Leonardo.it


Manderlay
Con Dogville Lars Von Trier ci aveva stupito, forse anche affascinato, con l'idea di un "Cinema Superiore", che oltrepassasse la barriera del visibile per entrare in quella dell'immaginabile. Una storia di emarginazione e ostilità ambientata in un luogo ameno e oscuro, come il palco di un teatro, appunto, senza possibilità di vera risoluzione: metafora di un Cinema alla deriva, pura incarnazione del Dogma '95. Kidman poi era perfetta, diciamolo pure senza mezzi termini, e quel ruolo gli calzava a pennello.
In Manderlay come in Dogville, a cui questo titolo si riallaccia, le scene sono girate in un interno di teatro: le scenografie sono disegnate sul palco mentre gli attori fingono di aprire porte, mangiare, o arare i campi che, nel loro niente scuro e innaturale, diventano tangibili attraverso il suono fuori campo. La protagonista è ancora una volta una ragazza, ed è ancora la figlia di un gangster mafioso, che si ritrova a dover prendere le redini di una situazione al limite. Se Grace riuscirà o meno a portare la democrazia in una piantagione di patate è davvero un enigma a cui nessuno spettatore può rinunciare… Scherziamo, vero? Purtroppo no. Manderlay risulta più grottesco del suo film precedente, meno convincente, e tanto, ma tanto, arrogante. Come in una vecchia serie animata giapponese in cui "lo stesso colpo non si può usare due volte", anche Lars Von Trier non può pretendere di usare la stessa strategia due volte senza aspettarsi la noia.
Altro che poesia cinematografica o pretese nobilitanti di un "Cinema privo di anima": in Manderlay si assiste a una totale sconfitta sensoriale. E forse è il caso che Von Trier si ricordi che questo al Cinema non avviene. Disarmante.

Manderlay è quindi un "non-film", un ibrido artistico senza identità: quella cinematografica persa nell'oscurità assenteista delle scenografie; quella teatrale annullata dall'utilizzo stesso della telecamera. Una ripresa "a mano" quasi sempre instabile, troppo spesso sfocata. Esperimento improbabile che vuole parlare di razzismo e integrazione ponendo nuovi punti di vista. Ma perché, ci chiediamo, quanti ce ne sono? Nemmeno a questo Von Trier risponde concretamente, riciclando nei titoli di coda vecchie foto di repertorio di kukluxclan, atti di violenza, foto di guerre, apartheid… Complimenti!

Qualcuno potrebbe obiettare che questa non è una vera recensione, e a ragione me ne scuso. Del resto Manderlay non è un film.

La frase: "…Manderlay è un obbligo morale, perché vi abbiamo creato noi…"

Diego Altobelli

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Il Viaggio - The Journey | Beata ignoranza | In nome di mia figlia | Hair | Vieni a Vivere a Napoli! | Libere, disobbedienti, innamorate - In Between | Miss Peregrine - La Casa dei Ragazzi Speciali (NO 3D) | Moglie e marito | La luce sugli oceani | Il segreto | Libere | Vedete, sono uno di voi | Non è un paese per giovani | Planetarium | Io, Daniel Blake | Metropolis | Il sale della terra | Taxi Teheran | Wilson | Socialmente Pericolosi | Underworld: Blood Wars (NO 3D) | La bella e la bestia (NO 3D) | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Piani Paralleli | Botticelli - Inferno | Baby Boss | The Great Wall (NO 3D) | Mamma o Papà? | Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse | Personal Shopper | Zoran, il mio nipote scemo | Virgin Mountain | Il fascino dell'impossibile | Manchester by the Sea | The Bye Bye Man | Ballerina | Ozzy cucciolo coraggioso | Trolls (NO 3D) | Per un Figlio | Piccoli crimini coniugali | Baby Boss (NO 3D) | La pazza gioia | La Parrucchiera | Il Permesso - 48 ore fuori | Ovunque tu sarai | La cura dal benessere | 24 Hour Party People | Kubo e la spada magica | LEGO Batman Il Film (NO 3D) | Smetto quando voglio - Masterclass | Oceania (NO 3D) | La vendetta di un uomo tranquillo | Io sto con la sposa | Raffaello - Il principe delle Arti | Fast & Furious 8 | Neruda | Una famiglia all'improvviso | Fast & Furious 8 (V.O.) | La ragazza senza nome | Behemoth | La marcia dei pinguini - Il richiamo | La tartaruga rossa | La cena di Natale | Classe Z | La La Land | L'altro volto della speranza | Il piccolo principe (NO 3D) | I Puffi (NO 3D) | Vi presento Toni Erdmann | The Startup - Accendi il tuo futuro | I puffi: Viaggio nella foresta segreta (NO 3D) | La mia famiglia a soqquadro | Power Rangers | Barriere | Lasciami Per Sempre | Il diritto di contare | La meccanica delle ombre | T2 Trainspotting | Victoria | Porno & Libertà | I Cancelli del Cielo | Le cose che verranno - L'avenir | Elle | Mal di pietre | Ghost in the Shell (NO 3D) | Kong: Skull Island (NO 3D) | Jackie | Boston - Caccia all'Uomo | Loving | Lascia stare i santi | God's Not Dead 2 | Personal Shopper (V.O.) | Phantom Boy | Rosso Istanbul | The Most Beautiful Day - Il giorno più bello | Moonlight | Ciao Amore, Vado a Combattere | Logan - The Wolverine (NO 3D) | Underworld: Blood Wars | The Rolling Stones Olé, Olé, Olé! | Deepwater - Inferno sull'Oceano | Lettere da Berlino | John Wick - Capitolo 2 | La bella e la bestia | Elle (V.O.) | Un tirchio quasi perfetto | Anime nere | Lasciati Andare | Il condominio dei cuori infranti | Il Padre d'Italia | In viaggio con Jacqueline | Indivisibili | Questione di Karma | Acqua di Marzo | Silenzi e Parole | L'Accabadora | Il diritto di contare (V.O.) | Adorabile nemica | Life - Non oltrepassare il limite | I puffi: Viaggio nella foresta segreta | Florence | Victoria (V.O.) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Monster Trucks (2015), un film di Chris Wedge con Jane Levy, Lucas Till, Holt McCallany.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: