Leonardo.it

HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Monsieur Lazhar











L’insegnante bravo, buono ed in grado di cambiare umori e volti di una classe altrimenti allo sbando è un grande classico della cinematografia, molto più di quanto lo sia nella letteratura. Di film del genere ne sono stati realizzati in ogni parte del mondo e con ogni variazione possibile, eppure per quanto il rischio di déjà-vu sia sempre dietro l’angolo, una volta seduti in sala e iniziata la proiezione, è facile che si finisca con l’appassionarsi al tutto con grande probabilità anche di lacrimuccia finale. Amiamo l’idea che ci siano persone in grado di mettere la propria cultura al servizio del benessere altrui, non è solo ciò che dice, ma il come lo dice, la capacità di immedesimarsi nell’ascoltatore, l’impegno profuso verso ogni suo giovane interlocutore, lo stesso che avremmo voluto un tempo quando eravamo in classe e che tuttora avidamente desideriamo intorno a noi, che si parli di famiglia come di lavoro.

Monsierur Lazhar segue questa tipologia di canovaccio caratterizzandosi per due elementi: la provenienza dell’insegnante, un algerino dal misterioso passato che ha appena chiesto asilo politico al Canada (la storia è ambientata a Montréal) e per lo shock che la classe ha subito nel prologo del film, ovvero il suicidio della maestra, impiccatasi durante la ricreazione. L’occhio di Monsieur Lazhar, un uomo del sud che si trova ad avere a che fare con l’anche troppo civilizzato Canada francese, serve per indagare sulle contraddizioni di un sistema educativo che, troppo ossessionato dal politically correct, ha perso di vista i veri soggetti del tutto, ovvero i bambini, piccoli adulti in divenire che per il momento devono essere trattati per quello che sono, bambini. L’amabilità di Monsieur Lazhar, persona tanto pragmatica quanto umile, viene perfettamente resa sullo schermo dal volto di Mohamed Fellag, uno dei volti più noti della cultura algerina, con un passato non tanto lontano dal suo Lazhar (nel 1995, dopo lo scoppio di una bomba nel teatro dove stava andando in scena il suo spettacolo, decide di esiliarsi a Parigi). Attorno a lui Philippe Falardeau scrive e dirige una bella pellicola, ironica e toccante allo stesso tempo, che giustamente è arrivata a competere per l’Oscar per il migliore film straniero nel 2012. Al cinema, o in dvd, vale senza dubbio una visione.

a cura di Andrea D'Addio

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Frantz | Il Clan | Dio esiste e vive a Bruxelles | Se permetti non parlarmi di bambini! | Perfetti sconosciuti | Escobar | Le ultime cose | Ben-Hur (V.O.) | Jason Bourne | The Assassin | The Beatles A Hard Day's Night | Il fiume ha sempre ragione | Lolo - Giù le mani da mia madre | Lo and Behold - Internet: il futuro è oggi | Elvis & Nixon | Cadenas | Lo chiamavano Jeeg Robot | I magnifici 7 | Ma loute | Bad Moms - Mamme Molto Cattive | Florida | Taxi Teheran | The Duel Of Wine | La famiglia Fang | Liberami | X-Men: Apocalisse (NO 3D) | The Nice Guys | Troppo napoletano | Tra la terra e il cielo | I magnifici 7 (V.O.) | Alla ricerca di Dory (V.O.) | Demolition - Amare e Vivere | Io prima di te | God's Not Dead | L'estate addosso | The assasination | L'effetto acquatico - Un colpo di fulmine a prima svista | Suicide Squad (NO 3D) | Il libro della giungla (NO 3D) | Come Saltano I Pesci | S Is for Stanley | Tommaso | Un Padre, Una Figlia | Mai stati uniti | Porno & Libertà | I Cancelli del Cielo | Angry Birds - Il Film (NO 3D) | Fiore | New York Academy | Condotta | Ben-Hur (NO 3D) | Il Drago Invisibile (NO 3D) | Bridget Jones's Baby (V.O.) | La teoria svedese dell'amore | Top Cat e i gatti combinaguai | The Beatles: Eight Days a Week - The Touring Years | Zootropolis (NO 3D) | Safari | Alla ricerca di Dory | Il mio domani | L'uomo che vide l'infinito | Fuocoammare | Prima di lunedì | La mossa del pinguino | Il diritto di uccidere | Un amore all'altezza | Man in the Dark | Il bambino che scoprì il mondo | Tutto parla di te | Una Diecimilalire | La corte | Cinema Komunisto | Tartarughe Ninja: Fuori dall'ombra (NO 3D) | Sotto Assedio - White House Down | La pazza gioia | Questi giorni | El abrazo de la serpiente | Bridget Jones's Baby | La Canzone Del Mare | Independence Day: rigenerazione | Noah (NO 3D) | Torno da mia madre | Blair Witch | Heart of a Dog | Frantz (V.O.) | Al posto tuo | Abel - Il figlio del vento | Mia madre fa l'attrice | Laurence Anyways (V.O.) | Ben-Hur | Independence Day: rigenerazione (NO 3D) | Robinson Crusoe | Assolo | Giorno di festa | Trafficanti | Anime nere | Café Society (V.O.) | Indivisibili | L'era glaciale: In rotta di collisione (NO 3D) | Il fascino dell'impossibile | Alla ricerca di Dory (NO 3D) | Café Society | La vita possibile |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Miss Peregrine - La Casa dei Ragazzi Speciali (2016), un film di Tim Burton con Eva Green, Samuel L. Jackson, Asa Butterfield.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: