cor FilmUP - News Press: CARLO FUSCO AL CINEMA DAL 16 LUGLIO CON PRIGIONIERI DI UN SEGRETO
Leonardo.it

 HOMEPAGE News Press | Tutto l'ARCHIVIO

CARLO FUSCO AL CINEMA DAL 16 LUGLIO CON PRIGIONIERI DI UN SEGRETO

IL REGISTA LUCANO CARLO FUSCO SI APPRESTA A TORNARE NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE IL 16 LUGLIO, CON IL FILM "PRIGIONIERI DI UN SEGRETO".

Questo progetto nasce da un soggetto di Gabriele Reale coadiuvato da Sauro Roma, che ne ha curato la sceneggiatura. Una pellicola a carattere sociale che vede impegnati attori di rilievo della cinematografia italiana, come Franco Nero e Tony Sperandeo, affiancati a giovani promesse del cinema nostrano, vedi Ciro Petrone e Giulia Elettra Gorietti. Temi della pellicola sono il bullismo e la criminalità, che rendono sempre di più ostaggi le menti della gioventù di oggi, specialmente se specchio di una realtà disagiata e difficile. Ed è questo il caso di Stefano che, protagonista della vicenda il cui ruolo è stato interpretato da Andrea Iervolino, da piccolo bullo problematico si appresta a divenire il boss di una giovane banda criminale.

Il narrante della storia di Stefano è il grande Franco Nero, nei panni di un barbone saggio ed anche un po' filosofico. Sfondo della narrazione non poteva che essere un non-luogo ai confini della realtà e del tempo: un cimitero di automobili. Sarà un provvedimento della Preside a far allontanare definitivamente Stefano dall'istituzione, che avrebbe potuto proteggerlo e dirigerlo verso il mondo giusto: avanti a lui ora vedrà solo un futuro fatto di illegalità e violenza. Il culmine lo raggiungerà quando forma, insieme al suo unico amico Marco (Rosario Ruotolo) e a Ciro, uno scapestrato dal grilletto facile (Ciro Petrone). Parallelamente a questa vita criminale, Stefano ha modo di conoscere la sfera del sentimento, quello dolce dell'amore: questo grazie all'incontro con Mary, ragazza dolce e sensibile interpretata dalla brava Giulia Elettra Gorietti. Ma la vita criminale di Stefano continua e in maniera così capillare da attirare l'attenzione di un boss della mafia, Don Alfredo, che non poteva essere interpretato che dal bravissimo Tony Sperandeo. Coinvolge nelle attività della banda anche Mary, ma la vita della sua "famiglia criminale" è destinata ad un triste epilogo: il suo amico Marco muore di overdose e Stefano è sempre di più intrappolato in quella vita, fatta di scelleratezze, con i suoi debiti d'onore verso Don Alfredo.

E quando Stefano si convince, grazie a Mary che, stanca di condurre quel tipo di vita, contrasta l'attività criminale della banda, di far di tutto per cambiare vita, si rende conto di quanto il vicolo in cui si è inserito dall'infanzia ormai sia troppo cieco e privo di vie d'uscita, per lui. Nell'ultimo colpo commissionato alla banda, Ciro perde la vita e Stefano viene condotto in carcere. Una strage. A farne le spese sarà anche la storia d'amore tra Stefano e Mary: per amore, Stefano sarà costretto ad allontanarla da lui, e questo permetterà a Mary di rifarsi una vita, serena e soddisfacente. Durante il periodo di detenzione in carcere, Stefano avrà come unico ricordo del suo passato lei, Mary: un'immagine dolce, ma anche amara per lui, e motivo di struggimento e di sensi di colpa. Sarà un diario a custodire gelosamente i ricordi e i pensieri di Stefano in carcere e, per questo, sarà oggetto della curiosità di Don Vito, un boss in carcere. Don Vito ha un unico pensiero: crede che impossessandosi del diario avrebbe scoperto informazioni riservate sui capi della mafia ancora in libertà. Doveva far di tutto per arrivare a quel diario; per questo, cerca anche di servirsi di Paolo, detto Sagrestano, interpretato da Gabriele Reale, compagno di cella di Stefano e legato a lui da una profonda amicizia nata e cresciuta tra le sbarre di una cella.

E l'amicizia di Stefano è un qualcosa che il Sagrestano non può tradire, a costo anche della propria vita: disobbedisce agli ordini del boss e verrà brutalmente ucciso da alcuni mandatari di Don Vito. Ad interpretare uno degli esecutori troviamo Alfredo Li Bassi che ricordiamo in "Mary per sempre", "Ragazzi fuori" e "L'infiltrato". La vita da carcerato, con le sue dure gerarchie e i suoi soprusi ingiustificati, nonché l'omicidio del suo compagno di cella nonché grande amico, costringeranno il protagonista ad una riflessione introspettiva molto profonda. Ma le difficoltà per Stefano non finiscono qui: una volta saldato il suo debito con la giustizia, sarà il mondo che ha lasciato fuori a presentargli i suoi conti.

"Oltre ad essere un attore, scrivo ed è una cosa che mi piace molto. Questo soggetto nasce nell'inverno 2006, pensando a quello che può significare l'amicizia che nasce tra due compagni di cella e quanto può essere importante un legame così forte in una circostanza così difficile da vivere e condividere." Parla così Gabriele Reale, appunto ideatore del soggetto che fa da fulcro della sceneggiatura del film, nonché attore all'interno dello stesso, rivestendo un ruolo di primo piano nella vicenda. Interpreta l'amico di cella del protagonista: "L'amicizia forte che il mio personaggio allaccerà con Stefano, il protagonista, sarà di importanza vitale per entrambi per riuscire a sopravvivere a quella vita carceraria fatta di regole dure in un sistema ai limiti dell'illecito - continua Gabriele - e Paolo sarà pronto ad aiutare quel giovane che, uscito da lì, vuole una nuova vita." L'ultima considerazione di Gabriele è a riguardo della produzione indipendente che sforna attori emergenti di grande talento, ma sempre troppo ai margini della grande distribuzione.

"Negli ultimi anni i film-maker indipendenti hanno fatto passi da gigante. C'è molto talento a riguardo e con tanti sacrifici si sono riusciti a tirare fuori progetti di alta qualità, anche con grandi sacrifici da parte delle produzioni. Io attingerei molto dalla realtà cinematografica indipendente, dove nascono talenti veri; questo per dare anche un cambio generazionale a un cinema dove possiamo vedere lavorare sempre le stesse facce e dove si investe sempre meno sui ragazzi usciti dalle Accademie. In una simile situazione a catena, anche le grandi distribuzioni vengono coinvolte, a discapito, appunto, delle produzioni indipendenti".

SI ringrazia la Responsabile Ufficio Stampa Gabriele Reale, Paola Chiaraluce (02 Luglio 2010)


<< Ritorna all'elenco dei Comunicati Stampa.

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
L'uomo di neve | Paddington 2 (V.O.) | Mazinga Z - Infinity | The Rocky Horror Picture Show | La tartaruga rossa | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Ogni tuo respiro | Daddy's Home 2 | Noi Siamo Tutto | Loving Vincent | Ammore e malavita | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Lion - La strada verso casa | Paterson | Star Trek Beyond (NO 3D) | Ferdinand (NO 3D) | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | Il senso della bellezza | Finché c'è prosecco c'è speranza | Gli eroi del Natale | L'Insulto | Gli sdraiati | Cars 3 (NO 3D) | Smetto quando voglio | Star Wars: Gli ultimi Jedi (V.O.) | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Riccardo va all'inferno | Gli Incredibili - Una normale famiglia di super eroi | Star Wars: Il Risveglio della Forza (NO 3D) | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Lasciati Andare | Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo | La signora dello zoo di Varsavia | Ratatouille | La Tenerezza | Il Premio | Sami Blood | My Little Pony: Il Film | Bosch - Il giardino dei sogni | Ritorno in Borgogna | Poveri ma ricchissimi | Due sotto il burqa | Nico, 1988 | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Natale da Chef | Poveri ma ricchi | Gramigna | La casa di famiglia | Egon Schiele: Death and the Maiden | Suburbicon (V.O.) | Star Wars: Gli ultimi Jedi | La ruota delle meraviglie (V.O.) | Super vacanze di Natale | Suburbicon | Seven Sisters | Gomorra 3 - La serie | Terapia di coppia per amanti | La botta grossa | Nut Job 2: Tutto molto divertente | Rosso Istanbul | Assassinio sull'Orient Express (V.O.) | Monster Family | L'incredibile vita di Norman | Kong: Skull Island (NO 3D) | Mine | Due sotto il burqa (V.O.) | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | La ragazza nella nebbia | Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite | Anime nere | L'intrusa | Il palazzo del Viceré | Loveless | La ruota delle meraviglie | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | Caccia al tesoro | Non c'è campo | Forza maggiore | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Detroit (V.O.) | Uninvited - Marcelo Burlon | Gatta Cenerentola | The Void - Il vuoto | Thor: Ragnarok (NO 3D) | My Little Pony Equestria Girls | Tiro libero | Gifted - Il dono del talento | La La Land | Vita da giungla: alla riscossa! - Il film | Good Time | Figli della libertà | Justice League (NO 3D) | Sieranevada | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Free Fire | Veleno | Assassinio sull'Orient Express | Borg McEnroe | Manifesto | Happy End | Chi ha incastrato Roger Rabbit | Una Donna Fantastica | Detroit | Paddington 2 | Ferdinand | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | The Place | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Vittoria e Abdul | Vampiretto | L'altro volto della speranza | Lego Ninjago Il Film (NO 3D) | Amori che non sanno stare al mondo | The Square | Il domani tra di noi | Mistero a Crooked House | Angry Birds - Il Film (NO 3D) | Il Drago Invisibile (NO 3D) | Una questione privata | L'altra metà della storia |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Corpo e anima (2017), un film di Ildikò Enyedi con Morcsányi Géza, Alexandra Borbély, Zoltán Schneider.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: