uomo | Il dubbio - Un caso di coscienza | Un nemico che ti vuole bene | Il maestro di violino | Isis, tomorrow. The lost souls of Mosul | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Colette | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Fiore ribelle | Il vizio della speranza | I Villani | Johnny English colpisce ancora | Lazzaro Felice | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | Angel face | Conversazioni Atomiche | In viaggio con Adele | La vendetta di un uomo tranquillo | Halloween | Hotel Gagarin | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Lontano da qui | Conta su di me | Senza lasciare traccia | I segreti di Wind River | L'appartamento | Ovunque proteggimi | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Papa Francesco - Un uomo di parola | Sulle sue spalle (V.O.) | Un giorno all'improvviso | A Star Is Born | Corpo e anima | La prima pietra | The Reunion | La donna elettrica | Il mistero della casa del tempo | Cosa fai a Capodanno? | Red Land (Rosso Istria) | La fuitina sbagliata | Verso un altrove | Charley Thompson | La Strega Rossella e Bastoncino | Il testimone invisibile | Colette (V.O.) | In guerra | La strada di Levi | Summer | Isabelle | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Hell Fest | Tre volti | Il Grinch (NO 3D) | Roma (V.O.) | Sulle sue spalle | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Una storia senza nome | Macchine mortali (NO 3D) | First Man - Il primo uomo (V.O.) | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Mary Shelley - Un amore immortale (V.O.) | Come un gatto in tangenziale | Le Fidèle | Zanna Bianca (NO 3D) | Bohemian Rhapsody | Robin Hood - L'origine della leggenda | Il complicato mondo di Nathalie | L'altra metà della storia | Born into Brothels | Macchine mortali | Ti presento Sofia | Il castello di vetro | Roma | Michelangelo - Infinito | L'uomo che rubò Banksy | Ride (di Jacopo Rondinelli) | Tutti lo sanno | Widows - Eredità criminale | Lucky | La casa delle bambole - Ghostland | Non ci resta che vincere | Opera senza autore | Baffo & Biscotto - Missione Spaziale | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | In guerra (V.O.) | A Private War | A Ciambra | Tonya | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Un piccolo favore | The Children Act - Il verdetto | Omicidio al Cairo | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Styx | Menocchio | Non dimenticarmi |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La notte è piccola per noi - Director's Cut (2018), un film di Gianfrancesco Lazotti con Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: