FilmUP.com > Recensioni > Montparnasse femminile singolare
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Montparnasse femminile singolare

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Leonardo Mezzelani24 maggio 2018Voto: 7.0
 

  • Foto dal film Montparnasse femminile singolare
  • Foto dal film Montparnasse femminile singolare
  • Foto dal film Montparnasse femminile singolare
  • Foto dal film Montparnasse femminile singolare
  • Foto dal film Montparnasse femminile singolare
  • Foto dal film Montparnasse femminile singolare
“Montparnasse - Femminile Singolare”: ovvero verso l’umana ricerca di se stessi.
Paula è rientrata a Parigi dopo una lunga permanenza in Messico, è stata appena lasciata da un fidanzato fotografo che non vuole saperne più nulla di lei e di cui era la musa. Si ritrova così, a 31 anni, sperduta dentro una metropoli che acquisisce sempre più le sembianze di una giungla. Dopo un breve, e comprensibile, momento di crisi la nostra protagonista decide di rimboccarsi le maniche. Inizia così un viaggio alla ricerca di se stessi, verso una stabilità che, ad un certo punto del film, lei stessa definirà “noiosa”. Il problema principale è uno: Paula non sa fare nulla. Non è particolarmente intelligente, per sua stessa ammissione, non ha finito le scuole, e non ha il becco di un quattrino. Addirittura le persone che l’hanno conosciuta non si ricordano di lei perché “il suo viso non dice nulla”. Questa situazione che per la maggior parte delle persone sarebbero la pietra tombale di una qualsiasi iniziativa, per lei è stimolo per iniziare un percorso fatto di volti nuovi, esperienze e delusioni. Sempre avanti, senza paura.

“Montparnasse - Femminile Singolare”, opera prima valsa alla regista Léonor Sérraille la “Caméra d’or” alla 70ª edizione del festival di Cannes, è l’elegante racconto di una ricerca. Paula mente, sempre e comunque, che sia per fare conoscenza con una ragazza che l’ha scambiata per una vecchia compagna di classe o per ottenere un lavoro poco importa. Con in braccio il gatto (che riporta subito alla mente “A proposito di Davis” dei fratelli Coen) del suo ex fidanzato la nostra protagonista vagabondeggia tra becere camere di hotel, case di - estemporanei - amici e di “datori di lavoro”. Tutto in lei è fuori dagli schemi, persino i suoi occhi sono uno di colore diverso dall’altro. Ovunque vada è circondata da donne che le somigliano, praticamente dei sosia, ma più belle, in carriera, con una famiglia; tutto quello che sua madre e sua sorella vorrebbero lei fosse (e che le rimproverano di non essere). Ogni tentativo di Paula di inserirsi in un contesto sociale, come le ricorrenti feste in case e locali, risulta non solo vano, ma dannoso per lei e per gli altri. Non a caso l’unico vero rapporto duraturo nasce da un litigio che abbatte subito il problema del dover fingersi “giusti”. Eppure ogni sbaglio, ogni bugia scoperta, ogni rapporto interrotto bruscamente diventa un mattoncino per la costruzione di un nuovo io.

Guidata dall’elegante regia di Léonor Sérraile, l’attrice Laetitia Dosch (la nostra protagonista) dà vita ad un personaggio vero. Così vero che nel corso del film ci ritroveremo a passare dall’odiarla al volerle bene, non sopportarla di nuovo per poi volerla abbracciare come si fa con una vecchia e “casinara” amica. Perché Paula siamo tutti noi, è la parte che ci vergogniamo a mostrare in pubblico, forse quella più vera.

Il finale di “Montparnasse - Femminile Singolare” è di quelli che tutti vorremmo, quelli che chiudono il cerchio di una storia che, di questi tempi, abbiamo maledettamente bisogno di farci raccontare. Aldilà di ogni categoria, fuori da ogni schieramento ed etichetta, è la vittoria del singolare. Perché, come scriveva più di un secolo fa Nietzsche nel suo Zarathustra, “solo da un grande caos può nascere una stella danzante”.
E forse, l’anno scorso, in quel di Cannes, abbiamo proprio visto nascere una stella, almeno ce lo auguriamo.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
The Children Act - Il verdetto | Cenerentola | Euforia | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Sulle sue spalle | Ovunque proteggimi | Troppa grazia | Conversazioni Atomiche | E' arrivato il Broncio | In guerra (V.O.) | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Piccoli Brividi 2: I Fantasmi Di Halloween | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Mini Cuccioli - Le quattro stagioni | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Il mistero della casa del tempo | Colette | Il ragazzo più felice del mondo | Michelangelo - Infinito | Isabelle | Smallfoot: Il mio amico delle nevi | Notti magiche | Un Affare di Famiglia | Sconnessi | Un piccolo favore | Lo sguardo di Orson Welles (V.O.) | Il dubbio - Un caso di coscienza | The Wife - Vivere nell'ombra | Halloween | La prima pietra | Ride (di Jacopo Rondinelli) | Angel face | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | La Casa dei Libri | Non dimenticarmi | Macchine mortali | La melodie | Hell Fest | Menocchio | Opera senza autore | Colette (V.O.) | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Santiago, Italia | Quello che non so di lei | Dinosaurs | L'uomo che rubò Banksy | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Zanna Bianca (NO 3D) | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | L'appartamento | Tonya | Lazzaro Felice | Robin Hood - L'origine della leggenda | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | La donna elettrica | Johnny English colpisce ancora | Il testimone invisibile | Corpo e anima | A Private War | Oh mio Dio! | Stronger - Io sono più forte | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Roma (V.O.) | Penguin Highway | Smallfoot: Il mio amico delle nevi (NO 3D) | In guerra | Lo Schiaccianoci - Royal Ballet 2017/18 | Bohemian Rhapsody | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | I Villani | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Ulysses: A Dark Odyssey | Il Grinch (V.O.) | I Misteri di Ichnos - La Strega di Belvì | Il vizio della speranza | Up&Down - Un film normale | Mary Shelley - Un amore immortale (V.O.) | Il Grinch (NO 3D) | First Man - Il primo uomo | Terra Bruciata! il Laboratorio Italiano della Ferocia Nazista | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Conta su di me | Lucky (V.O.) | Macchine mortali (NO 3D) | Senza lasciare traccia | Baby Boss (NO 3D) | La fuitina sbagliata | Il castello di vetro | Tutti lo sanno | Richard - Missione Africa | Spider-Man: Un Nuovo Universo (NO 3D) | Orizzonti di gloria | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Widows - Eredità criminale | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Omicidio al Cairo | Red Land (Rosso Istria) | Un giorno all'improvviso | La casa delle bambole - Ghostland | Le Fidèle | La Strega Rossella e Bastoncino | A Star Is Born | Ride | Il Banchiere Anarchico | Non ci resta che vincere | Loving Vincent | Ti presento Sofia | Il senso della bellezza | Summer | Tre volti | Roma | Se son rose | Lo sguardo di Orson Welles | Il Grinch | Dragon Trainer | Ovunque tu sarai | Lontano da qui | La terra dell'abbastanza | Baffo & Biscotto - Missione Spaziale |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Mowgli - Il Figlio della Giungla (2019), un film di Andy Serkis con Rohan Chand, Matthew Rhys,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: