Leonardo.it

 HOMEPAGE News Press | Tutto l'ARCHIVIO

LA PAROLA "NINFOMANE" FA ANCORA PAURA

IN ITALIA NON ESISTE PIÙ LA CENSURA ISTITUZIONALE, MA ESISTE UNA CENSURA PIÙ SOTTILE ED EFFICACE CHE IMPEDISCE A SOGGETTI PERCEPITI COME POTENZIALMENTE SCANDALOSI DI TROVARE SPAZIO SUI MEDIA.

E' quanto sta accadendo in questi giorni al distributore italiano del film VALERIE - DIARIO DI UNA NINFOMANE, Mediafilm Cinema di Milano, che si è visto negare gli spazi per le affissioni del manifesto, che ritrae un busto femminile con una mano che tocca un paio di slip di pizzo. Al grido di "a Roma c'è il Vaticano e non si può", le concessionarie di pubblicità hanno subito fatto marcia indietro quando hanno visto titolo e immagine. All'obiezione che Tommaso Tabarelli, direttore marketing di Mediafilm Cinema, ha mosso a proposito di campagne pubblicitarie di biancheria intima che da anni mostrano lombi e sederi con estrema disinvoltura, la risposta è stata: "Ma le immagini non vengono mai associate alla parola ninfomane. Inoltre, quella foto invita esplicitamente al peccato."

"Siamo perplessi", prosegue Tabarelli, "nel constatare come in Italia ci sia un'onda montante di ipocrita bigottismo che non protesta quando in televisione, in fascia protetta, si vedono vallette vestite come se fossero in spiaggia o reality show in cui seni rifatti vengono mostrati con orgoglio."

Le stesse difficoltà si sono verificate sulla carta stampata. Nonostante oggi si lamenti proprio la scarsa raccolta pubblicitaria, tutti gli spazi pubblicitari sui giornali italiani, a causa della parola ninfomane contenuta nel titolo, sono stati cancellati.

Già in occasione dell'uscita del libro da cui il film è tratto, l'autrice, Valérie Tasso, aveva notato come questa parola scatenasse oscure paure. In una sua recente intervista sul Corriere Magazine, Tasso ha detto: "Si possono fare libri e film con titoli come "Diario di un assassino" e nessuno dice niente. Ci siamo assuefatti agli schizzi di sangue ma ninfomane non si può dire impunemente".

Anche nella Spagna di Zapatero, il manifesto, identico a quello italiano, venne affisso nelle strade per poi essere ritirato dal Comune di Madrid a causa di un preteso errore: sui cartelloni non era infatti specificato, come previsto dalla legge, "pellicola non raccomandata ai minori di 13 anni". Un altro esempio di censura contro la sessualità femminile.

(16 Aprile 2009)


<< Ritorna all'elenco dei Comunicati Stampa.

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Sconnessi | La vedova Winchester | Chiamami col tuo nome | Bigfoot Junior | Cinquanta sfumature di Rosso | La vedova Winchester (V.O.) | La ruota delle meraviglie | L'ultima discesa | Lasciati Andare | L'ordine delle cose | Benedetta Follia | Black Panther (NO 3D) | Kong: Skull Island (NO 3D) | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Belle e Sebastien | Il filo nascosto | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | The Startup - Accendi il tuo futuro | The Post | Cars 3 (NO 3D) | L'Insulto | Finalmente Sposi | Ammore e malavita | Corpo e anima | San Valentino Stories | Downsizing - Vivere alla grande | Wonder | Crimson Peak | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water (V.O.) | The Party | La Tenerezza | The Party (V.O.) | Morto Stalin se ne fa un altro | Paddington 2 | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Belle & Sebastien - L'avventura continua | Anime nere | Gramigna | Gatta Cenerentola | Morto Stalin se ne fa un altro (V.O.) | Hannah (V.O.) | Belle & Sebastien - Amici per sempre | Il vegetale | Coco | Jumanji: Benvenuti nella Giungla | Insidious: L'ultima chiave | Noi Siamo Tutto | Ore 15:17 - Attacco al treno | Tutti i soldi del mondo | Ferdinand (NO 3D) | Napoli velata | My Name Is Emily | Il filo nascosto (V.O.) | Suburbicon | Omicidio al Cairo | Poesia senza fine | Figlia mia | Dancer | Justice League (NO 3D) | Chiamami col tuo nome (V.O.) | Black Panther | The Square | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | La forma della voce | Sami Blood | C'est la vie - Prendila come viene | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | The Disaster Artist | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Tre manifesti a Ebbing, Missouri (V.O.) | Bande A Part | L'uomo sul treno - The Commuter | Ella & John - The Leisure Seeker | 120 battiti al minuto | Black Panther (V.O.) | Maze Runner - La rivelazione | Made in Italy | Jumanji: Benvenuti nella Giungla (NO 3D) | The Butler - Un maggiordono alla Casa Bianca | A Casa Tutti Bene | Vittoria e Abdul | Monster Family | L'incantesimo del drago | 50 Primavere | L'intrusa | Hannah | Coco (NO 3D) | Come un gatto in tangenziale | Easy - Un viaggio facile facile | Antichrist | Sono tornato | Maze Runner - La rivelazione (NO 3D) | I primitivi | L'ora più buia | Caravaggio - L'anima e il sangue | The Disaster Artist (V.O.) | Final Portrait - L'Arte di essere Amici | Il Premio | Un sacchetto di biglie | Loveless | Veleno | Vampiretto | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Nome di donna (2018), un film di Marco Tullio Giordana con Cristiana Capotondi, Valerio Binasco, Adriana Asti.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: