FilmUP.com > Opinioni > Io non ho paura
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Io non ho paura

Opinioni presenti: 227
Media Voto: Media Voto: 8.5 (8.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: intervista.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Un film molto bello!!!

(9/10) Voto 9di 10

Ho visto questo film proprio l'ultima settimana di scuola della terza media e devo dire che mi è piaciuto davvero tanto per vari motivi: è molto bella l'ambientazione nei campi di grano, sono bravi e simpatici i bambini protagonisti (soprattutto Michele) e, in ultimo luogo possiede una morale molto significativa: i bambini sono molto più buoni e coraggiosi degli adulti e l'amicizia per loro è la cosa più bella e importante.



Maria Chiara, 13 anni, Roma (RM).




Salvadores ed Amanniti restano grandi.

(8/10) Voto 8di 10

Forse è vero che qualcosa stona ma fare una riduzione di una storia così complessa non è facile. Comunque il pubblico alla fine del film era ammutolito. La tragedia c’era tutta. La morte, l’unica cosa certa della nostra vita, la accogliamo sempre con sorpresa e ne restiamo scandalizzati come se non ne sapessimo nulla. Questo concetto è valido anche per il male, al quale tutti i personaggi del film sembrano abbonati. Nessuno escluso. Tranne forse il prete al funerale. Salvadores ed Amanniti restano grandi.



Maurizio, 51 anni, Roma (RM).




Il miglior film italiano degli ultimi anni

(10/10) Voto 10di 10

C’era una volta un paese del Sud baciato dal sole e le cui messi biondeggiavano sotto un immenso cielo blu, appena striato da bianche nuvole.C’era un bambino di dieci anni, bruno di capelli e di carnagione, dal profilo fiero e sicuro.Vicino al paese, lì dove le spighe sono più bionde che mai, dove sono più fitte, quasi impenetrabili, c’era una casa abbandonata. Accanto alla caasa diruta c’era un buco, nero e profondo come la più cupa disperazione. Dentro al buco c’era un bambino, biondo e spaventato come una bestiola ferita. Il bambino era cieco dalla paura e per la luce alla quale non era più abituato. Lo avevano gettato lì degli esseri che sembravano persone perchè avevano le fattezze degli umani, assomiglaivano così tanto a mamma e papà. Ma dietro il loro sguardo dolce, dietro i loro gesti affettuosi, nascondendo un’anima nera come quel del pozzo scavato nella terra. Non erano uomini, erano orchi. L’ultimo film di Gabriele Salvatores, tratto dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti – anche sceneggiatore – è un film attualisimo perchè parla dellì’infanzia violata, dei difficili rapporti familiari, della cieca cupidigia che non si fema di fronte þ niente e nessuno. Il regista ci racconta la storia con una narrazione fluida che procede senza scossoni, scandita delle frequenti dissolvente al nero e delle riprese con la steadycam che sfiora i lucenti campi di grano. Giuseppe Cristiano, nelle parti di Michele il protagonista, regge bene la difficile prova mostrando qualità che con l’avanzare del film si apprezzano piano. Un’eccessiva lunghezza ed una scarsa dinamicità delle scene più concite rendono l’opera a tratti un pò paesante. Cosi come convince poco il personaggio interpretati da Diego Abatantuono – peraltro ottima la sua prova -, troppo simile ai personaggi divertenti e scanzonati dei precedenti film di Salvatores da risulatare poco credibile come capo di una banda di malviventi. Comunque, “Io non ho paura “ rimane un film valido e molto interessante, da vedere per assistere al finale avvincente della partita tra Orchi contro Angeli.



Filippo, 35 anni, Ravenna.




Magnifico

(10/10) Voto 10di 10

Salvatores è molto bravo a far parlare le immagini, immagini che spesso esplodono di colori. La prima sequenza ti catapulta da un fosso buio ad un bellissimo, giallissimo, campo di grano. Poi scoprirò che siamo in Basilicata. I paesaggi sono mozzafiato. Incontro con un gruppo di bambini che giocano in campagna. C'è il capo del gruppo, quello che fa "il cattivo" e viene rispettato da tutti. Viene introdotto Michele, ragazzino di dieci anni, il più buono e introverso del gruppo. Michele corre con la sua bicicletta. I paesaggi sono sempre suggestivi, anche se a volte ridondanti, al limite dal diventare inutili, per quanto belli. Michele si imbatte in una buca coperta che nasconde un bambino, segregato. Scappa, ha paura. A casa, nella notte e sotto le lenzuola, riversa le sue fantasticherie infantili su un quaderno: li sopra scriverà la storia di questo incontro improvviso. Il film lo si vede attraverso gli occhi di Michele. Poi c'è la famiglia: un padre baffuto, la mamma "mediterranea" (bellissima), la sorellina. Meravigliose immagini continuano a mostrarsi, quasi fossero fotografie, fotografie di un racconto illustrato. Michele scopre che i suoi genitori fanno parte della banda di persone che ha nascosto quel bambino. Non sa perché, ma vuole aiutarlo. Si crea un legame tra coetanei. Nel frattempo i genitori e la banda seguono alla TV l'evolversi delle ricerche. La tensione resta sempre alta, e non mancano un paio di forti sussulti. Icone (il papà del sud, il milanese, l'allevatore di maiali), immagini, simboli (gli animali morti e non). Il finale mi conquista, è il film resta una storia coinvolgente e ben raccontata.



Davide, 16 anni, Reggio Calabria.




Io non ho paura...

(10/10) Voto 10di 10

il film "Io non Ho Paura" mi colpì molto sin dalla prima volta che lo vidi in sala. la televisione non può rendere l'idea di cosa sia stato vedere sullo schermo cinematografico le distese di grano che caratterizzano tutto il film, i luoghi in cui è ambientata l'opera di ammaniti e la regia di un grande regista come Salvadores, che non scelse per questo film attori professionisti, se non tra gli adulti, mantenendo la sua fedeltà a Diego Abatantuono, un po' come Tim Burton fa con l'americano Johnny Depp; Bhè credo siano questi gli elementi che caratterizzano "Io non ho Paura" come un gran bel film. La colonna sonora, basata soprattutto su strumenti ad arco e magistralment composta da Ezio Bosso, altro non fa che enfatizzare i momenti topici della pellicola.



Luca, 20 anni, Brescia.





Sfoglia indietro   pagina 1 di 46   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: intervista.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
La donna dello scrittore | Il prigioniero coreano | Renzo Piano: l'architetto della luce | Tutti lo sanno | Smallfoot: Il mio amico delle nevi (NO 3D) | Il Tuttofare | A Quiet Passion | Il ragazzo più felice del mondo | Mary Shelley - Un amore immortale | 7 sconosciuti a El Royale | Halloween - La notte delle streghe | Lazzaro Felice | Bernini | Thugs of Hindostan | Il giovane Karl Marx | Pupazzi senza gloria | Transfert | A-X-L - Un'amicizia extraordinaria | Zen sul ghiaccio sottile | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico | Overlord (V.O.) | Millennium - Quello che non uccide | Dogman | Searching | Babylon Sisters | Resta con me | Titanic (NO 3D) | Animali Fantastici e Dove Trovarli (NO 3D) | Baffo & Biscotto - Missione Spaziale | Isis, tomorrow. The lost souls of Mosul | La fuitina sbagliata | BlacKkKlansman (V.O.) | Menocchio | Quasi amici - Intouchables | Benvenuti a casa mia | Fahrenheit 11/9 | Una storia senza nome | L'ordine delle cose | La terra dell'abbastanza | Opera senza autore | Universitari - Molto più che amici | Visages villages | In viaggio con Adele | Beate | Up&Down - Un film normale | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Ritratto di Famiglia con Tempesta | The Domestics | Nureyev | Summer | Nessuno come noi | Resina | Il settimo sigillo | Zanna Bianca | The Children Act - Il verdetto (V.O.) | Euforia | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Il balletto del Bolshoi: La Bayadère | A Voce Alta - La Forza della Parola | Overlord | Femmina folle | L'uomo che uccise Don Chisciotte | First Man - Il primo uomo (V.O.) | Girl (V.O.) | Soldado (V.O) | 1945 | La verità, vi spiego, sull'amore | Il presidente (V.O.) | La scuola serale | La ragazza dei tulipani | First Man - Il primo uomo | Il mio Godard | Conversazione su Tiresia | Hunter Killer - Caccia negli abissi | Salvador Dalì - La ricerca dell'immortalità | Chasing Ice | Achille Tarallo | Un Affare di Famiglia (V.O.) | Una folle passione | La Casa dei Libri | Disobedience (V.O.) | Gravity (NO 3D) | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Sembra mio figlio | Zombie contro Zombie | Don't Worry | Tutti in piedi | Hunter Killer - Caccia negli abissi (V.O.) | A Star Is Born | Le ereditiere | L'Insulto | A Star Is Born (V.O.) | The Wife - Vivere nell'ombra (V.O.) | Piccoli Brividi 2: I Fantasmi Di Halloween | Il complicato mondo di Nathalie | Tonya | The Predator (NO 3D) | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico (V.O.) | Uno di famiglia | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Angel face | Iris | Il potere dei soldi | Una Donna Fantastica | Lo schiaccianoci e i quattro regni (V.O.) | L'albero dei frutti selvatici | Senza lasciare traccia (2016) | Perez. | Il presidente | BlacKkKlansman | Sulla mia pelle | Venom (NO 3D) | La diseducazione di Cameron Post (V.O.) | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Marina Abramovic: The Artist Is Present | The Happy Prince | Arrivederci Saigon | Disobedience | La Casa dei Libri (V.O.) | The Wife - Vivere nell'ombra | Halloween | Girl | Otzi e il mistero del tempo | Il sacrificio del cervo sacro | Guardiani della Galassia Vol. 2 (NO 3D) | Finche' nozze non ci separino | Il Violinista del Diavolo | Quello che non so di lei | #Ops - L'Evento | Illegittimo | Senza lasciare traccia | Un Affare di Famiglia | Notti magiche | Ti presento Sofia | The Reunion | Papa Francesco - Un uomo di parola | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | Easy - Un viaggio facile facile | Soldado | Sogno di una notte di mezza età | Lissa ammetsajjel | Tutti lo sanno (V.O.) | Lo schiaccianoci e i quattro regni | La stanza delle meraviglie | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Lucky | Johnny English colpisce ancora | The Children Act - Il verdetto | Ti Porto Io | Cosa dirà la gente | Zanna Bianca (NO 3D) | La Settima Musa | Mr. Long | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Il filo nascosto | Il mistero della casa del tempo | Conta su di me | Un figlio all'improvviso | Hell Fest | Malerba |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer in versione italiana (it) per Twilight (2008), un film di Catherine Hardwicke con Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: