Leonardo.it

FilmUP.com > Recensioni > Lego Ninjago Il Film
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Lego Ninjago Il Film

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato08 ottobre 2017Voto: 6.5
 

  • Foto dal film Lego Ninjago Il Film
  • Foto dal film Lego Ninjago Il Film
  • Foto dal film Lego Ninjago Il Film
  • Foto dal film Lego Ninjago Il Film
  • Foto dal film Lego Ninjago Il Film
  • Foto dal film Lego Ninjago Il Film
Non è solo la perenne lotta tra il bene e il male ad essere messa in evidenza nella nuova pellicola d’animazione dei registi Charlie Bean e Paul Fisher, ma anche quella tra padre e figlio. Nel film “LEGO NInjago” il giovane Lloyd, alias il Ninja Verde, insieme ai suoi amici, è chiamato a difendere Ninjago City guidati dal Maestro di kung fu Wu. Il loro compito è quello di sconfiggere il signore della guerra Garmadon, il padre del protagonista. Questa sarà la resa dei conti per una squadra grintosa ma indisciplinata di ninja che si mette alla prova: ognuno deve imparare a controllare il proprio ego e lavorare insieme per scatenare la propria vera potenza. Nel cast vocale ricordiamo la presenza di Dave Franco, Olivia Munn, Jackie Chan, Justin Theroux e Michael Peña.
Charlie Bean e Paul Fisher sono i registi del terzo film dedicato al mondo dei mattoncini Lego, un progetto che poteva dimostrarsi al pari del successo ottenuto da “LEGO Batman - Il film”, ma che in realtà non convince e manca di soddisfare tutte le aspettative. Ma partiamo dal ritmo narrativo altalenante che non è in grado di mantenere l’attenzione di un pubblico di bambini per tutta la durata della pellicola. Questo perché a lungo andare si perde anche quella verve comica che è molto marcata nella prima parte del film. Nella sua seconda parte, invece, la possibilità di ridere per i più piccoli è limitata dal bisogno dei due registi di raccontare tutto e troppo in poco tempo, toccando anche temi universali e di grande importanza e attualità. Insomma, si arriverà ad un punto in cui ci renderemo conto che “LEGO NInjago” ha assunto un risvolto fin troppo pesante per appassionare il suo pubblico di riferimento. L’attenzione, inevitabilmente, viene a mancare, nonostante siano presenti battute brillanti, alternate ad alcune già sentite fin troppo nel panorama cinematografico, che però il più delle volte non riescono a rendere giustizia alla comicità della scena e a far ridere di gusto un ipotetico spettatore, facendo così risultare l’intera vicenda un po’ piatta. Tra l’altro, è bene dire che una certa prevedibilità è evidente in alcuni momenti mostrati della storia, perché sono scene che, per quanto possano suscitare un sorriso nel pubblico, sono poco originali.
Ma la pellicola ha in sé anche aspetti positivi. Tra questi, una buona caratterizzazione dei personaggi, ognuno con il proprio carattere, linguaggio e stile. Sono tratti che li rendono riconoscibili a tutti, anche perché presentano elementi che richiamano il colore della loro “armatura” da Ninja. Altro aspetto che colpisce è la costruzione degli ambienti, o meglio l’attenzione al dettaglio che si evidenzia guardando “LEGO NInjago”. Anche la colonna sonora frizzante e movimentata dona un tocco in più al film d’animazione, che presenta una fotografia nitida e dalle tonalità intense. Insomma, a livello visivo è molto ben fatto.
La pellicola di Charlie Bean e Paul Fisher mira anche al cuore dei più piccoli, dandoci scene toccanti (non abbastanza da riuscire a rendere empatici i personaggi). Eppure, grazie a questi momenti di maggiore intensità, riusciamo a capire cosa si cela nell’animo del protagonista, da sempre in lotta con il padre, dal quale lui sostiene di volersi allontanare. Sappiamo bene però che quando si tratta di un membro della famiglia, qualsiasi male ti abbia fatto in passato, passa in secondo piano. Non si può scegliere chi amare, non si può scegliere la propria famiglia, ma si può comunicare e cercare un modo per risolvere il problema. A volte la comunicazione può essere tutto, perché odiare qualcuno, tenersi dentro il dolore, non serve a nulla.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Nico, 1988 | Loving Vincent | Raffaello - Il principe delle Arti | Kong: Skull Island (NO 3D) | La vita in comune | Paddington 2 | Seven Sisters | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Una Donna Fantastica | Il mio Godard | Ogni tuo respiro | Vittoria e Abdul | Mazinga Z - Infinity | Star Wars: Il Risveglio della Forza (NO 3D) | Nut Job 2: Tutto molto divertente | La ruota delle meraviglie | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Finché c'è prosecco c'è speranza | Una doppia verità | Happy End | La Tenerezza | My Little Pony: Il Film | Assassinio sull'Orient Express (V.O.) | Noi Siamo Tutto | Il Premio | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | La battaglia dei sessi (V.O.) | Blade Runner 2049 (NO 3D) | L'ordine delle cose | Rosso Istanbul | La fuga | Amori che non sanno stare al mondo | Gatta Cenerentola | Il domani tra di noi | Nut Job - Operazione Noccioline (NO 3D) | Ammore e malavita | Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo | Lion - La strada verso casa | La lucida follia di Marco Ferreri | L'altra metà della storia | La scoperta dell'alba | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Madre! | Ritorno in Borgogna | Gifted - Il dono del talento | Gli sdraiati | L'inganno | The Void - Il vuoto | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Super vacanze di Natale | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | La ragazza nella nebbia | Star Wars: Gli ultimi Jedi | Manifesto (V.O.) | Walk with Me | Personal Shopper | L'arte viva di Julian Schnabel | Detroit (V.O.) | L'Insulto | Moda Mia | My Name Is Emily | Suburbicon (V.O.) | Aspettando il Re | Transamerica | L'intrusa | La signora dello zoo di Varsavia | Mr. Ove | Silence | Good Time | La botta grossa | Poveri ma ricchissimi | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Il colore nascosto delle cose | Paterson | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Due sotto il burqa | Justice League (NO 3D) | Suburbicon | Gramigna | Due sotto il burqa (V.O.) | The Startup - Accendi il tuo futuro | Thor: Ragnarok (NO 3D) | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | Loveless | Gli eroi del Natale | Caccia al tesoro | Veleno | Bosch - Il giardino dei sogni | L'equilibrio | Borg McEnroe | Anime nere | Star Wars: Gli ultimi Jedi (V.O.) | Natale da Chef | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Egon Schiele: Death and the Maiden | Assassinio sull'Orient Express | Non uno di meno | The Square | Gomorra 3 - La serie | Sami Blood | Interceptor | Manifesto | Il palazzo del Viceré | The Place | The Teacher | La battaglia dei sessi | Tutto quello che vuoi | Vite al Centro | Detroit | Moonlight | Mistero a Crooked House | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | L'incredibile vita di Norman | Terapia di coppia per amanti | La forma della voce | Il diritto di contare | Auguri per la tua morte | Flatliners - Linea mortale | Dunkirk | Life, Animated | Lasciati Andare | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Daddy's Home 2 | Io sono Li | La ruota delle meraviglie (V.O.) | 50 Primavere | Il Grande Dittatore |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Due un po' così (2016), un film di Daniele Chiariello con Elio Angelini, Paolo Granci, Peppe Servillo.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: